Skip to main content

Full text of "Biblioteca femminile italiana, raccolta, posseduta e descritta dal conte Pietro Leopoldo Ferri padovano"

See other formats


•4\ W 




BIBLIOTECA 

RACCOLTA 
POSSEDUTA E DESCRITTA 

DAL COINTE 

PIETRO LEOPOLDO FEMI 

PADOVANO 



PADOVA 

DUiLl TlìMìiilUFlA CRESCIM 






952671 



uotre ifigcìii///u mulienuti. 
Terenzio, 



Zja BIBLIOTECA FEMMINILE ITALIANA, da me 

raccolta, e in questo T ohimè descritta^ è composta delle 
sole Opere originali o tradotte, in prosa od in verso , die 
le colte mie Connazionali dal decimoterzo secolo sino ai 
giorni nostri dettarono^: e vennero date alla pubblica luce. 

Sono ben lungi dal credere esser elleno tutte a mia 
cognizione^ dirò bensì, che le da me registrate sono quelle 
che con somma cura e studio pel corso di dieci anni tutto 
giorno instancabilmente raccolsi. Nessuno prima di me 
volto aveva il pensiero e le cure ad una femminile nazio- 
nal Biblioteca, e posso asserire eziandio con tutta certez- 
za che veruno per anco può vantare una Collezione di 
simil genere, la quale, se verrà collo scorrere de' tempi 
dagli esteri eseguita, lo sarà certamente dietro il mio 
primo esempio ed impulso . 

J^ olendo poi parlare della presente Bibliografia, che 
forma una parte della mia Biblioteca (dovendo altra parte 
contenere la Biografia delle mie Autrici) dirò: possedersi 



da noi s^arj ed accreditati Dizionarj Biografici di Donne 
Illustri ^ fra i qncdi primeggia ai nostri giorni per connine 
consentimento quello compilato dal Professore Ambrogio 
Levati: ma nessun Dizionario Bibliografico ancora esistere 
in Italia che le sole Opere a stampa di Donne letterate con 
qualche accuratezza descriva. 

Io pertanto mi sono adoperato di farlo come meglio 
per me si è sapulo, animato e consigliato particolarmente 
da due onorati uomini^ miei sincerissimi amici., rapiti di 
fresco alle lettere con sommo cordoglio di tutti i buoni; 
voglio dire i dottissimi Biblioteca/'/ Bartolo/niìico Gamba e 
Fortunato Federici .^ apprezzati asscd perle loro utilisshne 
e laboriosissime Opere di Biografico e Bibliografico ar- 
gomento . 

Si accorgerà spesso il cortese lettore che possedo piìi 
Edizioni d'una medesima Opera^ e ciò nt è sembrato ojh 
portuno consiglio, affinchè^ vedendolo, egli possa confron- 
tare T una coti l' altra per conoscere le sagge e ponderate 
varianti che di tratto in tratto occorse alle loro Autrici di 
fare; e perchè esamiimndo quelle impresse ne'' prischi tctìi- 
pi vedesse come j ossero da me con tutta esattezza contras- 
segnate quelle di maggiore importan za e valore col titolo 
di Rare - Molto rare - Carissime . 

Sono omesse poi nella mia Biblioteca tutte le Opere, 
o Baccolte, le qucdi, benché portino in fronte il nome di una 
(} più Donne ^ si sa che vennero scritte da l^. omini per puro 
loro capriccio. (7 insegna il Fabrizio r//r gli scritti ere- 



iìutì (leìla lì. Jngela da Voi io; no, inorta md ÌùOO^ Jitrojio 
lavoro del buon frate Ariuildo Jraiircscano,, die andava 
notando ciò eli egli asseriva aver itdilo dalla viva voce di 
lei. Le Lettere di molte valorose Donnear, e /e Consolatorie^ 
fra le quali se ne trovano molte attribuite a Donne., sono 
invece tutte opera f//' Ortensio Laudo, come ci avvertono il 
Fontanini e lo Zeno. Ejìnalmente le Lettere di Silvia Dele{,^no 
furono^ come ce ne assicura il Gamba ^ inventate da Gio. 
Giacomo Casanova. 

Le cure diligenti ed indefesse per me adoperate, onde 
colla presente Biblioteca innalzare un nuovo monumento 
alla gloria, del gentil sesso, troveranno, confido., largo fi- 
vore da' miei Connazionali^ in un secolo precipuamente 
nel quale le nostre Donne con tanta alacrità gareggiano 
coi frutti del proprio ingegno ad illustrare questa nostra 
classica terra . 

Il giorno V^ Settembre 1842. 



t£i lE^lliE 



— i — 



'ACCARIGI LlTÌa, di Slena. 

— Componimento Drammatico, e Rime. 

Il Compoiiinicntd Draiuniatico fu scrilto neiroccasione del fausto 
arrivo in Siena delle Loro Altezze Reali il Serenissimo Arciduca d' Au- 
stria Pietro Leopoldo Gran Duca di Toscana, e la Serenissima Infanta 
di Spagna Maria Luisa Gran Duchessa di Toscana. — Queste rime stan- 
no tutte inserite nel Tomo XI della Raccolta Ferrarese di Opuscoli 
ec, lutiti daWAb. Antonio Melloni. — Venezia, 1781 , Stamperia 
Coletti, in 4-° 

— Ode. Per la Promozione alla Sacra Porpora delFE. Prin- 
cipe Cardinale Arrigo Enriquez. 

Sta nella Raccolta delle Poesie Toscane e Latine per la Promo- 
zione dell' Eminentissimo Cardinale Arrigo Enri(|uez Principe di Squin- 
zano. — Camerino 1754, in 4" 1 

rACCORAMBOM-PERETTI Vittoria Virginia, di Gubbio. 

• — Rime. 

Leggonsi fi-a quelle di Alessandro Bovarini, e rlel (ìav. Della Scelva, 
sotto il nome di f'irginia N. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici delle più illustri Rimatrici d" ogni 
if "^^ l'accolti da Luisa Bergalli , Parte Prima, e nella Parte Seconda 
a a pag. ;> sotto il nome di I'^irs;inia N.. Venezia 1726, appresso 
Antonio Mora^-M 12.° / ' »^r 



AGGRAVI Rosalhida. 

— Il Nodo di Rose ^ Decasillabi. 

Nella Strenna Femminile Italiana per l'auno 1 83i> Anno fer- 
zo. — Milano, presso Paolo Rijianionli (^ai|>aiio. Tipografia Pogliani. 
Compilata da (jiaii)l)allisla Cremonesi. 

AGNESI Maria Gaetana, di Milano. 

- Oratio qua ostenditur; Artlum liberallum studia a fem- 
mineo sexu neutiquam abhorrere. Habila a Maria de Ajjnesls 
Rhetorieae operam dante Anno aelatis suae nono nondum 
exacto die 18. Augusti 1727. Ac. adm. Rev. Patri D. Au- 
fjustlno Tolotae C. R. literalissimo Mro, ar praeclarissimo 
Concionatori dicata. — Mediolani in Curia Re[(ia. per Joseph 
Ricljinuui Malalestam Re^^iinn. Ducalemque Typo^raphum, 



L* dazione è pieeediita da una Dedica lalftia alTolola. Alla jiag. 
19. cominciano le leggiatlre Poesie italiane. Ialine, e greche recitale 
neirAccadeniia. 

. — Oratio habita a Maria de Agnesis, Pro StudiisMuIlerum. 

È una ristampa della precedente. Sta nel Libro intitolato: Di- 
scord Accademici di varj Autori viventi intorno agli studj delle 
Donne ec. — Padova 1729. nella Stanijieria del Seminario, in 8." 

— Propositiones Philosophicae. quas crebris disputatlonl- 
bus domi habltis corani clarissiniis \ iris explicabal e\lem- 
pore, et ab objeclls vindlcabal 31aria Cajelalia De Ajjnesiis 
Mediolanensis. — Mediolani 1758, in Curia Regia, per Jo- 
seph Rlchinum Malatestam Regium Ducalemque Typogra- 
phum 5 in 4." — Mollo raro. 

Sono Proposizioni CXCI. — L'Agnesi dedicò il Libro con lettera 
latina che \\ piemise: Ad Uro nobilissimo et litteratissimo Canti' 
Bellono Gomiti Montis Acuti Beccariae, J. C. C. et D-f^rioni 
Jiegiae Civitatis Papiae. 



Institijziom Analitiche ad uso della Gioventù Italiana — 

Milano I74J5, nella PiegìaDucal Corte, voi. 2. in 4."— Bella 
Edizione. 

L'Agiiesì cletlicò questa sua opera alla S. (]. li. M. dell' Augi istiss. 
Imperatrice e Regina Maria Teresa ci' Austria. Il mio solo esemplare 
è fregiato del Ritratto dell' Autrice inciso da G. A. Sasso. 

Il celebre Bartolommeo Gamica nella di lui Serie dei Testi di 
Lingua^ Venezia, i83r), al n." 21 15, registrando fia gli Scrittori del 
Secolo XVIII questa classica Opera scrive : ^engo assicurato che gli 
attuali Accademici della Crusca /*' hanno fatto spoglio per arric- 
chire il nuo^o P^ocabolario. 

— Lettere Latine e Italiane. 

Inserite nell' Elogio Storico di Donila Maria Gaetana Jgnesi 
Milanese, deW Accademia deW Istituto delle Scienze, e Lettrice 
Onoraria di Matematiche nella Università di Bologna. — Milano, 
'791)5 presso Giuseppe Galeazzi, in 8." — L'Elogio è opera del Ca- 
nonico Teologale Antonio Francesco Frisi. . 

AJUTAmCRISTO Elisabetta, di Palermo. 

Alla pag. 10 '7 della seguente Raccolta: Rime in lode deW Il- 
lustrissima ed Eccellentissima Signora D. Giovanna Castriotta , 
Duchessa di Nocera, di diversi Uomini illustri. — Vicoequense, 
i585, presso Giuseppe Cacchi, in 4-° 



ALAMANNI Arcangela, di Firenze. 

— Epistolae ad Zachariam Montium. De piis moribus, et 
felici morte ejus materterae dictae Sororis Stroziae, et aliae 
ad alies. 

Si leggono nella Biblioth. Eccles. T. I. pag. i-yg. 



-4 — 

ALBANI A\ OGADRO Lucia, di Bergamo. 

— Sonetti. 

Stanno fra le Rime di Dispersi eccellenti Jutori Bresciani ec. 
Raccolte da Gh'olanio Rnscelli ec. — Venezia, per Plinio Pietrasanta, 
1 554. in 8.° 

— Rime. 

Si trovano alla pag. i3i della Raccolta di Dionigi Atanagi, in- 
titolata: Rime di Di^'ersi Nobilissimi ed Eccellentìssimi Autori^ in 
morte della Signora Irene delle Signore di Spilimbergo. ec. — 
A'enezia, i56i. ajìpresso Domenico e Gio: Battista fialelli Guerra, 
in S." 

— Rime. 

N'ei componimenti Poetici delle più illustri Rimatiici d'ogni 
Secolo, raccolti da Luisa Bergalli, Parte Prima. — Venezia 1726, 
appresso Antonio .Mora, in 12.° 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo primo delle Rime oneste de" migliori Poeti 
antichi e moderni, scelte da Angelo Mazzoleni ec. Edizione ottava. — 
Bassano. Remondini Tipografo, 1821, in 12.° 



ALBARELLI-YORDONI Teresa, di Verona. 

— Canzone e Cantata Venezia per Francesco Andreola, 

1820, in 4." 

Pubblicale a cura di una Società di Cittacbni di Chioggia pel so- 
lenne ingresso a quella Sede Vescovile di Monsignor Giuseppe Manfrin- 
Provedi. 

— Versi. Padova, pei Tipi della Minerva, 1824. in 8." 

Bella e nitida Edizione, ornata del Ritratto dell'Autrice inciso 
mirabilmente da Natale Schiavoni. 

— Il Pellegrino dell'Adige in Terra-Santa, (1826) Ottave. 



— ò' — 

È slanipalo alla pag. 8() del Libro inlilolalo: Sic la pietosa morte 
di Giulia Capuletti e Romeo Monteccìii^ Lettele critiche di Fi- 
lippo Scolari ec. — Livorno, coi tipi di Glauco Masi. i83 i, in 8." 

— Nuovi Versi Pisa, Fratelli Nistii e C, 185 J, in 8." 

Questo inedito Volumetto di eletti fiori poetici dedicò Alessandro 
Torri all'amico suo Pietro Simeoni. — Bella Edizione. 

— Scherzo Poetico. A Manetta Zambeccari. 

Nelle Poesie di Rimatrici Vi\>enti. — Venezia, i832, in 4-" 

— Epistola. A Franc(^sco Trevisan. 

Nella Raccolta di Poesie in morte di Antonietta Trevisan-Ga 
bardi. — Padova, Tipogi-afia e Fonderia Cartallier, i835, in 8." 

— Terzi>e. a Bennassù Montanari. 

— Terzine. Ad Anna de Fratnick-Salvotti. 

Ma pag. -j e seguenti dell' Ape Anno IJ. Strenna pel Capo 
d^anno i83(.). A cura di G. B. Fontana. — • Verona, Tipografia del 
Gabinetto di Lettura di A. Testori, in 16.° 

— Terzine. 

Nel Serto Femminile in morte di Diodata Saluzzo, Roero di 
Revello. — Torino, Tipografia Baglione e C., i84o, in 8.° 

— Visione. 

^('T Antologia Femminile^ Anno Primo .^ i84o. — Torino, 
presso Giannini e Fiore, Tipografia Canfari, in 12.° 

— Rime varie. 

Si leggono nelle seguenti Operette: 

La Casa ed il Sepolcro del Petrarca in Arquà , Poesie di 
Varj. — Venezia. iSay. 

Poesie e Prose scelte di Donne italiane del Secolo XIX. Rac- 
colte e pubblicate per cura di Giuseppe Vedova ec. Voi. primo. — 
Milano, Tipogr. e Libreria Pirotta e C., i836, in 4-" (l'^diz. in corso). 

Strenna Femminile italiana per Tanno iSS-y. Anno primo. — • 



— 6 — 

Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano. Tipografia Bontauti. — Com- 
pilala (la Opprantlino Arri \ abene. 

UApe. Strenna pel Capo d' Anno i83'j. — Esle. dallo Sta- 
biliiiieiiLo Tipografico di G. Longo. 

Strenna Fcnuninilc italiana per Tanno i83(). Anno terzo. — 
IMilano, presso Paolo Ripamonti Carpano. Tipografìa JVìgliani. — Com- 
pilata da Giambatista (Cremonesi. 

Il Gondoliere. Miscellanea istruttiva e dih'ttevole . Foglio pci-io- 
dico N. i3 a di 3o Mai'zo 183^. Anno settimo. — Venezia ec.. L. 
C^arrer Editore. 

Il Pirata. Foglio periodico. Anno sesto. N. (Si. Martedì 2 VAì- 
lirajo 18.4 I. J>ag. 253. 

Strenna intitolata: Non ti scordar di ine. N. 3. — Milano, 
Valhiidi. in 8." 



ALBERGHETll 31ana. di Venezia. 

— Discorsi sopra li Evaiijjelj correlili nelle Doinenlclie per 
1 anno, cominciando dalla Festa della Santissima Trinila (ino 
alla Quadra^jesima. A[j(jiiml<)vi ([iiaflro alhi nelle tre Donie- 
nlelie di Settuagesima Sessaj;('sima e Ouimpiapcsima. e uno 
dell Incarnazione di nostro Signore. — Padova, per Seba- 
sliano Sardi. 160*6. — Raro. 

L" opera e dedicata alla Nob. Donna Signora Gioxanna liar])aro, 
Superiora delle Dimesse di Murano. 

— Meditazioni divote sopra la Sacra I^issione di N. S. con 
alcuni discorsi ec. — Pado\a., per il Sardi. l6o6. in VI: 

— Paradiso d'Esercizi interm pianlali da Dio per delizie 
dell'Anima sua sposa, nel qual si vedono molti arbori cariclii 
di AÌrlù fi-uttlfere irrl(;ale dal fonie d' eterna vita (iesù (^ro- 
celìsso. e da un fiume, clic in (piatirò rami si divide dolce- 
mente scorrendo il Paradiso tutto Padova, l6J7j per Pao- 
lo Fraiiibotto, in 4." 

L" opera è in j)rosa e versi. — hi principio avvi il ritrailo del- 
rVulrice. 



— Meditaziom divote sopra T Incarnazione del Verbo, e 
dell! Misterj che in essa si contengono. Tomi due in quattro 
parti. — Padova, per Paolo Trambotto, IGJ8, in 12." — Mot- 
to raro. 

Ne fu eseguita la stampa per cura di D. Giulio Antouelli, il quale 
dedieò quest'opera alla JN. 1). Signora Cecilia da Mosto. Alla pag. 120 
tlella seconda parte si leggono varie Canzoni sacre della stessa Alber- 
ghetti. 

— Raccolta di varj Trattati spirituali. — Padova, per il 
Sardi, I6G0, in I2.° 

— GiOJELLO di divote Meditazioni dato in luce da una Ser- 
va di Gesù Cristo. — Vicenza, 1G(M, in 12." 

E la niedcsinia operetta so|)ra citata, e solo vi sta cambiato il 
titolo. 

— Meditazioni divote sopra la Sacra Passione di Nostro Si- 
gnore, ed alcuni Discorsi che fa l'Anima con Gesù ec — Pa- 
dova, per il Sardi, 1661, in 12." — Raro. 

Questa edizione è accresciuta di alcimi Trattati che non si tro- 
vano nella prima del Sardi i(J5{3, i quali stavano manoscritti presso 
la Contessa Faustina Zacco Mojiaca in S. Mattia di Patlova per dono 
prezioso fattole dalla medesima Autrice. — 11 Sartli li aggiunse in questa 
sua seconda edizione, la quale venne dalla sunnominata Co: Zacco tle- 
dicata alla Veneta Nob. Donna Maria Civrani - Zane, con lettera 3 
Apiile 1 G6 1 . 

— Giardino di Poesie spirituali, diviso in quattro parti. — 
Padova, per Pietro Maria Trambotto, 1674, in 8." — Mollo 
raro. 

\i sta premesso il ritratto della pia autrice. — Queste poesie 
furono raccolte dalle dilette sue figlie Signore Dimesse tli i^adova , e 
dopo la morte della loro lienemerita Fondatrice date in luce, e dedi- 
cate a S. E. la Signora Donada Foscari-Gradenigo da Giulia Battara 
Dimessa. Alle lime vi è anteposta una Prefazione che dà bre\e rag- 
guaglio della \ ila e scritti di Maria Alberghetti. 



— 8 — 

— Invito a Bettelemme per adorarvi, come già i sanli Pasto- 
ri, il Bambino Gesù nel Presepio, in 4." F. Y. — Molto raro. 

Sono \ ersetti inipressi a due colonne . Se ne riscontrano alcuni 
esemplari anche in carta turchina. Registrato dall' Ah. Fortunato Fe- 
derici ne' suoi Annali della Tipografia Folpi - Coniiniana alla pa- 
gina 22g, N. 33. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici delle pia illustri Rimatrici d'ogni 
Secolo, raccolti da Luisa Bergalli. Pmte Seconda. — Venezia. 1726, 
appiesso Antonio Mora, in 12.° 



ALBIOSI-MAGGI Ginevra. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici delle più illustri Hi matrici d'ogni 
Secolo, raccolti da Luisa Bergalli. Parie Seconda. — Venezia. 172G. 
appresso Antonio Mora, in 12." 

ALBIZZI-TAGL1A310CHI Barbara, di Firenze. 

— AscANio Errante. Poema. — Firenze, per Landini, 1640, 
in 4.° — 3IoIto raro. 

E scritto in ottava l'inia. ed è una conlinuazioue rouian/esca 
tleir Eneide. 



ALBRIZZI-MARCELLO Teresa di Venezia. 

— I Fiori- Anacreontiche — Trento Stampatore ed Editore, 
1820, in n: 

V Allìrizzi festeggiò con questi Fiori le Nozze del dì lei Iralello 
con la Contessa Pola, dedicando il piccolo mazzolino «illa Sposa con 
graziosissinia lettera. Le Anacreontiche sono Vili. La Rosa, il Gelso- 
mino, la Viola-niamuiola. TElitropio, la Scabiosa vul^o V^edovella, la 



— 9 — 

Bella di NoLle vidimo Maraveggia, T Anemone Rosso dello Adonio, il 
Papavero. 



ALGIATI (degli)- BELLONE Lama, di Milano. 

— Rime. 

Nei Coi///)()/iinie/UL Poetici ec.y raccolti da Luisa Bergalli. Paiie 
Prijiia, — Venezia, l'jsG. 



ALDOBRANDINI Llona, di Firenze. 

— Rime. 

Nei Compojiimcnti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
JMnia. — Venezia. 1726. 



ALDROYANDI Lavinia, di Bologna. 
— Rime. 

Nella Raccolta intitolata: Rime di Diversi in lode di Lucrezia 
Gonzaga. — Bologna. per Gio: Rossi, i585, in 4-° — ^^^ detta Raccolta 
il nome dell' Aldrovandi è così abbreviato: La\>inia Al. Boi. 



ALESSANDRINI AbigaiUe. 

— ScoMBURGA. Novella Storica Bresciana. 

Questa interessante Novella è scritta in ottava rima, e divisa in 
IV. Canti. 

— Giorgio Fitzgèrald. Novella. 

È scritta in prosa. Queste due Novelle stanno nella Strenna Fem- 
minile italiana per Tanno 1889. Anno Terzo. — Milano, presso 
Paolo Ripamonti Carpano. Tipografia Pogliani. Compilata da Giambat- 
tista Cremonesi. 



— IO — 

ALESSI Maria Felice, di Vicenza. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie italiane di Rimatrici f^iventi, raccolte da Teleste 
('iparissiaiio. P. A. — Venezia. 1716, per Sebastiano Goleli , in 8.° 

— Rime. 

Nei Componinienti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parie 
Seconda. — \'enezia, 17 26. 

ALIPRAISDI-NUYOLONA Ortensia, di Mantova. 

— Rime. 

Nel Trofeo della fattoria sacra ec. (De' Curzolari) con di- 
verse Rime raccolte da Luigi Grotto. — Venezia, presso Sigismondo 
Bordocna e Francesco Passiani. iS^i. in 8." 

— Canzone. 

N(^i Compouiiìwiiti Poetici ec. i-accolti da Luisa Bergalli. Palle 
Prima. — Venezia, l'-^t). 



ALI Olimpia, di Cremona. 

— IjETTERA. Sopra la morie e virili della 31;idre Vittoria 
Tousii; Brescia. 1702. in 8.' — Molto raro. 

Questa lettera è diretta dall" \iihice ali" lllusliissima ed l'^.coellcnl. 
Signora D. Viohuite Lomellino-Ooria. 



ALMERICI (DEGLI) Paolina, di Vicenza. 

— Vita, Gesti e Costumi del beatissimo Padre S. Domeni- 
co. Tradotta dal latino.— Vicenza, lòUG, in JL — liaio. 

\ «Mine pubblicala per cura di Suor Osanna Pigafetta, ed indiriz- 
zata con Detlicaloria a Suor Letizia Basadonna Priora del Monasleio 
di S. Domenico. 



Il 



AMATO (d') Antonia Felice, di Palermo. 

— Ghirlanda Celeste di Orazioni devote per coronarne iJit- 
le le opere buone del giorno, offerta alle Sacre Spose del 
Crocefisso — Genova, presso Gior{jio A(jnese, IGJ)2, in 12." 



AMICI (de) Flamminia. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. 343 del l^iinio Libro delle Lettere scritte al 
Signor Pietro aretino da molti Signori, Co/nrcnità, Donne di va- 
lore. Poeti, ed altri Eccellentissimi Spiriti. Divise in due Libri ee. 

— Venezia, per Francesco Mmcolini, i55i, in 8." 

AxMORETTI Maria Pellegrina, di One(;lia. 

— Theses. Ticini Regii. Apud ìlarcum Antoniurn Porro, et 
Joseph Bianchì. \TL Kal. (hiinctil. A. MDCCLXXVll. in ^: 

Stanno alla pag. i. del Liljro intitolato: Laurea della Signora 
M. Pellegrina Amoretti Cittadina di Oneglia . — Pavia , presso 
gli Stampatori Pon'o e Bianclii, in 4-" — Oltre le Tesi che vennero 
tiedicate dall'autrice a S. A. Reale M. Beatrice d'Este, Arciduchessa 
ti' Austria, si leggono in detto Libro tutte le Rime in onore dell" Amo- 
retti dai più distinti Poeti de' nostri giorni dettate , fi-a' quali I^iillano 
(|uelle di Gian -Carlo Passeroni, di Giuseppe; Maria Pagnini, di Giu- 
liano Cassiani, del Cav. D'Llci, di Giuseppe Parini, e finalmente del- 
l'aureo latinista Cardinale Angelo Maria Durini. li ritratto di Maria P. 
Amoretti orna da principio la bella Raccolta. 

— De jure Dotila apud Romanos. Liber singularis. — Me- 
diolain', 1788, apud Joseph Galeatium Regium Tvpographum. 

Quest' opera postuma dell' Amoretti venne pul^biicata per cura 
del di Lei Cugino Carlo Amoretti, il quale la dedicò all'Eccellentissimo 
Commendatore Signore Nicolò Pesci, aggiungendosi un Discorso ai 
Lettori, nel qucJe dà brevemente le notizie degli studj e delle opere 
della Cugina sua. In principio vi sta il ritratto dell'Autrice, 



— 42 — 

ANDREASI Osanna, di Mantova. 

— Libello della Vita sua propria, e de' Doni spirituali da 
Dio a lei collati. Lettere Spirituali XLUI. — Rarissimo. 

Si leggono nella PI fa della Beata Osanna Andreasi^ scritta 
dal P. Girolamo da Mantova Monaco di Monte Olivete. Il Libro è sen- 
za fiontis|)izio. e comincia la stampa alla prima ciu'ta retro^ con queste 
parole: l ia et porta paradisi^ ac omnium virtutitm. 

Il Libello e i Doni stanno inseriti nella Vita scritta dal P. Gi- 
roUuno SLimineiìtovato: le lettere incominciano con la Calta i ic) retro. 
Tutto il i^ibro è di cai'te i56 non numerate. Il mio esemplare è con- 
servatissimo. 

Sotto r ultima pagina del Libro si legge: Impressum praesens 
opus in Civitate Mantuae : per Enidituin vinun Leonardum Bru- 
schum. Anno Domini MCCCCCVII. Die X. Julii. Regnante 
Inclito Principe Francisco Marchione Quarto Invictiss. . in 4° 

— Libello della Vita sua propria, e de' Doni spirituali da 
Dio a lei collati. Lettere Spirituali XLIIL — Molto raro. 

E mia ristampa del sopraccitato. — Bologna, presso Benedetto 
di Ettore. 102^^ in 4-° 



ANDREi:VI Isabella, di Padova. 

— Rime. 

Si trovano alla j)ag. i^S-j della Raccolta di Gio: Battista Liciuo 
intitolata: Rime di Diversi Celebri Poeti dell' Età nostra. — Ber- 
gamo, 1587, per Cornino Ventura e Compagni, in 8.° 

— Mirtilli. Pastorale — Verona, per Sebastiano Dalie-Donne 
e Camillo Franceschini Comp. Li>885 in 8." — Rarissimo. 

L' Autrice dedica la sua Pastorale con Lettera da Verona :> \ 
Febbrajo i588 Alla Illustrissima ed Eccellentiss. Signora Donu.i 
Lavuiia Della Rovere Marchese del Vasto. Essendosi in un solo 
mese smerciate (hd Tipograib tutte le copie, ne fece egli una seconda 
Edizione dedicandola con lettera di Verona 26 Aprile dellamio stesso 
i588 Alla Signora Lodovica Cavaliera Pellegrini. 



— 45 — 

— MiRTiLLA. Pastorale — Ferrara, appresso Vittorio Baldi- 
ni, 1^90, in 8/ — Raro. 

Il Liljro è (li pag. 65 , numei-ate . lìL dedicato dall' autrice alla 
Signora Donna Lavinia Della Piovere, Marcliesa del Vasto. 

— MiRTiLLA. Pastorale Bergamo, 4^D4, per Comin Ven- 
tura, in 8." — Raro. 

Il Libro è di pag. 67, numerate. 

— Mirtilli. Favola Pastorale ec. — Verona , per France- 
sco Dalle -Donne, e Scipione Vargnano suo Genero, ^1599, 
in 12." — Rarissimo. 

Carte 8 non numerate contengono il Frontispizio, la Dedica al 
molto magnifico Signor Melchior Grandi, del Vargnano suddetto, di Ve- 
rona 1 7 Decembre 1 SgS ^ la Dedica posta dairautrice alla prima edi- 
zione di Verona in data 24 Febbraro i588 alla Illustrissima ed Ec- 
cellentiss. Signora Donna Lavinia Della Rovere Mai'chesa del Vasto ^ 
gP Interlocutori della Favola^ ed il Prologo. AUa pag. 1.' principia la 
Mirtilla, e segue sino all'ultima pagina 128. 

— Rime. — Milano, appresso Girolamo Bordoni, e Pietro- 
martire Locami compagni, JGOI, in 4." 

Dedicò l'Andi^eini queste sue Rime al Signor Cardinale S.Gior- 
gio Cintio Aldobrandini. Le prime quattro carte non numerate con- 
tengono A Frontispizio ^'A ritratto dell'autrice, idi Lettera dedicatoria, ed 
mi di lei Sonetto allo stesso Cardinale Aldobrandini diretto. Alla pa- 
gina I cominciano le Rime., ed hanno termine alla pag. 292. Segue 
X Indice dei varii componimenti che termina con la pag. ultima 3i i. 

— M1RTILL4. Pastorale Venezia, 1602. appressoLiicio Spi- 

neda, in 8." 

— PuME. — Milano, appresso Girolamo Bordoni e Pietromar- 
iire Locarni, IG05, divise in due parti, in 12." 

La prima parte è dedicata dall' Andreini al signor Cardinal San 
GiorgioCintio Aldobrandini, e al medesimo è pure dedicatala seconda dai 
tipografi Bordoni e Locarni. Tutte e due le Parti sono ornate del ritratto 
dell' autrice. 



— 4^ — 

— MiRTiLLA. Pastorale. — Milano, per Girolamo Bordoni, e 
Pletromartire Locami, IGOJ, in 12." 

I tipografi dedicarono questa loro edizione aUIllustrissinia Signo- 
i-a Margheiita (basali, e questa è siniilissinia all'altra delle Rime so- 
piaintlicale ilagli slessi tipografi impressa il medesimo anno iC)o5. 

— Madrigali. 

Trovansi nel Libro intitolato: // Gareggianinito Poetico del Con- 
Fuso Acc. Ardito. Madrigali Amorosi. Soavi e Piacevoli. — Venezia, 
a[)j)resso Barezzo Barezzi, i6ii, in 12.° 

— Lettere Venezia, 46 J2, per Sebastiano Combi, in 4." 

È dedicato il Libio dalla sua autrice al Serenissimo Don Carlo 
l^nianuele Duca di Savoja. Carle dieci non numeiate coniprendono il 
FrojiiispizioA'^i^cttCTYi dedicatoria, alcuni componimenti latini ed ita- 
liani in lode dell" Andreini . lia" quali distinguesi lui Sonetto del sommo 
Autore della (Gerusalemme, e la Tavola di tutte le lettere j queste poi 
cominciano alla ])ag. i, e terminano alla i58 eh' è T ultima. L'Edi- 
zione è in carattere corsivo. 

— Lettere , ajjgiuntivi di nuovo li Ragionamenti piacevoli 
ec. — Venezia, 1617, presso Gio: Battista Combi, in 8." 

Edizione somiglianle all' antecedente del Combi. 

— Lettere, con li Ra^jionamenti piacevoli — Venezia, 1624, 
presso Gio: Battista Combi, in 8." 

1 Ragionamenti e Fragmenti ec. hanno un Frontispizio apposito, 
e jìortano la data di Venezia 1625, presso il Combi. 

Lettere, aggiuntivi di nuovo li Ragionamenti piacevoli 

ec. — Venezia, 162^, presso Gio: Battista Combi, in 8." 

Edizione somigliante alle antecedenti. 

— Lettere ec Venezia, 1627, presso Gio: Battista Com- 
bi, in 8." 

— Rime. 



— i^ — 

Alla pag. 319, parie seconda della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni de' pia eccellenti Rimatori 
d\ìgni Secolo. Quarta Edizione. — Venezia, 1713, presso Loienzo 
Baseggio , in 12 ." 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici raccolti da Luisa Bergalli. Parte Se- 
conda. — ^ Venezia, 1726. 

— Sonetto hi lode di Celio Andreiiii suo sposo, autore del- 
la Tragedia: Florinda. 

Sta nel Tomo I. dcWe Notizie Isforic/ie de' Comici Italiani ec. 
Opera di Francesco Bartoli. — Padova. [)er li Conzatti, 1-74*5"^ 12." 

— Scelta di Poesie Erotiche. — Padova , dalla Tipografia 
Crescini, 4822, in S: — Bella Edizione. 

A questa Raccolta procurataci da Jacopo ("rescini, noiìie caro 
alle Muse e alle Lettere, \'i stanno premesse le Notizie sopra Isabella 
Andreini, e le sue Opere, scritte già dal Conte Giammaria Mazzuc- 
chelli ed inserite negli scrittori d'Italia, Voi. I. Par. II. pag. 711. 

— Lettere due. 

Alla pag. 227 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimo sesto raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gaiul3a. — Venezia 
dalla Tipografia di Alvisopoli, i832, in 16." 

— Rime varie. 

Leggonsi riportate da Francesco Zanetti nella Vita dell' autrice 
inserita nel Voi. V. delle Fite e Ritratti delle Donne Celebri d'ogni 
Paese^ opera della Ducbessa d'Abrantes, continuata per cura di Let- 
terati Italiani. — Milano, presso Andrea Ubicini, 1839, Tipografìa 
Nervetti, in 4-'' 



ANGELINI Maria Vittoria, di Roma. 

— Lettere e Canzoni. 

Trovansi nella Fita della Fenerahile Suor Maria Fittoria An- 
gelini Romana Terziaria del! Ordine de' Servi descritta dall'Abate 



^ ^6 — 

(iio: Battista Paciclieltl. — Roma, a spese di Mcol* Angelo Tlnassi, 
i()'-o. in 4-° — ^^ Libro è dedicalo ali" Altezza Serenissima Vittoria 
Granduchessa di Toscana. 

Esercizio di conformità alla volontà di Dio. Tersi. 

Sono inseriti alla pag. i3 e segnenti deir Opuscolo di i6 pag. 
Edizione prima, intitolato: Orazione Universale^ Atti delle Virtù 
T'eologdli ce. — Padova i744- appi'psso Giuseppe Cornino, in 8." 

11 dottissimo Bibliotecario ab. Fortunato Federici, di cui giusta- 
mente si piangerà sempre la immatura perdita, nella sua lodatissima 
Opera: Annali della Tipografia f olpi-Coniijiiana,l?iìdo\a 1809, 
registrò alla pag. 1 89 sotto il }n .° 6 questo prezioso Opuscolo, av^er- 
tendo che se ne impressero alcuni esemplali anche in carta turcliina, 
(come è il mio qui citato) e similmente alla pag. 192 ne registra al- 
tre due Cominiane Edizioni simili a (|uella descritta al N. 6 dell'anno 
i'j44- U"'^ ^^^ stampata nel 174^ ^ ^i appella seconda edizione, l'al- 
tra nel 1749 ed è la terza edizione. 

— Esercizio di conformità alla volontà diDio^ in 4." F.Y — - 
Molto raro. 

Edizione Cominiana. Registrata alla pag. 228 N. 24 dal prelo- 
dato Ab. Federici ne' suoi Annali della Tipografia Volpi-Cominia- 
na. Se ne riscontrano quattro ditierenti Edizioni in 4-° ^d in 8." Sul 
frontispizio leggesi : Composto dalla Jener. Serva di Dio Fialetta 
Rosa Fialetti cerna è uno sbaglio. ÌJ" Esercizio fu composto da Suor 
Maria Vittoria Angelini iiata fanno 1590. cioè 78 innanzi alla Fialetli. 

ANGELINI Teresa. 

— Rime varie. 

Si trovano inserite nella Strenna intitolata: Non ti scordar di 
me. N. 2. 3. — Milano. Vallardi. in 8." 



ANGUISCI0LA-L031ELLL\0 Sofonisba, di Cremona. 

-^ Lettere. 

Stanno nel Voi. I. della Biografia Cremonese, ossia Dizionario 
Storico delle Faiììiglie e Persone per qualsivoglia titolo memorabili 



— n — 

e ciliare spettanti alla Città di Cremona ee. di Vincenzo Lancetti. — 
Milano, 1819, presso Giuseppe Borsoni, in 4-" 

— Letteilì. 

Nel Voi. V. della Raccolta di Lettere sulla Pittura^ Scultura 
ed Architettura, scritte da'' pia celebri personaggi dei Secoli XV. 
XVI. XVIJ. pubblicata da M. Gio: Bottari^ e continuata fino ai no- 
stii giorni da Stefano Ticozzi. — Milano, appresso Giovanni Silvestii, 
1822. in I 2." 

— Lettere due. 

Alla pagina 247 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo 
Decimosesto, raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Ve- 
nezia dalla Tipografia di Alvisopoli, i832, in 16." 

— Lettere. 

Stanno nel Voi. I. de\Y Opera: Florilegio Femminile, compilata 
da Emmanuele Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando. 
1840, in 8.° ( in corso di associazione). 



A?sSALDI-GUALTIERI-BOSCHI Caterina, di Messina. 

— Tersi sciolti. 

Alla pag, 5 de' Poetici Componimenti presentati all' Ab. Giu- 
seppe Beccalossi Bresciano per la laurea da esso riportata in ambe le 
Leggi nel Sacro Collegio di Padova. — Padova, 1771, Stamperia 
Conzatti, in 4-" — In questa Raccolta si comprendono altre Rime di 
celebri autori fi'a' quali i due Padovani Clemente Sibiliato e Melcliior 
Cesarotti. 



ANTONELLI Caterina, di Fano. 

— Rime. 

Nelle Poesie Toscane e Latine per la Promozione alla Sacra 
Porpora dell' Eminentissimo Principe e Cardinale Arrigo Emi' 
quez. — Camerino, 1754, i« 4° 



— «8 — 

ANZELMO Cristina. 

— Gli adgurj per la campagna. Ode. 

Inserita nella Strenna Femminile Italiana per T anno 1 889, 
Anno UI. — Milano, appresso Paolo Ripamonti Carpano. Tipografia 
Pogiiani. Compilata da Giambattista Cremonesi. 

ARAGONA (d') sforza Isabella, di Napoli. 

— Rime. A Giovanni Galeazzo Sforza, Duca di Milano, di 
lei Sposo. 

Stanno inserite fi-a le Rime delV arguto e faceto Poeta Ber- 
nardo Bellincioni Fiorentino . — Impresse nell' inclita Città di Mi- 
lano, 1493, in 4-°-, per Maestro Filippo di Montegazzi detto il Cas- 
sano. — Molto raro. 

— Lettera. Ad Alfonso re di Napoli di lei padre. 

Neir Epistolario intitolato : Del Secretarlo di M. Francesco 
Sansovino ., Libri VII. — Venezia, appresso Cornelio ArriviilDcne , 
i584, i» i6.° 

— Lettera. A Gioyan Giorgio Trissino. 

Nelle Note addizionali poste nel Tomo X. della Fita e Pon- 
tificato di Leone X. di Guglielmo Roscoe ec., tradotta e corredata 
di annotazioni e di alcuni documenti inediti dal Cav. Luigi Bossi Mi- 
lanese. — Milano, Tip. Sonzogno e C, 181 y, in 8." 

— Lettera. Al re suo Padre. 

Alla pag. 9. delle Lettere di Donne Italiane del Secolo XVI. 
raccolte e pujjblicate da Bartolommeo Gamba. — Venezia, Tipografia 
Alvisopoli, 180:2, in 16.° 

ARAGONA (di) Tullia, di Napoli. 

— Rime. Della signora Tullia di Aragona , e di Diversi a 
Lei. — Venezia, presso Gabriel Giolito De Ferrari, '<ò'47, 
in {\: — Rarissimo, 



— 19 — 

L' Autrice dedicò queste sue Rime all' Illusti issima ed Eccellen- 
tissima Signora Leonora di Toledo Duchessa di Fùenze. Fra' Diversi 
che le inviarono Rime ricorderò Girolamo Muzio, Giulio Camillo, Fi- 
lippo Strozzi, Ercole Benti voglio, il Cardinale Ippolito De' Medici, 
Pietro Manelli, il Molza, ed il Varchi. Il Libro è di carte ^o. 

— Dialogo. Della infinità di Amore. — Venezia, appresso 
Gabriel Giolito De Ferrari, 4547, in i6.° — Rarissimo. 

n Libro è di carte 80, -79 numerate e 1' ultima bianca. L'Edi- 
tore Muzio Justinopolitano pose in principio una sua lettera giusti- 
ficandosi con l'Autrice di aver pubblicato detto Dialogo senza il di 
lei assenso. Seguita altra Lettera scritta da Tullia allo Illustriss. Signor 
Cosimo De' Medici Duca di Firenze. 

— Rime. — Venezia, presso Gabriel Giolito De Ferrari, 
4Ò'49, in 8." 

— Dialogo. Della infinità di Amore. — Venezia, appresso Ga- 
briel Giolito De Ferrari e fratelli, 1aò*2, in ^2." — Molto 
raro. 

Tutto il libro è di pag. 84. 

— Rime. — Venezia, presso Gabriel Giolito De Ferrari, 'l-^^T, 
in 8.^ 

— Rime. — Venezia, presso Gabriel Giolito De Ferrari, 
>lò*60, in 12." 

— Il Meschino, altramente detto il Guerrino, fatto in otta- 
va rima. — Venezia, appresso Gio: Battista e Melchior Ses- 
sa fratelli, li>(>0, in 4." — Rarissimo. 

Calie quattro non numerate contengono il Frontispizio , la De- 
dica del LiJDro di Claudio Rinieri Al molto Magnifico ed OnicUissi- 
nio Sig. il Signor Giulio Della Palle Gentiluomo Mantosxino ^ e 
r Avviso ai Lettori dell' Autrice, indi carte 194 numerate comj)ren- 
doiio i trentasei Canti del Poema, stampato a due colonne per pagina 
in carattere corsivo : due cai te in fine non numerate : sulla prima vi sta 
il Registro^ e sotto: In Venezia appresso Giovan Ballista e Mel- 
chior Sessa Fratelli. M. D. LX. L' altra carta è bianca. Li principio 



— 20 — 

ad ogiii Canto avvi mi intaglio in legno rappresentante un tatto allu- 
sivo al Canto che segue. 

Questo Poema Romanzesco è stato scritto anticamente in prosa^ 
è dubbio però se sia di origine italiana . 11 Quadrio ne vorrebbe autore 
certo Maestro Andre a Fiorentino^ ed altri dal francese volto in ita- 
liano. La prima edizione in prosa è di Padova. i473, in foglio. 

— Rdie. — Napoli, per Antonio Bulifon, 1695, in 12." — 

Raro. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Piima. — Venezia, i'j26. 

— Rime. 

Alla pag. 532, Parte Prima, della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni de' pia eccellenti Rimatori 
d^ ogni Secolo. Quaita Edizione. — Venezia, 1739, presso Lorenzo 
Baseggio, in i 2.° 

— Lettera. Ai gentili Spiriti italiani. 

Alla pag. 1 5 1 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimosesfo raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Venezia, 
Tip. Aldsopoli. 1 83 2. in 16.° — È la Prefazione che pose al di lei 
Poema intitolato: // Meschino^ altramente detto il Guerrino, fatto 
in ottava rima. 

— Il 3Iesciii\o, detto il Guerrino. — Venezia, Giuseppe 
Antonelli Editore, 1859, in 4." — Esemplare unico in carta 
colorata. 

Bella Edizione, che fli parte del Parnaso Italiano che il bene- 
merito Antonelli va ora publ)licando . Detto Poema non venne più 
impresso dopo F edizione fatta in Venezia dai Fratelli Sessa nel i56o. 
Era riservato al coltissimo Signor Francesco Zanotto il poterlo inserire 
in detto Parnaso: poiché avendo dimostrato Aivissimo desiderio di 
avere ad imprestito il rarissimo esemplare che possedo, invano altrove 
cercato, io ben volontieri glielo alliilai. ed egli facendomene la rcstitu-- 
zione lo accompagnò d" un bellissimo esemplare in carta colorata po- 
nendovi in fine per sua gp'.itilezza lo seguenti parole a stampa: Copia 
unica . tirala espressamente pel yoh. Sig. Conte Leopoldo Ferri. 



— 2^ — 

Vi è premesso il ritratto dell'Autrice inciso da G. Zuliaiii. B sig. 
Zaiiotlo nel breve discorso al Lettore dà piena contezza del Gueirino. 
Le Notizie sulla Vita di Tullia cV Aragona scritte dal Conte 
Giammaria Mazzucchelli stanno anteposte al Poema. Il sig. Zanotto 
poi corredò il Poema degli Argomenti in verso per ogni Canto, e lo 
ha arriccliito, come gli altri Poemi da lui editi, di utilissimo iiìdice. 

— Il Meschino detto il Guerrino, Tomi cinque. — Venezia, 
Giuseppe Antonelli Editore, ^859-1840, in 52-° 

Similissima Edizione dell' antecedente , stampandosi dall' Antonelli 
il Parnaso Italiano tanto nella forma di 4-° come di 32." 

— Rime. 

Nel Libro VL delle Rime diverse di molti eccellentissimi Au- 
tori^ in libri IX., raccolte da Varj. I volumi sono stampati in diverse 
città, e tutti portano Fanno della stampa pure variato. Apostolo Zeno 
nelle sue Annotazioni alla Biblioteca dell' Eloquenza Italiana del 
Fontanini così si esprime : Questa e la più copiosa e considerabile 
Raccolta di quante ne uscirono nel secolo XVI. 



ARAGONA (d') Giulia, di Napoli. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. Raccolti da Luisa Bergalli. Pai-te 
Prima. — Venezia, i'j26. 

— Rime. 

Nel Libro Quarto delle Rime diverse di molti eccellentissimi 
Autori^ in libri IX., raccolte da Vaij. 



ARBOREA-(d )-DORIA Eleonora. 

— Lettera. Alla Regina d'Aragona. 

Scritta da Oristano nel Giugno del i384- È liportata per iutiero 
nel Memoriale del Marchese di (^oscojuela, N. 4o. 



— 22 — 

— Carta de Logu. — Roma 'ISOd, per Antonio Fulgoni, 
coi Commentar)* del Cav. Giovanni Manelli. 

Questa Carta altro non è che il Codice delle Leggi cominciato 
già da suo Padie Mariano IV. Re di Arborea, e da Lei riordinato e 
promulgato aglii i Aprile del iSgS. Stabilì nel medesimo le norme fino 
allora incerte delle formalità giudiziarie . della ragione criminale , delle 
consuetudini, del diritto cisóie, e delle leggi protettrici dell'agricoltura^ 
prescrisse i diritti e le obbligazioni di ciascuno, fissò le pene ai delitti, 
e con tanta maturità di consiglio provvide al buon governo de' suoi 
Stati che reca mara\igiia come in secolo di tanta barbarie cotanto 
sopravanzassero in una Domia la mente ed il senno. Il Codice di Eleo- 
nora è un monumento glorioso della sua sapienza legislatrice: essa lo 
intitolò Carta de Logu perchè fatto e promulgato per il solo luogo, 
o sia regno di Arborea. Dopo la invenzione della stampa esso 111 pub- 
blicato varie volte in Sardegna, ed altrove nel suo testo originale sar- 
do, e commentato poi da varj dotti giurisperiti. 

ARDINGHELLI-CRISPO Maria Angela, di Napoli. 

— Le Opere di Stefano IIales, tradotte nell' italiano Idio- 
ma, Yol. 5. — Napoli J7ì)0, JTaS, ITdG, presso Giuseppe 
Raimondi, in 8.° 

Contiene il Primo Volume T Emastatica , o sia Statica degli 
Animali j esperieìize idrauliche fatte sugli Animali viventi^ il se- 
condo V Esperienze ed Osservazioni intorno a' calcoli che si trO' 
vano nella vescica, e ne'' reni ^ il terzo la Statica de' Vegetabili^ 
ed Analisi dell" Aria. La traduttrice premette, oltre le Dediche a di- 
stinti Personaggi, in ogni Volume una ragionata Prefazione. 

— Le Opere dello stesso , tradotte nelF italiano Idioma , 
Volumi 5. — Napoli, 17^6, nella Stamperia di Giuseppe Rai- 
mondi, in 8/ (Seconda Edizione). 

— Le Opere dello stesso, tradotte nell'italiano Idioma, 
Yol. 3. — Napoli, i776, presso Gaetano Castellano, in 8.* 

Questa terza Edizione è accresciuta, e corretta da alcuni errori 
nelle antecedenti trascorsi. 



25 — 



— Elegia. 

Nella Raccolta per F Apertura della Libreria del Sì^or Prin- 
cipe di Tarsia. — Napoli, in 4-* 



ARDOINI-LODOYISI Anna Maria, di Messina. 

— Rosa Parnassi plaudens triumpho imperiali S. M, C. 
inquietissimi Leopoldi de Austria Romanorum Imperato- 
ris^ ejusque dignissiniae Laooris Eleoiiorae Magdalenae 
Palatini RhenL — Neapoli, apiid Sahatorem Castaldum^ 
^1687, in 4.° 

Sono Poesie latine da lei pubblicate in età di circa i5 anni. 

— Prologo in Versi, al Dramma per Musica di Apostolo 
Zeno intitolato : / Rivali Gelosi. — Roma, nella Stamperia 
di Marc'Antonio e Orazio Campana, ^1697, in 4." 

Questo Dramma fli dal Marito dell'Autrice, il Principe di Piom- 
bino Gio. Battista Lodo visi, fatto rappresentare nell'anno suindicato 
nel suo magnifico Giardino. 

— Rime di Getilde Faresia P. A. 

Nel Tomo Sesto delle Rime degli Arcadi. — Roma, per Anto- 
nio De' Rossi, 17175 in 8.' 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726. 



ARMANI Vincenza, di Venezia. 

— Rime varie. 

Alla pag. 37 del Libro intitolato: Orazione d'Adriano Vale- 
rini J^eronese m morte della Signora Vincenza Armani Comica 
eccellentissima. — Verona, per Bastian Dalle Donne e Giovanni Fra- 



— 24 — 

telli, iS^o. in 8.* — Il libro è dedicato al Molto Magnifico Signor 
Antonio Prioli. 



ARRINGfflERI-CERRETANI (de) Ermellina, di Siena. 

— Rime. 

Nelle Rime diverse d'alcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne ^ raccolte da M. Lodovico Domenichi. — Lucca, per Vincenzo 
Busdi-ago, iSSg, in i6.° 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, 1695, in i6.° 

— Rime. 



Nei Componimenti Poetici ce. raccolti da. Luisa Bergalli. Parte 



Prima. — Venezia, i'j26. 



ASCARELLI Debora, di Yenezia. 

— Abitacolo degli Oranti. — Yenezia, 1G02, presso Daniel 
Giunta, in 12.° — Molto raro, 

Quest'Opera dell' Ascarelli non è che la traduzione dall'Ebraica 
lineria nella italiana desi' Inni e Preci del Rabbino Mosè da Rieti, e 
della Prece del Rabbino Bechi di Giuseppe Giudice che incomincia: 
Benedic anima mea Domino etc, e di quella di un iJlro Rabbino 
Nissim usata dagli Spagnuoli intitolata : Conjessio magna etc. 

— Abitacolo degli Oranti. — Yenezia, presso Giovanni 
di Gava per Samuele di Castelnuovo, 1G09, in 8." — Raro. 



ASCARELLI Giovanna, di Yenezia. 
— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, appresso Antonio Mora, in 12.° 



■It- 

ilìCO 



_ 23 - 

AYALO (d')-AMALFI (d') Costanza, di Napoli. 

— Sonetti. 

Alla pag. 5o3 del Lil^ro intitolato: Tutte le Rime della III 
strìssinia Signora Fittorìa Colonna^ Marchesana di Pescara. C 
r Esposizione del Signor Rinaldo Corso, nuovamente mandata in 1 
da Girolamo Rusceìli. — Venezia, per Giovan Battista e Melchior 
Sessa Fratelli, i558, in 8." 

— Soletti. 

Nelle Rime diverse d' alcime nobilissime e virtuosissime Don- 
nCy raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — Lucca, per Vincenzo 
Biisdrago, i^Sg, in i6" 

— Rime. 

Si leggono alla pag. 34 della Raccolta di Dionigi Atanagi intito- 
lata : Rime di diversi Nobilissiiìii ed Eccellentissimi Autori ^ in 
morte della Signora Irene delle Signore di Spilimhergo ec. — 
Venezia, appresso Domenico e Gio: Battista Guerra fratelli, i56i, 
in 8." 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, i(»95, in iG." 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici ec., raccolti da Luisa Bergalli . Parte 
Prima. — \enezia, i-jaG. 



AYOGADRO Lodovica, di Vercelli. 

— Storia, di più Miracoli ottenuti per intercessione della 
Beata Emilia dell' Ordine di san Domenico. 

Si legge a pag. 565 nel Tomo VII. del mese di Maggio degli 
Atti de' Santi Bollandiaui. 



— SC- 
AZZI (DEGLi)-FORTI Faustina, di Arezzo. 

— Serto Poetico. — Arezzo, per Lazzaro Loreli, '1694, 
in a.° — Mollo raro. 

L' aulrico rlcdicò il di lei Serto alla Gran Principessa di Toscana 
Beatrice di 15a\ ieia. Al (Canzoniere vi preeerle nna Corona di Sonetti 
in lode dell Autrice composti dagli Accadejoici Forzati di Arezzo. 

— Serto Poetico. — Arezzo, per Lazzaro Loretì, 1697, 
in 8." — Baro. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici T^'iventl, raccolte da Telesle 
Ciparissiano P. A. • — Venezia, 1716, per SeJjastiano Coleti, in 8." 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici ce. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, i"26. 



— 27- 



B 



BACCI Alessandra. 

— ; Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. 3i i del Secondo Libro de\[^i Lettere scritte al 
Signor Pietro Aretino da molti Signori ^ Comunità, Donne di 
Khdore^ Poeti, ed altri Eccellentissimi Spiriti. Divide in due lijm 
ec. — • Venezia, per Francesco Marcolini, i55i, in ij.' 



BACIOCCHI-CAxìIERATA Napoleone, di Lucca. 

— Lettera. Al Duca di Reichstadt. 

Si legge nella Storia del Duca di ReicJistadt compilala di! 
Signor Di Monlbel. Prima versione italiana di (raetano Barbieri, sulla 
seconda edizione fiancese del i833. — Milano, presso Ani. Foil. 
Stella e Figli, i833, in 8." 



BAFFO Francesca, di Venezia. 

— Sonetti. 

\el Dialogo yimoroso di (iinseppc Belussi a pjig. 32. — Ve- 
nezia, al Segno del Pozzo, i543. in 8." 

— Rime. 

Si veggono inserite dietro a Madrigali del Cav. Luigi Cassola 
Piacentino. — Venezia, appresso Gabriel Giolito De'Ferrari , i.T|h 
in 8." 



— 28 — 

— Rime. 

A pag. 394 <^^^'Ue Rime e Lettere del Doni. — Venezia, per 
Franceseo Marcolini, i55j, in 8.' 

— Rime. 

Nel Libro Primo delle Rime di\>erse di multi eccellentissimi 
Autori, in Libri L\., raccolte da Varj. 

— Soletti. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1^26. 



BAITE LLI Angelica, di Brescia. 

— Vita, Martirio e Morte di santa Giulia Carta{jinese Cro- 
cefissa, il cui gloriosissimo Corpo riposa nel venerabil Tem- 
pio del serenissimo Monastero di Santa Giulia di Brescia. — 
Brescia, IG44, per Antonio Rizzardi, in 12.' — Molto raro. 

La pia autrice dedica questa Vita alle Consoi(;llc sue Monaclie 
in S. Giulia di Brescia con lettera di Giugno i(34h 

— Annali istorici dell' edificazione, erezione e dotazione del 
serenissimo Monastero di san Salvatore, e santa Giulia di 
Brescia alla Santa Sede Apostolica, e alla Regia Podestà 
immediatamente sottoposto . Contengono il Catalogo delle 
santissime Reliquie, che nello sue sante Chiese riposano; e 
tutti i Privilegi concessigli dai Sommi Pontefici. Re, Princi- 
pi e Duchi, dair anno della sua fondazione MCCLX sino al 
presente Secolo MDCLMI. — Brescia, per Antonio Rizzar- 
ili, ^G^7, in foglio. — Raro. 

— Vita, Martirio e Moute di santa Giulia Cartaginese Cro- 
cefissa. — Brescia, perii Rizzardi, IGJ7, in foglio. 

— Annali istorici sopraddetti, Brescia, ìl\^\. dalle Stampe 
Bendiscioli, in 4." 

Alla pag. ii>5 di {juesta edizione !cgge:i;i la Vil:i di S. Giulia V'^. 



— 29 — 

M. scritta da Giambattista Guatlagnini. e alki nobilissime Sacrr Vergiaii 
ilei Real Monastero ili S. Giulia di Brescia dedicata. 



BAITELLI Giulia, di Brescia. 

— Sonetti. 

Nella Parte IL del Dolenanzio. — Napoli, 1742, in 8.* Opera 
di Ei^onio ^gazino (cioè Ignazio Gajunc da Monlerrato.) 

— Epistola latina. Ad Antonio Volpi. 

Nelle Poesie di Antonio Volpi alla pag. 216. — Padova, per 
G. Cornino, 1742, in 8." 

— Sonetti. 

Stanno impressi nella Raccolta di Componimenti recitati in 
una Letteraria Adunanza nel nuo^^o Tempio di San Filippo Neri 
della Congregazione di Brescia ne^ giorni della sua Consacrazio- 
ne, Brescia, 1740,- per Giammaria Rizzardi, in 8." 

— Rime. 

Nel Libro intitolato : Rime di varj Autori Bresciani viventi, 
raccolte da Carlo Roncalli Parolini ec. — • Brescia, 1761, presso Pie- 
tro Pianta. Il Raccoglitore detlicò il suo lavoro agli illustrissimi Signori 
Deputati Pubblici della Città di Brescia, in 8." 

— Rime varie. 

Nel Libro intitolato: Elogj di Bresciani per dottrina eccellenti 
del Secolo XVIII. scritti da Antonio Brognoli . — Brescia, 1783, 
presso Pietro Vescovi, in 8.° 

— Sonetto. In lode di Francesco Petrarca. 

Nel Voi. I. dr^l Dizionario Biograjico delle Donne illustri del 
Prof. Ambrogio Levali. — Milano, 1 821, per Nicolò Bettoni, in 8." 



— 50 — 

BALBI-VALIER-FAYA Maria, di Venezia. 

— Lamento in morte di Francesco Du-prè, seguita a Vene- 
zia li dieciotto Luglio 1858. — Padova, Tip. Cartallier e Sic- 
ca, ^858. in 8." 

Qnest' articolo scritto con tutta la forza del più vivo seiiliniento fu 
insciito anche nel Foglio periodico nella Gazzetta privilegiata di Ve- 
nezia, Lugho, i838. 

— In oisoRE DI CELEBRE ITALIANA. Prosa, clic può Servire ad 
una Strenna per Tanno nuovo. — Veneziani primi di Gen- 
najo 4839. — Padova, Tip. Cartallier e Sicca, in 16.^ 

Questa celebre italiana compianta dalla s(3nsiljilissiina aulrice è la 
troppo presto a noi tolta Adele Meneghini - C.rescini, che sul fiore di'l- 
l'età e della bellezza miseramente "^Chiuse gli occhi alla luce e illabbro 
al canto,, nel centro della Russia in Touligolow. 

— Argeise e Lionello. Ballata. — Padova, Cartallier e Sic- 
ca, 4840, in 46. 

L'Autrice dedica questi tenerissimi versi alla Madre sua. 

Venezia e l' Arcipelago. Del Signor D' Israeli. Tradu- 
zione dall'Inglese. — Padova^ Tip. Crescini, 1842, in 8." 

Il Tipografo editore trasse (juest" articolo dui Glissons , Foglio 
periodico, anno i84i. 

— INecrologia. — Vincenzo Monaco, Avvocalo, morto In 
Venezia li 50 Aprile 4842. — Padova, nella Tipografia del- 
la Minerva. In 42." — Esemplare in carta cerulea. 

— I miei voti pel mio Paese. Prosa. 

— Vincenzo Monaco Avvocato, morto in Venezia il 50 di 
Aprile 1842. ?^'ecrologia. 

Nel Museo Scientifico ^ letterario ed artistico, ovvero. Scelia 
Raccolta di utili e svariate nozioni in fatto di Scienze, Lettere, 
ed Jrti belle. Opera compilata da illustri Scrittori. Anno Quarto. — 
Torino. Stabilimento Tipografico di Alessandro Fontana, i84^. in /i» 



— 51 — 

BALDINI Ang(ìlica, di Vicenza. 

Sonetti. 

Stanno nella Raccolta intitolata: Epiccdj a Pippo. — Vicenza, 
i'-'46, nella Stamperia di Pierantonio Beino, in 4«° 



BALDINOTTI Brigida, di Firenze. 

— Lettere. > 

Trovansi alla pag. 35 i delle Lettere di Santi e Beati Fioren- 
tini, raccolte ed illustrate dal Dottore Antonmaria Biscioni. — Firen- 
ze, 1736, nella Stamperia di Francesco Monexe, in 4-' Questa edi- 
zione è citata dall' Accademia della Crusca. — Raro. 

— Lettere. 

Si leggono alla pag. 4^^ delle Lettere sopraddette. — Prima 
Edizione Milanese. — Milano, per Giovanni Silvestri, 1839, in 8." 
Forma il Voi. 382 della Biblioteca scelta di Opere italiane Antiche e 
Moderne. Vi sta premessa anche in questa edizione la Dedica del Bi- 
scioni a Monsignor Giuseppe Maria Martelli Arcivescovo di Firenze 
che sta in quella di Firenze del 17 36, in 4-' 

— Lettera. 

Nel Voi. Primo del Florilegio Femminile, compilato da Emma- 
nuele Rossi. — Genova, presso T Editore G. B. Ferrando, 1840, in 
8." (in corso di associazione.) 



BALETTI-RICCOBOM Elena, di Ferrara. 

— Rime di Mirlinda Parrasside P. A. 

Nel Tomo Secondo delle Rime degli Arcadi . — Roma , per 
Antonio De Rossi, 17 16, in 8. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici viventi , raccolte da Taleste 
Ciparissiano P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Coleti, in 8.' 



— Lettre de Mademoiselle R à M. 1* Ahbè C 

au sujet de la nouvelle traduction du Pocme de la Jerusa- 
lem du Tasse. — Paris chez Ph. N. Lotlin et H. D. Cliau- 
bert, 1725, in 12.'' 

Questa lettera è diretta a far vedere i molti sbagli pi-esi dal Tra- 
duttore francese della Gerusalemme Liberata di T. Tasso. — Esisteva 
r originale presso il Signor Bartolonuneo Gamba. 

— Rime varie 

Nei ComponbneTiti Poetici ec. raccolti da Luisa Bcrgalli. Parte 
Seconda. — Venezia, l'jaG. 

— Rime. 

Nella Raccolta di Rime per le Nozze <V Ippolito 7ìenti%H\qlio 
d' Aragona e D. Maria Anna Gonzaga Principessa del S. li. I. 

— Roma, 1727, presso Girolamo Mainardi. in Z^-" 

— Rime. 

Stanno fra le Poesie di Giampietro Cavazzoni Zanntti. Parie 
Prima. — Bologna, nella stamperia di Lelio dalla Volpe, i '-4 i , in 8.' 

— Lettera. Al Signor Abate Antonio Conti. Sopra la nuova 
Traduzione Francese della Gerusalemme Liberata di Tor- 
quato Tasso. Traduzione dall' idioma francese nell' Italiano. 

L' autrice scrisse questa lettera in lingua francese. 1^ inserita inai- 
la Raccolta degli Opuscoli Calogerà, Tomo X.IV. pag. 417? i» i<^>-" 

— Venezia, i 7G3. 

BALETTI-YACCARI Teresa, di Ferrara. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Ili/natrici vis'enti . raccolte da Tele- 
sle Ciparissiano P. A. — \ enczia, i7i(). 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bei-galli. Parte 
Seconda. — Venezia. 1726. 



— do — 

BALLATI-ORLANDmi Emilia, di Slena. 

— Sonetti. 

Nelle Poesìe Italiane di Rimatrici Viventi, raccolte da Telcste 
Cipaiissiano P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Colcti, in 8." 

— Rime di Euriiida Annomldla P. A. 

Nel Tomo Sesto tlelle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 1717, "1 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 172G. 



BANDETTINI-LANDUCCI Teresa, di Lucca. 

— Rime Varie. Tomi due. — Venezia, ITUG, presso II Co- 
stantini, in 8." 

Sono dedicate" dall' Autrice a S. E. la N. D. Ccn-ilia Tron-Zen. 

— La Morte di Adone. Poemetto. — Modena, ITOO, pres- 
so la Società Tipografica, in 8." 

È dedicato al suo rispettabile Anrico. (hrdltro allusive incisioni 
precedono i 4 Canti, come vi clan termine 4 ^^^^^ vignette, tutti la- 
vori del celebre Rosaspina. 



— Canzone di Amarilli Etrusca , in morte d' una sua Fi- 
glia. — Lucca_5 dal Marescandoll, 47 ^d% In 8.° 

— Polidoro. Tragedia di Amarilli Etrusca. — Lucca, presso 
Francesco Bonslgnorl, 1794, in 4.° 

— Lettera. Al Cau. Agostino Peruzzi. 

Alla pag. 294 deW Epistolario, ossia Scelta di Lettere inedite^ 
famigliari, curiose, erudite, storielle, galanti ec. di Donne e di 
Uomini celebri morti o m>enti ìiel Secolo XFIII o nel MDCC. 
Anno Primo. — Venezia, 179'^. Stamperia Graziosi, in 4-" 

4 



— 34 — 

— MoATRAMiTo. Pocmetto di Amarilli Etrusca. — Lucca, 
4798, presso Francesco Bonslgnori, in 8.° 

Il Fnnithpizio ò inciso in rame^ il Poemetto ò dedicato allaN. 
D. Malia Livia Trcnlo dai proprj figli. L' autrice dipinge ne' suoi versi 
il vaghissimo Colle di Montramito che sovrasta ad una pianura in fac- 
cia al mare, ov' è situata la Villeggiatui'a Trento. 

— Saggio di Versi Estemporanei di Amarilli Etrusca. — 
Pisa, 4799, in 8/ 

— Lo STESSO. — Pisa 5 dalla nuova Tipografia di Antonio 
Peverata e Comp. M^% in 42.° • — Bella Edizione. 

Ncirulhìua pagina leggesi: Impresso co'' caratteri dei /ìYitelli 
Amoretti di Parma. 

— Rime estemporanee di Amarilli Etrusca. — Verona, nel- 
la Stamperia Giuliari, 4801, in 8." — Bella Edizione. 

In principio avvi il ritratto della Bandettini inciso daG.Dall' Acqua, 



coir epigraic seguente: 



Ravvisa un Nume nel divìn sembiante, 
Gareggian Marte amico, Apollo amante. 

Alla pag. 3 vi è una breve Prefazione italiana delF editore il Ge- 
nerruC di Divisione Miollis . Alle Rime suindicate segue una ristanij)a 
del Sagi^io di Kersi Estemporanei della medesima autrice impressi 
già nel 1799, in Pisa. 

— La Teseide. Poema. — Parma, presso Luigi Mussi, To- 
mi % 480ò; in 4." 

Edizione magnifica, ornata del ritratto preso dal dipinto dì Angelica 
Kuufilnan, inciso da Frane. Ilosas[)ina. L' autrice dedicò il suo Poema 
a S. E. Cristoforo Saliceti Ministro Plenipotenziario di Napoleone pres- 
so la Ilepuljblica Lignine. 

— Poesie Varie. Parma, presso Luigi Mussi, Tomi 2, 1805- 

4006, in 4.° 

Il ])rimo Volume è dedicato dall' autrice al Sig. Teodoro Somen- 
zaii Prefetto del Dipartimento del Reno ^ il secondo a S. E. Don 13al- 
d;issar(' ()d(\s(^al{;hi Duca di Ceri, fi'a gli Arcadi Pelidc Lidio. Edizione 
che va unita all' antecedente, e che ne torma una sola in 4 Tomi. 



— 5^ — 

— Rime cstcmporaiice di Ainarilli Elrusca, consenate in va- 
rie Città. — Liicca^ presso Francesco Berlini Stampatore di 

S. A. S., inm, in 8."— Bella Edizione. 

Le Rime sono preaxlute da un breve Discorso del Dollor France- 
sco Francesclii amicissimo di Amarilli, e da lei pregalo di presiedere a 
questa edizione. 

— Elegia. In morie del Gay. Saverio Bettinelli. 

È nella Raccolta (li Prose e Poesie ni morte del Cav. Save- 
rio Bettinelli, recitate dai Socj della R. Accad. di Mantova. — Man- 
tova, 1808, in 8." 

— Allegoria di Amore. Carme. 

— La Parteìnza del Figlio. Elegia. 

Nella Raccolta: Antologia per le Nozze Grillenzoni-Pensa. — 
Ferrara, 1808, pe' Socj Bianchi e Neri, in 8." 

— Polidoro. Tragedia. — Venezia, 4808, presso Rosa, 
in 8." 

— Rime. 

Alla pag. 1 -y della Raccolta di Plausi Poetici per gli l'^gTCgi Spo- 
si Caterina Sagredo di Venezia, Ippolito Alfonso Maleguzzi di Reg- 
gio. • — Venezia, nella Tipografia Picotti, i8i3, in 4-" 

— La Caduta de' Giganti. Azione Drammatica. — Modena, 
presso la Società Tipografica, J8 34, in 4.° 

Fu composta per festeggiare il ritorno ne' suoi Slati di S. A. R. 
Francesco IV Duca di Modena Regnante. 

— Paralipomeni d' Omero di Quinto Calabro Smirneo, tras- 
portati in versi italiani , Voi. 2. — Modena , dalla Società 
Tipografica, j8Ìo. — Bella edizione. 

La traduttrice dedicò la sua Opera a S. A. R. Francesco IV. 
d' Este Duca di Modena, Reggio, Mirandola ec. — Il mio solo esem- 
plare è ornato in fronte del ritratto della CandeUini, inciso dal celebre 
Francesco Rosaspina che lo trasse dalla beila pittura della rinomatis- 
sima i!\jigelica KaulHnan. 



- 56 -^ 

— Gli STI ssi. volli in versi ilnlìnni. Seconda edizione. Voi. 
2. — Livorno . per Sahadnn e Conip. ^818^ in 8." 

Precede alla traduzione una dotta Prosa della traduttrice. 

— Frammenti d' una o più Novelle Romantiche. — Lucca, 
dalla Stamperia Bencdini, 1820, in 8." 

— RosMuisDA IN Ravenna. Tragedia di Amarilli Etrusca. — 
Lucca, dalla Ducal Tipografia Berlini, 4827, in 8.' — Bella 
edizione. 

L* autrice dedica la sua Tragedia con un" Epistola in versi sciol- 
ti a S. A. II. Don (ìarlo Lodovico di Borbone lutante di Spagua ec. 
Duca di Lucca. 

— Visione in morie del Cavaliere Vincenzo Monti di Ama- 
rilli Etrusca. — Lucca, Tipogr. di Giuseppe Giusti, 1850, 
in 8." 

— Poesie edite ed inedite. 

Nelle Poesie di Ri /natrici flve?iii. — Venezia, i832. 

— Inno. Alla celebre Maria Malibran, di Amarilli Etrusca. — 
Lucca, Tipografia di Giuseppe (liusli, 1854, in Foglio. — 
Jlarissimo. — Edizione di soli 24 Esemplari. 

— Poesie Estemporanee di Amarilli Etrusca. — Lucca, per 
Francesco Berlini Tipografo Ducale. Tomi tre, 485^, in 8.° 

— Beila edizione. 

Nella l^vfazione clic si legge in iì'onte al Touio Priiuo. scritta 
dal Marcliesc Antonio Mazzarosa. dicesi: C/w l" af Indie S(n>raìio di 
Lucca Carlo Lodosuco a/natore passionato d'ogni bella impresa, 
non Jia \>oluto che si rimangano nella oscurità le Poesie Estem- 
poranee di Amarilli Etrusca. ed ha quindi ordinato che si stampi- 
no, anticipandone la spesa il 7\'soro. per contribuire alla mag- 
gior gloria Ivtterarìa della celebre B<in (lettini, col far note ad 
ognuno cpLclle mirabili sue produzioni che /' hanno resa oggetto 
(li muìviviglia per tutta la eulta Italia. A ([uesti tre Tomi aggiun- 
ger si può il Lihi-o intitolato : yJttj della Reale Jccademia Lucche- 
se in morte di Teresa Bandettini-Landucci fra gli Arcadi Ama- 



— 37- 

rìlli Etnisca. — Lucca , per Francesco Bertini Tipografo Dittale, 
1837, in 8." 

— Lettere Dieci. A Giuseppe Bernardoni. 

Caro Libretto! Contiene lettere di Vincenzo Monti ^ Teresa 
Bandettini^i e Cesare ^r/cc/. Il Cav. Bernardoni le pubblicò in Milano 
l'anno i838 per festeggiare le Nozze dell'Ingegnere Signor Alessan- 
dro Negroni con la Signora Carolina Simonetta. Oltre una bella lette- 
ra dedicatoria ai genitori della Sposa, \i aggiunse il dotto Editore op- 
portune Annotazioni. ' 

- — Rime varie. 

^q])C Antologia Femminile. Anno Primo, 1840. — Torino, 
presso Giannini e Fiore. Tipog. Canfari. 

— Ode. 

Nel Giornale Poetico^ ossia Poesie inedite d' Italiani viventi. 
.Vnno Secondo. Trimestre Secondo. — Venezia, presso Giacomo Stor- 
ti, in 8.° 

— Calzone di Amarilli Etrusca in morte di Cesare Luc- 
ohesiui. 

— CA^zo^E della stessa in morte di Lazzaro Papi. 

Questi due componimenti poetici stanno negli Atti della R. Ac- 
cademia Lucchese. 



BÀRBAPICCOLA Giuseppa Eleonora, di Napoli. 

— Principi della Filosofia di Renato Des Cartes (Carte- 
siusj tradotti. — Torino, per Giovanni Francesco Mairesse, 
«722, in 4.° — Baro. 

Edizione ornata del ritratto della Traduttrice inciso da F. de Gra- 
do Napoletano. Una lunga erudita prefazione, premessa dalla Tra- 
duttrice, mostra come in ogni età le italiane Donne non solo negli ame- 
ni studj, ma nelle gravi scienze ancora si coltivarono. 



- 58 — 

BARBARO-GRITTI Cornelia, di Venezia. 

— Rime varie. 

Nelle Raccolte intitolate: Anno Poetico, ossia Raccolta di Poe- 
sic inedite di Autori viventi. — Venezia, nei Voi. IV, VI, Vili 
1796- 1798- 1800, e fra le Rime intitolate Ei^eria^ di G. B. Vicini 
composte in onore di Virginia Rangoni Morani. — Parigi, 1764- 

— Rime. 

Nel libro intitolato : Atti della Solenne Coronazione fatta in 
Campidoglio della insigne Poetessa D. Maria Maddalena Morelli 
Femandez Pistojese, tra gli Arcadi Corilla Olimpica, — Impres- 
so nella Stamperia Reale di Pai-sna Tanno 1779, in 8." 

— Canzone di Aurisbe Tarsense a Polisseno Fegejo. 

Questa Canzone è scritta in dialetto veneziano, come lo è la Ri- 
sposta di Polisseno Fcgcjo (Carlo Innocenzo Frugoni). L" autri- 
ce, madre a Francesco Gritti valoroso Poeta, invita il Frugoni con 
questo suo grazioso componimento a cclehraie la Vestizione monaca- 
le di Suor Angela Maria Renicr. 

— Rime di Aurisbe Tarsense. 

Nell'Anno Terzo, Quarto Tiimestre, del Giornale Poetico, ossia 
Poesie inedite d' Italiani viventi. — Venezia, presso Giacomo Siculi. 



BARBO DA SONCIN-CARBLRI Cecilia, di Padova. 

— IsTORiETTE e CoNVERSAZiOM ad USO dc* Fanciulli che co- 
minciano a compitare. Tradotte dal francese. Tomi due. — 
Padova, 1800, nella Stamperia Penada, in JG." 

L' originale è inglese. 

— IsTO RIETTE E CovERSAzioM ad USO de* Fanciulli che co- 
minciano a leggere. Traduzione dal francese . Tomi due. — 
Padova, 4800, nella Stamperia Penada, in -16." 

L** originale è inglese. 



— 39 — 

— Lidia di Gersin^ ossia Istoria d' una Fanciulla inglese di 
ott' anni per servir d' istruzione e di trattenimento alle Fan- 
ciulle della medesima età. Traduzione dal Francese. — Pa- 
dova, 1800, nella Stamperia Penada, in i6." 

L' originale è inglese. 

— Il Nuovo Robi^sone del Sig. Campè. Traduz. dal Fran- 
cese. — Padova, per li Fratelli Penada, 481 ), Tomi 2, in 8." 

Premise all' Opera la Contessa Caiijiiri un Avvertimento ^ ccl una 
bella Prefazione À suoi Giovanetti Lettori. 

BARCELLONA-AMATO Agata, di Catania. 

— xAnacreo^tica Genetliaca. Per il felicissimo avvenimento 
della Nascita di S. A. R. D. Francesco III. Leopoldo, Principe 
Ereditario del Regno delle due Sicilie. — Catania, presso 
Carmelo Pastore, 'J836, in 8." 



BARDI (de) Dea, di Firenze. 

— Canzone. In morte di una Glilandaja. 

Si legge nelle Opere Burlesche eli M. Francesco Berni, ed al- 
tri. Fii'enzCj 1723, in 8.° — Nella Giornata IV. della Settimana I. 
dell' Opera : Dii^nità e Nobiltà delle Donne del Bronzini d'Ancona 



123. — Nel Tomo II. delle Rime Oneste de' migliori Poeti 



antichi e moderni scelte da Angelo Mazzoleni ec. Edizione Ottava 
Bassano, Remondini Tipografo, 1821, in 12.° 



BARONI Caterina, di Napoli. 

— Rime. 

Leggonsi prima del Poema intitolato : Teagene del Cav. Gio- 
A anni Ballista Basile. — lloma , appresso Pietro Antonio Fasciotti, 



— 40 — 

— Rime varie. 

2sd Libro intitolato: Idea della Veglia. — Roma, per gli Eredi 
eli Frimcesco Corbelletti, 1640, in 12.° 

BAROM Eleonora, di Napoli. 

— Rime. 

Nella Raccolta degli Accademici Umoristi in morte del Pe- 
rescio intitolata: Moniimentum Rojnanum. — Roma, 1 638, in 8.° 

— Rime. 

Nella Raccolta di Componimenti in lode di Eleonora Baroni, 
esimia nel canto, intitolata: Applausi Poetici. — Bracciano, 1 639, in^4-* 

— Rime. 

Nel LibFQ intitolato: Idea della T'^eglia. — Roma, per gli Ere- 
di di Francesco Corbelletti. 1640, in 12.° 

BARTOLAMEI Costanza. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — A'enezia, 1726. 



BARTOLI Miuerya, di Urbino. 

— Poesie varie. 

Si leggono fra le Poesie di Alessandro Miari. — Reggio, per 
ErcoDauo Barloli. i5c)i. in 8." 

— Rime. 

AUe pag. 2 e jo delle Egloghe e Rime di Federico Rice ino- 
li. — Urbino, per Bartolam. e Simone Ragusii Fratelli, i5c)4: ^'^ 4-° 

— Soletti. 

Nel Parnaso di Poetici ingegni di iilessandi-o Scajoli. — l^ar- 
nia. pel Viotti. 1601, e 161 i, in 12.° 



— 41 — 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726. 



BASADONNA-MANIN Maria, di Venezia. 

— La Donna onesta. Opera di M. Du Boscq. in cui sotto il 
manto di vere lodi s^ insegna alle Dame il modo di vivere 
e conversare giusta le leggi della civiltà ^ e pietà cri- 
stiana. Trasportata dall' idioma francese ec. — Padova, M\^l^ 
nella Stamperia del Seminario, in 8." 

Questa traduzione fli fatta imprimere da Elpino Errante acca- 
io Ri 
na-Manin. 



demico Ricowato, e da lui dedicata alla stessa Contessa M. Basadun- 



BASILE-BARONI Adriana, di Napoli. 

— Poesie varie. 

Nella Raccolta di Componimenti di Varj in onore dell' Autri- 
ce intitolata: Teatro della Gloria della Signora Adriana Basile. 

— Napoli, in 8." 

BASSI Flamminia Rosana. 

— Rime. 

Si leggono al principio del Libro intitolato : Presidio Romano^ 
di Pietro Crescenzj, in 8." 

BASSI-YERATI Laura, di Bologna. 

— Rime. 

Alla pag. 628 Parte Quarta della Raccolta di Agostino Golibi 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni de' più eccellenti Rimatori 



— 42 — 

iV oqni Secolo. Quarta Edizione. — Venezia, i'~/i\)- presso Loren- 
zo Baseggio, in i 2 ." 

— Dialogo Pastorale, ed altre Rime. 

rselle Poesie di Giampietro Cavazzoni Zcuiotti. Parte Prima 
e Seconda. — Bologna, nella Sttuiipcria di Lelio dalla Volpe, ^"j^^- 

— De problemate quodam hydrometrico. 

— De problemate quodam mechauico. 

Questi due Opuscoli stanno alle pag. 61 e 'j.j del Libro intito- 
lato: De Boiìonicud Scicntiarnni et Jrtium Institiito at(jue Jca- 
deinia Commeutavii. Tonms Quartus, — Bononiae, Typis Laelii a 
A'ulpe e te, 1737, in 4-" 

— Lettere inedite. — Bolo^pia^ Tipof^rafia Governaliva del- 
la Volpe al Sassi, 1856, in 8.° 

Furono pubblicate per festeggiare le Xozze Ilercolani-AngelcUi. 



BATTIFERRA-A3DIANATI( degli) Laura, di Urbino. 

— Il Primo Libro delle Opere Toscane. — Firenze, appres- 
so i Giunti, L>(>(), in 4." — Molto ixiro. 

"Senne dedicato all' lUustrissinui ed Eccellentissima Signora Du- 
chessa di Firenze e di Siena. Questa edizione scml)ra rimasta sospesa, 
giacché dopo il Primo Libro non si pubblicò mai il Secondo. 

— Rime. 

Alla pag. 117 della P\accolla di Dionigi Atanagi intitolata: Rime 
di Diversi iVobilissimi ed Eccelleiitissind ylntori in morte della 
Signora Irene, delle Signore di Spilind)ergo ec. — Venezia , a[)- 
presso Domenico e Gio: Battista Guerra^ fratelli. i5Gi, in 8." 

— I Sette Salmi Penitenziali del Santissimo Profeta Daiid, 
tradotti in lingua Toscana, con gli Argomenti sopra ciascuno 
di essi, ed alcuni Sonetti Spirituali. — Firenze, appresso i 
Giunti. i6GÌ, in ì." — Rarissimo. 



— ^13 — 

Dedicali alia Signora Yittoiia Farnese dalla Ilovere Duchessa di 
Urbino dalla liaduttiice. Pag, 43 numerate compreso il Frontispizio 
e la Dedica, indi 4 carte non numerate con alcuni Sonetti Spiritutili 
compiscono il Libro. All' ultima pag. sta il Registro , e sotto nuova- 
mente : Firenze, appresso gli Eredi di Bernardo Giunti^ i564- 

— I Sette Salmi Pemteaztai>t. — Firenze, presso i Giunti, 
1i6GGy in 4." — Jtarissinio, 

Simile affatto ali' altra Edizione, i564- 

— Gli stessi. 

Stanno nella Raccolta dei Salmi Penitenziali di dispersi ec. 
Pubiicata dal P. Francesco ( Turchi J da Trevigi (Carmelitano. — Ve- 
nezia, appresso Gabriele Giolito, i5G8 e i5'72, in i-2° 

— Rime. 

Leggonsi nel Tempio della Divina Signora Donna Geronima 
Colonna W Aragona. — • Padova, per Lorenzo Pasquali, i5(j8, 
in 8." 

— I Sette Salmi suddetti. — Firenze, appresso i Giunti , 
4670, in 4." 

— Il pr.nio Libro delle Opere Toscane. — Napoli, presso 
Antonio Bulifou, 1694, in J2." 

A questo Primo Libro non susseguì mai il Secondo. 

— I Sette Salmi rldeUi. — Napoli , presso Antonio Buli- 
foD, 1697, in 12." 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Parte 
Prima. — Venezia, i-aO. 

— Rime. 

Alla pag. I o6 Parte Seconda della Piaccolta di Agostino Gobbi : 
Scelta di Sonetti e Canzoni ec. Quarta edizione. — Venezia. i''3(), 
in 12." 



— 44 — 

— Rime. 

Nel Libro IX delle Rime diverse di molti ecccllcntìssiìni Au- 
tori^ in libri IX, raccolte da Varj. I Volumi sono stampati in tli verse 
Città, e tutti portano 1" amio della stampa pure variato. 

— I Sette Salmi, ec. — Verona, per Dionigi Ramauzim, 
'l 74 9, in ^2." 

— Rime Sacre. 

Alla pag. 95 delle Rime di Pentimento Spirituale tratte dai 
Canzonieri de' più celebri Autori anticJd e moderni. Terza Edi- 
zione, iNlilano. per Giovanni Silvestri, 1821, in i6.° • — La prima 
edizione di questa Raccolta, fatta per cura di Giuseppe Rigamonti, è 
di Bergamo, 1765^, la seconda è di Bologna, i8i5, e rjiiesta è 
molto aumentata di Autori, e perciò la più interessmite. 

— Rime. 

Si leggono nel Tornei, delle Rime Oneste ec. scelte da Ange- 
lo Mazzoleni ec. Edizione ottava, — 15assano, Remondini Tipografo, 
182 I, in 12." 

— Lettera alla Eccellentissima Leonora tli Toledo Duches- 
sa di Firenze e di Siena. 

Alla pag. 177 delle Lettere di Donne It(diane del secolo De- 
cimo sesto ^ raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — ^ ene- 
zia, dalla Tipog. Alvisopoli, i832, in iG.° 



BATTISTI (de)-SCOLARI Edvige, di S. Giorgio. 

— Maria Stuarda. Tragedia di Federico Schiller, tradotta in 
Yersi italiani. Yerona dalla Tipog. di Paolo Libanti, 1829, 
in 8.^ 

Bella Edizione ornata d" una incisione rappresentante Maria Stuar- 
da al momento di salire il Palco, tolta dal famoso dipinto dell" Haycs 
esposto nelle Sale di Brera in Milano V anno 1827. Oltre una Prefa- 
zione, la Traduttrice vi preinise alcune Notizie Storiche dei fatti 



~^43 — 

appartenenti air azione della Tragedia ^ le quali sono molto inte- 
ressanti. In fine leggesi tradotto dalla De Battisti il Ragionamento 
Critico di Giovanni Federico Schinx sulla Tragedia Maria Stuar- 
da di F. Schiller. Il Libro termina con la Ballata del medesimo Schiller 
intitolata : // Conte di Hahshurg recata in verso italiano dalla stessa 
De Battisti. 

— Rime. 

Nella Scelta di Poesie edite ed inedite di varj Autori Tiro- 
lesi. — Trento, dall' I. R. Stamperia Monanni, iSSo, in 8.° 

— L'Imperatore Massimiliano!. Sulla Blartinswand, ossia 
Monte di S. Martino 1' anno 1495. Romanza di E. G. (]()l- 
lin, tradotta in Tersi italiani. — Verona, dalla Tipografia del 
Gabinetto Leti. ^85 1, in 8." 

La Signora De Battisti premise alla sua versione un Discorso 
ali* L 11. Accademia degli Agiati di Roveredo in data di Conegliano 
i." Febbraro i83i. 

— Ifigenia in Tauride. Dramma di G. Yolfango Goethe, tra- 
dotto in Versi italiani. — Verona, dalla Tipografia di Paolo 
Libanti, 1852, in 8." 

Prima del Frontispizio vedesi incisa in rame una Medaglia a due 
fhccie, sotto cui si legge: CARL AUGUST UND LUISE . GOETHEN- 
ZUM YU. NOVBR. MDCCCXXV. — La traduttrice dedicò il suo 
lavoro alla Nobile Camilla jMalanotte Concini. — Prima della Tragedia 
pose una sua Prefazione nella quale con molto spirito ragiona del Si- 
gnor Goethe, e della di lui Ifigenia. Terminata la Tragedia, alla pag. 
109 trovasi recata in rime italiane la Canzone del Brav Uomo^ 
Ballata di Goffredo Augusto Biirger, traduzione anch'' essa della Signo- 
ra De Battisti, prima della quale un Ai'vertiìnento della traduttrice dà 
notizie di G. A. Bùrger Poeta popolare della Germania , e dell' argo- 
mento della Ballata, eh' è la straordinaria piena dell' Adige nei due 
primi giorni di Settembre dell'anno 1']^']- 

— Rime. 

Si trovano nella Strenna: JVon ti scordar dì me. Num. i, 3, 
3. — Milano, Vallardi, in 8." 



^4G — 



— Terzine. 



Leggonsi nella Strenna: Xoii ti scordar di me: N. 8. Primo 
della Seconda Serie. — • INlilano, Vallardi. iu 4-° 



BAVA Petronilla, di Possano. 

— YiTA della B. Emilia Biclneri Yercellese dell' Ordine di S. 
Domenico, Fondatrice del Monastero di Santa Mar^jarita di 
Vercelli, raccolta da Suor Petronilla Baia per comandamen- 
to della Molto Rcv. Madre Suor A.<joslina Yialarda Priora del- 
lo stesso Monastero. — Rarissimo. 

Esiste negli Jtti per la Canonizzazione di essa Beata. Y. di 
pag. i6 in 8." scir/,a Frontispizio, nome di Stampatore, e luogo, iGio. 

BAZANI-CAYAZZOM Virginia, di Modena. 

— Fantasie Poetiche. — Venezia, IGDG, presso Girolamo 
Albrizzi, in i2t.° — Molto raro. 

La Bazani dedicò il suo lavoro alla Sacra Cesarea Real MaeslJi 
di Leopoldo Primo Imperatore. Alla pag. 283 è posto 1 Oratorio per 
Musica intitolato: Giuseppe. 

— Ode. Nel felicissimo arrivo in Modena della Principessa 
Carlotta Felicita di Annover Sposa di llinaldo 1 Duca di Mo- 
dena. — Modena, pel Capponi, iGDG, F. Y. 

— Divertimenti Poetici. — Venezia, M(^i^ Presso Andrea 
Poletti, in 12." — Raro. 

L' edizione è ornata del ritratto dell' Autrice, la quale dedica que- 
sto suo Canzoniere all' Altezza Serenissima di Ferdiuaudo (^arlo Duca 
di Mantova, Monferrato, Carlovilla, (Guastalla ec. 

— Gli Inganni dell' Ozio, Poesie. — Venezia, presso An- 
drea Poletti, 470 1, in 12." — Raro. 

Li fine avvi un Oiatorio per musica dell' autrice intitolato: -<^/?/i"r//. 



47 ^ 



— Soletti. 



Nelle Poesie Italiane di Hi/natrici T^iventi ^ raccolte da Tele- 
ste Cipaiissiaiio. P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Coleti, 
in 8.° 

— Rime varie 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Pai- 
te Seconda. — • Venezia^ 1726. 

— Rime. 

Alla pag. 789 Parte IV della Piaccolta di Agostino Gol)) vi inti- 
tolata: Scelta di Sonetti e Canzoni ec. Quarta Edizione. — Vene- 
zia, 1739. 



BEBBI-SASSATELLI Lucrezia, di Reggio. 

— Elegia Latina. Al popolo di Reggio. 

Sta alla pag. 34 e seg. della Storia Letteraria del Prìncijùò 
e Progresso dell' Accademia di Belle Lettere in lieggio^ compila- 
ta per Giovanili Guasco. — l^^ggio , 1711^ per Ippolito Vetli'otti , 
in 4.° 

BECCARLA Livia, di Pavia. 

— Rime. 

Stanno inserite nel Libro intitolato: Sepolcro di Beatrice di 
Dorimbergo. — Brescia, appresso \ incenzo Sabbio, i568, in 8.' 

BELI Teresa Elena, di Trento. 

— Rime. 

Nelle Poesie per le Nozze delle LL. EE. Francesco Morosi- 
ni. e Contarina Ruzzi ni, — Venezia, il di 16 Settembre, 1737, 
per Domenico Borghi, in 4-" 



— 48 — 



BEMBO Illuminata, di Venezia. 

— Specchio d' illuminazione sulla Yita di S. Caterina da 
Bologna. 

Questa operetta è posta in fine al Libro intitolato : Le Armi ne- 
cessarie alla Battaglia Spirituale^ composto da Santa Caterina da 
Bologna. — Bologna, nella Stamperia di Lelio dalla Volpe, 1787, 



BENDINELLI Silvia, di Piacenza. 

— Madrigali. 

Si leggono nella Raccolta intitolata: La Ghirlanda della Con- 
tessa Angela Bianca Beccaria. Conlesta di Madrigali di diversi Au- 
tori, raccolti e dichiarati dal Signor Stefano Guazzi ec. — Genova, 
per gli Eredi di Gii'olamo Biutoli, i595j in 4-° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, i'-26. 



BE>EGNI-MA.iN EREDI Ippolita. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 172(3. 

BEMNCASA Caterina, di Siena. Comunemente conosciuta 
sotto il nome di Santa Caterina da Siena. 

— Libro della Divina Previdenza ec. Senza alcuna data. Se- 
colo XV, in foglio. — Rarissimo» 

Questa è T Edizione che sotto il N. 3oo alla pag. g4 Col. sec. 
registra Bartolommeo Gamba nel!' Opera = Serie dei Testi di lin- 
gua. Quarta edizione, Venezia, 1839, dicendo: TV è attribuita la 



— ^i9 — 

stampa a Baldassare Jzzoguidi di lìohìi^iui. Bruiiet j)nrc' noi To- 
mo 1. del suo Manuel du Librai re ^ Bruxelles, i838, pag. 4'~*4- 
Col. sec. così ne parla : La premiere é di itoti de cet on\'rage est un 
volume iiifol.de i^'] f. impr. sur 2 colomies de 4o ligiies, avec 
les caracteres dont se servait BaltJi^ Jzzogtiidi. pivmier impri- 
meur de Bologne ^ elle est sans date^ et commence de cette ma- 
niere: Al nome de Jesii Christo cnicilixo ci di r\jaria dolze et del glo- 
rioso patriarcha Dominico : Et fuiit par cettc souscription : Finisse 
el libro della providenlia divina tlella spoxa d' xpo. Sacla. Chaterina 
da Siena delordine de fiati predicatori. Dco gratias amen. FINIS. = 
Più vedesi uiìa Lettera di Barduccio de Pero (]aiiigeni la quale, con 
la Tavola ed il llegislro occupa li i o f . che seguono. Alcuni Biblio- 
grafi giudicano questa edizione dell'anno ijy-'-. Il uiio l'esemplare è 
di una mai-avigliosa conservazione. 

— Dialogo della Serafica Yer.{]mc Santa Caleriiia da Siena, 
Della dhioa Proyidenza. — Yenezia, Malico di Code{ia da 
Parma, 1485, in 4.° — Rarissimo. 

Sonovi carte 8 in principio con segnatura \ iiii. f'et^so della 
[)riiìia vedesi un intaglio rappresentante la Santa che porge due HImì 
a due di voli. Seguono carte i-ya con segnatuia da a ad j tutti qua- 
derni, eccello j" eh' è duerno. Subito dopo il Dialogo segue hi Lettera 
ne la quale se cott tette el t/ritisito de la hta. citatatina da sieita 
scripse Bat\lucio de pei\j catti giani a Sor cliateria de perobottt 
nel itionasteiio de sancto piet^o a monticelli a presso a Jiotx'nza . 
Dopo la leltei'a \\ è una Tabula sopra tutte le cose c/te se contie- 
ne in qsto. libico. Indi Epistola latina di Fio JI . \)Qy la canonizza- 
zione della Santa, e Persi latini del medesimo scritti in sua lode, ])oi 
altro intaglio in legno in cui vedesi S. (]aterina genuflessa ed orante 
innanzi ad un altare sopra il quale stanno tre lumi accesi ed un libro 
aperto. Susseguita un Capitolo in rima facto j). nastagio de monte 
alvo i. laude et irveretitia di santa catherina ec. : poi altro Caj>i- 
\,(Ao facto per ì^ajnetio de paghwesi da siena ^ altro facto p. iaco- 
mo di itiote. palcituto ; e liualmeule una /r/z^c/e contposta p. ngnerio 
sopiYulicto. La data injjne è così : Litpressa in venetia per matìiio 
di codeca da jdarma ad instantia de maestro lucantonio de zonta. 
fiorentino de lanno del 3ICCCCLXXXIIL adi XVIL de Mazo, e 
segue il giglio colle iniziali L. A. — Il Lilii'o è sl;i;'.ipato a du(^ colcjij- 
ne per faccia. 

G 



— 50 — 

— Dialogo della Serafica Yergine Santa Caterina da Siena, 
Della divina Previdenza. — Yenezia, Matteo di Code^ja da 
Parma, 4494, in 4/ — Rarissimo, 

È una Edizione perfettamente consimile alla precedente, e non 
sarebbe che ripetere il già detto, volendo descriverla. 

Dialogo ec., in 4.° — Rarissimo, 

Il LiJjro non ha frontespizio e numerazione di pagina, ma solo il 
Jìr^istro (le* Fogli. La prima carta ha un intaglio in legno rappi'esen- 
tanle la Santa in atto (li dare due libri a due divoti. Comincia l' Epi- 
stola dì Frale IN. de' Predicatori di S. Domenico che in^ia il Dialogo 
alle Duchesse, Madonna IsaJjella, consorte di Galeazzo Sforza ])uca di 
Milano, e Madonna Beatrice, consorte di Lodovico Sforza Duca di 
Bari^ il tutto occupa Carte 8. Segue il Libro Della Divina Providenza, 
in principio del cjuale avvi altro intaglio in legno con la Santa cpasi 
estatica in atto dj dettare a tre suoi discepoli. Dopo il Dialogo \ì è 
la 7\a>oIa con tutte le cose che contiene il Libro ^ indi la Cnnom'Z' 
zdzione della Santa di Papa Pio 11 ed i f ersi latini di detto ]\»nte- 
iicc in lode della stessa. Segue altro intaglio rappresentante la Santa 
genuflessa ed orante cf innanzi un altare sopra cui vedonsi tre lumi 
accesi ed un \\hro aperto: due Capitoli dì Anastasio di Monte Aitino, 
e di llainerio Pagliar(\si con una Lande del secondo. i\c\\' ultima pag. 
sta registrato così : Impresso in Venezia per Mattia di Coderà da 
Parma ad istanza di Maestro Lncantonio de Zonta Fiorentino V An- 
no MCCCCLXXXXIIII, adi XV li di Marzo. Vieni poi il Ciglio colle 
iniziali L. A. — Il Libro è stampato a due colonne per fiiccia. Questa 
edizione è similissima afìhtto all'altra del i483 per Mattio di Codega, 
che, senza far osservazione alla diversità deHjinno. si jiolreblìe dai 
mcjio accorti credere la stessa, tanto ])Ìli che si vede la data del mese 
egualissima. cioè adi XVìl di Marzo, lùlizione citala da lìartolonnueo 
(jamba nella sua Serie dei Testi di lingua, ([uarta edizione, Vene- 
zia, iSSc), a pag. 94? ^- 3oi. — Il Cav. Jacopo Morelli nella sua 
Libreria Pinelliana., Venezia, 178-^, Temo IV. alla pag. 16, sotto 
li N. 83, 84, registra queste due edizioni di Mattio di Codega, e dùa- 
ma la seconda così: yiltro Esemplare della medesi/na Edizione, 
coir anno 1 494 = io ii<^" sono pere") della sua opinione , e ritengo 
assolutamente, dopo X attento confionto da me fatto di entranìbe, che 
siasi dal tipografo di Codega undici anni appresso falla la ristampa. 



— ^1 — 

conservando bensì il ciu'attere slesso, gP intagli in legno, e la elivisione 
della paginatura. 

— Epistole devotissime. Raccolte da Frate Bartolomeo da 
Alzano da Bergamo. — Venezia, Aldo in foglio. — Raro. 

È molto diflicile il possedere un esemplare di questo LìIjfo niti- 
do e marginoso. Dopo il frontespizio sta un' Epistola di Aldo al Car- 
dinale Francesco De' Piccolomini, del dì 19 Settembre i5oo, indi 
segue un' Epistola del Beato Stefano (Certosino intorno a S. Caterina, 
del 26 Ottobre i^ii-; di carte 6. Tre altre carte contengono la Ta~ 
i'ola, dopo la quale trovasi il ritratto della Santa a soli contorni, e di 
buon intaglio in legno. Il corpo delf Opera e segnato a numeri ro- 
mani da I. a CCCCXIllT, ma con due carte di meno, perchè il nu- 
mero CU è verso del Fodio (^I: né v' ha il foglio CGXXXII. L' ul- 
tima carta ha il Registro, e queste parole: Stampato in la inclita 
Cita de f'^enctia in Casa de Aldo Manutio Romano a dì XJ^ 
Septcud)rio MCCCCC : Evvi in fine un Capitolo in terza Rima di 
Nastagio di Ser Guido da Montalcino sopra i prodigiosi fatti della Santa. 
Bartolomnieo Gamba nella sua Opera succitata Serie dei Testi di 
lingua ec, alla pag. 98, Col. sec, parlando di questa bella edizione 
ci avverte che convien sospettare che deW Epistola dedicatoria di 
Aldo al Cairi. Piccolomini^ che sta verso del Frontespizio, si sia 
Jatta una ristampa per correggere qualclie errore, trovandosi 
esemplari in cui si legge alla linea seconda Decano in luogo di 
Diacono: nella linea cpdnta e la in luogo di e al. Uno di questi 
esemplari, così scorretto, sta nella Biblioteca Vescovile di Udi- 
ne, e venne esaminato daW amico mio Sig. Pietro Oliva del Tur- 
co di Aviano. 

— Dialogo ec. In 8." — Rarissimo. 

Le carte del Libro, tutto stauipato in carattere Gotico, non han- 
no numerazione alcuna di pagina. Sono bensì registrati regolarmente 
tutti i Fogli. Nel Frontispizio scorgesi un intaglio in legno rappresen- 
tante la Santa in piedi avente nella destra un Crocifisso ed un giglio, 
e nella sinistra un libro sopra cui il Cuor di Gesù^ sul capo ha la Co- 
loml^a. Sotto f ultima pagina stampata leggesi : Impresso in Venezia 
per Lazzaro di Soardi. Adi i Febhrajo i5o4- Alla Carta sedice- 
sima vi ò un intagUo pure in legno che mostra la Santa in atto di 



— ^2 — 

dellarc a' suoi discepoli : tale iiilaglio è lipeluLo alla caria \ eiilesiiiia 
se concia. 

— Dialogo ec, in 8." — Molto raro. 

Nel Frontispizio vedcsi la Santa in piedi col Crocifisso nella de- 
stra, e il Cuor di Gesù nella sinistra. Intaglio in legno. (]oniincia il Li- 
bro col Repertorio dei Dialoghi^ indi la f itn di S. Caterina. ])o- 
scia la Canonizzazione della Santa di Papa Pio IT. Segue poscia il 
Dialogo^ ed in appresso leggesi il di lei Transito . i versi di J?io li, 
il Capitolo di Anastasio di Monte Aitino, quello di Kainerio de' Pa- 
gliaresi, altro di Jacopo di Monte Piilciano. e linahuente la Lande àe\ 
sopraccitato Anastasio di Monte Aitino. Neil* ultima carta si legge: Fri- 
nisse qni il Dialogo della ^'ergine Serafica Santa Caterina da 
SicTia : Snora del terzo Ordine di penitenza del glorioso S. Do- 
menico : il anale tratta prò fondissinianì ente della Divina Provi- 
denza : e di molte altre stupende cose: come nel Libro appare. 
Nuovamente accuratamente rivisto; e con somma diligenza im- 
presso in T'^enezia per Cesare Arrivahene, veneziano. Negli' anni 
della Natività del Nostro Signore M. D. XVJl. yi dì (piattro 
Novendìre: Segue il /{< •i,'-/óf ro dei Fogli, e l'Anna dello Stampatore. 

— Dialogo ce, in 8." — Mollo raro. 

(^omjirende carie 2()3 minierale. \ ultima bianca non numerala 
cui retro lia lo stemma in legno. Comincia col Frontispizio e rclro 
suljito la stampa del Repertorio dei Di (doghi. Segue Xàf^ita di S. Ca- 
tenina nella Lettera Proemiale del Re\erendiss. Padi'e della Sacra 
Teologia Dottore Frate N. diretta alle Illustrissime ed Eccellentissime 
Ducbesse Madonna Isabella (Consorte dello illustiissimo Signor Gian 
Galeazzo Sforza Duca di Milano, e Madonna Beatrice Consorte dello 
illustrissimo Signor Lodovico Sforza Duca di Barri ec. A cailc iì f la 
Canonizzazione della Santa di Pio 11. data da lìoma 1" .anno ijl)!- 
Principia a carte 3o il Trattato della Divina Providenza die tei-- 
mina a carte 240. Dalla carta 240 retro alla 2t)3 . stanno i Versi 
latini di Pio II, i Capitoli di Anastasio da Monte Aitino, e di Rai- 
nerio de" l^agliaresi, un altro in rima di Jacoj^o di Monte PiJciano, e 
la Laude del suddetto Rainerio de' Pagliaresi. Ma carta 2(^3 retro si 
legge : Finisse qui il Dialogo della Vergine Serafica Santa Ca- 
terina da Siena: Suora del Terzo Ordine di penitenza del glo- 



— ò'5 — 

rìoso S. Doiìienico : il (jual tratta profondissimamente della Di- 
s'ina Provvidenza : e di molte altre stupende cose come nel Libro 
appare. Nuovamente accuratamente rivisto: e con somma dUi- 
i^enza ristampato, — V^enezia, per Pietro de'' Nicolini da Sahio, 
ad istanza di Marco Sessa. Negli anni della Natività del nostro 
Signore M.D.XXXXVIL 

— Epistole ed Orazioni della Serafica Yci\^ìnc Santa Calc- 
riiia (la Siena. — Venezia appresso Federico Toresano, IIdIS, 
in 4." — Raro. 

Carle 8 non iiniiioralo coinpreiidono il Frofif/spizio, la Dedica 
dello Stampatore alla R. Serva tli Jesù Cristo M. Sore Paula Sinistra 
nel Monastero di S. Croce della Giiidccca tli Venezia, la Dedica di 
Aldo al Cardinale Piccoloniini . posta già nella edizione aldina in (!)- 
glio, i5oo: la Epistola del Beato Stefano Certosino:, la Tavola del- 
l'Epistole contenute nel Libro, e iill' ultima pagina, Intaglio in legno 
rappresentante la Santa. Alla [)ag. i cominciano le Epistole stampate 
a due colonne per pag. e terminano alla 278 j^etro. Seguono le Ora- 
zioni sino alla pag. 294 - indi i soliti Capitoli in lode della Santa. A 
pag. 298 la di lei. Vita scritta da Frate N. dell Ordine dei Predica- 
tori dedicata alle Illustrissime ed Eccf^llenlissinic Duchesse Isabella con- 
sorte di Gio. Gal(\'izzo Sforza Duca di Milano, e Beatrice consorte di 
Lodovico Stbrza Duca di Barri. Alla pag. 3oi la Canonizzazione di 
S. Caterina. Sopra \ ultima carta \i è Tarma dello Stampatore cioè 
una Tone, ed intorno TORESAXUS FEDERICUS. 

— Lettere devotissime della Beala Vergine Santa Caterina 
da Siena. Nnovamente con tutta la dilifjenza clie si ha potu- 
to ristampate. — Venezia , nella contrada di Santa Maria 
Formosa, al segno della Speranza, 1^62, in 4." — Rarissiino, 

B. Gamba non coii'ilibe questa Ii,dizione se non dopo la ristam- 
pa della quarta edizione della sua Serie dei Testi di lingua , aven- 
dola per la prima volta veduta ed esaminata presso di me, e trovatala 
veramente rarissima la registrò nel liliro di sue Memorie per citarla 
air occasione d' una quinta ristampa di della sua Opera, facendomi 
r onore di ricordare clie detta Rarissima Edizione sta presso il 
Conte P. L. Ferri di Padova, e fa parte dell' unica sua pregia- 
bUissima Raccolta d' Opere Mulièbri. — Il LiJjro è stampato in 



— 54 — 

cai'attere corsivo a due colomie , e all' ultima pag. si legge : // fine 
delle Lettere di Santa Caterina da Siena ; a laude della San- 
tissima Trinità. Sul Frontispizio avvi la figura della Speranza con 



In questa vanità eh' ogn' un desia 
Non poner tua speranza, ma sicuro 
Scorgi '1 camin ch'ai sommo ben t' intia. 

Il mio esemplare è di ottima conservazione. 

— Dialogo^ diviso in quattro Trattati. — Venezia, appres- 
so Domenico Farri, 'loTO, in 8." — Raro. 

Carte i6 non numerate comprendono il Frontespizio. \a Dedi- 
ca del Farri alla Signora Isabella Soranzo-Vendramino in data di Ve- 
nezia 2 3 Ottobre iS'yS^ Vindice dei Trattati, e dei Capitoli^ i tre 
Sonetti al Redentore in Croce, alla Regina dei Cieli, e in lode di S. 
Caterina. Alla pag, i Y Epistola Proemiale, la Canonizzazione di Pio 
n, alla pag. 26. Comincia poi il Trattato alla pag. \3. che tennina 
alla 623. Nelle seguenti: la Lettera di Barduccio Canigiani, i f^ersi 
latini di Pio II: i Capitoli di Anastasio da Monte Aitino, e di Rai- 
nerio de' Pagliaresi, con la Lande di qnest' ullimo in onore della San- 
ta, la quale sta nella carta penultbna che non è numerata-, nell" uUima 
il Registro, e sotto nuovamente: f^enezia, appresso Domenico 
Farri. 

— Lettere Devotissime della Beata Vergine S. Caterina da 
Siena. Nuovamente con tutta la diligenza che si ha potuto 
ristampate. — Venezia, appresso Domenico Farri, lò'S^l, 
in 4." 

Bella edizione in carattere corsivo , a due colonne per facciata. 
Le quattro prime carie contengono il Frontispizio . la solita Lettera 
tli Aldo premessa alla sua edizione in Foglio delle Epistole della Santa 
impressa nel i5oo, e la Tavola delle lettere in questa ristampa con- 
tenute. Alla pag. I cominciano le Lettere, e terminano con V ultima 
S'j'j, retro. 

— Dialogo diviso in quattro Parti, nel quale profondissima- 
mente si tratta della Providenza di Dio, ec. — Venezia, ap- 
presso Giacomo Cornetti, f^81), in 8." — Raro. 



— 55 — 

Carte 16 non numerate comprendono ìì FrontìspìzioAn Dedica 
di Onofrio Farri del iS-yS alla Signora Isabella Soranzo-Vendraniiiio, 
r Indice de' Capitoli^ e Sonetti tre. Dalla pag. i alla 63 1 , // Trat- 
tato della Divina Providenza ; dalla 628 alla 652 la Lettera di 
Barduccio di Pietro Canigiano, nella quale si contiene il J^ransito del- 
la Serafica Vergine, a Suor Caterina di Pietro Bon ^ i Versi latini di 
Papa Pio II. Il Capitolo di Anastasio da Monte Aitino , il Capitolo 
di Rainerio de' Pagliaresi, ed una Laude del medesimo. L' ultbiia Car- 
ta non numerata contiene il Registro, e sotto nuovamente vi sta: r'e- 
Jieziaj appresso Giacomo Cornetti. 

— Dialogo diviso in quattro Parli, ec. — Venezia, 46 H, 
presso Giacomo Sarziiia, in 8.° 

Carte 1 4 non numerate portano il frontispizio , la Dedica del 
Tipografo alla ci arissima Signora Isabella Cornara, \ Indice dei 
Trattali, ed una Tavola in legno, \ Indice dei Capitoli, e i tre So- 
netti come ncir Edizione del Cornetti, Venezia, 1589. ^'^ W^- ' 
comincia la Lettera Proemiale \ alla 26, la Canonizzazione.^ e alla 
43, il Trattato della Divina Providenza che continua sino alla 622. 
Dalla pag. 628 alla 652 la lettera di Barduccio Canigiani, i T\'rsi di 
Pio 11^ i due Capitoli di Anastasio di Monte Aitino, e di Rainerio dei 
Pagliaresi, e la Laude di quest' ultimo. 

— Opere. Pubblicate da Girolamo Gigli. Volumi V, in 4." 

Di cfuesta ricercata Edizione è dilìlcilissiuio il trovar un esemplare 
perfetto, e perciò ne descriverò ad uno ad uno i voliuni. 

VoL. I. — La T^ita della Serafica Sposa di Gesù Cristo S. 
Caterina da Siena., tradotta ora fedelmente dalla Leggenda La- 
tina che ne compilò il B. Raimondo da Capua suo Confessore pel 
Signor Canonico Bernardino Pecci Accademico Intronato.^ colla 
Giunta d'una Lettera del B. Stefano M aconi, ed una di Ser Bar- 
duccio Canigiani, Discepoli e Segretarii della Santa. JW Altezza 
Reale di Cosimo III." Gran Duca di Toscana. In Siena, aj)presso 
il Bouetti nella Stamp. del Pubi. l"Amio 170'j. — Contiene una Tavola 
istorica rappresentante la Santa con quattro Pontefici, che ser\e di 
antiporta. La Lettera dedicatoria del Gigli ha la data di Siena n) di 
Ottobre 170'j, segue lunga ed erudita Prefazione del Gigli stesso. ì^ 



— ^6- 

Prologo è premessa aì'ra efligic della Santa traila da un' r-nlica pit- 
tura del iSG-j, la quale nianea nel maggior numero degli esemplari, 
come pure suol mancare un Opuscolo collocato in fine del presente 
Voi. I. contenente il Succbito ragguaglio della Sacra Festa di San- 
ta Caterina. impresso in Lucca nel i';i3. Finalmente alcuni esemplari 
portano la data di Siena, Bonetti i^jO^'^: ed altri hanno il solo fron- 
tispizio mutato colla data: Lucca^ Leonardo Venturini \-ji\. 

VoL. IL — L'epistole della Serafica Tergine S. Caterina da 
Siena, scritte da Lei a' Sommi Pontefici^ Cardinali, Prelati, Re- 
ligiosi, e Religiose tratte fedelmente da suoi migliori Esemplari, 
e purgate dagli errori deW altre impressioni, aggiuntevi nuova- 
mente le Annotazioni del Padre L^ederigo Burlamaccid della Com- 
pagnia di Gesù. Parte Prima. Jlla Santità di Nostro Signore 
PP. Innocenzo Decimoterzo. Lucca 17:^1, pf!i' Leonardo Venluri- 
ni. — Vi sono esemplari colla data di Siena, per Francesco Quinza, 
i'-2 2. La Lettera dedicatoria del Gigli ad Innocenzo XIII. è in tla- 
ta 8 Settembre 1721. Vi ò un'erudita Prefazione dell'editore, ed in 
principio un rame istoriato che serve di antiporta rappresentante la 
Santa in atto di leggere , tli\ erso da quello del Volume Piimo. Se- 
gTiono poi le Epistole dal N.° i. sino 1 85. Alla pag. 988 leggonsi f/-d 
Lettere latine che non sono della Santa , ma del B. Gio\ anni delle 
Celle Monaco ^'alloml)rosano, che le scrisse a due Religiosi Agostinia- 
ni in sua lode e celebrandovi la santità della vita, e la sublinìilà del- 
la di lei dottrina. Segue; un Registro degli Errori delle passale (^di- 
zioni, e le correzioni latte in questa, poi \' Indice delle Lettere secondo 
l'ordine che tengono in questa impressione . e come corrispondono a' 
nmiieri delle antiche : finalmente l' hìdice delle cose più notabili di 
questo Secondo Tomo (Secondo delle Opere, e Primo delle Lettere). 

VoL. III. — U Epistole della Serafica Vergine S. Caterina 
da Siena scritte da Lei a Re, Regine. Repuhhliclie. Principi, e 
diverse Persone secolari, tratte fedelmente da' suoi migliori Esem- 
plari, e purgate dagli errori dell'altre impressioni, colla giunta 
di altre ventitré Lettere non pia stampate , e colle Annotazioni 
del padre Federico Burlamaccid della Compagnia di Gesù. Par- 
te Seconda. AW Eminentissimo e Reverendissimo Principe il si- 
gnor Cardinale Gio: Battista Polonici. — Siena nella Slauìperia 
di Francesco Quinza, 171 3. La lettera dedicatoria del Gigli al Car- 
dinale Tolouìei è in data di Siena del 2 setteml)re 1713. Contieiìe la 
replica del ritrailo col rimaneiite ì\.q^q Epistole della Santa dalla e. 1 8() 



•;>/ 

lilla 373. Prima del Froirlispìzio avvi un iiilagìio in rame, etl altri 
due dopo la Dedica, uno rappresentante un busto della Santa tratto 
da antico marmo, l'altro il ritorno di Gregorio Papa XI da Avigno- 
ne in Roma per le sollecitudini della Serafica \ei'gine. Questi due ra- 
mi sogliono spesso mancare. Segue un Registro degli errori delle pas- 
sate edizioni^ e le correzioni fatte in questa ^ poi l' Indice delle Let- 
tere di questo Secondo Volume dietro l'ordine che tengono, e come 
corrispondono a' numeri delle antiche :, fin.ilmente F Indice delle cose 
più notabili di questo Tomo Terzo: (Terzo delle Opere, e Secondo 
delle Lettere). 

VoL. IV. — // Dialogo della Serafica Santa Caterina da 
Siena, composto in volgare dalla Jìiedesima, essendo Lei, mentre 
dettava ai suoi Scrittori^ rapita in singolare eccesso ed astrazio- 
ne di mente, diviso in quattro Trattati. Opera cavata ora fedel- 
mente dagli antichi Testi originali a penna scritti da'" Discepoli 
della Santa a dettatura di Lei ^ dalla quale scrittura restano 
corrette di molti considerabili errori le passate divolgazioni. ag- 
giuntovi ultimamente un quinto Trattato, tolto dalla Libreria 
Vaticana , e le Orazioni della Santa, con alcuni de'' suoi parti- 
colari Documenti non pia stampati: ed una Scrittura apologe- 
tica di Monsignor Raffaelle Maria Filamondo Vescovo di Sessa 
contro alcuni detrattori della Santa. Tomo Quarto. Al Reveren- 
dissimo Padre MicheV Angelo Tamburini Preposito Generale 
della Compagnia di Gesù. In Siena, nella Stani] )eria del Publico 
r anno 1707. In principio avvi un rame istoriato che serve di anti- 
porta, e diverso dagli altri sopraccennati. La Lettera dedicatoria al 
Padre Tamburini è in data di Siena 4 Febbrajo 1707. Gli esemplari 
interi debbono avere in fine dopo la facciata 392, la Nota di alcu- 
ni prijicip ali errori de' quali restano emendate V antiche impres- 
sioni di questo Libro : inoltre avvi la Tavola dei Capitoli^ e Vin- 
dice delle materie -, le quali cose cominciano con nuova segnatura dal- 
la lettera a. alla g. Vi sono esemplari che hanno nel frontispizio : 
Tomo Quarto, Edizione Seconda. Lncca, per Salvatore e Gio: Do- 
menico Marescandoli, 1726. — Questa ristampa, in luogo della dedi- 
catoria del Gigli, ne contiene una dello Stampatore Quinza in data di 
Siena 1726, in cui si dà ragione de' motivi che promossero questa 
edizione seconda. 

VoL. V. — Vocabolario Cateriniano ( Opera di Girolamo 
Gigli). Non ha fionlispizio, e comincia alla Prefazione così: Girolamo 



— m — 

Gigli fi chi legge : Ma [)ag. XXX\1I \ì è un Catalogo degli Scrittori 
Saiiesi del Ijiioii secolo, poscia gli Scrittori Sanesi più iiioderni, ed al- 
tii Scrittori moderili citati in conformazione dell" uso della Santa , o 
dell" uso Sanese, o pure per dichiarazione di alcuna cosa:^Ll'' edizione 
cominciata in Roma nel 1 7 1 7 non essendo arrivata al suo termine per 
la proibizione del Libro, restò sospesa alla voce RAGGUARDARE, e 
col foglio Rr a car. CCCXX. I fogli impressi forono possibilmente rac- 
colti ed abbniciati d" ordine del Gran Duca Cosimo per mano del 
Carnefice, attesi gli scherzi e i motteggi sparsi per eiìtro il Lij^ro, e 
quelli speciidmente lanciati contro certo P. ZanoU Campana Gavotte, 
che si leggono alla voce PROXUXZLi, pag. 284 e seg. Di questo 
Vocabolario Cateriniano si foce poi una ristampa (credesi per cura di 
Jacopo Angelo Nelli) colla data di Manilla nelle isole Filippine , senza 
nota di anno, e di Stampatore, in 4-°5 col ritratto del Gigli. 

Le operette seguenti servono a dare un compiuto corpo delle 
Opere che concernono S, Caterina, impresse a Siena e Lucca nello 
scorso secolo decimo ottavo, ed a fonnare volendo un VL voliune. 

— Vita di S. Caterina da Siena, scritta da un Divoto della me- 
desima, con il Supplemento alla Alligata Leggenda di detta Santa scritto 
già in lingua latina dal 13, Tommaso Nacci CalFarìni, e ridotto nell" ita- 
liana dal P. M. Ansano Tantucci Sanese dell' Ordine de' Predicatori, 
con Annotazioni al medesimo. — Siena, 1765, nella Stamperia di 
Luigi e Benedetto Rindi. in /\° 

— Vita di Girolamo Gigli Sanese detto fra gli Arcadi Amaranto 
Scladilico scritta da Oresbio Agieo (cioè il dottor Francesco Corsetti) 
Pastore Arcade, con aggiunta delle Lettere delle principali Accade' 
mie dell' Italia scritte al medesimo Gigli in approvazione delle Opere 
di S. Caterina da Siena. — Firenze, 174^? ideila Stamperia all'inse- 
gna di Apollo, in 4-' ^^ sta premesso il ritratto del Gigli. 

— Madrigale. 

Nei Componimenti Poetici ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12." 

Per brevità ometto qui di registrare tutte le edizioni da me 
possedute delle opere di questa Serafica Autrice tradotte da varj in 
diverse lingue straniere. 



— Ò*9 — 

BEMNCASA Orsola, di Napoli. 

— Regole per la direzione delle due Congregazioni da Lei 
istituite. — Napoli, 4680, in 12." — Raro, 

BENTIYOGLIO-CALCAGNINI MatUde, di Ferrara. 

— Rime. 

Inserite alla pag. 1 98 della Raccolta intitolata : Fumé scelte del 
Poeti Ferraresi^ Antichi e Moderni ec. — Ferrara, 1713, per 
gli Eredi di Bernardino Pomatelli, in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726 appresso Antonio Mora, in 12." 

BERGALLI-GOZZI Luisa, di Venezia. 

— Agide Re di Sparta. Dramma per Musica, ec. — Vene- 
zia, ^1725, appresso Marino Rossetti, in 12." 

— CoMPOMMEXTi Poetici delle più illustri Rimatrici d' ogni 
secolo raccolti da Luisa Bergalli. Parti due. — Venezia, 4726, 
appresso Antonio Mora, in I2.° 

Questa Raccolta a merito e cui'a della CoUetlrice fu ed ò tutta- 
via la più copiosa di rime di Poetesse italiane, giungendo queste al 
numero di duecento cinquanta. 

— Rime varie. 

Liserite nei suddetti Componimenti Poetici. Paite Seconda. 

— Terenzio. Le Commedie tradotte in verso sciolto, col 
testo a fronte. — Venezia, senza nome di stampatore. 

Fui'ono impresse separatamente negli anni seguenti: 

L'Andria, lya'j. — L'Eunuco, 1728. — L'Affannatore , 
1728. — I DUE Fratelli, 1729. — Il Formione, 1730. — La 
Egira, 1731. 



— 60 — 

— Teba. Tm^^eclia. — ^ euezia, 1728, appresso Cristoforo 
Zane, in B." 

L" autrice dedicò il suo lavoro a Sua Eccellenza Marco Miani. 

— Elenia. Dramma per Musica, ec. — Venezia, per Alvise 
Yaivasense, 1750, in 12.** 

— Calzone. 

Alla pag. 9 delle Rime per la Conclusione Filosofica nello 
studio Pubblico di Bologna tenuta da Laura Maria Caterina Bassi 
Cittadina Bolognese, dottorata in Filosofia, ed aggregata al Collegio. 

— Bologna, 1732, in 16." 

— Le AvvE^•TURE del Poeta. Commedia. — Venezia, iTSS, 
appresso Cristoforo Zane, in 8." 

— Terenzio. Le Commedie. Tradotte in verso sciolto. — 
Venezia, Tomi due 1753-1756, presso Cristoforo Zane, 
in ^.' 

Edizione ornata del ritratto della Bergalli. la quale dedicò la sua 
traduzione alla Signora Contessa D. Clelia Grillo - Borromeo , preniet- 
tendoAT la V^ita di Terenzio Afro. Ogni Commedia ha uiì apposito 
Frontispizio e Lettera dedicatoria a difìercnti Soggetti. La tradu- 
zione ha il testo latino a fronte, i due Tomi della Raccolta portano 
l'anno suindicato^ i Frontispizj delle Commedie sono i seguenti: 

L'Andria, 1735. — L'Eunuco, 1736. — L' Affanxatore, 
1737. — I DUE Fratelli, 1736. — Il For^iione, 1738. — L'Egi- 
ra, 1739. 

— Epistola dedicatoria e Pume. 

Stanno nel Libro intitolato : Rime di Antonio Sfotta, giuntovi 
alcuni Componimenti di Diversi in niorte del medesimo, e varie 
notizie della sua vita; A S. E. il Signor Jacopo Soranzo. — Vene- 
zia, 1736, appresso Pietro Marchesan in Ruga degli Orefici, in 8.' 
Questa edizione venne eseguita per cura di Luisa Bergalli. 

— Opere di 3L Racine. Tradotte. Tomi due. — Venezia, 
!756, presso Domenico Lovisa, in 12." 



— 6^ — 

Ogni Tragedia o Commedia ha il suo distinto Frontispizio^ e 
porta nuova numerazione di pagine. Nel Tomo Primo si contengono : 

La Tebaide, o i Fratelli Nettici, Trag. -^~ Alessandro m 
Grande, Trag. — Andromaca, Trag. — Britannico, Trag. — I Li- 
tiganti, Comm. — Attalia, Trag. 

Si contengono nel Secondo Tomo. 

Berenice, Trag. — ■ Bajazet, Trag. — Mitridate, Trag. — 
Ifigenia, Trag. — Fedra ed Ippolito, Trag. — Ester, Trag. 

La traduzione di queste rappresentazioni fu eseguita dalla Ber- 
galli in prosa. 

— Epistola Dedicatoria e So^jetti. 

Trovansi nel Libro : Rime di Madonna Gaspara Stampa^ ec. 

— "Venezia, 17 38, appresso Francesco Piacentini, in 8.° — Edizio- 
ne eseguita per cura di Luisa Bergalli-Gozzi. 

— Rime. 

Alla pag. 664, Quarta Parte della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni ec. ■ — • Venezia, 1739. 

— Rime. 

Leggonsi nella Raccolta di Domenico Balestrieri intitolata : La- 
grime in morte di un Gatto. — Milano, 1741 , nella Stamperia di 
Giuseppe Marcili, in 12." 

— Rime. 

Nella Raccolta compilata da Bartolommeo Ziggiotti per le Nozze 
Giusti-Trissino. — Verona, 1742, appresso Giacomo Vallarsi, in 8." 

— Elettra. Tragedia, ec. — Venezia , presso Simeone Oc- 
chi, 1745, iu J2." 

— Il Misantropo. Commedia tratta da Molière e messa in 
versi italiani da Irminda Partenide. — Venezia, per Giam- 
battista Pasquati, 1746', in 8.° 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata: Epicedj a Pippo. — Vicenza, 1746, 
nella Stamperia di Pierantonio Berno, in 4-° 



— e2 — 

— Argomenti alla Genesi ridotta in ottava rima secondo 
Tordine del Sacro Testo dal Dottore Ferdinando Caldari Fio- 
rentino divisa in due Parti. — Venezia, 'l 747-4 748, nella 
Stamperia di Stefano Orlandini. Tom. 2, in 4.° 

Gli yirgOTuenti sono sempre posti al principio d'ogni Canto, e 
scritti in ottava lima. Bella edizione , ornata d" ima Tavola in rame 
incisa da Francesco Zucclii, rappresentante varj latti della Storia Sacra. 

— Brad AMANTE. Opera, ec. — Venezia 1 747, per Pietro Bassa- 
glia, in '12." 

— Poesie per l'Incoronazione del Serenìssimo Francesco 
Loredano Doge di Venezia. — Venezia appresso Pietro Val- 
vasense a S. Giovanni Nuovo, 4 702, in 4.° 

Sono Componimenti della Contessa Luisa Bergalli -Gozzi, e della 
N. D. Gii'olama Gozzi-Cornaro di lei Cognata. 

— Tragedic Tre. Tradotte dal Francese. — Venezia, ^1752, 
in 8.- 

Sono il Gionata^ e V yJssalonc di M. Duchc, e i Maccabei di 
M. De-La-Motlie. Si trovano impresse nel Tomo II. del Teatro Ebrai- 
co ec. — Venezia, appresso Pietro Valvasense, I75i, in 8.° 

— Le Amazzoni. Tragedia della Signora Du Boccage. Tra- 
dotta neir italiana favella ec. e stampata col testo france- 
se. — Venezia, '17^6, appresso Pietro Bassaglia, in 8." 

La Traduttrice tledica il suo hnoro a S. E. il Signor Tommaso 
Giuseppe Farsetti. Li ritratti delle Signore Du Boccage e Bergalli- 
Gozzi adornano questa edizione. 

— Rime. 

Alla pag. 1 2 del Libro intitohto : Rime piacevoli di Giuseppe 
Cherubini P^eneziano. fra gU .ii'cadi Luscinio. — Venezia, 17^9? 
presso Antonio Zatta, in 8." 

— Rime varie. 

Stanno nella Raccolta intitolata : Rime di Donne illustri^ a S. E. 
Caterina Dolfin Cavalicra e Procuratcssa Tron nel gloriosissimo 



— G5 — . 

ingresso alla Dignità di Procurator per merito di San Marco 
di S. E. Cavalier Andrea l.\on. ■ — • Venezia, nella Stamperia di 
Pietro Valvasense, 1773, in 4-° La Collettrice di queste Rime fu la 
Bergalli. 

— Canzone. Per un Rettore di Padova. 

Inserita alla pag. i83 della Scelta di Canzoni de^ pia eccel- 
lenti Poeti antichi e moderni compilata ec. da Teobaldo Ceva. Edi- 
zione Quinta. — Venezia, 1794? presso Giuseppe Rosa, in 12.' 

— Rime. 

Alla pag. 222 del Libro intitolato: Rime di Oriana Eccalidea 
P. A. — Berlino, ec. ( cioè Cantelli Tagliazucclii Veronica). 

' — La Castità. Canto. 

Il Conte Jacopo Pappafava dei Carraresi nell' occasione che le due 
nobili Sorelle Con. Orsola e Cecilia Santonini vestirono V iibito mona- 
cale in S. Benedetto di Padova fece da varj Poeti dell' età sua com- 
porre nove Canti sopra altrettante Virtù, che uniti pubblicò con ma- 
gnifica Edizione in, foglio col titolo: La Perfezione Religiosa. Alla 
Contessa Luisa Bergalli - Gozzi toccò di encomiare la Castità che è 
U IV. Canto. 



BERGALLI-TOYESCHI Diana. 

— Rime. 

Nella Raccolta: Rime di Donne Illustri. A. S. E. Caterina 
Dolfin Cav altera e Procuratessa Tron. — Venezia, 1778, nella 
Stamperia di Pietro Vahasense, in 4-° 



BERNARDI-BELLATI Eleonora, di Lucca. 

— Canzone. 

Alla pag. 5o della Parte I. della Scelta di Rime di diversi mo- 
derni Autori fatta da Pietro Bainoli. — Genova, iSgi, per gli Eredi 
di Girolamo Bartoli, in 8." 



G4 — 



— Rime. 



Alla pag. i5 dei Due Dialoghi della P^ergogna con alcune 
Prose e Rime del Pocaterra. — Reggio. 1607. presso Flavio e Fla- 
minio Bartoli, in 4-° 

— CA]^■zo^'I Sacre. 

Alla pag. 221 del Libro: Fiaggio alla S. Casa di Loreto^ 
distinto in dodici Giornate ec, Del P. Cesare Franciotli. — Vene- 
zia, 162^, presso Gio. Battista Combi, in 12.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec., raccolti da Luisa Bergalli. Parie 
Seconda. — Venezia, 1726, 



BERTAM Barbara di Reggio. 

— Rime. 

Stanno nel Discorso in lode della Dottrina Cristiana di x-Vles- 
sandro Miari. 



BERTOCCHI Maria Fulvia. 

— Breve Istruzio>e de'' principali Successi del yecclilo e nuo- 
vo Testamento al Fanciulli Crisùaui. — Roma, 'ITOT, Stam- 
peria di Gioachino Puccinelli a S. Andrea della \ alle, in 8." 

Questa utilissiuia operetta è miuiita di un' esatta Cronologia, e 
fli alcune Annotazioni. La Berlocchi dedicolla a S. E. D. Girolama 
Santacroce ne' Conti, Duchessa di Poli. 

— Rampsi^it. Tragedia inedita. — Venezia Fanno ^1808, 
presso Antonio Rosa, in 8.° 

È ijiserita nella terza Raccolta Veneta i\\ Componimenti Teatrali 
ove in fine si legge ancora nelle Notizie Storico - Critiche sopita 
Rampsinit una Lettera dell'Autrice agli Etlitori. 



— 65 — 

— Un Contrattempo sull'altro. Commedia in tre Atti di 
Pigault - Lebruii. Traduzione libera — Venezia, presso Giu- 
seppe Molinari, iS^Ì^ in 12.* 

— Principali Fatti della Storia Greca antica inventati da 
Bartolommeo Pinelli. Descritti nelle due lingue italiana e fran- 
cese da Fulvia Bertocchi , e tradotti nell' idioma Greco da 
Spirldione Ylandi. — Venezia, per Giuseppe Gnoato, Stefano 
Minesso e Comp. in Foglio: senza Anno. — Bella Edizione. 

L' Opera ha cento Tavole incise in rame rappresentanti i princi- 
pali fatti della Storia Greca. 



BERTOLAJO-CAVALETTI Orsola, di Ferrara. 

— Rime. 

Stanno dalla pag. 206 alla 217 della Raccolta di Gio: Battista 

Licino intitolata: Rime di diversi Celebri Poeti deW Età nostra. ■ 

Bergamo, iSS-y, per Cornino Ventiu-a e Compagni, in 8." 

— Madrigali. 

Trovansi nel Libro intitolato : // Gareggiamento Poetico del 
Confuso Accademico Ordito. • — Venezia, appresso Barezzo Barezzi, 
i6i I, m 12." — Molto raro. 

— Rime. 

Alla pag. 198 della Raccolta: Rime scelte de* Poeti Fen-aresi 
antichi e moderni, ec. — Fenara, 1 7 i 3j per gli Eredi di Bernardino 
Pomatelli, in 8." 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici ec raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Veneiia, in 26. 



8 



6G 



BESSOLO (Di) Flavia. 

— Rime. 

Nei Componimenti in lode del conte Tullio Smacchia^ nobile 
Dalmatino eli Curzola, Pro-Rettore e Sindaco per gli aniii 1728, 1729, 
i-3o, nell" Università de' Signori Legisti dello Studio di Padova, ec. 

— Padova, 1780, per il Penada, in 8." 

BETTI Albina, di Firenze. 

— Poesie inedite. 

Nelle Poesie di Rimatrici diventi. — Venezia, 1883, in i6.' 

BEVILACQUA Giannina, di Livorno. 

— Il Sogno. Poemetto. 

Sta nel Voi. X. dei Poemetti Italiani. — Torino, 1797, dalla 
Società Letteraria, in 16.° 

BIAIN'CHI (de)-CAULA Pellegrina, di Modena. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. 246, del Secondo Libro delle Lettere scritte 
al Signor Pietro Aretino da molti Signori, Comunità, Dorine di 
valore, Poeti, ed altri Eccellentissimi Spiriti, divise in due Libri 
PC. — Venezia, i55i, per Francesco Marcolini, in 12." 

BIAjNCHI Leonora. 

— Le Risposte, dove ingegnosamente e con mirabil arte si 
pronostica, e risponde a diverse curiose Dimande, e Richie- 
ste circa le cose future per piacevolmente vedere quello che 
debba intravenire d' alcuna cosa, che 1* Uomo cerca sapere 
ed intendere — Venezia, presso Francesco Rampazzetto, 

I^Gd, in 4." — Molto raro. 

V opera è scritta in terza Rima. 



— 67- 

BIANCHI Brigida. 

— L'Inganno fortunato, ovvero l'Amata aljborrlta, Comme- 
dia bellissima trasportata dallo Spagnuolo con alcune Poesie 
musicali composte in diversi tempi. — Parigi, presso Clau- 
dio Cramoisis, jG59, in ^12.° 

— I Rifiuti di Pindo. — Parigi, appresso Carlo Chenaulte, 
4666, in 42: 

L'Autrice dedicò il di lei Canzoniere al Re Cristianissimo. 

— L'Inganno fortunato, ovvero 1' Amante abborrita, Com- 
media, ec. — Bologna, per il Loghi, 4685, in 42: 



BIANCHI-SANGUINACCI Anna, di Cavaso. 

— Il Cavallo venduto e ricomperato. Novella scritta da 
una Fanciulla di sedici anni. — Treviso, Tipografia Andreo- 
la, 482Ò', in 8." 

Questa graziosa novella venne anche inserita nel Giornale sulle 
Scienze e Lettere delle Pro\>incie Venete.. N." XLVI, Aprile iSaS. 

— Treviso, Andr<?ola Tipografo Ed. 



BIANCHETTI-BUONSIGNORI (de') Giovanna, di Bologna. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Faite 
Prima. — Venezia, 1726. 

BIANCOLELLI Orsola, di Bologna. 

— La Bella e la Brutta. Commedia in prosa tradotta dal- 
lo Spagnuolo. — Parigi, da Guglielmo Sassier, ^1666, in 8.' 

— Raro. 

Fu dalla Traduttrice dedicata a S. M. il Re Luigi XIV. 



— 68 — 

BICETTl-BUTTINO.M (d£)-1MB0]NATI Francesca, di Tre- 

viglio. 

— Rime. 

Leggoiisi nella Raccolta di Domenico Balestrieri intitolata : La- 
grime in morte di un Gatto. — Milano, 174»? "ella Stamperia di 
Giuseppe Marellij in 12.° 



BICHI Pia, di Siena. 

— Rime. 

Nelle Rime diverse d' alcune nobilissime e \firtuosissime Don- 
ne, raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — Lucca, per Vincenzo 
Bnsdrago, iSSg, in 16.° 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, 1695, 
presso Antonio Bulifon, in i(5.' 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec., raccolti da Luisa Bergalli. Parie 
Prima. — Venezia, 1726, 



BIGOLINA GiuHa, di Padora. 

— Novella^ raccontata nello amenissimo Luogo di Mirabello. 

Leggesi alla pag. 119 del Libro intitolato : Notizia de* Novel- 
lieri Italiani posseduti dal conte Anton-Maria Borromeo Gentiluomo 
Padovano, con alcune Novelle inedite. — Bassano, 1794? Tipogra- 
fìa Remondinijin 8.° 

Mirabello è uno dei CoUi Euganei posto fra Torreglia e Luvi- 
gliano, di cui parla il Salomonio Jfgri Patavini Jnscriptiones. pagina 
192. La Novella termina con un Enigma espresso in un Sonetto cau- 
dato. Villeggiò quivi un giorno il cel. Letterato conte Francesco Alga- 
rotti, ove scrisse alcuno de' suoi dottissimi iS'rt^g^/, fra' quali, quello sopra 
il Cartesio e quello sopra la Questione: Perche i grandi Ingegni 



— 69 — 

a certi tempi sorgono tutti ad un tratto e fioriscono insieme. Ora 
questo delizioso soggiorno venne mirabilmente abbellito dal fino gusto 
dell' attuale suo possessore il coltissimo amico mio conte Antonio 
Gusella. 



BILLEHEUST (de)-CALORI Margherita, di Roma. 

— Sentimens d' une Ame Penitente , sur le Pseaume Mise- 
rere mei Deus, par Madame De . . . . traduits en yers. 

— AModene, fT^^jchez les Heritiers de Barthélemy Soliani 
Imprimeurs Ducals, in 4." — Molto raro, 

— Rime diverse. — Modena, per gli Eredi Soliani 1767. — 
Haro, 

BIOiS'DI Domicilia. 

— Rime. 

Sono indirizzate al P. Gio: Battista Spada, e si trovano in prin- 
cipio della di lui Opera intitolata: Giardino degli Epiteti. — Bolo- 
gna, per l'Erede di Vittorio Benacci, i648, in foglio^ e nell'altra 
Edizione dei detti Epiteti stampata in Venezia, appresso Francesco 
Babà, i652, in foglio. 



BIONDINI Maria Arcangela, di Venezia. 

— Capitolo in Terza rima, e Narrazione Storica della Fon- 
dazione del Monastero in Arco, dell' Ordine de' Servi. 

E inserito nel Tomo Terzo degli Annali della Religione del- 
l' Ordine de' Serviti. 

BISSO Genevieffa, di Palermo. 

- — Sonetto. 

Inserito nella Scelta dì Sonetti di Teobaldo Ce va. Sesta Edi- 
zione. — Venezia, 1791, presso Giacomo vStorti, in la." 



— 70 — 

I 
BOLDU Maria Diana, di Venezia. 

— Culto della Vergine, dalla Chiesa e da' Padri divota- 
mente promosso, reso facile da imitarsi a' Fedeli. Opera dal 
Francese in nostro linguaggio tradotta, ec. — Venezia 1733, 
presso Antonio Mora, in 42.° 

La Traduttrice, Monaca nel Monastero di S. Giustina di Vene- 
zia, dedicò il suo lavoro alla N. D. Maria Nani-Ruzzini. 

BOLOGNI Francesca, di Palermo. 

— Meditazioni, appoggiate all' autorità della Santa Scrittu- 
ra. — Napoli per il Longo, 4629 e 4630, in 8." 

BON-BRENZONI Caterina, di Verona. 

— Epistola. A Maria Teresa Contessa di Serego-Allighieri 
nel giorno delle sue Nozze con Giovanni Gozzadini, Patrizio 
Bolognese. — Verona, dalla Tipografia Libanti , in Aprile 
dellanno 4844, in 8." 

Dopo il meritato elogio a questi versi tributato dal Sig. France- 
sco Begli Direttore - l^r(ìprictario del Giornale intitolato : Il Pirata y 
N." IO, Agosto 1842, nulla posso io aggiungere che ne accresca la 
fama , Questo delizioso Libretto ini venne dalle mani dell' egregio e 
colto amico Nobile Teodoro Ravignani Veronese. 

BONAROTTI-STURLINI Faustina, di Firenze. 

— Anacreontiche. 

Nelle Poesie di Rimatrici ì^iventi. — Venezia, i832, in 16.' 

— Canzonette. 

Stanno fi'ammiste alle N ascelle e Dialoghi intitolati : Letture pei 
Fanciulli dai quattro ai dieci anni della Signora Massimina 
Fantastici-Rosellini, stampate in Firenze nel 1 83 7, in 12.', e ri- 
stampate pure in Firenze nel i838, unitamente alle Commedie pei 



— 71 — 

Fanciulli divise in due Parti : si pubblicarono dafla Tipografia Gali- 
leiana, in 12." 

— Rime. 

Leggonsi nella Strenna Femminile Italiana per l'anno i838, 
Anno Secondo. — Milano, presso P. Ripamonti Carpano, Tipografìa 
Guglielmini e Redaelli, compilata da Opprandino Arrivabene. 

KiME VARIE. 

Neir Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, i84o, 
presso Giannini e Fiore, Tipografia Canfari. 



BONFIGLIO-YENTIMIGLIA Camilla, di Messina. 

— Rime. 

Sono inserite nel Libro : Discorso Anatomico di Andrea Tri- 
marchi. — Messina, 1644? i" S." 

BONGIOYANNI-ROSSETTI Pellegra, di Roma. 

— Rime. 

Nella Raccolta compilata da Bartolomraeo Ziggioti, di Rime per 
le Nozze Giiisti-Trissino. — Verona, 1742, appresso Jacopo Val- 
larsi, in 8." 

— Risposte a nome di Madonna Laura alle Rime di Messer 
Francesco Petrarca in Yita della medesima. — Roma, 1762, 
presso Benedetto Franzesi e Gaetano Paperi, in 12.° — Pri- 
ma Edizione. — Molto raro. 

L'Autrice dedicò questo suo lavoro all' Eminentissimo, e Reve- 
rendissimo Principe il Signor Cardinale Neri-Corsini, con lettera di Ro- 
ma 6 Aprile 1762. — Ella si finge Madonna Laura ^ e risponde 
agli amorosi versi di M. Francesco con le stesse sue rime. 

— Risposte, ec. — Milano, 1 763, presso Giuseppe Galeaz- 
zi, in 8." — Raro. 



— 72 — 

Antonio Palazzi dedica questa seconda Edizione a S. E. il Signor 
Don Antonio Litta Marchese di Gambolò ec. Commissario Generale 
dell'Esercito nella Lombardia Austriaca per S. M. I. R. A. 



BONINI Emilia, di Ferrara. 

— Rime. 

Nei Componimenti in lode del conte Tullio Smacchia No- 
bile di Curzola Pro-Rettore e Sindaco per gli anni 1728, 1729, 1780, 
nell' Università de' Signori Legisti dello Studio di Padova. — Padova, 
1780^ per il Penada, in 8.' 

BONO (del) Dorotea, di Parma. 

— Rime. 

Nel Libro intitolato; Atti della Solenne Coronazione fatta in 
Campidoglio della insigne Poetessa D. Maria Maddalena Mo- 
relli Femandez Pistojese^ tra gli Arcadi Gorilla Olimpica. — 
Impresso nella Stamperia Reale di Parma Tanno 1779, in 8." 

BONOM Giovanna Maria, di Asiago. 

— Lettere di'e. Una al Padre, 2 Febbrajo 1659, Taltra al 
signor Domenico Colpi, 2^> Maggio 1668. 

— Testamento volontario ec. Id. Agosto 16iJ8. 

Si trovano nel Compendio della Vita della Beata G. M. So- 
nami dcir Ordine di S. Benedetto, Ahhadessa nel Monastero di 
San Girolamo della Città di Bassano ^ scritto dal Conte Sh. (ìi- 
rolamo Lombardi ec. — Bassano, 1783, in 8." 

— Tesoro dell' Anima cristiana, ovvero Pie Meditazioni so- 
pra la Passione del Signore, divise in quaranta Punii ec. Com- 
poste da D. Giovanna Maria B. Seconda impressione. — Ve- 
nezia, per il Tomasini, 1657, in 12." — Raro. 



— 73 — 

— Confusione del Cristiano in non corrispondere all' amo- 
re mostrato da G. C. IN". S. nella sua acerba Passione e Mor- 
te. Data in luce il mese di Novembre ^659. — Bassano, per 
Giovanni e Carlo Mosca^ in 24.° — Raro. 

Il Libretto è dedicato alla Reverendissima Marlre D. Gioseffà 
Maria Reiiier Abbadessa, ec. 

— Tesoro dell'Anima Cristiana, ec. — Yenezia, '1678, pres- 
so Gio: Giacomo Hertz, in ^2." — Raro. 

— Tesoro dell'Anima Cristiana, ovvero sette diverse Medi- 
tazioni per sette giorni della Settimana. Composto dalla ve- 
nerabil Madre D.Giovanna Maria Bonomi, Monaca dell'Ordine 
di san Benedetto in san Girolamo di Bassano, che passò al 
Signore il primo Marzo iG70. — Venezia, J681, presso Gio: 
Giacomo Hertz, in 16.° — Raro. 

— Lo STESSO. Venezia, -jGSS, appresso Stefano Curti, in 
i2: — Raro. 

— Lettere ed Operette spirituali. 

Si leggono nel Libro della sua Beatificazione. — Roma, 1733 , 
in 4.* 

— DivoTissiME Meditazioni sopra la Passione di Nostro Si- 
gnor Gesù Cristo, per tutti li giorni del mese. — Bassano, 
^17^2, per Giovanni e Carlo Mosca, in 24.° 

— Le stesse, ec. — Bassano, ^1779, per Giovanni e Carlo 
Mosca, in 24." 

— Le stesse, ec. — Bassano, 4785, in iQ." 



BONOMI Giuseppina, di Milano. 

— Compendio delle Yite degl'Imperatori dell' Augustissima 
Casa d' Austria. — Milano, dalla Società Tipografica dei Clas- 
sici Italiani, 48255, in 16." 



La inodestissima Aulrice non volle che posto fosse il di lei no- 
me sul Frontispizio. Non si sarebbe pubblicata {pesta bell'Opera, se 
non le fosse stata fatta gentile violenza dal Signor Consigliere Carpa- 
ni. che si presta con tanto zelo nella Lombardia alla diffusione degli 
studj elementari . Una breve Prefazione dà T origine dell" Augustis. 
Casa d'Austria. Diecinove sono le Vite da Rodolfo L a Leopoldo IL 



BORBONE (di) Teresa, di Napoli. Imperatrice d'Austria. 

— Lettere. Al Maestro Giovanni Cav. Paisiello. 

Stanno nel Libro intitolato: Ojiori Funebri rcii cinti alla Mc' 
moria di Giovanni Paisiello — Napoli, presso Angelo Trani, 1816, 
in 4-* 

BORGHESE-MASINO DI MOMBELLO Ottavia. 

— La Villetta del Marchese Giancarlo Di-Ne[jro a Geno- 
va. Descrizione in Prosa, ^85v>. 

Sta nella Strenna Genovese pubblicata da (jiacomo (^erasco a 
beneficio della Scuola Infantile di S. Sofia. Anno Secondo. — Geno- 
va: 1842, Tip. e Lit. Bouthenier. 

— Il Lago di schède, ossia Y Oca meravigliosa. 

È un Frammento d"un manoscritto dell' Autrice intitolalo: Mie 
emozioni nel viaggio da Torino nella Valle d'Aosta e Savoja. 
Leggesi nella Strenna Femminile italiajia per Tanno iSS-j. Anno 
IVimo, presso Paolo Ripamonti Carpano. Tipog. Bonfanli. Compilata 
da Opprandino Arrivabene. 

— Due Capitoli di una Novella inedita intitolata: Suor Ma- 
ria della Provi^idenza. 

Nella Strenna Femminile Italiana per l'anno i838. Anno 
Secondo — Milano, presso P. Ripamonti Carpano. Tipog. Gugliel- 
mini e Redaelli. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— BioGRAFiA del P. Ottavio Assarotti, Fondatore delle Scuo- 
le de*Sordi-3Iuti a Genova. 



— Il Mercoledì delle Cenerl Discorso. 

Nel Museo Scientifico^ Letterario , ed yirtistico ovAero Scel- 
ta Raccolta di utili e svariate Notizie in fatto di Scienze ^ Let- 
tere ed Arti belle. Opera compilata da illustri Scrittori. Anno Piiuiu 
e Secondo. — Torino, StaJjiliniento Tipografico di Alessandro Fonta- 
na, 1839-1840, in 4-° 

— Visita al Campo-Santo. Prosa. 

''SeW Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, i84o. 
presso Giannini e Fiore. Tipografìa Cani'ari^ e nel Voi. Primo del 
Florilegio Femminile., compilato da Emmanuele Rossi. — Genova, 
presso l'Editore G. B. Ferrando, 1840, in 8." — (In corso di 
associazione). 

— Lettere. Ad Eufrosina del Carretto-Por tuia. 

L'Autrice con questa lettera offie ad Eufrosina del Carretto, il 
Serto Femminile in Morte di Diodata Saluzzo-Roero. — Torino, 
Tipografia Baglione e Comp., 184O5 in 8.* 

BORGHESI Flammima, di Roma. 

— Soaetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Fivefiti, raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano P. A. — Venezia, 17 16, in S." 

— Sonetti. 

Nei Componimeìiti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te seconda. — Venezia, 1^26. 

— Rime. 

Alla pag. 207. Parte Terza della Raccolta di Agostino Gobbi: 
Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. Quarta Edizione. — Venezia, lySy. 

BORGHINI Maria Selvaggia, di Pisa. 

— Rime. — Napoli, presso Antonio Bulifon, i695, in 12." 

• — lìarissimo. 



— 76 — 

E mia Raccolta di Rime date in luce dal Bulifon delle seguenti 
Poetesse: Lucrezia Marinella, A cronica Gainbara, Isabella Della Mor- 
ra, e Maria Selvaggia Borghini. dedicata dal Collettore e Tipografo 
air Eccellentissima Signora D. Antonia Spinola Colonna De' Marchesi 
de los Balhases Principessa d'Avellino. 

— Sonetto. In onore della Beata Elena Enselmini Padovana. 

Leggesi nel Libro intitolato: Applausi D litoti raccolti nella So- 
lenne Beatificazione della Beata Elena Enselmini, che si celebrò 
in Padova Vanno 1696, // dì 3 Giugno. — Padova^ Pasquati, in 
8." ■ — Questo sonetto non fu inserito dal Canonico Domenico Mo- 
relli nel Saggio di Poesie di Selvaggia Borghini. — Fii'euze , pres- 
so il Magheri, 182-", in 8." 

— Sonetti. 

Nelle Poesie italiane di Ri/natrici T^iventi^ raccolte da Tale- 
ste Ciparissiaiio. P. A. — Venezia, l 'y 1 6. 

— Rime di Filotima Innia P. A. 

Nel Tomo Quarto delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 1717, in 8.° 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici, ec. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Alla pag, G79 Parte Quarta della Raccolta di Agostino Gobbi: 
Scelta di Sonetti e Canzoni.ec. Quarta Edizione. — Venezia, 1739. 

— Opere di Tertulliano. Tradotte in Toscano. — Roma , 
iTiJG, nella Stamperia di Pallade , appresso Nicola e Marco 
Pagliarini, in 4." — Bella Edizione col Testo a fronte. 

Condotto al suo fine questo Volgarizzamento, da nessuno per lo 
innanzi intrapreso, e trascritto di proprio pugno, tu dalla Selvaggia Bor- 
ghini presentato alla Serenissima Elettrice Palatina, ultimo rampollo del- 
la Reale Famiglia Medicea, e del medesimo l'atlasene poi copia Mon- 
signor Giovanni Boti ari. ebbe egli il merito di far eseguile in Roma 
la surriferita edizione . Le Opere di Tertulliano qui tradotte sono 



^11 — 

XVm : vale a dire non tutte le composte da lui, né tutte le tradot- 
te dalla valorosa Borghini , sendosi ommesse le tre Operette : Con- 
tro i Giudei. Delle Prescrizioni contro gli Eretici, e Contro Er- 
mogene, le quali tre Orazioni, come si vedrà in appresso, flirono pub- 
blicate per la prima volta dal dottissimo nostro Professore Ab. Giu- 
seppe Onorio Marzuttini nella di lui preziosissima Collezione delle mi- 
gliori Omelie ed Orazioni de' Padri Greci e Latini fatte italiane 
e in un corpo raccolte^ ec. La Prefazione che si legge nella romana 
Edizione è scritta dallo stesso M. Bottari. Ben giustamente ci fa co- 
noscere Domenico Moreni nel suo Avviso preliminare al Saggio di 
Poesie della Borghini da lui fatto edito in Firenze, presso il Magheri, 
1827, in 8.° , che non solamente la lingua,' con la quale è tradotto 
il Tertulliano dalla dotta Pisana, è la ])iù tersa e purgata che immagi- 
nare mai si possa, ma quello che è più da ammirarsi si è V aver ella 
ritrovato voci e fiasi equivalenti al Testo latino , atte a conservarne 
le figure, e le fiequenti allusioni ed allegorie , senza snervarne quella 
eleganza, vivacità, e robustezza che il carattere formano dello stile 
fiero e vibrato dell' originale , senza star a contare la difficoltà delle 
frasi oscurissime , e dei termini affatto affiicani che di frequente vi si 
incontrano : ma questo non è tutto il suo pregio . Ella ha dovuto in- 
ternarsi nelle gravissime materie sulle quali i TertulHani Trattati si ag- 
girano, tener dietro al sottile e profondo raziocinio che vi trionfa, e 
non restar confiisa allo straordinario apparato di erudizione sacra e 
profana, ed alle estese cognizioni che vi Ì3rillano , della filosofia , delle 
Sette de' filosofi, e dei loro pensamenti. Pure una sì enorme, e quasi 
impossibile ùnpresa che avrebbe spaventato ogni più dotto e scien- 
ziato Uomo, non atterrì una Donna. 

— Opere scelte di Tertulliano, Traduzione. Tomi due. — 
Milano, da Placido Maria Yisaj, 1821, in 8." 

Questa Edizione fa parte dell' Antologia Morale. Il Can. Teol. 
Pietro Rudoni la dedicò a Don Lattanzio Valsecchi Consigliere Aulico 
di S. M. L K. A., e Presidente dell' L Pi. Tribuniile di Prima Istanza 
Civile in Milano. La bellissiu.ia traduzione è preceduta dalle Notizie 
della P'ita di Quinto Settimio Fiorente Tertulliano, e della sua 
Dottrina^ nonché di alcuni Cenni della Vita e degli Studj di Ma- 
ria Selvaggia Borghini. 

— Saggio di Poesie e Lettere. — Firenze , presso il Ma- 
gheri, 1827, in 8.^ 



— 78 — 

Il Raccoglitore di queste Poesie Domenico Morelli dedicò il Libro 
a S. E. la Signora ^Marchesa Beatrice Trivulzio nata Serbelloni. Le 
prime ^o pag. numerate alla romana contengono il Frontispizio, la 
Lettera dedicatoria . ed un Av^nso preliminare. 11 Saggio comincia 
alla pag. i, e termina, compreso rindice, alla 146. Alla i47: co- 
niiiiciano le Lettere di Francesco Redi, e d' altri chiari Personag- 
gi a Maria Selvaggia Borghini che terminano aUa 2 1 6. Finalmente 
dalla ai'" alla 270 si leg-oono le Lettere della Bordùni a Francesco 
Redi, e ad altri IlUistri Personaggi. Queste non sono annunziate nel 
Frontispizio. 

— Orazioni Tre di Q. S. Tertulliano. Volgarizzate. — Este, 
coi Tipi di Gaetano Longo. 1841 , in 8." — Prima Edi- 
zione di soli cinquanta Esemplari. 

Dobbiamo al dotto e zelantissimo Ab. Giuseppe Onorio Marzut- 
tini P. O. Prof, di Teologia Pastorale e Sacra Òmeletica iiell' 1. R. 
Università di Padova la pubblicazione di queste tre Orazioni di Tertul- 
liano, delle quali n' era ancora inedita la traduzione, e da esso pro- 
cacciatasi in Pisa dai pi'onipoti di Maria Selvaggia Borghini col mezzo 
di Alessandro Torri, atllnchè fosse compiuta la bella Raccolta che va 
donando ali" Italia delle migliori Omelie ed Orazioni de' Padri Greci 
e Latini fatte italiane, e in un corpo raccolte. Oltre averle egli 
inserite in detta sua Collezione, ne volle sej)aratamente formare questa 
Prima Edizione di soli cinquanta Esemplari che dedicò ad Ales- 
sandi'o Torri in segno della di lui sentita gratitudine per la procaccia- 
tagli Borghiniana Versione. 11 benemerito Professor Marzuttini dopo la 
surriferita Dedica ci regalò d' una Prefazioiie inedita della stessa J3or- 
gliini preposta al suo Volgarizzamento, diversa da quella clu; impressa 
sta a pag. 261 del Saggio di Poesie e Lettere pubjjlicato dal Mo- 
relli : d una Lettera pur inedita, che non può determinarsi a clii fosse 
dalla Borgliini diretta: d" un Sonetto inedito sopra la Pazienza del 
Redentore posto da Lei subito dopo la versione del Trattato della 
Pazienza eli Tertulliano : d* una Iscrizione latina egualmente inedita 
messa nel Campo Santo di Pisa sul Cippo sepolcrale della Borghini: e 
finalmente d" altra Iscrizione Italiana scolpita sopra pubblico ^Medaglione 
consacrato alla Borgliini: cose tutte le quali, oltre il render preziosis- 
simo cjuesto raro Volumetto, vieppiù onorano la memoria di .M. Sel- 
vaggia Borghini ornamento del gentil sosso, e rende caro e veneralo 
il nome del Professor Marzuttini presso tutti gli amatori dell" itiiliana 



— 79 — 

letteratura. Gli argomenti sopra i quali versanp le tre Orazioni sono : 
Contro gli EbreÀj Delle Prescrizioni contro gli Eretici , Contro 
Erniogene. 



BORGHINI Caterina, di Pisa. 

— Elegie Latine. Di Erato Dionea P. A. 

Alla pag. 96, del Libro intitolato : Arcaduni Carmina : Pars 
Altera, Roma 1756, dalla Tipogr. di Giuseppe e Filippo De Rossi, 
in 8." 

— Elegie latine Dle. — Padova, Tipografia del Semina- 
rio, ^826. 

G. Monico Arciprete di Postioma, per dono apollineo d' mi chia- 
rissimo amico era possessore di Sette Elegie di questa rinomatissima 
Italiana. Scelse le due che qui registransi, una in lode degli occhi neri, 
r altra degli azziuTÌ, e le pubblicò per festeggiare le Nozze di Jacopo 
Crescini con Adele Meneghini. 



BORGIA-ESTE (d') Lucrezia, di Roma. 

— Lettere Cinque. A P. Giorgio Trissino. 

Stanno per la prima volta impresse nelle Note Addizionali al 
Tomo VII. della J^ita e Pontificato di Leone X. di Guglielmo Ros- 
coe ec. tradotta e corredata di Annotazioni e di alcuni Documenti 
inediti del Co. Cav. Luigi Bossi Milanese. Milano , dalla Tipog. Son- 
zogno e C., 1817 , in 8.° — Non è qui a tacersi che il Cav. Bossi 
ebbe la copia di dette Lettere tratta dagli originali esistenti in Vicen- 
za presso la cospicua e nobilissima Famiglia Trissino dal vello doro 
per cura e gentilezza del suo dotto e rispettabile amico il Sig. Fran- 
cesco Testa egregio collettore di Libri rari, e monumenti di letteraria 
enidizione, nonché distinto poeta. 

— Lettera. AI Cardinale P. Bembo. 

ì^eVC Appendice del Libro: Saggi sopra il Petrarca^ di Ugo 
Foscolo. — Firenze, presso Giuseppe Galletti, f825, in 8.* 



— 80 — 

— Lettere. Al Cardinale P. Bembo. 

Nella Vita di Lucrezia Borgia scritta da Michele Sartorio in- 
serita nel Voi. IL dell'Opera: Vite e Ritratti delle Donne Celebri 
d'Ogni Paese della Duchessa d'Abrantes, continuata per cura di Let- 
terati italiani. — Milano, presso Ant. Fort. Stella e Figli, i836, Ti- 
pogr.Nervelti, in 4-' 



BORROMEO-GABRIELLI Cleofe. 

— Capitoli Tre. Al Duca Borso d' Este. 

Furono tratti da un Codice ms. membranaceo della pubblica 
Biblioteca di Gubbio da Giovanni Cristofano Amaduzzi che con eru- 
ditissima Lettera li dedicò alla Signora JMarchesa Fraiìcesca Mosca- 
Barzi nata Contessa Della Branca. Sono preceduti dalla Dedicatoria 
dell'Autrice a Messer Borso Duca di Modena, Marchese d^ Este, 
Ferrara ec. Leggonsi inseriti nel Tomo IV. Alla pag. 449 ^^ •"-''' 
bro intitolato : Anecdota Litteraria ex mss. Codicibus eruta : — 
Romae, apud Antonium Fulgonium, 1783, in 8." Voi. IV. 

BORROMEO-ANGLISSOLA Ippolita, di Mlano. 

— Rime. 

Stanno in line de' Madrigali del Cav. Luigi Cossola Piacenti- 
no. — Venezia, per Gabriel Giolito Dc-Ferrari, i544j "^ 8-' 

— Lettera. Al Signor Sforza Pallavicino. 

Nel Secondo Libro : Della Nuova Sciclta di Lettere di dii'er- 
si Nobilissimi Uomini ec. diM. Bernardino Pino. — Venezia, 1574? 
in ^.^ 

BORTOLONI-CONDET Caterina, di Este. 

— CoMPOMMENTi Poetici. — Yenezia, dalla Tipografia di 
Giuseppe Antonelli, ^835, in 8." 

Furono pubblicati da Angelo Maria Berti per festeggiare le Noz- 
ze Rinaldi-Da^^, e da lui dedicati al padre della Sposa Domenico Davi. 



— 81 — 

— Rime varie. 

Nelle Poesia e Prose scelte di Donne Italiane del secolo XIX. 
Raccolte e pubblicate per cura di Giuseppe Vedova, ec, Voi. Primo. 

— Milano, Tipografia e Libreria Pirotta e Comp., i836, in 4." (Edi- 
zione in corso). 

BORZAGHI-YESI Claudia, dì Bologna. 

— Carme. — Bologna, 4859, Tipografia Bortolatti, in 16.' 

— Alcune brevi Poesie. Autori: Prof. G. S. Montanari, Clau- 
dia Borzaghi-Vesi , Achille Castagnoli. — Bologna , pei Tipi 
delle Muse, 4840, in 8.° 

Queste Poesie fìirono scritte pel decimo anniversario della morte 
deir unigenito figlio della Borzagbi, di cui leggonsi due Componimenti ; 
Un Caline^ cioè, ed una Epistola. 

— Epistola. Ad Eufrosina Del Carretto-Por tuia. 

Nel Serto Femminile ., in morte di Diodata Saluzzo-Roero di 
Revello. — Torino, Tipog. Baglione e Comp., iS/jo, in 8." 

BRA Maria Isabella, di Verona. 

— Terze Rime. 

Furono dall' Autrice , Abbadcssa del Monastero de' SS. Nazzaro 
e Celso, in forma di Lettera dirette alle sue Monache. Senza anno, 
nome di Stampatore, e luogo : ma dai caratteri scorgesi che il Libret- 
to fli impresso in Verona dal Giullari. 



BRACCALI-BRACCIOLIM (de) Selvaggia, di Pistoja. 

— Rime. 

Nelle Pùme Diverse d"^ alcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne^ raccolte da M. Lodovico Donienichi. — Lucca, per Vincenzo 
Busdrago, iSSq, in 16." 



— 32 — 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Biilit'on, 1693, in i6.° 

— Rime. 

Nei Coììiponinieiiti Poetici ec, raccolti da Luisa BergaUi. Parte 
Prima. — Venezia, ir 26. 

BRACCALI-RICCIARDI (de) Giulia, di Pistoja. 

— Sonetti. 

Nelle Rime diverse^ ec. , da M. Lodovico Domenichi raccol- 
te. — Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSg. 

— Rime. 

Nelle Rime di Cine] nanfa illustri Poetesse^ ec. — Napoli, 
pres.so Antonio Bulifon, 1695, in 16.° 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici, ec. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Vone/ia. l'jaG. 

BRAGADINO-CAVALLI Veneranda, dì Venezia. 
— ' Rime. — Padova, per il Crivellari, i6^5, in 12.° 

— Rime. — Verona, per Angelo Tamo, 4G19, in 8." 

— Rime varie. 

Nei Componimeìiti Poetici ce. raccolti da Luisa Bergalli. Parie 
Seconda — Venezia, l'yeti. 

BRAGADINO Maria Aurora, dì Venezia. 

— Virtltis Optio laudai a corani Screniss. Principe Joan- 
ne Cornelio et excellenliss. Colle{;io in solemni inaugura- 



— 85 — 

tionc Blaiichae Delplilnae Sacri Ascelerii Sanctae Mariae de 
Yir^jinibus Anctistitae ce. An. Dom. 1727. — Yeuetiis apud 
Jacobum Thomasiiium, in 4." — Jlaro. 



BRAMBATTI-SOLZA Emilia, di Bei(jamo. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, l'^jiQ. 

BRAMBATTI-GRUMELLI Isotta, di Bergamo. 

— Rime. 

Leggonsi nel l^c.mpio della Divina Sii^nora Donna Geroni- 
ma Colonna d Aragona. — Padova, per Lorenzo Pas(]uati, i5Gt), 
in 4° 

— Lettera e Rime. 

Nella Raccolta fatta dalla medesima autrice intitolata : Elegie , So- 
netti, ed EpitaJJìi di diversi Spiriti di Lombardia, composti nella 
Esequie del signor Estorc Baglloni, celebrate in Bergamo. Cre- 
mona per Cristoforo Draconi. Senz'anno (madie fu il 1572), in 4-° 
La Brambatti dedicò queste Rime a Ginevra Salviati De' Baglioni, Sposa 
di detto Estore, con Lettera segnata da Bergamo a' i o d' Aj)rile l'jnj. 

— Lettera. A. M. Francesco Sanso vino. 

Nella Raccolta di Lettere intitolata : Del Secretarlo di M. Fran- 
cesco Sansovino. Lil^ri Vii. — Venezia, appresso Cornelio Arriva- 
bene^ i584, in 16." 

— Rime. 

Si leggono alla pag. 87 e seg., nella Raccolta intitolata : Rime 

funerali di diversi illustri ingegni composte in Volgare e Latina 

favella, in Morte della Molto Illustre Signora Isotta Brambatti- 

Grumelli. — Bergamo, per Comin Ventura e Comp., 1087, in 4" 



84 — 



— Rime varie. 



Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, i'-26. 



BROCCHI-GABARDI Mantica, di Treylso. 

. — I Martiri, ossia il Trionfo della Religione. Poema diF. A. 
Cliateaubrìand. Trasportato in Versi italiani, con aggiunta dì 
ISote. Volumi due. — Bologna, 4856, Tipi della Volpe al 
Sassi, in !2.° 

La Traduttrice dedicò il suo lavoro : Alla Memoria di Anto- 
nietta T'ì^'^isan-Gabardi sua Nuora. 

— Ode. Alla celebre Isabella Rossi, Fiorentina, novella Spo- 
sa del figlio Olivo Gabardi, Carpense. — Stabilimento Tipo- 
grafico di Pietro Aureli. — Ancona. F. V. 



BRUNI-CHELI Rosa Agnese, di Orvieto. 

— I Fiori di Pindo. — Ronciglione, per il ^lenichini, 4695, 
iu 42." — 3Iolto raro. 

Sono Commedie, ed altre composizioni. 

— Sogno Poetico. In lode di Virginia Bazani-Cavazzoni. 

Sta alla pag. 4^ del Canzoniere intitolato : Divertimenti Poetici 
di f^irginia Bazani-Cavazzoni^ ce. — Venezia, 1701, presso An- 
drea Polettij in 11." 

— Rime. 

Nelle Poesie italiane di Rimatrici F'i venti ^ raccolte da Tclc- 
sle Ciparissiano. P. A. — Venezia, 1716. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia. 1-26. 



85 — 



— Rime. 



Alla pag. 767 Parte Quarta della Raccolta di Agostino Gobbi; 
Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. Quarta Edizione. — Venezia, 1739. 

— Rime. 

Nella Raccolta in Morte di Donna Antonia Maria Angui- 
sciola-Carrara. 



BRUNOZZI-YILLANI (de) Cornelia, di Pistoja. 

— Sonetti. 

Nelle Rime diverse d' alcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne, raccolte da M. Lodovico Donienichi. — • Lucca, per Vincenzo 
Busdrago, i559, in 16.° 

— Sonetti» 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, 1695, in iG." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726. 

BRUZZI-SOLLAG Eligia. 

— Rime. 

Nella Raccolta : Rime di Donne Illustri. A S. E. Caterina Dol- 
fm Cavaliera e Procuratessa Tron nel gloriosissimo ingresso alla Di- 
gnità di Procurator per merito di San Marco di S. E, Cavaliere An- 
drea Tron. — Venezia, nella Stamperia di Pietro Valvasense, 1773, 
in 4." 

BUGNIA Chiara, di Venezia. 

— Esortazioni fatte alle sue Religiose sopra T Unione e Ca- 
rità fraterna, sopra T Ubbidienza, Pazienza ed Umiltà. 



86 



Si trovano impresse nella Parte IV, Liljro X . delle Croniche 
ly Frati Minori} Opera del Padre Bartolonmieo Ciiiiarelli. 



BULGARINI-NEGRISOLI Angela, di Mantova. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie italiane di Rimatrici f^ivcnti^ raccolte da Teleste 
Ciparissiano. P. A. — Venezia, 171G. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec., raccolti da Luisa Bergalli. Paitc 
Seconda. — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Alla pag. 88, Parte Quarta della Raccolta di Agostino Gobbi : 
Scelta di Sonetti e C<2/ì30/iì, ec. Quarta Edizione. — Venezia, i73<j. 

BUONACCORSI-ALESSANDRI Maria, di Firenze. 

— Sonetti ed Anacreontica. 

Nelle Poesie italiane di Rimatrici J^i\.>enti ^ raccolte da Tela- 
ste Ciparissiano. P. A. — Venezia, 1 7 i G. 

— Rime di Leneride lonide P. A. 

Nel Tomo Quarto delle Rime dci^li Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 17 17, in 8." 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici ce, raccolti da Luisa Bergalli. l*arle 
Seconda. — • Venezia, l'-aG. 

BUONANINI Laura, di Palermo. 

— Rime. 

Sono inipi-csse fra le Ritìic dci^li Accademici Accesi dì Pa- 
lermo. — Palermo, per Gin: Matteo IMajda, 1571. in 8." 



~ 87 — 

BUONANNI-BALLIANO Marta di Palermo. 

— Rime. 

Stanno fra le Rime degli accademici accesi di Palermo. — 
Palermo, per Gio: Matteo May da, iSyi, in 8.* 

BUONANNI Onofria^ di Palermo. 

— Rime. 

Nelle Rime degli Accademici Accesi di Palermo. — Paler- 
mo, per Gio: Matteo Mayda, iS^i, in 8.° 



BUZZI-BONFICHI Francesca, di Torino. 

— Vantaggi della Donna istruita. — Torino. Stabilimento 
tipografico Fontana, ^841, in 8.' 

Questa beli' Opera venne dalla sua Autrice dedicata alla Maestà 
di Maria Teresa Regina di Sardegna. 



— 88 — . 



CALCAGNINI-OBIZZI (degli) Caterina, di Ferrara. 

— Rime. 

Nelle Poesìe italiane di Ri matrici T'iventi^ raccolte da Telesle 
Ciparìssiano, P. A. — Venezia, l 'j 1 6- 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ cc.y raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, i-yaC. 

CALIFRONIA Rosa, di Assisi. 

— Breve Difesa delle Donne. — Assisi, 1794, in 8.° 

L'Autrice premise alla sua Difesa una ragionata Prefazione. 

CAMINER-TLRRA Elisabetta, di Venezia. 

— Rime. 

Nel Libro di Poesie di Diversi Autori in Morte della Contossa 
Antonia Dondi Orologio - Borromeo, ec. — Padova, 1769, in 12.° 

— Composizioni Teatrali Moderne. Tradotte. — Venezia, 
^1772, presso Pietro Savioni, Tomi Quattro, in 8." 

Una bella Prefazione sta al principio del Primo Voluuic. il cjua- 
le contiene : 

Olindo e Sofronia. Dramma Eroico del Sig. Mercier. — Eu- 
femia. Dramma del Sig. D' Arnaud. — Il Disertore. Dramma del 
Sig. Mercier. — Il Matrimonio Interrotto. Dramma del Sig. Cailbava. 



— 89 — . 

E Secondo. — li. Fabbricatore Inglese. Dram, del Sig. Feiio- 
uillot di Falbaire. — Tl Collerico di buon cuore. (]oni. del Sig. Gol- 
doni. — L'Amore Filiale. Dram, del Sig. Fenoiiillot Di Falbaire. — 
Gabriella di Vergy. Trag. del Sig. Di Belloy. 

Il Terzo. — I due Amici. Dram, del Sig. Di Beaumarcliais. — 
Il Falso Amico. Dram, del Sig. Mercier. — Il Ripiego Felice. Com. 
del Sig. Miirphj. — Beverlei. Trag. Urbana del Sig. Sauriii. 

U Quarto. — Clarice. Dram, di 1. A. P. — Giannina. — Dram, 
di Società del Cav. D. S. W. — Jenxeval. Dram, del Sig, Mercier. 

— I Pelopidi, o^^-ero Atreo e Tieste. Trag. del Sig. Di Voltaire. 

— Il Trionfo delle Buone Mogli. Com. del Sig. Schlegel. 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata : Pùine di Donne Illustri. A S. E. ('a- 
terina Dolfin Cavaliera e Procuratessa Tron^ ec. — Venezia, nella 
Stamperia di Pietro Valvasense. 1773, in 4-° 

— Articoli varj, sopra Opere Scientifiche e Letterarie. 

Si trovano nel Giornale periodico iiitilolato: JJ Europa Letle- 
raria che si piiljjjlicò in Venezia nel declinare del Secolo Decimotta\o 
per cura di Domenico Caminer Padre di Elisabetta; n' era essa pure 
cokiljoratrice. 

— Giornale ENCicLorEDico. — Venezia ^ nella Stamperia 
Fenziana, in 8.° 

Questo Giornale diretto e compilato dalla Caminer cominciò ad 
uscire, cessato quello intitolato : L Europa Letteraria. Il Giornale 
Enciclopedico ebbe principio col Gennajo 1774? 6 senza interruzio- 
ne sortì a Puntate mensili. Gli Articoli scritti dalla Caminer sono con- 
trassegnati con le iniziali e. c. t. Con la Puntata Febbrajo 1777, non 
si stampò più in Venezia dalla Fenziana, ma in Vicenza nella Tipo- 
grafia Modena. In Luglio 1782, sortì col titolo: Nuovo Giornale 
Enciclopedico. Coli' anno 1790, camljiò il formato dall' 8.° in 12.°, 
e così proseguì sino alla morte della Compilatrice, che seguì nel Giu- 
gno 1796. 

— Nuova Raccolta di Composizioni Teatrali. Tradotte. — 
Venezia. 1774. 1775. I77G. presso Pietro Savioni. Tomi 
Sei. in 8.° 



— f)0 — 

ITii A\ veilinienlo della TraduUiice v premesso al i ." Voliiiiie 
che coni iene : 

La Caccia di Enrico IV. Com. del Sig. Coblè. — La Morte 
DI Bucefalo. Parodia delle Tragedie. — L'Indigente. Dram, del Sig. 
Mercier. — La Moglie Gelosa. Com. del Sig. Colmeii. 

Il Secondo. — Sara Sa^ipson. Trag. Urbana del Sig. Lessing. — 
Il Cieco di Bethual-Green. Fai'sa del Sig. Dodsley. — La Sposa in 
LUTTO. Trag. del Sig. Congrève. — Solcano II. Com. del Sig. Favart. 

H Terzo. — Il Saggio nel suo Ritiro. Com. di Don Gìoa anni 
De Matlios Franoso. — Lo Stagnajo Politico. Com. del Sii;. Di 
Halbcrsf. — La Bottega del Chincagliere. Satira Dram, del Sio-. 
Dodslei. — Le Leggi di Minosse. Trag. del Sig. Di Voltaire. 

Il Qnai'to. — Il Figlio Riconoscente. Com. del Sig. Engel. — 
Non se-vtpre è certo il Peggio. Com. di Don Pedro Calderon Della 
Barca. — Merinval. Dram, del Sig. DWrnand. — Il Nascosto e 
LA Velata. Com. di Don Pedro Calderon Della Barca. 

U Quinto, — Alberto Prdio, Com. del Sig. Le Blanc. — Il 
Carretto del Venditore d" Aceto. Com. del Sig. Mercier. — AIentzi- 
KOFF. Trag. Russa. — La Giornaliera. Com. del Sig. Di Ilolberg. 

Il Sesto. — Natalia, ('om. del Sig. Mercier. — La Scuola dei 
Costumi, Dram, del Sig. di Falbaire Di Quingey. — Lo Stato di 
Matrimonio. Com. del Barone Di Bielfcld. — La Madre Gelosa, 
Com. del Sig. Bartbe. 

— Quadro della Storia Moderna dalla caduta dell* Impero 
d'Occidente sino alla pace di YestCalia, del signor Cav. di 
Méhéfjan, tradotto dal Francese da E. C. T. Tomi tre. — 
Parigi 1780, in 8." 

Benché questa Edizione porti la data di Paiigi . pure ella è di 
A icenza eseguita con caratteri tlella Slampoiia di A. Turra. Alla pag. 
3 del Tomo Primo leggesi 1" Avvertimento premesso alla nuova edi- 
zione di quest Opera del 1778. 

— Le Opere del signor Salomone Gessner, tradotte con le 
due NoTclle 3Iorali del sig. D. . . . Yol. 3. — Vicenza 178 I. 
Nella Stamperia Turra, in 8.° — Bella Edizione. 

La Traduttrice dedicò il Primo Volume alla Nob. Signora Con- 
tci-sa Cecilia Carburi nata Barbò da Soncin. ed il Terzo a S. I*^. il 
Sig. C'amillo Grilli Podestà di Vicenza. 



— 9« — 

— Il Magazzino delle Fanciulle, ovvero Dialo(jhi tra una 
savia Direttrice, e parecchie sue Allieve di ^rado Illustre. 
Opera di Madama DI Beaumoiit. Prima traduzione Italiana. 
Tomi Quattro. — Vicenza, 1774, per Francesco Yendia- 
mìnl-Mosca, In 8.° 

— Il Magazzino delle Adulte, ovvero DIalo(;lu tra una Sa- 
via Direttrice e parecchie sue Allieve di (jrado illustre, che 
serve di continuazione al Magazzino delle Fanciulle. Opera di 
Mad. di Beaumont. Tomi quattro. — Vicenza, 178 ì , per 
Francesco Vendramlni Mosca, in 8." 

— Istruzioni per le Giovani Dame eh' entrano nel Monda, 
e si maritano; loro doveri in questo stato, e verso i loro Fi- 
gliuoli; per servir di continuazione e di compimento al Ma- 
gazzino delle Fanciulle, e quello delle Adulte. Opera di Mad. 
di Beaumont, Tomi quattro. — Vicenza 1782, per France- 
sco Vendramlni Mosca, in 8." 



— Del soggiorno de' Conti del Nord in Venezia nel Gen- 
najo 1782. Lettera di Madama la Contessa vedova degli Or- 
sini di Rosemberg al signor Riccardo Winne suo fratello a 
Londra. Traduzione dal Francese. — Vicenza, Stamperia 
Turra, in 8." — Bella Edizione. 

La Iradiizione tli quest' Opci'a francese proeaeeiò molto onore 
alla Signora Cainiiiei-, e le varie liblauipe eseguitesi iu diverse CilLà 
d' fiaba ne fanno bella testimonianza. 

— Ottave. Per le Nozze Ceroni-DIsconzi. Agli Amici. 

Stanno nel LiljieUo rarissimo inliLolato: Ottave per le Nozze 
de Signori Francesca Ceroni e Giuseppe Dottor Disconzi. — Vi- 
cenza, 1785, nella Stamperia Tiirra. 

— Idillj del sig. Salomone Gessner. Tradotti. Tomi due. — • 
Livorno, presso Carlo Gi(ngi, 1787, in 8" 



— 92 — 

— Idillio. Per il felicissimo Ingresso alla Dignità di Procii- 
rator di san Marco, di S. E. il sig. Cav. Andrea Memmo. — 
Vicenza; 1787, nella Stamperia Turra, in 4." — Bella Edi- 
zione. 

— Idillio. Nel solenne ingresso del Rev. sig. Abate Antonio 
Ciobbelti alla Chiesa Parrocchiale di S. Stefano in Vicenza. 

hiserito nel Giornale Poetico^ ossia Poesie inedite ci Italiani 
Viventi. Alino Terzo, 1791. Secondo Trimestre. — Venezia, prt>sso 
Giacomo Storti, in 8." 

— Il Serto. Alla Nob. Signora Contessa Lncietta Porto. — 
Vicenza, 179 1, nella Stamperia Turra, in 8." 

— Nuova Raccolta di Novelle Morali del signor Di-3Iarmon- 
lel. Tradotte per la prima volta. Tomi cinque. — Vicenza 
1791-92-95, nella Stamperia Turra, in 8.' 

Domoiìico Bardella, alle di cui spese fu eseguita rpiesla Edizione, 
la (1(hIìcò al Mobile Signor Conte Gio: Ballista Fracanzani. Questa è 
la piima traduzione delle Novelle di Marmoiilel fatta in Italia. 

— Lettera. A S. E. il Senatore Pietro Zaguri P. V. sopra le 
prime Tragedie di V. Alfieri. 

ibta alla pag. -j^ dei Saggi dc/ì' 'accademia degli Unanimi. 
Tomo I. — Torino, 1793, in 8.* 

— Rlyie. 

Nel Voi. IV. i\gVÌ Anno Poetico, ossia Raccolta Annuale di 
Poesie Inedite di Autori Vi\>enti. — Venezia, 1796, Tip. Pepo- 
liaiia, in 24.° 

— Il Serto. Alla Nobil signora Contessa Lncietta Da-Porlo. 
Ediz. Seconda — Vicenza 1795, in 8.° 

— L' Amico dei Fancillli. Del signor Berquin. Traduzione 
dal Francese. — Vicenza 1795'- 1799. Nella Stamperia Tur- 
ra sono impressi i tre primi ^ olumi, il quarto nella Stampe- 
ria Rossi, in 12." 



— 95 — 

In fine dell" ultimo Volume vi è il seguente Avviso: Dalla pag. 
184, coììiincia altra Traduzione. La Caminer non potè compii' la 
versione per la sopraggiuntale sciagura che nel Giugno i 796 la con- 
dusse a morte. 

— I Pelopidi, o Atreo e Tiesle. 

— Le Leggi di Mikosse. — Tragedie di Voltaire, tradotte 
da Elisabetta Caminer. 

Trovansi nel Tomo HI. e VI. della Raccolta compiuta delle 
Tragedie del Signor Di Voltaire trasportate in Versi italiani da Va- 
rj. — Venezia, 1804, presso Giuseppe Orlandelli, in i6.° 

— Idilli. Di Salomone Gessner; ed il Primo Navigatore. 
Poemetto dello stesso ^ tradotti. Prima Ediz. Napoletana. — 
Napoli^ Tipografia dentro la Pietà de' Turchini, strada Me- 
dina N. 17, 183ò\ in 12. 

— Poesie. — Padova. Tipografia Cartallier e Sicca, 1859, 
in 8.^ 

Si pubblicarono dal Nob. Lodovico Folco tli Vicenza per fe- 
steggiare le Nozze Dalle Ore-Buzzaccaiini. Sono quattro Componimenti 
inediti scritti in islile Bernesco , due diretti al Signor Giuseppe Giup- 
poni traduttore d' Orazio, uno al dottissimo Naturalista Padovano Al- 
berto Fortis, e r altro a S. E. il Signor Andi^ea Corner P. V. 



CAMPEGGI-MUZZl Angiola. 

— Storia della Vedova Deinsac. — Traduzione. 

E neUa Raccolta intitolata: Storie e Ritratti di Uomini Utili 
Benefattori della Umanità. ■ — Bologna, i835, Tipi Governativi 
della Volpe al Sassi, in 8." 

CAMPETTI-FRANCHI Irene, di Verona. 

— Sonetti. 

Nel Libro intitolato : Elogio della Nobil Famiglia de Conti 
Capodilista, e Rime per le Nozze del N. IL Leonardo Emo con 



— 04 - 

ìa Nobile Signora Co: Beatrice Capodilista. — Venezia, 1783, 
prest.0 Pietro Savioni, in 4-° 



CAMPIGLIA Maddalena, di Vicenza. 

— Discorso sopra T Annunciazione della Beata Tergine, e 
la Incoronazione del Signor Nostro Gesù Cristo. — Vicenza 
appresso Perin Librajo, e Giorgio Greco compagni, l^S^, in 
8." — Carissimo. 

La Campiglia dedicò il suo Discorso alla Reverenda Signora Suor 
Viltoria Trissino-Frattiiia. Le prime sei caite non numerale eoulen- 
gono il Frontispizio^ la Lettera Dedicatoria, ed una breve Prosa in 
lode deir Autrice di Vespasiano Zugllano. Alla pag. i comincia il Di- 
scorso continuando sino alla 88. Seguono otto carte non numerate 
nelle quali avvi altra breve Prosa sopra il Discorso antecedente scrit- 
ta da Gregorio Ducei il, indi varie Ri/ne in lode di Maddalena Camjii- 
glia, e Sonetti quattro della stessa. Nella seguente pagina sta la Ta- 
vola degli Errori occorsi nella presente Opera. L' ultima carta è 
bianca. 

— Flori. Favola Boscareccìa. Vicenza, presso gli Eredi di 
Perin Librajo e Tommaso Brunelli compagni, 1J88, in 8." 

— Rarissimo. 

E dedicata dalla (Campiglia con due separate Lettere alla Illu- 
strissima Signora Donna Isabella Pallavlcuii Lupi Marcliesa di Soragna, 
e air Illusi rissimo Signor Curzio Gonzaga. Le 8 carte prime non nu- 
merate comprendono il Frontispizio, le due Dediche, i Nomi tlci 
Personaggi della Favola, ed il Prologo. La Fiori è in cinque Atti, 
comincia alla prima carta numerata, e prosegue fino alla 64 retro, 
indi un Sonetto ed un Madrigale dell'Autrice alla sua Fiori. Seguo- 
no alcuni Componimenti di varj in lode deU' Opera, preceduti da un 
intaglio in legno rappresentante la Fenice col molto: Teìipore sic duro. 

— Flori. Favola Boscareccia. — Vicenza, appresso gli Ere- 
di di Perin Librajo e Tommaso Brunelli compagni, 1^88, in 
8." — Rarissimo. 

Edizione eseguila in Vicenza dal medesimi Tij)0grari, nello stes- 
so anno dell'antecedente da potersi credere una sola, qualora non si 



— 95 — 

confronti 11 Frontispizio di queste due Edizioni molto dissimile. Uno 
ha un fregio impresso in legno con Genj alati ed un Satiro seduto con 
zampogna in mano, e sotto in corsivo stampate le parole: — Vicen- 
za appresso gli eredi di Pierin Lihrajo, e Tomaso Br lineili com- 
pagni, i588. Ncir altro vi è impressa F Ancora col Serpe attortigliato 
come nei Libri d' Aldo, e sotto in carattere grande IN VICENZA^ 
Presso gli eredi di Perin Lihrajo , e Tomaso Briinelli compa- 
gni, i588. 

— Soletti. 

Stanno dopo il Trojeo della Croce del P. D. (tesare Caldera- 
ri. — Vicenza, i588, appresso Agostino dalla Noce, in 4-° 

— Calisa. Egloga. Vicenza, appresso Giorgio Greco ^ò'SO, 
iu 4." — Rarissimo. 

Il Libretto è di carte 1 1 dedicato alV Illustrìssimo Signor Cur- 
zio Gonzaga. Finita l'Egloga, seguono due Sonetti della Campiglia, 
e varj altri di Autori diversi. 

— Rime. 

Sono nel Libro intitolato : Parte Prima e Seconda delle Rime 
del Signor Don Angelo (}rillo. — Bergamo i5()0, presso Gomin 
Ventura, in i 2 ." 

— Argomenti al Poema Eroico intitolato : // Fidamante. 

Questo Poema di\ iso in Canti XXXVI è delF Illustrissimo Signor 
Curzio Gonzaga, ricorretto da Lui, e di nuovo ristampato aggiuntivi 
gli Argomenti.^ ec. — Venezia, all'insegna del Leone, iSgi, in 4-° 

— SorsETTo in Lingua Rustica Padovana, 

Leggfisi alla pag. 192 della ()iiaita Parte delle Rime in lingua 
Rustica Padovana, di Magagnò. Menon e Begotto. — Venezia, iGSg, 
appresso Gio. Battista Brigna, in 12." 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — \enezia, 1^26. 



— 90 ~ 
CA^DIDI-DIOMGI Marianna, di Roma. 



— Viaggi in alcune Città del Lazio^ che dlconsi fondate dal 

Re S; 

raro. 



R.e Saturno. — Roma 1809. in Foglio massimo. — Molto 



Etlizioiie magnifica, con incisioni in rame N." 2- delineato dalla 
stessa Aiilrice. ed incise alcune daW. F. Gmelin . e da V. Feuli. Le 
vedute degli avanzi di quei luoghi disastrosi sono rappresentate con 
tutta la verità, poiché 1" Autrice sotto i proprj ocelli fece misurare da 
un Architetto tutti quei massi e quelle mura ciclopee che formano il 
principal soggetto dell' Opera. 

— Precetti elememari sulla Pittura de' Paesi. — Roma, 
nella Stamperia De-Romanis. 18 IG5 in 8. — Bella EdHione. 

L' Autrice dedicò 1" Opera a S. E. la Signora Princijiessa Ales- 
sandiina Dietrichstein nata Contessa Schouvalotì'. L" insigne Accademia 
di S. Luca di Roma nel suo Certificato così si esprime : U Opera e 
scritta con erudizione^ chiarezza e coii possesso di arte j ed e tan- 
to pia prege{>ole, quanto che e il prodotto di un^ Autrice che fa 
onore al sesso, ed alla patria , e che cogli stessi suoi magistrali 
lavori dimostra la perfetta analogia che le sue tele hanno colle 
sue dotte teorie. Divisa è 1" Ojiera in ti-e Parti : Disegno . Colorito, 
Composizione ; in fine varie Tavn/c. 



CANOMCI-FACHLM Ginevra, di Ferrara. 

— Die GiORM n Ferrara. Istruzione per agevolmente per- 
venire alla cognizione delle Opere tulle Letterarie e di Belle 
Arti quivi raccolte ec. — Ferrara, co' Tipi di Gaetano Bre- 
sciani «8J9, in i2: 

Quest' Operetta è corredata dalla sua coltissima Autrice di molte 
cognizioni utili sì ali" attento Viaggiatore, che al Cittadino Ferrarese. 
L'na bella Prefazione dà al Lettore contezza della Storia antica e mo- 
derna di quella cospicua Città d'Italia. 

— Prospetto Biografico delle Donne Italiane rinomale in 
Letteratura dal Secolo decimoquarto lino a' giorni nostri, con 



— 97 — 

ima Risposla a Lady Mor^jan rls^^iiardante alcune accuse da 
Lei date alle Donne italiane nella sua Opera: L'Italia. — 
Venezia, dalla Tipografia di Ah isopoli, 1824, in 8." 

— Della lettura dei Romanzi, e dell' utile e del danno che 
ne deriva al gentil sesso italiano nelle diverse età. Prosa Ac- 
cademica. — Mantova, dalla Tipografia \irgiliana di L. Cara- 
nenti, I82G, in 8." 

Questa bella Prosa fu dalla sua Autrice presentata allWccadeurla 
degli Euteleti eli S. Miniato di Toscana, e pubblicata poi in occasione 
delle faustissime Nozze Sordi-Cavriani. 

— Della Prigione di Torquato Tasso. Lettera al Signor 
Giovanni Monti. — Roma, nella Stamperia del Giornale 
Arcadico presso Antonio Boulzaler, 1827, in 8." 

Questa Lettera venne estratta dal Giornale Arcadico^ Volume 
di Decembre 1827. In fine avvi la Icnografia ed analoghe Ortogra- 
fie della Carcere di T. Tasso, coli' ingresso alla medesima, situata nel- 
r interno della Fabbrica dello Spedale de' SS. Carlo, ed Anna di Ferrara. 

— YiTA DI Maria Luisa Cicci. 

È in succinto il trassunto della vita della Cicci scritta dal Dot- 
tore .iiiguilesi Pisano, che leggesi in capo alle di lei Poesie stampate 
in Panna dal Bodoni. Nel Volume Terzo Fiorile '^io Femminile^ com- 
pilato da Emmanuele Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Fer- 
rando^ 1841, in 8." (In corso di associazione J. 



CANOSSA (de) Egeria, di Reggio. 

— Rime varie. 

Nelle Rime diverse d' alcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne^ raccolte da M. Lodovico Domenichi. — Lucca, per \ incenzo 
Busdrago, iSSg, in 16." 

— Ottave e Sonetto. 

Nelle Rime di cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, i^qS, in 16.' 



— 98 — 

— Ottave. 

Alla pag. io5 della Storia Letteraria del Principio e Progres- 
so deir Accademia di Belle Lettere in Reggio, compilata per Gio- 
vanni Guasco. — Reggio 171 1, per Ippolito Vedrotti, in 4-° 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima, — Venezia, 1726. 



CANTELLI-TAGLIAZUCCHI Veronica, di Modena. 

— Rime. 

Alla pag. 249. delle Rime di Madonna Gaspara Stampa ^ 
ec. — Venezia, 17 38, appresso Francesco Piacentini, in 8.° 

— Rime. 

Nella Raccolta, compilata da Bartolommeo Ziggiotti di Rime per 
le Nozze Giusti-Trissino. — Verona, 1742? appresso Jacopo Val- 
larsi, in 8." 

— Rime di Ariana Ecalldea. P. A. 

Nel Tomo Undecime delle Rime degli Arcadi. — Roma, per 
Antonio De Rossi, 1749^ "^ S.° 

— Rime di Oriana Ecalldea. P. A. — Berlino, presso Gio- 
Tanni Jasperd, ec. Stampate da Giorgio Lodovico Winter, 
4760. — Rarissimo. 

L'Autrice dedica il Libro Alla carissima Signora sua Madre. 



CANTELMI-CARAFFA Ippolita, di Napoli. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie di Rimatrici Viventi^ raccolte da Teleste Ciparis- 
siano. P. A. — Venezia, 17 16. 



— 99 — 

— Rime di Elpina Arcete. A. P. 

Nel Tomo sesto delle Rime degli Arcadi. -— Roma, per Anto- 
nio De Rossi, 1717, in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Alla pag. 620, Parte Quarta della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata : Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. Quarta Edizione. — Ve- 
nezia, 1739, in 12." 



CAPECE-mNUTOLO-ENRIQUEZ Cecilia, di Napoli. 

— Rime di Egerla Nestanea. P. k. 

Nel Tomo Sesto delle Pùme degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 1717, in 8.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726. 

CAPECE Isabella, di Napoli. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 



CAPELLARI Giulia, di Padova. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, 



— 400 — 

CAPPELLO Laura Beatrice, di Brescia. 

— Madrigali. 

Si tro^ ano nella Raccolta : La Ghirlanda della Contessa An- 
gela Bianca Beccaria. (Contesta eli Madrigali di diversi autori, rac- 
colti e diclìiarati dal Sig. Stefano Guazzi ec. — Genova, per gli ere- 
di di Girolamo Bartoli. i595, in 4-° 

Rl3IE. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — \ cnezia. l'-aG. 



CAPOCCI 3Iaria Petronilla, di Ascoli. 

— De jlre Christi Domini ad regnum temporale Judaeorum. 
Dissertatio R. 3L 31ariae Petroiiillae ab Assemptione e Coii- 
j^re^jalioiie Sanctiiiiouialium Immaculalae Conceptiouis Asculi 
jii Piceno quam in publicum edit Joannes Leonardi de Mon- 
tc-AIlo S. T. D. et Primiccrius Ecclesiae Catliedralis Montis- 
Alti ncc non ejusdem Civitatis Pro-Yicarius Gcneralis. — 
Jesi, J77D. in 4." 



CAPRAJA (da) Beatrice, di Firenze. 

— Testamento in lingua volgare dell'Anno MCCLXXYUI. 

Trovasi inserito alla pag. y-, del Libro intitolato: P^olgarizza- 
niento dei Trattati Morali di yJlbertano Giudice di Brescia da 
So ff redi Del Grazia Notaro Fistojese fatto innanzi al 1 2 'j 8. Tro- 
valo da Sebastiano Ciampi in un Codice scritto nell' anno predetto, 
ed ora da lui pubblicato la prima volta con illustiazione, ec. — Fi- 
renze, presso Ricordi e Comp. co' Torchi di L. Allegrini, e Gio. Maz- 
zoni Stampatori Arcivescovili alla Croce Rossa. i832, in 8." 

— Testamento in lingua volgare dell'anno MCCLXXXVllI. 
Padova, co' Tipi di Angelo Sicca, ['ò\ I. in 8," 



— 10 I — 

La Prima Edizione che si è fatta separatamente di questo pre- 
zioso Testamento, essendosi sempre inserito ad altre Opere, Il piimo 
a pubblicarlo fu il rinomato Dott. Giovanni Lami che lo collocò a pag. 
y5 e seg., nel Tomo 1. dei Monumenti della Chiesa Fiorentina^ 
Anno 1820. Lo riprodusse dipoi dalF originale con molta maggior di- 
ligenza r eruditissimo Signor Filippo Brunetti L R. Antiquario ncir^r- 
chivio Diplomatico Fiorentino^ e finalmente il Prof. Ab. Sebastiano 
Ciampi, nel i832, lo mise alla pag, -j-j del Libro P^olgarizzamento 
dei Trattati Morali di Alhertano Giudice di Brescia, da Soffre- 
di del Grazia Notaro Pistojese fatto innanzi al 12 '7 8. Si vede 
chiaramente che il Ciampi unì il detto Testamento alla di lui scoperta 
traduzione di Albertauo, perchè quest' Atto di ultima volontà era il 
monumento più autentico e considerabile che si conoscesse della vol- 
gar lingua in iscrittura, prima eh" egli scoprisse la traduzione di Albe- 
tano, e dal confronto di ambedue uno servisse di conferma all' altro, 
e si avesse, come suol dirsi, un sicuro campione per conoscere a 
colpo d occhio le scritture genuine di quel tempo in lingua volgare, 
nonché la certa prova a stabilire incontrastabilmente che la lingua ita- 
liana nel 12-78, non solamente esisteva, ma era adulta e formata, e 
da potersi cimentare a far sue le Opere scritte in latino, e piene della 
sapienza di quell'età. Fu da me pubblicato in Padova il dì 5 Settem- 
bre 1841 in cui venne laureato in ambe le Leggi nella nostra L R, 
Università il no]3Ìle Conte Francesco Carlo J^ellegrini Veronese , gio- 
vine caro a tutti, di specchiate virtù, e svegliatissimo ingegno. Ne fu- 
rono impressi esemplari cento in velina e due in carta pecora. 



CARACCIOLI-CARACCIOLI Gloyaiiua, di Napoli. 

— Rime. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi^ raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano. P. A, — Venezia, 1-716, 

— Rime di Nosside Ecalia. P. A. 

Nel Tomo V, delle Rime degli Arcadi. — Roma, per Antoni 



De Rossi, 1717, in 8." 
— Sonetti. 



per Antonio 



Nn Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Berg;ìlli. Par- 
te Seconda, — 'S'enezia. 1T26. 



— ^02 — 

CARACCIOLI Salesia, di Termidi. 

So?<ETTO. 

Leggesi nella Scelta di Sonetti di Teobaldo Ceva. Sesta Edizio- 
ne, 1791. — Venezia, presso Giacomo Storti, in 12.° 

CARACCIOLO Maria Raffaella^ di NapoU. 

— Versione di Fenelon. Napoli, ^8 4 6, in 8." 

— Yersione dall'inglese di Autori Classici. — Napoli, Stam- 
peria Codoniana, ^817, in 4.' 

CARAFFA Olimpia, di Napoli. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1^26. 

CARCANO-CRAVENNA Carolina, di 3Iilano. 

— Brevi notizie intorno la Vita di D. Francesco Carcano. 

Sono dirette dalla Contessa Carcano con lettera di Milano 4 Apri- 
le i''94' «^l Console Carlo Rossi, ed inserite nel Giornale de* Let- 
terati, Tomo XCIV. — Pisa, 1794? presso Gaetano Magnaini in 8." 

CARNIAN1-3IALVEZZI Teresa. 

— Il Riccio rapito. Poema di Alessandro Pope . Tradu- 
zione in Versi Sciolti. — Bologna, per Annesio Nobili, 1822, 
in 8." — Bella edizione. 

La Contessa INLilvezzi vi pose al principio una lire ve Prefazione. 

— Frammenti della Repubblica di Cicerone, volgarizzati. — 
Bologna, Dalla Tipografia Maisigli, 4827, in 8." 



— i05 — 

Questi Frammenti, come ognun sa, fanno parte della tanto cele- 
brata Repubblica tli Cicerone, Opera eh' era con danno universale an- 
data smarrita. Chiunque abbia in pregio la Sapienza e l'Eloquenza de- 
gli antichi abitatori di questa nostra Penisola non potrà non render 
grazie a Sua Eminenza il Signor Cardinale Angelo Mai, che ristauran- 
do con arte sua ingegnosissima gli antichi CocUci, offre di quelle eccel- 
se virtù altri luminosi esempj. Tra i molti per lui ristaurati, il più gra- 
dito air Europa tutta è forse quello eh"' egli trovò nella Biblioteca Va- 
ticana, coperto di una seconda scrittura del Commento di S. Agosti- 
no intorno a Salmi e che contiene questi Frammenti della Repubblica 
di Cicerone che la Nobile Traduttrice ci offrì in lingua italiana volga- 
rizzati. Una erudita Prefazione vi sta premessa. 

— La Cacciata del Tiranno Gualtieri, accaduta in Firenze 
Fanno J545. Poemetto. — Firenze, per il Magheri, 1827, 
in 8." 

— Della Natura degli Dei. Libri tre, di Marco T. Cicero- 
ne, volgarizzati. — Bologna, 1828, per Riccardo Masi, in 8." 

Premettendovi una dottissima Prefazione^ dedicò la Contessa 
Carniani-Malvezzi la "traduzione a Sua Eccellenza il Signor Principe 
Don Pietro Odescalchi dei Duchi del Sirmio. 

— In Morte di Vincenzo Monti. Versi. — Bologna, 4829, 
dai Tipi del Nobili e Comp., in 8." 

— Della Divipsazione del Fato. Opere di M. T. Cicerone, 
Tolgarizzate. — Bologna, 4850, Tip. di Emilio Dall' Olmo, 
in 8.° 

La Traduttrice dedica il suo lavoro al Conte Giuseppe Malvezzi 
Medici Cav. di S. Stefano di Lei Suocero. Una dotta e ragionata Pre- 
fazione premessa prova luminosamente il profondo sapere e la mente 
svegliata della Nobile traduttrice, 

— La Cacciata del Tiranno Gualtieri, accaduta in Firenze 
l'anno 4545. Poemetto. — Bologna, 4852, dai Tipi del 
Nobili e Comp., in 8." 

L' Autrice di questo interessante Poemetto con Avviso al corte- 
se Lettore protesta che non per vanità, ma solamente per adempire 



— 104 — 

afl ohJjligo incorso con Vd pubblicazione da' primi tre (ìanli. ortio gli 
altri sei. Una storica Piefazione a maggior intelligenza del Poemetto 
li-egia la presente Edizione. Alla pag. i65 trovansi le annotazioni 
relative. 



— Del surREMO dei bem e dei mali. Libri cinque di M. T. 
Cicerone, volgarizzati. — Bologna, J85ì>5 Tip. del Sassi alla 
Volpe, in 8." 

La Dedica che la Traduttrice fa agli Studiosi Giovani di questo 
suo lavoro pro\'a chiaramente la piu^ezza de' suoi principj , e rende 
commendevole il di lei Nome. 



— Il Messia. Egloga di Alessandro Pope, yolgarizzata. 

Sta nel Volume VI della Raccolta : Poesie e Prose inedite o 
rare d^ Italiani J'i\'cnti. — Bologna, Tipografie Varie, i8j5, e seg. 

— Della Natura degli Dei. Libri tre, di M. T. Cicerone, 
Tolgarizzati. — Milano, per Giovanni Silvestri, 485G, in 8." 

Questa Edizione fa parte della Biblioteca scelta di Opere Gre- 
che e Latine tradotte in lingua italiana. 

— Lucullo, o il Secondo de' Primi due Libri Accademici 
di M. T. Cicerone, volgarizzato. — Bologna, 1856j Tipografia 
della Volpe ai Sassi, in 8." 

E la prima traduzione italiana che sia fmo ad ora sortita. 

— Il Riccio rapito. Poema di Alessandro Pope, tradotto. — 
Messina, presso Michelangelo Nobolo, 4856, in 8." 

— Del supremo dei rem e dei mali. Libri cinque, di M. T. 
Cicerone, volgarizzati. — Milano, presso Giovanni Silvestri 
i859. 

Questa Edizione fa parte della Biblioteca scelta. 



— 105 — 

CAPiRARl Innocenza, di Treviso. 
— Rime. 

Nei Cimipouinìcnti Poetici il eli e più illustri Rimatrici d'' ogni 
Secolo^ raccolti da Luisa Bergalii. Parte Seconda. — \eiiezia, 1-726. 



CARRETTO (del) -PORTILA Eulrosimu di Vercelli. 

— Terze rime. 

Nella Raccolta dii Poesie in Morte di Antonietta Tre\nsan-i^a~ 
bardi. — Padova, Tipografia e Foad. Cartaliier, i835, in 8.° 

— Rime varie. 

Nella Strenna Feniminile Italiana per ranno iBSy. Anno Pri- 
mo. — Milano, presso Paolo llipamonti Caipaiio, Tipografìa Bonian- 
ti. Compilata da 0[>prandino yVrrivabene. 

— Rime varie. 

Leggonsi nella Strenna Femììiinile Italiana pei- l'anno i838. 
Anno Secondo — Milano, j)resso P. Ripamonti Carpano, Tipografìa 
Guglielmini e Redaelli. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Rl3lE. 

Si trovano nella Streima Non ti scordar di ine , N." 4? ^^- — 
Milano, appresso Vallarcli in 8." 

— Ode . Per la perdita d' unico Figliuoletto una Madre 
smarrì la ragione. 

— Ode. La prima Viola, e la Vergine estinta. 

Leggonsi nel Libro intitolato : Tributo alla Beneficenza : Rac- 
colta di Prose e Poesie a prò degli Asili d' Infanzia. — Torino, 
jiresso Giannini e Fiore successori Pomba, 1839, Tipografia Fontana. 
in 8.° 

— Ode. 

Nel Serto Fenwiinile in Morte di Diodafa Saluzzo-Roero di 
Revello, — Torino, Tipografìa Baglionc e (]ouip. 1840. in 8." 

1 3 



— 108 — 

— Canzone. 11 Congresso dei Dotti Italiani in Torino. — 
Torino, ^840., dalla Tipografia Baglione e Comp., in 4." 

— Rime varie. 

Si trovano nella Strenua PìeiNonfesc degli anni iSoc). 1841, 
1842. 

CARRIERA Giovanna^ di Venezia. 

— Sonetti. 

Nei Componùnnitl PoeticL oc, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1^26. 

CARRIERA Rosalba, di Venezia. 

— Diario degli Anni mdccxx e mdccxxi, scrino di propria 
mano in Parigi. — A enczia, 1795, stamperia Coleli, in 4.'* 

Era questo Diario posseduto dal Signor Don (Giovanni Dottor 
Manelli Canonico della (^atlcnlrale di (ìhioggia, il <|nale lo illustrò e 
pubblicò, prenieltendovi una ben ragionata Prefaziimc, 

— Lettere. Al Sig. Marie tte. 

Nel Volume IV. della Raccolta di Lcllcrc sulla Pìllura. Scul- 
tura, ed ylrclùtcttura scritte da'* più celebri l^ersonaggi dei Secoli 
XV, XVI, XVII, pubblicale da M. (iio. liotlari, e continuala lino 
ai nostri giorni da Stefano Ticozzi. — Milano, per Gio: Silvestri, 1822, 
in 12.° 



CARTOxM Maria Maddalena, di Napoli. 

— Rime. 

Nel Libro : La Rclìgiofi de' Filosofi, o sia la Peli gì on Cri- 
stiana fdosojìcameute rat^ionata^ in cui si dimostra esser neces- 
sario ad ogni vero Filoso/o^ anzi a qualunque persona ragioue- 
\'ule che esamini le ragioni prò e contra di tutte le Sette ^ Peli- 



— ^07 — 

gioniy e Chiese del Mondo, rì" attenersi alla Fede Cattolica Ro- 
mana. Opera divisa in due Parti, la prima diretta contro 1' Empietà, 
l'altra contro hi Snpcrstizione ec, del Signor Bruno. — ISapoli, 1783, 
in 8.» 



CARUSO Anna Rosalia. 

— Rime. 

Stanno alla pag. j delle Poesie de'' Signori Accademici Infe- 
condi di Roma, per le f('licissinie Vittorie riportate dalle Armi Cri- 
stiane contro la Potenza Ottomana nella gloriosa tlifesa dell' Augusta 
Lnperial Città di Vienna T Anno iG83. Consacrate alla Sacra Mae- 
stà Cesarea deW Imperatrice Eleonora. — Venezia, 1684, presso 
Gio: Giacomo Hertz, in 12." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726. 



CASSELLA Maria Emilia, di Firenze. 

— Memorietta Italiana per le Fanciulle, Conversazioni fa- 
migliari In italiano ed in francese, precedute da spiegazioni ed 
altri dettagli importanti a sapersi per poter ben conversare 
in italiano. — Londra, J.Sou ter, Libreria per le Scuole, i7)\. 
Fleet-Street — (prima accanto a S.Paul Church Yard) 1857. 
in in J2.", di pag. XII -4 80. 



CASTAGNA Geronima. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici.^ ce, raccolti da Luisa Bcigalli, Paiic 
Seconda — Venezia, 1726. 



— 108 — 

CASTELLANI Girolamaj di Bologna. 

— Rime varie. 

rSelle Rime diverse d' alcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne, raccolte da M. Lodovico Domeiiichi. — Lucca, per \incenzo 
Busdrago^ idS^^ in iG.° 

— Sonetti e Canzone. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse, ec. — Napoli, 
j)resso Antonio Buliton. it)C)5, in iG." 

— Sonetti e Canzone. 

Nei Conipouiinenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
]"'nma. — Venezia. IJ26. ' 

— Rime varie. 

Nel Libro Quarto delle Rime diverse di molti Kccellentissimi 
Autori, in Lihri JX. raccolte da Varj. I \olunii sono impressi in di- 
verse Città, e tulli porlano T anno tlella stampa pure vaiiato. 

— Rime. 

Alla paf^j. i4'> del Tomo \\\ : Notizie degli Scrittori Roln'^nesi , 
raccìlle xla Giovanni Fantu/zi. — Bologna, 1783, nella Slamp(;ria di 
S. Tommaso d .V(|uino. in foglio. 



CASTELLETTI (de*) 3I0RLACCnÌ Paolina. 

— A ersi. 

Nella Strenna Femminile Italiana, per Tanno i83(). Anno 
Terzo. — Milano, piesso Paolo Ripamonti Carpano . Tipogiafia Po- 
gliani, compilata da (iiamlxittista Cremonesi. 

CASTELLETTO-RO' Vittoria, di villano. 

— Rime. 

Stanno nel LiUro intitolalo: Rime di varj Uomini illustri. — «- 
\ enezia. per il Souìaschi, 1 5<) 1 , in 8." 



— «09 — 

CASTIGLIOINI N. D. di Milano. 

— Ode. In morte della Marchesa Lucrezia Dondi-Orologlio- 
De{jli Obizzi, seguila in Padova il dì 4^ Novembre V anno 

Si legge nella Raccolta intitolata : Lacrime della Fama^ nella 
morte della Signora Marchesa Lucrezia Orologio - Degli Obizzi. Secon- 
da Edizione. — Padova, per Paolo Framljotto, 1664, in 4-" 

— Rime. 

Nei Coìiiponiiìienti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1^26. 

CASTIGLIONI-CICEM Teresa, di Como. 

— Istruzione Pratica sulla maniera di trarre il Filo dal 
Gambo dei Lupini. 

Si trova inserita nel V^olunie IL Parte IL degli Atti della So- 
cietà Patriotica di Milano , diretta aW avanzamento delV Agri- 
coltura^ delle Arti^ e delle Manifatture. — Milano, 1789, nelP im- 
periai Monistero di S. Ambrogio Maggiore, in 4-" L' Autrice presentò 
questa Memoria alla Società Patriotica della (juale era Socia corrispon- 
dente, e fu da essa letta nella Sezione de' 4 Gennajo 1784. 

CASTROMEDINA-GALLONE Francesca, di xNapoli. 

- — Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726. 

CATAMEO (de) RIVA (da) Faustina. 

. — Rime. 

Nella Raccolta : Rime di Donne Illustri. A S. E. Caterina Dol- 
fìn Cavaliera e Procuratessa Tron ec. .— Venezia, nella Stamperia di 
Pietro Valvasense, 17 "3, in L° 



— 110 — 

CATELLANI Virginia, di Livorno. 

— Soletti. 

Nelle Poesie italiane di Rimatrici Viventi , raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano. P. A. — Venezia, i-jiG. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccoUi da Luisa Bergalli. Parie 
Seconda. — Venezia, 1726. 

CATTONARI Carlotta, di Venezia. 

— Rime. 

Nelle Poesie di Rimatrici Viventi. — Venezia, iSoa. 

CAULA Pellegrina. 

— Lettera. A Messer Pietro Aretino. 

Alla pag. 246 del Libro Secondo delle Lettere scritte al Si- 
gnor Pietro aretino da molti Sigfiori, Comunità^ Donne di valo- 
re. Poeti, ed altri Eccellentissimi Spiriti. — Venezia, per France- 
sco Marcolini, i55i, in 8." 

CAVALCANTI Giulia, di Gaeta. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726. 

CAVALLETTI-LOTTI Barbara, di Ferrara. 

— Rime. 

Sono inserite alla pag. 234, della Raccolta che ha per titolo: 
Rime Scelte de' Poeti Ferraresi antichi e moderni ce. — ■ Fer- 
rai-a, 17 i3. per gli Eredi di Bernardino Poniatelli, in 8." 



— Hi — 

— Rime. 

Nei Coììiponimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, ly^G. 

CAVASSI-TRACANELLI Elena Maria, di Udine. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi^ raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano P. A. — Venezia, lyiG. 

— Rime. 

Nei Componìincnti Poetici^ ec. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda — Venezia, 1^26. 

CELIA Romana. 

— Lettere scritte al suo Amante. — Venezia, per Antonio 
degli Antonj, 1562, in 8.' 

— Le stesse. — Venezia , appresso Francesco Lorenzlni , 
da Turino, ^1565, in 42. 

— Rime. 

Leggonsi nel Tempio della Divina. Signora Donna Geronima 
Colonna d'' Aragona. — Padova, per Lorenzo Pasquali, i568, 
in 4-° 

— Lettere scritte al suo Amante. — Venezia, appresso 
Jacomo Simbeni, 'lò'72, in 42." 

— Le stesse. — Venezia, appresso Jacopo Cornetti, 4584, 
in 42." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec. raccolti da Luisa Bergalli. Paile 
Prima. — Venezia, 1726. 



— 112 — 

GELSA Nicolelta., di Firenze. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec. raccolti da Luisa Bcrgalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1^26. 



CE^'TLRIO^^'E Paola Maria, di Genova. 

— Yarj Esercizj Spirituali, composti in yarj tempi dalla 
Venerabile Bladre Paola Maria di Gesù Carmelitana Scalza, 
Fondatrice in Vienna e Gratz. — Genova, per Pier Giovanni 
Calenzani, 1652, in 24." 

Le Monache Carmelitane Scalze di S. (liiisc^ppe dedicarono que- 
sti Esercizj al Serenissimo Agostino Centurione Duce della lìe- 
publica di Genova^ Fratello della pia Autrice. 

— Varj esercizj spirituali composti, ec. — Venezia, 1079, 
in 12." 



CEPPERELLO (da) Elisabetta, di Firenze. 

— Terzine e Sonetti. 

Nelle Rime di\>erse d^dcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne, raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — Lucca, per Vincenzo 
Busdrago, iSSc"), in 16." 

— RniE varie. 

Nelle Rime di Cinquanta llluslri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Biilifon. iCSgj, in i6.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Parte 
Prima. — Venezia. i'-26. 



— 115 -^ 

CERETTA-SERINA Laura, di Brescia. 

— Laur/E Cerete Brlxiensis Feminae Clarissìmae Eplstolae 
jam primum è MS. in lucem productae à Jacopo Philippe 
Tomasino, qui ejus Yitani, et Notas addidit. — Patayii, Ty- 
pis Sebastiani Sardi^ ^640, in 8." — Molto raro. 

Questa Edizione è ornata del Ritratto dell' Autrice. Il Tonimasi- 
ni dedicoUa all' Illustrissimo e Reverendiss. Cassiano Dal Pozzo Abate 
di S. Angelo Cav. Commendatore di S. Stefano. 



CEFiINÌ Geronda, di Perugia. 

C.^>ZONE. 

Nei Coinponìmenti Poetici, ec.. lai'eolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, i^.ìH, 

CERYOINI Isabella, di Colle. 

— Tre CA^zo^'I in lode dei Cristianissimi Re e Regina di 
Francia e di Navarra, Enrico lY. e Madama Maria De' Medi- 
ci. — Firenze, appresso Giorgio Marescotti, 4600, in 4." — 

liarìssimo. 

Sono dedicate dalla sua Autrice con lettera di Pisa li (3 di Mag- 
gio i6oo, Alla Cristiaiiissinia Madama Maria Ve' Medici Regi- 
na di Francia e di Navarra. La Canzone prima è scritta per fe- 
steggiare le Reali sue nozze :^ la seconda è diretta ad l'Enrico IV. ^ la 
terza a Maria De' Medici. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, l'-aG. 



CESPIM Rosa. 

— Il Peccato , abbattuto dal SS. Sagramento delF Altare, 



— 114 — 

o sia Novena Morale , ricayala dal Rev. Padre Tessier della 
Compagnia di Gesù, tradotta dal fraucese. — Venezia, ^720, 
presso Giovanni Malacliin e Sebastiano Coleti, in 8." 

Questa traduzione venne dal Tipografo Malachin consegrata a 
S. E. il Sig. Antonio Loredano Ruzzini Veneto Senatore. 



CHIAYELLO (del) Livia, di Fabriano. 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici^ ec.. raccoUi da Luisa Boigalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 



CHIOCCHIA Angela. 

— La Ritrosia Disarmata, Rallo Roscbereccio . — Londra 
(Venezia) 1800, in 8." 

La Signora Cliioccliia divide il suo Ballo in quattro atti, traen- 
done in gran parte 1" argomento ddW ylminta del Tasso. 

QAPERELLI Costanza, di Prato. 

— Lettera. A Feo Relcari. 

Nel Libro intitolato : Lettere di Feo Belcari. — Fiicnze. ^La- 
gheri, 1825, in 8." (Devesi la edizione di queste lettere iil dottissimo 
Signor Can. Domenico Moreni). 

— Lettera. A Feo Relcari: 

Nel Voi. ni del Florilegio Femminile compilato da Einmanue- 
le Rossi. — Genova, presso l" Editore G. B. Ferrando, 18415 in 8." 
fin corso di Associazione J . 

( IBO-CAMERINO (di) Caterina. 

— Lettera. Al Cardinale Salviati. 

f 



— 11^ — 

Nel Libro III Delle Lettere di Principi^ le quali o si scrivono 
da Principi, o a Principi^ o ragio/iano di Principi. — Venezia, 
appresso Francesco Ziletti, laSi, in 8.' 



CIBO-GAIASSA (di) Ippolita. 

— Lettera. Al Cardinale Cibo. 

Nel Li])ro III Delle Lettere di Principi^ le quali o si scrivo- 
no da Principi^ o a Principi^ o ragionano di Principi. — Vene- 
zìa, appresso Francesco Ziletti, i58i, in 8.' 



CIBO-YITELLI (de) Leonora. 

— Rime varie. 

Nelle Composizioni di Faustino Tasso. — Torino, iSyS, 
in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726. 



CIBO-Y ARANO Caterina. 

— Lettera. Al Cardinale Salviati a Roma. 

Alla pag. 53, delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimo sesto raccolte e [ìiiljl^Hcate da Bartoloninieo Gamba. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di x^lvisopoli, i832, in iti. 

CICCI Maria Luisa, di Pisa. 

— Poesie. Co* Tipi Bodoniani, 1796, in i2.^ — Bella Edh. 

Alle P(josie sta jìremeaso T Elogio storico dell' Autrice fra gli Ar- 
cadi Erminia Tindaride. scritto dal Dottore (iiovamii Angailesi Pisano. 



sia 



— 116 — 

• I Fuochi Fatui, o sia l'Amore de* Poeti. Anacreontica. 

Neil" Anno Terzo, Secondo Trimeshe, del Gior/t ale Poetico o 
Fucsie inedite d' Italiani [Ive/iti. — \ciiezia. j)erGiacomo Storti. 



CIEGGARELLI Eleonora. 

— Applausi di Gloria. — Bergamo, 169 J. per li Fratelli 
Rossi, in 4." 

Consacrati dall'Autrice alF lUustriss. ed Eccellenti ss. Signor 
agostino A ani Capitaiiio di Bergamo. 

COGONATO (di) -RLDIENTI Marianna, di Asti. 

— Memoria sul Grano Carbone, che i Francesi chiamano 
Bled noiì\ e dai Contadini Milanesi si chiama Guado. Della 
Signora G. M. D. C. (Contessa Marianna di Goconato). 

È inserita negli Opuscoli scelti sulle Scienze e sulle Arti., ec, 
Tomo Xn. pag. 1)5 e seg. — Milano, presso Giuseppe Marcili 1789. 
11 Celebre nostro Naturalista nobile M. Antonio Carlo Dondi Orologio, 
fratello dell'assai pianto e ben giustamente desiderato Monsig. Fiancesco 
Scipione dottissimo Vescovo di Pado\a. pubblicò nel Tomo surriferi- 
to alla pag. 2 85 un Brano di Lettera sui risultati di alcune sperien- 
ze fatte sopra il Frumento, che riguarda la Memoria della Contessa 
di Coconato. Oltre ciò io possedo una co[)ia di Lettera inedita della 
medesima autrice scritta al sopra lodato Marchese Antonio Carlo Don- 
di Orologio colla data di Asti i o Maggio 1 790, in cui ringrazia lo 
stesso delle lodi imparlitele con quel Brano di Lettera da lui dato 
in luce. L'originale sta in un grosso N'olume di Lettere di varj Uomini 
Illustri scritte al medesimo; conservato da' suoi Nipoti, sotto il N. 179. 

COCCHI Beatrice, di Firenze. 

— Lettera ad una Sposa, tradotta dall'inglese da una Fan- 
ciulla Mugellana. — Verona, 17^9. per Giannalberto Tu- 
niermani. in 8." — Molto j^aro. 



— «17 — 

Bartoloimneo Gamba nella sua Opera Serie dei Testi di Lin- 
gua ec. Quarta Edizione, Venezia iSSg, cita questa Lettera, e parla 
di altre Edizioni della stessa alla pag. 699 sotto il N. :2 2o3^ ed ag- 
giunge che 7i' esiste (iiialclie esemplare in pergamena. 

— Lettera. Ad una Sposa ec. Edizione Seconda. — Molto 
rara. 

Si tro^a in fine del Ragionamento: Del Matrimonio^ di un Fi- 
losofo Mugellano ( cioè Antonio Cocchi jjadre dell' Autrice ) stampato 
postumo per cura di Raimondo Goccili. — Parigi, Stamperia Italiana, 
1762, in 4-° Di questa Edizione colla data di Parigi e stata fatta una 
contraffazione, ed avvertasi che la vera termina a carte 7 6 ^ la contraf- 
fatta a calte ^i. La mia qui registrata è la vera di Parigi. 

— Lettera. Ad una Sposa ec. Edizione Terza. 

E una ristampa della Parigina, e sta in fine del Ragionamento : 
Del Matrimonio di un Filosofo Mugellano. — Colonia (Venezia), 
1 -()3. in S.° 



COLA Elisabetta. « 

— Rime. 

Stanno impresse nel Tomo XXII delle Nocelle Letterarie ; pag. 
65, Anno i7(3i, — \ eunero estratte da un (Codice Cart. del suo 
Canzoniere. 

COLLALTO (di) -SERANELLI Sihestra, di Conegliano. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici ^ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1^26. 

COLLEONI-YERTOYA Antonia, di Bergamo. 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — A enezia. 1^26. 



— 118 ~ 

COLONNA-PESCARA (di) Vittoria, di Napoli. 

— Rime. — Stampate con Privilegio iii Parma nel ^558, 
in 12.° — Rarissimo. 

Filippo Pirogallo, che raccolse tieltc Rime, le dedica al Dottissi- 
mo Messer Ales. F. Vercelli. È il Lil^ro di carte 44 i^on numerate, 
slamj)ato a caratteri corsivi , ed ha due Sonetti per faccia. 

— FtiME ec. aggiuntovi le sue Stanze, -I^SO, in ^6." — Ra- 
rissimo. 

Pirogallo , raccoglitore di queste Rime, dedicò anche questa Edi- 
zione ad Alessandro Filippo Vercelli. Il libro è tutto in carattere 
corsivo, le pagine non sono numerate, ma solo registrali i fogli che 
vanno sino alla lettera F, i quali sono lutti quaderni. Il libro è eli carte 
48, non ha indicazione del luogo ove fu impresso, ne del nome dello 
Stampatore. 

— Rime. — li^oO, in 42." — Rarissimo. 

Filijìpo l^irogallo dedicò pure questa Edizione al medesimo y//c^- 
sandro Vercelli. Il libro è di carie 48, stampato in corsivo, con due 
Sonetti per faccia. 11 Frontispizio ha un contorno inciso in rame, da 
un lato ve"sj;onsi le lettere Si\ A., dall' altro AN. C. sott. CzVR. 

— Rime. — Firenze, 4.^39. ( in fine ) stampate ad istanza 
di Nicolò d^Vristotile, detto il Zoppino da Ferrara, in 8." — 
Rarissimo. 

Il Bandini crede che lo Stampatore di (jucsla Edizione sia il Giunti. 

— Rime ec. Nuovamente aggiuntovi XXIIII Sonetti Spiri- 
tuali, e le sue Stanze, ed un Trionfo della Croce di Cristo 
non più stampato. — Venezia, 4^40, in 42." — Rarissimo. 

Neil' ultima pag. si legge : Stampate in J enezia per Coniin da 
Trino ad istanza di jVicolò d' Aristotile detto Zoppino. Neil' an- 
no del Signore MDXXXX. — 11 libro è di carte 54 stampato in 
carattere corsivo^, ed ha due Sonetti j)er faccia. 

— Rime e Sonetti Spirituali. — Venezia , per Valvassore, 
4^42, in 8.° — Rarissimo, 



— IH) — 

— Rime, aggiiiiito\i XXIY. Sonetti Spirituali, le Stanze, ed 
il Trionfo della Croce ec. — Venezia, J542, per Comin de 
Trino, in 8. — Rarissimo. 

Il li])ro è di pag. 53 numerale, olire le Tavole di pag. 2 non 
segnate, e fli stampato per istanza tli Nicolò d'Aristotile, detto Zoppino. 

— Rime ec. suddette. — Venezia, lM4, per Bartolomio 
detto rimperator, e Francesco suo Genero, in 8.° — Ra- 
rissimo. 

È di carte 53 numerale, ollic la Tavola di pag. 1. La stampa 
è in corsivo. 

— Le Rime Spirituali della Illustrissima Signora Vittoria 
Colonna Marchesa di Pescara, non più stampate da pochissi- 
me in fuori, le quali altroTe corrotte , e qui corrette si leg- 
gono. — Con Grazia e Privilegio, in Venezia, per Vincenzo 
Valgrisi, lo^lG, in 4." — Rarissimo. 

L' Esemplare eh' io posscdo di questa bellissima Edizione appar- 
tenne alla scelta Libreria di Giulio Bernardino Tomitano di Oderzo , 
il quale scrisse tli suo pugno nella carta che precede il Frontispizio 
queste parole: Si noti che in questa bellissima edizione vi sono 
i5o Sonetti che non sono in quella del Ruscelli ed / 32 che si 
lèggono in questa sono molto diversi N eàons\ facciate 48 numerate, 
compreso 'A Frontispizio e il Discorso al Lettore del medesimo Val- 
grisi. In fine si trovano due carte non numerate cbe contengono la 
Tavola dei Sonetti. 

— Rime. — Z. A. V. in Venezia, per Giovanni Andrea Val- 
vassore, detto Guadagnino, negli Anni del Signore ^0*46, in 
8." — Rarissimo. 

Sono pag. numerate 53, oltre le Tavole di pag. 2, 

— Rime Spirituali. — Venezia, alla Bottega d'Erasmo, ap- 
presso Vincenzo Valgrisio, lò'48, in 4." — 3Iolto raro. 

Apollonio Campano dedicò questa edizione alla Illustrissima Si- 
gnora Principessa di Salerno in data di Venezia i ." Settembre i548. 



— 120 ~ 

Sono facciate 120. compreso il Frontispizio. Il Gamba nella sua Se- 
rie dei Testi di lingua al N. iSaS parlando di dette Rime spiritua- 
li, così va scrivendo: E questa bella edizione più copiosa e meno 
scorretta noìi solo della prima fatta in Parma i538, in 8." , d' una 
di Firenze, iSSg^ in 8." , e d' altra dello stesso f^algrisio i546, 
in 4-° 5 '"'^ altresì di quella fatta con la sposizione di Rinaldo 
Corso j per cura di Girolamo Ruscelli. — Venezia, i558, in 8." 

— Le Rime Spirituali ec. — Venezia, 4548 , al segno di 
S. Giorgio, in 8." — Molto raro. 

Sono carte 4 8 numerate, oltre 4 iion numerate che contengono 
la Tavola dei Sonetti: in fine di questa si legge: /// Venezia per 
Comin da Trino di Monferrato, V anno M.D.XLFIII. 

— Lettere Due. A Pietro Aretino. 

Leggonsi alla pag. 18 del Secondo Libro delle Lettere scritte 
al Signor Pietro Aretino da molti Signori, Comunità, Donne di 
valore. Poeti, ed altri Eccellentissimi Spiriti. Divise in due Libii 
ec. — Venezia, per Francesco Marcolini, i55i, iil 8." 

— Rime corrette per M. Lodovico Dolce. — Venezia, per 
Gabriele Giolito de' Ferrari e Frat., i662^ in 12." — Raro. 

Sono dedicate dal Dolce al Magni/iro M. Giorgio Gradi?iico, 
di pag. i34- non compresa la Tavola, ed il Registro in fine. 

— Rime. — Venezia, per il Sessa, 4oooy in 8." 

— Rime, con l'aggiunta delle Rime Spirituali di nuovo ricor- 
rette per M. Lodovico Dolce. — Venezia, appresso Gabriele 
Giolito, in 12." 

— Stanze., con un Capitolo ce, in 8." 

— Pianto sopra la Passione di Cristo, con una Orazione so- 
pra l'Ave Maria ec. — Venezia, per Gabriele Giolito de'Fer- 
rari, i6G2, in ^12. — Jìarissinw. 

Sono pag. yo. Tommaso Porcacclii alla pag. 3 vi premise una 
sua Lettera al Tipografo Gabriel Giolito dei Ferrari pregandolo di e- 
seguire la stampa del detto Libretto. Alla pag. j vi è il Pianto sopra 



— «21 — 

la Passione di Cristo; alla 2 3, V Orazione sopra r As>e Maria; 
alla 33, avvi la Meditazione fatta da un Di^'otissimo Uomo nel 
Venerdì Santo sopra la Passione di Cristo ,• \ Autore di questa 
Orazione è ignoto: si potrebbe solo congetturare fosse lo stesso Por- 
cacchi. Alla pag. 69 , finalmente si vedono quattro Sonetti^ tre della 
Marchesa di Pescara, ed uno di M. Ottaviano alaggi. 

— Lettere varie. 

Nel Libro primo della Raccolta di Lettere Volgari di diversi 
nobilissimi Uomini, ed Eccellentissimi Ingegni, scritte in diverse 
materie. Aldus. — Venezia, i554- 

— Pianto sopra la Passione di Cristo. Orazione sopra l'Ave 
Maria. Orazione fatta il Yencrdi Santo sopra la Passione di 
Cristo. Aldus. — Venezia, JìjJG, in 8.' — Rarissbìio. 

Il Libretto è di pag. numerate 28. 

— PiATNTO sopra la Passione di Cristo. Orazione sopra l'Ave 
Maria, con un Sermone di Benedetto Yarchi recitato alla Cro- 
ce il A enerdì Santo^ ed una Meditazione d'un devotissimo so- 
pra la Passione di Cristo , stampati insieme con il Capitolo 
della Marchesa di Pescara del Trionfo di Cristo. — Bologna, 
per Antonio Manuzio, lò'ò'T, in 8." — 3Iolto raro. 

— Tutte le Rime con l'Esposizione del Signor Rinaldo Cor- 
so, nuovamente mandate in luce da Girolamo Ruscelli ec. — 
Yenezia, per Giovan Battista e Melchior Sessa, 4ò'^8, in 8." 

Bella edizione, e delle antiche la più completa. Girolamo Ruscel- 
li la dedicò Alla Illustrissima ed Eccellentissima Signora Donna 
Isabella Gonzaga Marchesana di Pescara. Terminate alla pag. 
5oi le rime di Y. Colonna, trovansi alcuni Sonetti di Domia Costan- 
za D' Avolo Duchessa di Amalfi. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse cV alcune nobilis siine e virtuosissime Don- 
ne., raccolte da M. Lodovico Domenichi. — Lucca, per Y^incenzo Bus- 
drago, iSSg. in iG." 

i5 



^22 



Lettere. 



Nel Libro XJV delle Lettere di XIII Uomini Illustri nelle 
cfuali sono due Libri di diversi altri Autori. — Venezia, per Fran- 
cesco Lorenzini da Torino, i56o, in 8." 

— Rime. Yenezia, appresso Gabriele Giolito de'Ferrarl ^560, 
in 12." — Molto raro. 

— Pianto sopra la Passione di Cristo. Orazione sopra l'Ave 
Maria. Orazione fatta il Venerdì Santo sopra la Passione di 
Cristo. Aldus. — Yeneziaj ioGi. — Marissimo. 

Il Lil^retlo è di pag. 2 4 numerate, in 8.° 

— PiAiNTO sopra la Passione di Cristo, con una Orazione so- 
pra TAve Maria ec. — Venezia, appresso Gabriel Giolito de' 
Ferrari, ^I^GS, in 12." — Rarissimo. 

Perfetta ristampa della già descritta. — Giolito, 1 562, in 12.* 

— Lettere varie. 

Nel Libro Primo e Secondo della Nuova Scielta di Lettere di 
diversi Nobilissimi Uomini ed Eccellentissimi Ingegni, scritte Iti 
diverse materie, tratte da tutti i Libri sin'' ora stampati , da M. 
Bernardino Pino. — Yenezia, 15^47 ii^ 8.° 

— Rime Spirituali. — Verona, appresso Girolamo Discepo- 
li, 4586, in 42." — Molto raro. 

Di pag. 12" numerate, e 4 non numerale conlenenti la Trti^o/rt. 

— Stanze. 

Nella Parte Prima delle Stanze di diversi Illustri Poeti. Rac- 
colte da M. Lodovico Dolce. — Venezia, appresso Giolito, iSSg, 
in 1 2." 

— Lettere varie. 

Nella Raccolta di Lettere intitolata: IJ idea del Segretario del 
S gnor Bartolommeo Zuccbi, appresso Pietro Durinelli, 161 4, in 4-° 

— R[ME. — Napoli, a spese di Antonio Bulifon. j692, in j2.* 



— «25 — 

Il Tipografo dedicò questa edizione con Lettera di Napoli 33 
Gennajo 1692 a Donna Maddalena Mirobello Duchessa di Cani- 
pomele, ed è ornata dei ritratti della Colonna, e della predetta Du- 
chessa. 

— Rime Spirituali. — Napoli presso Antonio Bulifon, ^1695, 
in i2: 

Sono dedicate ^\Y Eccellentissima Signora Donna Laurenza 
Lucerda Duchessa di Tagliacozzn, Principessa di Palliano, Gran 
Contestabilessa del Regno di Napoli, di pag. 112. — Dedica, Jk'- 
viso e Vita deir Autrice in princi[)io con pagine non numerate. In- 
dice in fine di carte 4- 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, 1695, in 16." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, i'7 26. 

— Rime. 

Nelle Rime diverse di molti Eccellentissimi Autori , in Libri 
IX raccolte da Varj. — I Volumi sono stampati in diverse Città, e 
tutti portano l'anno della Stampa pure vaiiato. 

— Rime. 

AUa pag. Il 4^ Parte Prima della Raccolta di Agostino Gobhi: 
Scelta di Sonetti e Ca«so/«, ec. Quarta Edizione. — Venezia, lySg. 

— Sonetti. A Francesco Maria Molza. 

Sono alla pag. 208 e seg. delle Poesie Volgari e Latine di 
Francesco Maria Molza, Volume Primo. — Bergamo, 1747? i» 8." 

— Rime corrette ed illustrate. — Bergamo, appresso Pietro 
Lanellotti, i7G0^ in 8." 

Giambattista Rota Accad. Eccitato ebbe cura di questa ristampa 
a cui vi premise una bella e compiuta Vita della Colonna. Vi è in 



— 124 — 

fi'onte il ritratto dell' Autrice tolto da una Medaglia posseduta nel i-jGo 
dal Conte Jacopo Carrara. D Ritratto posto nell' Edizione tli Napoli 
del Bnlifbn è ideale e di sola invenzione del Tipografo. Qui il Rota 
saggiamente separò le Rime Spirituali dalle altre. In calce alle Testi- 
inonianzc onorevoli di varj illustri Autori intorno alla Persona 
ed agli Scritti di J\ Colonna^ trovasi, un Catalogo delle principali 
edizioni delle Rime di questa somma Italiana. 

— Sonetto. Al Cardlual Pietro Bembo. 

Sia alla pag. 62 della Scelta di Sonetti di Teobaldo Ceva. Sesta 
Edizione, 1792. — Venezia, presso Giacomo Storti, in 12.° 

— Lettera. A Giovan Giorgio Trissiiio. 

Si trova nelle Note Addizionali poste nel Tomo X della Vita 
e Pontificato di Leone X, di Guglielmo Roscoe, ec. Tradotta e cor- 
redata di Annotazioni e di alcuni Documenti inediti dal Conte Cav. 
Luigi Bossi Milanese. — Milano, dalla Tiiìogralia Sonzogno e Comp., 
1817, in 8.° 

— Rime Sacre. 

Alla pag. 4*J ^'^'^^ Rime di Pentimento Spirituale tratte da'' 
Canzonieri de' pia celebri autori antichi e moderni. Terza Edi- 
zione, ec. — Milano, per Giovanni Silvestri, 1821, in 16.° 

— RoiE. 

Si trovano nel Tomo Primo e Secondo delle Rime Oneste ec, 
scelte da Angelo Mazzoleni ec. Ediz. ottava. — Bassano, Tipografìa 
Remondini, 1821, in 12." 

— Rime. 

Stanno alla pag. 357 del Lil)ro intitolato: Pocsies de Michel- 
Ange Buonarroti^ Peintre , Sculpteur et Architecte Florentin^ 
traduites de /' Italien, avec le teocte en regard et accompagnees 
de Notes letteraires et historiques^ parM. A. Varcollicr. — Paris ^ 
Chez Hcsse et C. Libraires, Rue de Bourbon S. G. iV. 43, 1826, 
in 8.° 

— Lettere otto. 

Mia pagina 35 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo 



— ^2^ — 

Decimosesto raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene- 
zia, Tipografia Alvisopoli, i832, in 16.° 

— Sonetti. 

Leggonsi alla pag. 1 06 della Raccolta pubblicata per cura di 
Francesco AmbrosoU intitolata: Sonetti di ogni Secolo della nostra 
Letteratura^ con Note. — Milano, presso la Libreria Branca e Dupuy, 
i834, in 8." 

— Sonetti. 

Nel Libro : Storia del Sonetto italiano^ corredata di Cenni Bio- 
grafici e di Note storiche, critiche, e filologiche. — Prato, dalla Ti- 
pografia Guasti, i83c), in 12.° 

— Sonetti e Lettere. 

. Nel Volume Primo e Secondo del Florilegio Femminile com- 
pilato da Emmanuele Rossi. Genova, presso V Editore G. B. Ferran- 
do, 1840, in 8." (in corso di associazionej. 



COLO?}NA-PALLIANO (di) , di Roma. 

— Lettera. A. M. Francesca Sausovino. 

Sta neir Epistolario intitolato : Del Secretarlo di M. Francesco 
Sansovino. — Venezia, appresso Cornelio Arrivabene, 1584, in 16." 



COMI Livia. 

— Il Trionfo delle Donne, Discorso Accademico. Traduzione 
dal Francese. — Bergamo, per il Mazzoleni, 4839, in 8." 

La traduttrice dedicò il suo lavoro alla Nobile Signora Laura 
Medolago. L' Originale fiancese è del Signor Toselli, valente Lom- 
bardo, opera da lui scritta nel 1802 col titolo: Le Triomphc des 
Femmcs. 



— 426 — 

CONFORTINI-ZÀMBUSI Lucietta, di Vicenza. 

— Canzone. Per le illustri Nozze Correr-Zeno. — Padova, 
nella Tipografia del Seminario, ^1849, in 46." 

— Canova. Canzone. 

Fu pubblicata da Gio: Maria Dott. Zarnbusi, ed offerta al Nobile 
Signor Giorgio Baggio nel giorno delle sue Nozze colla Nobile Signora 
Lodovica Gosetti. — Padova, nella Tipografia del Seminario, 1824, 
in 8." 

— Capitolo. 

Nella Raccolta di Rime e Prose di alcuni Cinofili Vicentini 
e di altri illustri Italiani, compilata da Gio: Battista Roselli. — Ve- 
nezia, dalla Tipografia di .\lvisopoli, 1826^ in 8/ 

— Il Matrimonio. Capitolo. — Padova, Tipografia del Semi- 
nario, 4828, in 46." 

— Traduzioni. — Padova, coi Tipi della Minerva, 485 4, in 8.' 

Si pubblicarono da -ingelo Cornelio per festeggiare le Nozze Pa- 
padopoli-Mosconi. Sono alcuni volgarizzamenti di Poeti Latini, cioè : 
1 Elegia n. del Libro I. di Sesto Aurelio Properzio: 1" Elegia II. del 
Libro U. di Albio Tibullo pel Natale di Cerinto^ l'Elegia VÌl. del Li- 
bro lU. dei Tristi cU Publio Ovidio Nasone^ l'Ode IH. del Libro IV. 
Orazio Fiacco a Melpomene. 

— Anacreontica. A Jacopo Vittorelli. — Dalla Tipografia 
della Minerva, Padova, 4854, in F. V. 

Pubblicata da G. B. Per festeggiare le Nozze Remondini-Com- 
postella. 

— Ode. 

Nella Raccolta di Poesie in Morte di Antonietta Trevisan- 
Gabardi. — Padova, Tipografia e Fonderia Cartallier, i835, in 8/ 

— La Donna. Ottave. — Padova, coi Tipi della Minerva, 
485eJ, in 8.» 



— 127 — 

Vennero pubblicate per le Nozze Callegari-Tronconi da Oiorgio 
Baggio. 

— Canzone ed Anacreontica. Per le Nozze Canneti- Confor- 
tini, in 8.° 

Il Libretto è dedicato al ìNobile Signor Conte Giulio Capra da 

N. N. 

— Dante. Terzine. 

Nella Strenna Veneta per V Anno MDCCCXXXJX. -— Ve- 
nezia, nella Tipografia di Alvisopoli, in 8." Jacopo Cabianca ne fu 
r Editore. 

— La Festa delle Marie , ossia il Matrimonio de' Venezia- 
ni. Poemetto in Terza Rima. 

Inserito si trova nella Strenna intitolata : Non ti scordar di me^ 
N. 4. — Milano, Vallardi, in 8.* 

— Stanze. 

Nel Serto Femminile in Morte di Diodata Saluzzo Roero di 
Revello. — Torino, Tipografìa Baglione e Comp., 1840, in 8.* 



CONSEROTTI-MELCHE Elisabetta, di Belluno. 

— Anacreontica. — Padova, -1857, Tip. Cartallier, in F. V. 

Pubblicata dall' Autrice per festeggiare le Nozze Cavazzani-Po- 
gnini, ed offerta alla Genitrice della Sposa. 

CONTARIM-GABRIELLI Ubaldina. di Agubio. 

— Vita e Miracoli del Serafico San Francesco, e dell' Epi- 
scopo S. Ubaldo da Agublo, e molte altre cose Divote, com- 
poste per la Magnifica e Facondissima Poetes.sa Madama Con- 
tarina Lbaldina Consorte del Gen.Cavaliero M. Federico Ga- 
brielli Patrizio Agubino. — Venezia, per Gio. Antonio e 
Domenico Fratelli di Volpini da Castel-Gianfredo ad istanza 



— 128 — 

di Nicolò d'Aristotile, detto Zoppino, iielP Anno del Signore 
1540, in 8." — Rarissimo. 

La Dedica è fatta da Melchiorre R. Pedastro Foss. da Perosia 
all' Illustrissima Madama Chiara Feltria de' Malatesti Suora Re- 
verendissima di Santa Chiara. La Vita di S. Francesco è scritta 
in Ottava Puma e sono Canti XVUI. La Vita di S. Ulìaldo è un Ca- 
pitolo in Terza Rima . In fine poi avvi altro Capitolo deir Autrice in 
Terza Rima alla gloriosa Vergine Mai'ia, e molte altre Canzoni e Lau- 
di Spirituali. 

CONTARmi-TREYISANI Andrianna, di Venezia. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Seconda. — \enezia, i-j^G. 

CONTARINI-MOSCONI Elisabetta, di Venezia. 

— Lettere Due. 

Stanno, la prima nel Saggio di Poesie Campestri del Cav. 
Pindemonte. — I^imia dalla Reale Stamperia, 1788, in 24.° La se- 
conda ncll' Opera : Della Vita e delle Opere d' Ippolito Pindemon- 
te. Libri sei compilati da Bennassù Montanari. — Venezia, dalla Ti- 
pogr. di Paolo Lampato, i834, in 8." 

— Rime. 

Si leggono nei Voi. IV. e Vili, della Raccolta: Anno Poetico, 
ossia Raccolta yiimuale di Poesie inedite di Autori Vigenti. — 
Venezia, Tipografia Pepoliana, in 24.° 



COPIA-SULAM Sara, di Venezia. 

— Manifesto, nel quale è da Lei riprovata e detestata l'Opi- 
nione negante X immortalità dell'Anima, falsamente attribui- 
tale dal Sig. Baldassare Bonifaccio. — Venezia, 462 ( , per 
Antonio Pinelli^ in 4." — Rarissimo. 



^ 429 — 

L" Auliice preiiielLe al iMaiiifesto un A\>^Ì60 a' benigni Lettori^ 
indi la Dedicazione dell'Opera al Signor Simon Copia iuo dilettis- 
simo Genitore già morto, e due suoi Sonetti a Dio. In fine avvi un 
Sonetto del Signor Baldassare Bonifaccio a Sara Copia- Sulam invitan- 
dola a farsi battezzare, e due iVo^etó della stessa, uno in risposta, e 
r altro air Anima Umana. Ha carte 1 4 non numerate. 

— Lettera. Al molto illustre Signor Baldassare Bonifaccio. — 
Venezia li 'IO. Gennajo IG 19. 

È stampata dietro la Risposta al Manifesto della Signora Sa- 
ra Copia del Signor Baldassare Bonifaccio. — Venezia, appresso 
Antonio Pinelli, iC)3i, in 4° Carte sei non numerate. 

— Manifesto sopraddetto. — Venezia per Giovanni Alberti. 
462^5 in 4." — Rarissimo. 

— So>ETTO. In morte del Commendatore Gebà, Fratello di 
Ansaldo. 

Nelle Lettere d' Ansaldo Cebà scritte a Sara Copia, e dedicate 
a Marc' Antonio Doria. — • Genova, per Giuseppe Paroni , i6iì3, 
in 4.* 

So>'ETTI. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, iraG. 

— Manifesto, ec. 

Alla pag. 253 delle Lettere di Donne Italiane del secolo De- 
cimosesto raccolte e puljblicate da Bartolommeo Gamba. — Venezia, 
dalla Tipografia Alvisopoli, i832, in i6.' 



COREGLIA Isabella, di Lucca. 

— La Dori. Favola Pescatoria. — Napoli, nella Stamperia 
di Gio: Domenico Montanaro, 4654, in 42.° — Molto raro. 

— Erindo il Fido. Favola Pastorale. — Pistoja, per il For- 
tunati, 46^, in 12." — Molto raro. 



— ir>o — 

CORNARO PISCOPIA Eleonora Lucrezia, ili Yenezla. 

— Lettera, ovvero Colloquio di Cristo Nostro Redentore 
all'Anima Devota, composta dal R. P. D. Giovanni Laspergio 
Cartusiano ec. Tradotta in italiano. — Venezia, JGGi), per 
Andrea Giuliani, in 42." — Ilan'ssinio. 

La Cornalo dedicò la sua versione al J^ddrc Ciò: Paolo Oliva 
Generale della Compagnia di Gej,H. con lettera di \"ciiezia 3 1 Lu- 
glio 16159. 

— Lettera, ovvero Colloquio ec. — Venezia, ^1675, presso 
il Giuliani, in 24." — Molto jriro. 

— Dedica alla Jeneta Nohillà. Poesie Grcclie e Lai ine, ed 
Elo^jio del Padre Giacomo Luljrani in Prosa spa[;nuola. 

Il lutto leggesi nel Llijro iulitolalo: Seconda Corona intreccia- 
ta da vari Letterati co" fiori de' loro ingegni^ per coronar di nuo- 
vo il Molto Rev. Padre Giacomo Lubrani della Co/iipagnia di 
Gesù. Predicatore nella Chiesa del F'enerando Monistero di S. 
Lorenzo ec. — Venezia, i6^5, appresso Antonio Bosio, in /[." 

— Ei'iGRAHMi Latini. 

Nelle Poesie de' Signori Accademici Jn fecondi di Roma. — 
Venezia, iC)-8, per Nicolò Pezzana. in iG." 

— Epigramma Greco-Latino. 

Alla pag. i38 dell' Orazione di y/jifonio ])ragofìi e Comjìo- 
nimentl di altri Soggetti, in lode dell' Kccel lentissimo Giovanni 
Cornaro Luogotenente Generale della Patria del Friuli. — [Jdi- 
ne, per gli SchiratLi, iC)83, in iG." 

— Elogia ad Summum Pontificem Innocentio XI., Leopol- 
dum L Romanorum Lnpcratoreni invictissimum^ Joannem 
111. Polonlae Rc^jcin Gloriosissinium, Caroluni \ . Lotliarin- 
giae Ducem. 

Si leggono alla ]^ag. 3 1 e seg. delle Poesie de' Signori Jcca- 
demici Infecondi di Roma: per le felicissime \ itlorie riportate dal- 
rArmi Cristiane contro la Potenza OUoniana nella gloriosa Difesa della 



— m — 

Aiimisla Iin|){MÌal Ciuà di \ iciiua Tanno i683. Consacrate alla Sacra 
Maestà Cesarea deir Iniperali'ice Eleonora. — • Venezia, i G84 , pt'r 
Gio: Giacomo Hertz, in 12.° 

— Helen.e LiiCRETi e ( (piac et Scliolastica ) Coiixelt^ Pi- 
scoPEE Vir.;;inis Pietate, et Eradilione admirabilis ; Ordini 
D. BenediclI prlvatis TOtis adscrlptae. Opera qiiae qiiidein 
liaberi potiierimt. — Parmae, Typis Hippoliti Rosali, 1G88. 
in 8." — lidrissimo. 

ÌS edizione va ornata del Rilralto delF Autrice, D. Benedetto 
Bacchini ne fu il Raccoglitore e 1' Editore, e dedicò il Libro a Vitto- 
ria Della RoK'cre De' Medici Gran Duchessa eli Toscana , pre- 
mettendovi iVo^ò/e intorno la Vita, e le opere di questa rinomatissima 
Veneziana. 

— Lettera, ovvero Colloquli) ee. Tradolla in italiano. — Ve- 
nezia, I70G, appresso Giù: Gabriele Hertz, in S^i." — liaru, 

— Reme. 

Nei Coiìiponinienti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — • Venezia, 1726. 



CORNARO Teresa, di Venezia. 

— La via del buon costume, ovvero Racconti Piacevoli per 
utilità e divertimento dei Fanciulli. Traduzione dal Francese 
da un Fanciullo di nove anni. — Firenze, presso Luigi Piag- 
giani, J828, in 8.^ 

Il Traduttore Dante Papi in una brevissima sua Prefazione ci fa 
sapere che Y Autrice nobile Veneziana trovantlosi alla Corte di Fran- 
cia nel innSj scrisse in francese questa operetta intitolata: La vue 
de bonnes moeurs\ che fii pubblicata come produzione francese, e. 
che anco TxAutore del Piccolo Berquin con poca varietà copiò que- 
ste Novellette, e le unì alla sua utilissima Opera , ma per flirla vera- 
mente alla francese non confessò da qual sorgente estratte le avesse. 
Il Papi per rivendicare l'opera di questa nostia Italiana la volle tra- 
durr (^ 



— i.>2 ~ 

CORNOLDI-CAMINER Gioseffa, di Udine. 

— La Matti>ata di Parigi , o la Toilette di 31 adama la Du- 
chessa D**** . Dialogo. Traduz. dal Francese. Dalle Stampe 
del Cittadino Francesco Andreola. — Raro. 

Manca Tanno, ed il luogo della Stampa, ma deve essere P^ene- 
zia 1797. La scena succede alcuni anni prima della rivoluzione di 
Francia. Il manoscritto di questo Dialogo tu ritrovato in un volumino- 
so porta-foglio, dopo la morte d' un uomo assai noto, motteggiatore 
delle ridicolezze e degli abusi del suo tempo. Con un pennello leggero 
la critica forma in pochi tratti un Quadro ^ivo, e naturale degli anti- 
chi costumi de" Gran-Signori. 

— Diritti e Doveri dell' Uomo e del Cittadino, del Signor 
Abate Di Mahly. Traduzione dal Francese. Tomi due. — 
Yenezia, 1797, dalle stampe di Andrea Martini, in t5." 

L' Opera è dal suo Autore divisa in otto Lettore. 

— Viaggio per 1* Italia, intrapreso nelP Anno l7i)J^ Tradu- 
zione dal Francese. Tomi due. — Venezia, i 800, presso Pie- 
tro Sola, in 8.° 

Il presente Viaggio viene dal suo Autore esposto in un corso di 
Lettere Critiche ed Erudite, con una Dissertazione sull" Italia in gene- 
rale-, dalla lettura di quest'Opera scorgiìnsi inesattezze e dimenticanze, 
difetti soliti a rimarcarsi in lavori di simil genere che tutto giorno si 
van pubblicando con impudenza letteraria, specialmente in Francia. 



CORRADLM-STELLUTI Margln rila. 

— Rime di Egina Tritonia P. A. 

iSel Tomo X. delle Rime degli Arcadi. — Roma, per Antonio 
De* Rossi, i747.« '" 8.* 

CORREGGIO (da) Chiara. 

— Lettera. A M. Francesco SansoTlno, 



— 155 — 

È [)osla iH'ir Epistolario inlilolato : Del Secretano di M. Ffijii- 
Cesco Sansoviiio, Libii VIJ. — Venezia, a[)|)ros.so Coiiiclio Anivabe- 
iie, i584. 



CORSAISI Ottavia, di Firenze. 

— Poesie Inedite. 

Nelle Poesie dì Riniatrici Viventi. — Venezia, i832. 

— Elegia. 

• 

Sta alla paj^. 54 del Libro: Elogio Funebre con Prose e Poe- 
sie in lode di Isabella Fantastici-Kiriaki. — Ilovigo , presso Vn- 
tonio Minelli i833, in 8." L'Autrice dedicò il patetico suo Carme alla 
rinomalissiuia Massiniina Fanlastici-Rosellini sorella della DeRinta. 



CORSI-SALOMONI Angiola, di Pavia. 

— Della Grazia, e del libero Arbitrio. Disseriazione in for- 
ma di Doglianza contro il Signor Lodovic^o Habert. Tradotta 
neir italiana favella da Lisene Tersilla Pastorella Arcade, ed 
illustrata con varie Note dal P. P. Martino Natali D. S. P. — 
Pavia, 1785, per Pietro Galeazzi, in 8.' 

Martino Natali dedicò questa Dissertazione da lui illustrata ai No- 
l)ili Fratelli della Traduttrice Conte Don Giuseppe Maria, e Cavaliere 
Don Giovanni Battista Corsi, Feudatarj di Bosnasco. 

— Paralello della Storia degli Ebrei con quella de' Cri- 
stiani deir Abate d' Eternare. Tradotto da Lisene Tersilla 
Pastorella Arcade , ed illustrato con varie Note dal P. P. 
Martino Natali D. S. P. — Pavia, 1786', per Pietro Galeaz- 
zi, in 8." 

Il Volgarizzamento è preceduto da alcune ^'otizie risguardanti la 
^'lta deir Autore Ab. Eternare, e la sua Opera. 



CORTESE Isabella, di Venezia. 

• 

— I Secreti, ne' quali si contengono cose mirabili, Medici- 
nali, Arteficiose ed Alchimiche ; e molte dell'arte Profumato- 
ria, appartenenti a ogni gran Signora, ec. — Venezia, ap- 
presso Jacopo Cornetti, ^384, in 8." — Rarìssuno. 

L* Autrice dedicò questi Secreti al Molto Rev. ÌMonsignore Ma- 
rio Chaboga Arcidiacono di Ragusi. L" Opera è divisa in quattro Lil)ri. 

— I Secreti. — Venezia, 1d9J, appresso Michiele Boni- 
belli, in 8.° — Molto raro. 

— V.4JIIETÀ DI Secreti , ne' quali si contengono cose mira- 
bili, medicinali. Profumi, Belletti, Artefizj ed Alchimia : con 
altre belle curiosità aggiunte ec. — Venezia, 1014, appres- 
so Lucio Spineda, in 8.° — Baro. 

— I Secreti ec. — Venezia, presso Lucio Spineda, JGSii, 
in \^: 

— I Secreti ec. — Venezia, IG42 , appresso Giovanni e 
Domenico Imberti, in 8." 

— I Secreti ec. — Venezia, I6Gj, appresso Carlo Conzal- 



CORTESE Erina. 

— Versi. Per la pubblica Sessione tenuta dal Gabinetto 
Letterario di Treviso all' occasione che le quattro Sessioni 
della Società Filodrammatica celebrano la Nascila del Re di 
Homa. — Nella Stamperia Pinelli di Venezia, in 8." 

Senza 1" anno, ma dev essere 1 8 i i . 

CORTESI-MONTE (del) Ersilia, di Modena. 

— Epistola. S. D. N. Gregorio XIII. Pont. Opt. .Max. 



— 155 — 

Questa Epistola latina sta nel Libro intitolato: Gregorii Cortesii 
S. R. Ecclcsiae Presh. CanUnalis. Epistolarum Vainiliarìum Li- 
ber etc. — Veneliis. apiul Franciscum Francisciuin Senenseni, i5'y3. 
Ed è pure alla pag. 8. del Voi. II. delle Opere del Cardinal Cortesi, 
stampata da Giuseppe Cornino in Padova T anno 1774? "^ 4-° 

— Rime. 

Sono inserite^nella Raccolta di Muzio Manfredi per Donne Ro- 
mane: Rime (li Diversi. - — Bologna, per Alessandro Renacci, 157.5, 
in 8." 

— Sonetti. 

Nei Coiiìponimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 

CORTIVO (dal) Gavina, eli Padoia. 

— Ode, Sonetti e Madrigali. In Morte della Marchesa Don- 
di-Orologio De{jli Obizzi. 

•Nella Raccolta intitolata: J^e Lacrime (iella Fama, nella morte 
della Sig. Lucrezia Orologio Marchesa Degli Obizzi. Seconda Ediz. - — 
Padova, per Paolo 'Frambotto, 1664, in 4-° 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bei-galli. Parte 
Seconda. — ■ Venezia, 1726. 



COSSALI-CARMINATI Angela, di Venezia. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli, Par- 
te Seconda. — Venezia, i'7 26. 

COSTA Margherita. 

— La Chitarra. Canzoniere Amoroso. — Francfort, per 
Daniel Wastch, 4658, in 4." — Bella edizione. 



^ f3G — 

Con lettera i5 Aprile if)38. l'Autrice dedicò il suo Canzoniere 
Al Serenissimo Ferdinando II. Gran Duca di Toscana. 

— Ottave. Per 1* incendio de* Pitti. — Firenze, nella Stam- 
peria Nuova, 1058, in 4." 

L'Incendio de" Pitti sncccsse la notte i>5 Ottobre i(ì38. Queste 
ottave si trovano impresse alla pag. 5G dello Stipo stanii^ato in Ve- 
nezia, 1639, in 4-* • 

— Lo Stipo. — Venezia, 4659, in 4." — Bella edizione. 

Al principio vedesi il ritratto dell'Autrice. L" Opera è dedicata 
Al Serenissimo Principe D. Lorenzo De Medici. Lo Sti[)o è coiìi- 
partito in Sette Cassettini di varie Composizioni a Diversi. 

— Lettere Amorose. — YcHCzia, 4659. in 4." Senza no- 
me di Stampatore. — Molto raro. 

Il Libro è di pag. 3 25 dedicalo Al Serenissimo Principe Gio. 
Carlo di Toscana, Generalissimo del Mare. Le lettere sono scritte 
in Prosa, frammiste di molte Poesie in vario metro. 

— Flora Feconda. Poema. — Firenze, nella Stamperia Nuo- 
Ta del Massi e Landi, 1G40, in 4." — 3Iollo raro. 

Bella Edizione dedicata alV Altezza Serenissima di Ferdinan- 
do Secondo Gran Duca di Toscana, dalla Costa. Il Poema è di\i- 
so in Nove Canti alludendosi ai nove mesi di gravidanza della Sere- 
nissima Gran Ducliessa. Per T infausto avvenimento poi della morte 
repentina del Serenissimo Infante l" Autrice vi aggiunse il decimo Canto. 

— Istoria del Yiajjgio d' Alemanna del Serenissimo Gran 
Duca di Toscana Ferdinando Secondo. — Venezia , senza 
anno e nome di Stampatore^ in 4.° 

L' Autrice dedicò questo suo lavoro aW Illustrissimo ed Ec- 
cellentissimo Signor Don Giovanni De Erasso Ambasciadore del- 
la Maestà Cattolica in Toscana. 

— La Selva de' Cipressi. Opera lugubre. — IN'ella Stam- 
peria nuova del Massi e Landi, a di 24 Giugno, iGÌO ^ in 
4." — 3Iolto raro. 



— i57 — 

La Costa detlicò questa sua Opera AW Eccellentissimo Signor 
Carlo Di Lorena Duca di GJiisa. Dopo la Dedica avvi il rilratlo 
deir Autrice. Sono quattordici Compoiiiinenti in f)liava rima in morte 
di varj Principi del mondo. Il Lil^ro è stampato in carattere corsivo, 
ha il frontispizio inciso in rame, ed è di pagine 2 58. 

— Li Buffoni. Commedia ridicola. — Firenze, nella Stam- 
peria nuova di Amadeo Massi e Lor. Landi, MjW^ in 4.° — 
Rarissimo. 

ÌJ Autrice dedica la sua Commedia a Bernardino Ricci Cava- 
lier del Piacere^ detto il Tedeschino. Prima della Dedica vedesi una 
incisione in rame rappresentante una Scena di Teati-o con molte figu- 
re in atto di ballare. Il Libro è stampato a caratteri corsivi, ed è di 

pag. 177. 

— La Selva di Diaìsa. — Pari-^i, per Sebastiano Cremoisy, 
Stampatore ordinario del Re e della Regina Regnante, j647, 
in 4." — Mollo l'aro. 

Il Libro è di pag. qS e dedicato AW Altezza Reale di Mada- 
ma di Savoja. L' Opera è Ibrmata di Componimenti varj Poetici, in 
lode di Donne Celebri, e sopra altii argomenti. 

— La Tromba di Par>aso. — Parigi, per Sehast Cremoisy, 
stampatore ordinario del Re^ e della Regina Regnante, iCii, 
in 4." — Molto raro. 

L" Opera, di pag. 90, è dedicata Alla Maestà della Regina di 
Francia. Sono Rime varie. 

— Festa Reale per Ballata a Cavallo. — Parigi, per Seba- 
stiano Cremoisy, stampatore ec, 4647, in 4." 

L' Ojiera è dedicata AlF Eminentissimo Principe Cardinale 
Mazzarini.^ ed è una Cantata simbolica in versi Dj-ammatici. 

— Ottave. All'Altezza Serenissima di Ferdinando II. Gran 
Duca di Toscana, nel giorno della sua Nascita. — Fiienze, 
nella Stamperia de' Landi , i 665, in 4.° 



— 158 — 

— Lettere. 

Nella Scelta di Lettere Amorose di Lucca Assenno , Mar- 
gherita Costa. Gerolamo Parabosco, ed altri Autori^ ec. — Venezia, 
per il Cestari, 1667, in 12.° 

— Lettere Amorose. Yenezia, per Giacomo Turini , 1674, 
in 42.° 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia. i'j26. 



COTTA Coruclia, di Asti. 

— Rime. 

Leggonsi nel Tempio della Divina Signora Donna Geronima 
Colonna d' Aragona. — Padova, per Lorenzo Pasquati, i568, 
in 8.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, l'-^G. 



COZZI Orsola, di G rossetto. 

— Il Mausoleo. — Firenze, presso Guj^iielmo Piallij 1816, 
in 42." 

L'Autrice dedicò nuesla sua Operetta Alla cara Amica Orsola 
Benncci, nata Papi. 

— L'Orfana Infelice, ovvero le Avventure della Contessa 
N. N.5 Opera divisa in due Parti. Tomi due. — Firenze, per 
Gu^jlielmo Pialli, 18 «6, in 12." 

La Cozzi dedicò questo Konianzelto al Cavaliere Giorgio Ca- 
dogna Capitano di Nave di S. AJ. Britannica, e dell' Imp. Ordi- 
ne militare di Maria Teresa. 



— 159 — 

— Melinda,© le Stravaganze della Sorte. — Firenze, 18 IG, 
Tomi 2, in 12.° 

— Lo Specchio morale. Lettere. Tomi due. — Firenze per 
Guglielmo Piatti, 18 17, in i2: 

Questo Romanzo 111 dall'Autrice offerto al Signor Antonio Fa- 
ni con lettera dedicatoria di Firenze i5 Decenil^re i8i6. 

— Il Mausoleo. — Livorno, stamp. Yignozzi, j8Ì8, in 12.° 

— Le Avventure di Adullio di Roselle. Tomi due. — Firen- 
ze, per Nicolò Conti^ 1818, in 12." 

Una Prefazione è premessa a questo Romanzo nella quale l'Au- 
trice dà contezza dell' areomento, e condotta dello stesso. 



&' 



CREDI-FORTINI Elisabetta, di Siena. 

Sonetti e Sestine. 

Nelle Poesie Italiane di Riniatrici Viventi^ raccolte da Telesle 
Ciparissiano P. A. — Venezia, 1-716. 

— Rlme di Alinda Panicliia, P. A. 

Nel Tomo VII. delle Rime de^li Arcadi. — R( 
in 8." 

— Sonetti. 

Nei Coinponiinenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ta Seconda. — Venezia, i'y26. 

— Rime. 

Alla pag. 632 Parte Quarta della Raccolta di Agostino Gobh: : 
Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. — Venezia, 1739. 



CRESCINI Giovannina, di Rassano. 

— Articolo sopra Jacopo Da Ponte, detto Bassano il Yeccl-io. 



— 140 — 

Inserito nel Cosniorania Pittorico Anno VI. — Milano, dalla 
Tipografia del Cosmorania. 1840, in 4-" ? ''1^'» p^g- 348. 

— Poche Parole intorno a Bassano , Città nella Veneta 
Provincia di Vicenza. 

Nel Cosmorama Pittorico^ Anno VI. — Milano- dalla Tipogra- 
fia del Cosmoraiua, 1840, in 4-" -, alla pag. 3 10. 

CRISOLIM-MALATESTA Francesca, di ]NapoU. 

— Rime. 

Nel Libro : La Rcligion de' Filosofi, ossia la Religion Cristia- 
na filosoficamente ragionata y in cui si di/nostra esser necessario 
ad ogni vero Filosofo^ anzi a qualunciue persona ragionevole^ che 
esamini le ragioni prò e cantra di tutte le Sette, Religioni, e Chie- 
se al Mondo, d' attenersi alla Fede Cattolica Romana. Opera di- 
visa in due Parti, la piima diretta contro 1' Empietà , V altra contro la 
Superstizione, ec, del Signor Bruno. — Napoli, 1783, in 8.° 



CRIVELLI Giovanna Caterina, di Alessandria. 

— Scherzi Poetici. — Alessandria, presso Francesco Pie- 
trello, IG99, in IG." 

L'Antiice divide questi suoi Scherzi in Sonetti. Madrigali, Odi, 
ed Oratorj, con una Scelta in line di Sessanta Sonetti delle più accre- 
ditate penne de suoi temjH. 



CURTI Adele, di 3IiIano. 

— Rime varie. 

Stanno nel Libro intitolato: Più importanti Notizie intorno a 
Santa Filomena F. il/., raccolte e compilate da un Sacerdote Mi- 
lanese. — Milano, presso gli editori Pietro e Giuseppe Vallardi, i835. 
Altre si leggono nel Foglio i'eiiodico: // Corriere delle Dame. An- 
no i835. 



— Ode. a Francesco Trevisan. 

Nella Raccolta in Morte dì Antonietta Trevisan-Gabardi. — 
Padova, Tipografia e Fonderia Cartallier, i835, ili 8.' 

— Una ricordanza. Versi. 

Si trovano nel Libro: U Alba, Poesie e Prose consacrate ai 
novelli Sacerdoti dell' anno i835, — Milano, per Giuseppe Cre- 
spi, i835, in 8." 

— Poetici Esperimenti. — Milano, coi torchi di Omobono 
Maiiini, 1856, in 8." 

Buona e nitida Edizione, la quale venne eseguita a spese della 
stessa xiutrice che ne fece dono agli Asili di Carità per l'Infanzia. 

— Rime varie. 

Nelle Poesie e Prose scelte di Donne Italiane del Secolo 
XIX. raccolte e puljljlicate per cura di Giuseppe Vedova ec. — Voi. 
Primo. — • Milano, Tipog. e Libreria Pirotta e Conip., i836, in 4-" 
(Edizione in corso). 

— Canto della Verginella Martire. 

Nel Volume li. dell'anno 183^ della Raccolta intitolata: Prose 
e Poesie inedite o rare d' Italiani Viventi. — Bologna, pe' Tipi del 
Nobili e Comp. 

— Rime. 

Nella Strenna Femminile Italiana per l anno 183^. Anno 
Primo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipografia Bon- 
fauti. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Vita di Teodolinda, Regina dei Longobardi. Scritta da 
Adele Curti. 

Nel Voi. in. dell'Opera intitolata: Vite e Ritratti delle Donne 
Celebri ci ogni Paese., della Duchessa d' Abrantés, continuata per 
cura di Letterati Italiani. — Milano, presso Antonio Fortunato Stella 
e Figli, 183;, in 4.° 



— 142 — 



— Rime. 



Si leggono nella Strenna Femminile Italiana peri anno 1808. 
Anno Secondo. — Milano, presso P. Kipamonti Cai-pano, Tipograiìa 
Guglielniini e Redaelli. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Ode. Ad un Amico pel dono d' un Fiore. 

— Romanza. 

Nel Libro intitolato : Tributo alla Beneficenza . Raccolta di 
Poesie e Prose a prò degli Asili d'Infanzia. — Torino, presso Gian- 
nini e Fiore successori Poniba, 1839, Tipografia Fontana, in S." 

— Rime. 

Trovansi nella Strenna Femminile Italiana per V anno iSSq. 
Anno Terzo. — Milano, presso Paolo Ripmuonti Carpano, Tipografa 
Pogliani. Compilata da Giambattista Cremonesi. 

— Epistola. Ad Eufrosina Del Carretto-Portula. 

Nel Serto Femminile in Morte di D iodata Saluzzo Roero di 
Re\>ello. — Torino. Tipografia J3aglione e Comp., i84o, in 8.° 

— Ode. In Morie di G. Domenico Romagnosi. 

ÌSe^^ Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino. i84o, 
presso Giannini e Fiore, Tipografia Canfari. 

— Moderni Pensieri. Seconda Edizione accresciuta. — Mi- 
lano coi tipi Guglielniini e Redaelli, 1842, in 8." 

— Rime. 

Si trovano nella Strenna: Non ti scordar di me, N. 6 e y, — 
Milano, \allarili. in 8." 

CURTONI-YERZA Silvia, di Verona. 

— Epistola. Al Cav. dementino Yannetti. 

Leggesi nel Parnaso Italiano dell'anno 178J. ossia Raccolta 
di Poesie Scelte di Autori f^iventi. — Bologna. 



— 145 — 

— Lettere Dodici. Scritte al Cav. Clementino Yannetti. 

Stallilo neW Epistolario, ossia Scelta di Lettere inedite, fami' 
gliari, curiose, erudite, storiche, galanti, ec. ec. di Donne e di 
Uomini celebri morti e viveìiti nel Secolo XP^III. e nel MDCC. 

— Venezia^ 1-795-1796, nella Stamperia Graziosi. Anno Primo e Se- 
condo, in 4-° 

— Epigrammi. In Morte dì Carlo Marloni, Veronese. 

Stanno nella Raccolta dei Versi in morte di Carlo Marioni 
Veronese. — Verona, Tipografìa Ganòaretti, i8o5. 

— Rime. A SaTerio Bettinelli. 

Nel Voi. Vili. delV Anno Poetico , ossia Raccolta Annuale 
di Poesie inedite di Autori Viventi. — Venezia, 1800, Tipografia 
di K. Cmti, in 24.° 

— Ritratti d' alcuni Illustri Amici. — Verona , Tipografia 
Gambaretti, 4807, in 42.° — 31olto Raro. 

L' Autrice dedica questo graziosissimo Libretto a D. Baldassa- 
re Odescalchi Duca di Ceri. 

— ' Consigli di Flaminda Caritèa P. A. al suo Nipote Ora- 
zio Verza. — Verona, Tipografia Gambaretti e Compagno, 
1809, in 46." 

— Terze Rime. — Verona, dalla Tipografia Mainardi, J8I0, 
in ^: 

— Terze Rime. — Verona, dalla Tipografia Mainardi, 1812, 
in 8.° 

— Terze Rime. — Verona, dalla Società Tipografica, 4822, 
in 8.° 

A Bortolanimeo Lorenzi, già morto. T Autrice dedicò queste sue 
Terze Rime, clie sono quelle stampate dal Mainardi nel 1812. 

— Versi. 

Nella Raccolta in Morte di Antonietta Trevisan-Gabardi . — 
Padova, Tipografia e Fonderia Cartallier iSST), in 8." 



t¥i 



D 



DALBONO Adelaide, di Napoli. 

— Rime. 

Nella Strenna intitolala: Noji ti scordar di me. N. 3. — Mi- 
lano, A^allanli. in 8 " 

DANIELI Alba, di Padova. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici delle pile illustri Rimatrici di ogni 
Secolo^ raccolti da Luisa Bergalli. Parte Seconda. — Venezia, 1726, 



DELFINI-DOSI Maria Vittoria, di Bologna. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 



DELPINO Francesca, di Genova. 
— Due Poetici Componimenti. 

Sono nella Strenna Genovese pubblicata da Giacomo Gevasco, 
ce. Anno Primo. — Tipografia e Lit. Ponthanier, i84ij in 24-° 



— 146' — 

DENI-GNOLl Maddalena, di Ferrara. 

— Soletti. 

Leggonsi inseriti alla pag. -^2 e seg. del Libro intitolato: Rìinc^ 
e Vite dd fu Cli. Conte Cav. Giuseppe Rangoiie Ferrarese^ e di 
Laura ed altri Gnoli, ec. Pubblicala da Tommaso Gnoli nella leti- 
zia delle aiispicatissime e nobilissime Nozze Mnzzarelli-Campanari. — 
Roma, Tipografia delle Scienze, i84i, in 8.° Di questa preziosa Rac- 
colta mi fu cortese il gentilissimo amico mio Prof. P. Alessandro Cav. 
Paravia, il quale è troppo noto al mondo per le sue virtù , e alla re- 
pubblica letteraria per il suo vasto sapere, percbè io qui non creda riu- 
scire inutile il tributare a lui encomio, bencbò certamente gli sarebbe 
|)er tutta giustizia dovuto. 

DIOiMGI-ORFEI Enrichetta, di Roma. 

— Versi. 

Stanno alla pag. Sy della Raccolta in Morte di Carlotta Melania 
Duchi- Alfieri: Versi e Prose. — Parma, co' Tipi Bodoniani, i8oy, 
in 8.° 

— Epigramma Latino. 

Nelle Poesie e Prose in morte del Cav. Saverio Bettinelli. — 
Mantova, per Francesco Agazzi, i8o8, in 8.° 

— Il Campo Santo di Bologna. Epistola. — Pesaro, coi Tipi 
di Annesio jNobili, ^820, in 8." 

È diretta dall' Autrice alla Marchesa Diodata Saluzzo-Roero. 

— Poesie Sacre. 

Stanno nel Libro: Collezioìie di Poesie Sacre per la maggior 
parte inedite, di linomati Autori. — Roma, presso Vincenzo Poggio- 
li. 1828, in 8.° 

— Alcune Rime. — Roma, Tipografia Marini, -1835, in ^J." 

Fui'ono pubblicate nelle Nozze della Signora Marchesa (giaciuta 
Simonetti col Signoi- (]onte Ascanio di Biaz/.-i. 

(8 



— Raccolta di Rime Sacrf.. — Orvieto . presso Sperandlo 
Pompei, ^85^5 in 8." 

U Tipografo Pompei detlicò queste Rime alP Cuiincntissiino e 
Reverendissimo Principe il Signor Cardinale Luigi Lamljruschini. 

— Ode. 

Leggesi nel Libro intitolato: PocJie Rime. — Roma. Tipogiafia 
Salviucci, i835, in 8." 

— I Cinque Salmi componenti il nome di Maria, recati nel- 
r Italiano idioma. — Orvieto , presso Spe randio Pompei , 
^85ò\ in 8.° 

— Epistola. Alla Sifjnora Marchesa Girolama Jjepri-Sam- 
pierl, intorno a due Produzioni Storiche importantissime di 
S. E. R. il Signor Cardinale Bortolammeo Pacca. 

Leggesi nel Giornale Arcadico^ Voi. i56, pag. 70. 

— Sonetto. Alla memoria dì Giulio Perticari. 

Neir/m/e. — Napoli, Tipografia nella Piclà de' Turchini, «830, 
in 12.° 

— Rime varie. 

Nella Strenna Femminile Italiana per Tanno 18.) 8. Anno Se- 
condo^ presso P. Ripamonti Carpano, Tipografia Guglielmini e Re- 
daellì. Compilata da Opprandino Arrivabcne. 

— Sonetti. 

Nel Serto Femminile in Morte di Diodata Saluzzo-Rooio di Re- 
vello. — Torino, Tipografia Baglione e Comp. i8'j<>. in 8." 

DOLH-PRETI Diamante Maria, di Bologna. 

*•- RjME. 

Nelle Rime Di{>erse d^'alcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne^ raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — Lucca, per Vincenzo 
BuiidrngOj iSSq, in i6.* 



— «47 — 

— Rime. 

Si trovano alla pag. 28 della Raccolta di Dionigi Atanagi, /// 
Morte della Signora Irene di Spilinibergo^ ce. — Venezia, appi-es- 
so Domenico e Gio: Battista Guerra, fratelli, i56i, in S." 

— Sonetti. 

Stanno nelle Rune di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, 
presso Antonio Bulilbn, i6()5, in i6.» 

— Soletti. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, in 26. 

DOLFINO Elena, di Venezia. 

— Gratulatio coram Serenissimo Principe, etExcelienlìs- 
simo Collegio, in solemni inauguratione Mariae Dianae Gri- 
manae Sacri Asceteriì Sanctae Mariae de Yirginibus Antisli- 
tae, Iiabita ab Helena Delphiua. Anno Domini, ^GO'i. — Yc- 
netiis, apud Andream Poletti, in 4." — Rarissimo. 

DOLFINO-TIEPOLO-TRON Caterina, di Venezia. 

— Rime. 

Fra quelle intitolate: Egeria di G. B. Vicini composte in onore 
di Virginia Rangoni Morani. — P^'igi? ^ 7*^45 '" S." 

— Sonetti. In Morte di Gio: Antonio Dolfino P. V. — Pa- 
dova, 1767, nella Stamperia Penada, in 8." 

L'Autrice dedica il Libro a S. E. la Nohil Donna Caterina 
Sagredo Barbarigo. In questa prima Edizione i Sonetti sono XX. 
AUa pag. 34 se ne leggono altri di varj Autori sopra lo stesso argo- 
mento. Gio: x\ntonio Dolfmo era Padi'e dell' Autrice. 

— Sonetti. In Morte di Gio: Antonio Dolfmo P. V. — Ve- 
nezia, ^767, per Giambattista Novelli, in 8." 



— i48 — 

Edizione Seconda in cui leggonsi quattro Sonetti di più fra cjuel- 
li composti dalla N. D. Dolfino. 

— Sonetto, Ode, Capitolo. 

Nella Raccolta di Poesie per la Monacazione di una Dama 
Veneta di casa ìVidniann. — Venezia, in 4-' 

D03IINICIS (de)-CADET * * * * 

— Il Rossignolo. Ottaya. 

Nel Museo Scientifico^ Letterario ed Artistico^ ec. Opera com- 
pilata da lUustn Sci'itton. Anno Quarto. — Torino^ Stabilimento Ti- 
pografico di Alessandro Fontana, 1842, in 4-'' 

DONI Antonia. 

— Garzone. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726. 

DOSI-GRATI Maria Isabella, di Bologna. 

— Le Fortune non conosciate del Dottore. Gommedia pia- 
cevole e bellissima di Dorigista. — Bologna, per gli Eredi 
del Sarti, ^688, in 12." 

L'Autrice si diede per vezzo nelle sue Opere il nome di Dori- 
gista suo aiiagi'amma. 

— Il Padre Accorto della Figlia Prudente. Commedia bi'l- 
lissima da Dorigista fatta. — Bologna, 1690, per gli Eredi 
del Sarti, in 8." 

Questa Commedia e dedicata a Leonora Cristiana Donoborgi. 

— Il Principe più Reale che Amante. Commedia di Dori- 
gista. — Bologna, 1G90, per gli Eredi del Sarti, in 8." 

— La Fortuna ec. — Bologna, per il Longhi I70(». in 12. 



— 149 — 

— Ingannano le Donne anche i più saggi. Commedia iiiioya 
e piacevole posta in luce da Dor^igìsta. — Bologna, nella 
Stamperia del Pulzoni alla Rosa, ^707, in J2.^ 

— Amore interrotto dalla Prudenza. Commedia. — Bolo- 
gna, per il Sarti, 4709, in 12." 

DOSI-DOLFINI Maria Vittoria, di Bologna. 

— Rime. * 

Stanno fra quelle eli Giampietro Gavazzoni-Zanotti. Parie Secon- 
da. — Bologna, nella Stamperia della Volpe, 1741- 

DOTTO Gentile, di Padova. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse cV alcune nobilissime e virtuosissime Don- 
ne^ raccolte da M. Lodo\ico Domenichi. — Lucca, per Vincenzo 
Busdi-ago, 1559, in i6.° 

— Rime. 

Nelle Rime di CAnquanta illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulitbn, 169$, in 16.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1-726. 

DUCHI-ALFIERI Carlotta Melania, di Torino. 

— Lettera. Ai propri Figli. 

Alla pag. i49 della Raccolta di Versi e Prose nella di lei mor- 
te pubblicata, in Parma co' Tipi Bodoniani Tanno 1807, in 8.% per 
cura del dottissimo Letterato Piemontese Conte Gian-Francesco Ga- 
leani Napione , che vi premise un patetico Discorso diretto alla Con- 
tessa Diodata Saluzzo-Roero. 



laO 



£ 



EMILI (degli)-GARMINATI Vittoria, di Verona. 

— Rime. 

Nella Raccolta in Morte di Antonietta l'revisan-Gahardi. — 
Padova, Tipografìa e Fonderia Carlallier, 1835, in 8." 

— Rime. In Morte della Contessa Silvia Curtoni-Verza. 

In fine à^"^ Elogio Storico della Conlessa Curloni-Verza, scritto 
dairAb. Luigi Federici. — Verona, dalla Tipografìa Ramanzini, i835, 
in 8." 

ESTE (d') Eleonora, di Ferrara. 

— Lettera. A Monsignor 

Nel Libro Terzo delle Lettere di Principi^ le quali o si seri- 
K'ono da Principi , o a Principi, o ragionano di Principi. — Ve- 
nezia, appresso Francesco Ziletli, i58i, in 8." 

■— Lettera. A Torquato Tasso. 

Sia nel Fac-simili. Tavola XVT tlcl Libro: Manoscritti inediti 



di Torquato Tasso ed altri pregevoli Documenti per servire alla 
Biografia del medesimo , posseduti ed illustrati dal Conte Ma- 
riano Alberti, e pubblicati con incisioni e Fac-simili per cura di 
Romualdo Gentilucci E. C. — Lucca, dalla Tipografia Giusti, 1887, 
in Foglio. 



— ^^1 — 

ESTE (d>PORCACCHI Bianca Aurora, di Padova. 

— Rime. 

Si leggono alla pag. i5 della Raccolta di Dionigi Alanagi in 
Morte della Signora Irene di Spilimbergo, ec. — Venezia, i5Gi. 
in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. • — Venezia, l'-aG. 



ESTE (d>GONZAGA Isabella, di Ferrara. 

— Lettere tre. A Gioiaii Giorgio Trissino. 

Stanno nel Primo Tomo di tutte le Opere di Giovan Giorgio 
Trissino Gentiluomo Vicentino, ec. •— V^erona, presso Jacopo \ al- 
iarsi, 1729, in Foglio. 

— Lettera. Al Cardinale Ippolito D' Este suo Fratello. 

Riportata da Girolamo Tiraboschi nella sua Storia della Lette- 
ratiera Italiana. Tomo VII. Parte Terza, pag. 1191. — Venezia, 
1796, in 8." 

— Lettera al suo Primogenito Marchese Federico Gonzaga. 

È nelle Annotazioni al Discorso Secondo che ponno sen'irs 
alla Storia d' Italia, sopra il Secolo XVI., pag. i44 dell' Abaie 
Saverio Bettinelli, Tomo XI. Seconda Edizione delle Opere edite e 
inedite, in Prosa, ed in Versi. — Venezia, 1800, presso Adolfo Ga- 
sare, in 8." 

— Lettere due. AI Marchese Francesco Gonzaga di lei 
Figlio. 

Leggonsi nel Voi. ottavo ed ultimo, alla pag. i5 della Racco.-' 
ta di Lettere sulla Pittura , Scultura ed Jrcìiitettura. scritte da 
più celebri Personaggi dei Secoli XV, XVI, XVII, pubblicate da M. 
Gio: Bottari, e continuate fino ai nostri giorni da SfrTano Ticozz:. — 
Milano, per Giovanni Silvetitri, 1820, in 8." 



— Iò*2 — 

ESTE (d') Angelica Agata, di Castello S. Mari ino. 

— Giornali Riflessi dell' Anima innamorata dell' Eucarislì- 
co Amante, esposti al cuore delle Divole Claustrali. Volumi 
Due. — Milano, per Federico Agnelli, 1676, in 12." 

— Giornali Riflessi ec. Volumi due. — Venezia, 1749, 
presso Angiolo Pasiuelli, in 12." 

L' Autrice dedicò V Opera sua alla Madre Angelica l^aola Mai ia 
Anna Spinola-Colomia. 

— Giornalieri Riflessi dell' Anima amante del SS. Sagra- 
mento, esposti al cuore specialmente delle Divote Claustiali. 
Volumi Due. ISìioi^a Edizione diligeutemente emendata e 
corretta. — Bergamo, 1795-179^1: 5 da Vincenzo Antoine , 
in ^2." 



ESTE (d') Maria Francesca. 

— Istruzioni, Lettere ed Avvertimenti spirituali. 

Si leggono aggiunti al fme della Vita dell' Autrice^ stampata in 
Milano, 1751, in 8.° 



i^: 



F 



FABRO Stratonlca. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ie Seconda. — Venezia. l'jaG. 

FABRO Giulietta, di Conegliano. 

— Il Soldato morente. 

Nella Strenna: Non ti scordar di me, N. 4- — Milano. Val- 
lardi, in 8." 

FABRESCHI Angela Maria, di Siena. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poei/c/,ec., raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1^26. 

FANTASTICI-RIRIARI Isabella, di Firenze. 

— Della Educazione delle Fanciulle. Opera di Monsignor 
Francesco di Salignac De La Mothe Fenelon, Arcivescovo Dna 
di Cambrai, con una Lettera dello stesso ad una Dama di 
qualità, sopra F Educazione di una sua unica Figlia. Tradu- 

19 



— ii)\ — 

zlonc Italiana, Tomi due. — Padova, dalla Tipografia della 
^linerva, 1822. In 8.* 

Benché la Signora Fantastici nella Lettera dedicatoria a S. A. I. 
e R. Maria Elisabetta Vice-Regina del Regno Lombardo- Veneto, Ar- 
ciduchessa d'Austria ec. dica: Questa è forse la prima volta che 
giovinette inesperte ardiscono di esporre agli ocelli del Pubblico 
una traduzione, alludendo alle Alunne del Femminile Collegio di Mon- 
tagnana del quale era ella Direttrice, pure è noto che il detto volga- 
rizzamento fli bensì eseguito dalle dette Alunne per loro esercizio e 
trattenimento, ma rifatto poi intieramente dalla Signora Fantastici ven- 
ne pubblicato neir occasione faustissima che la prefatta Altezza Sua 
onorò di una visita quello Stabilimento di educazione dalla Signora 
Fantastici istituito e svisceratamente amato. 

FA?»iTASTICl-ROSELLINI Massimlna, di Firenze. 

— Odi due. — Parma, co' tipi Bodoniani, 4809, in 4.' 

Magnifica edizione procurataci per cura di Francesco Baroni che 
intitolò il Libro alla stessa Autrice con graziosissima lettera. La prima 
Ode è scritta ad encomio della Signora Alessandra Rospigliosi, la se- 
conda in Morte di Labindo. cioè del Conte Giovanni Fantoni. cele- 
bre Poeta. 

— Rime. 

"Sei l'ersi d' Autori Toscani per la T~ enere Italica scolpita 
da A. Canova. — Pisa, co" caratteri di F. Didot, 1812, in 4-° 

— Saggio di Commedie pei Fanciulli. — Firenze, dai torchi 
di Luigi Pezzali, 11850, in 42." 

L" Autrice dedicò questo Saggio Ali amata Sorella Isabella 
Fantastici, vedova Kiriaki. Fondatrice e Direttrice del Collegio Fem- 
minile in Montagnana. Le Commedie in questa edizione sono cinque. 

— Commedie pei Fanciulli. — Edizione Seconda con Ag- 
giunta. — Firenze Tip. di L. Pezzali, 185 J, in 8." — Bella 
Edizione. 

Ogni Commedia è preceduta da un Disegno litografico dall' Ali- 
ti ice stessa inventato e disegnato. Le Commedie sono: 



— i6^ — 

Il Vaso dei Fiorì, ossia I'Amor Fraterno. — I Golosi. — La 
Bugia. — La Disobbedienza. — L' Oziosa. — La Spia Domestica. 

— La Puntigliosa. 

Ogni Commedia venne dall' Autrie-e dedicala ad amica persona, 
cioè : alla Nob. D. Faustina Buonaroti-Stuiiini :, al Nob. Uomo il Mar- 
chese Giuseppe Antinori Proi". di Belle Lettere in Perugia: al Cav. Co- 
simo Buonarotti: al Prof. Mario Pieri/ all' Ab. Melchior Missirini: alla 
Signora Ottavia Corsani^ e al N. U. Filippo Grobert. Di questa edi- 
zione se ne tirarono due sole copie in carta turchina di Parma. 

— Commedie ec. Terza edizione. — Milano . per Giovanni 
Silvestri, 1852, in 8.° 

Bella edizione eseguitasi sopra la seconda Firentina sopradescritta. 

— Commedie ec. Volumi due. — Bologna, Tipografia della 
Volpe, 1855, in ^2. 

Questa edizione è accresciuta di Osservazioni Morali sopra 
ciascuna Commedia. 

— Episodio tratto dall' Amerigo. Componimento Epico. — 
Rovigo, Tipografia Andreola, 1854, in 8." 

La coltissima e gentilissima AuLrice concesse a me in dono que- 
sto suo inedito lavoro con lettera di Firenze io Luglio i834, che 
stampata premisi come Prefazione a detto Episodio da me pubblicato 
per festeggiare le ben augurate Nozze della Contessa Amalia Ferri mia 
carissima nipote, coli' egregio e colto Marchese Filippo Villani di Mi- 
lano. Bella riuscì l" Edizione, e dei CXX esemplari progressivamente 
numerati, il primo fa parte della mia Puiccolta. 

— Commedie ec. Tomi due. — Livorno, Tipografia Yignoz- 
zi, 1854, in i2.° 

In questa Edizione oltre le sette Commedie originali delf Autrice, 
in fine del secondo volume trovasi: // Podere diviso: Commedia di 
Madama Campan in un atto, tradotta dal francese. 

— Cefalo e Procri. Poemetto in tre Canti. — Rovigo, Ti- 
pografia Minelli, 1855, in 8." 

Con la pubblicazione di questo inedito Poemetto, dalla Letteraria 
Accadeuii.j di Pistoja trovato degno di corona, festeggiai le iNoljili ed 



— 136 — 

aiispicatissime Npzze Dondi-Orologio e Scotti-De'' Bugiassi, avendome- 
ne la chiarissima Autrice fatto graziosissimo dono. Edizione di i5o 
esemplari numerati progressivamente: il priuio sta nella mia Collezione. 

— Canzone. 

Nella Raccolta in Morte di Antonietta Tres-nsan-iTabardi . — 
Padova, Tipografìa e Fonderia Cartallier, 1035, in 8.° 

— Letture pei Fanciulli dal quattro ai dieci anni. — Fi- 
renze, presso la Tipografia Galileiana. 1857, in 16." 

Edizione ornata del ritratto dell" Autiice, e di altre incisioni di 
Fabris. La Rosellini dedicò ai suoi cari Nipotini questo lavoro che con- 
siste iu quattro Novelle, e sedici Dialogiii. 

— Americo. Canto Primo, e Frammento del Canto Terzo. 

Nella Strenna Femminile Italiana per lanno i83^. Anno 
Primo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipografia Bou- 
fanti. Compilata da Opprandiuo Arrivabene. 

— I Pargi. Componimento Tragico. — Firenze, per \. Ba- 
lelli e Figli, 1858, in 8." 

Spinta da vero amor patrio l'Autrice ofTerse con lettera il suo 
ammirabile lavoro in dono ai Signori componenti la Deputazione per 
r innalzamento delle 28 Statue ad altrettanti celebri Toscani da situar- 
si nelle nicchie della maestosa Fabbrica degli Ullìcj. La Deputazione 
accolse alacremente il prezioso dono con altra lettera onorifica diretta 
alla Signora Fantastici-Rosellini. appellandola : onore del gentil sesso, 
cara alle Muse, e benemerita della letteraria Repubblica. Qual 
è l'elogio che non convenga per giustizia a questa nostra Italiana? 

— Letture e Commedie pei Fanciulli. Parie Prima e Secon- 
da. — Firenze, nella Tipografia (ialilciana, 1858. in 12." 

L'Autrice far voile alcune correzioni a queste due meritamente 
ap])laudite sue Operette, le quali si sono riunite in questa edizione di- 
videndola in due Parli, ponendo in ciascuna di esse porzione delle 
Letture, e porzione delle Commedie. 

— Commedie pei Fanciulli. — Torino 1858. presso Gian- 
nini e Fiore, successori Pomba. Tipografia Fontana, in 12.' — 
Bella Edizione. 



— i67 — 

— Rime varie. 

Nel Museo Scientifico, Letterario ed Artistico, ec. Opera com- 
pilata da Illustri Scrittori. Anno Primo e Secondo. — Torino, Stabi- 
limento Tipografico di Alessandro Fontana, 1 839-1840, in 4.° 

— Terzine. 

Nel Serto Femminile in Morte di Diodata Saluzzo-Roero di 
Revello. — Torino, Tipografia Baglione e Comp., 1840, in S." 

— Il Boa. Frammento dell' Americo. Canto VI. 

Alla pag. I della Strenna Genovese pubblicala da Giacomo Ce- 
rasco ec. Anno Primo. — Genova, 1841, Tipog. e Lit. Ponthenier, 
in 24.° 

— Carme. A Galileo. In occasione del Terzo Congresso 
Scientifico Italiano adunato in Firenze a' i6 Sett. 4841. — 
Firenze. Stabilimento Artistico Tipografico Fabris. In 8." — 
Bella Edizione. 

— Carme. A Galileo, ec. — Seconda Edizione. — Firenze, 
Stabilimento Art. Tip. Fabris^ in 8.° 

— I Pregiudizi Popolari : Primo il Venerdì, Secondo la Stre- 
ga. Lezione d'Igiene Domestica, per gli Asili. 

Neir Enciclopedia Popolare., o Collezione di Letture amene 
ed utili ad ogni Persona. Compilata per cura d'Ignazio Cantù. V^o- 
lume Secondo. — Milano, Tipografia di Paolo Lampalo, 1841, in 4' 



FANTINI Antonietta. 

— Versi. Ad Agostino Gagnoli. 

Nel Volimie Secondo del Florilegio Femminile coinpiljjto da 
r^mmaiiuelc Piossi. — Genova, pressoi Editore G. B. Ferrando, 1840, 
in 8." (in corso di associazione). 



— i58 — 

FARNESE Vittoria. 

— Lettera. Alla Signora Ersilia Cortese di Monte. 

Alla pag. iS-j del Libro Piimo Delle Lettere di Principi , le 
quali si scri\>ono da Principi^ o a Principi^ o ragionano di 
Principi. — Venezia, appresso Francesco Ziletti, i564, in 8." 

FARNESE Isabella di Roma. 

— Poesie Sacre. 

Si leggono fi-a quelle di Suor Francesca Farnese di lei Sorella. — 
Venezia, per il Caiani, 1668, in 8." 

— Poesie sacre. 

Sono unite a quelle di Suor Francesca di lei Sorella. — Vene- 
zia. 16^9, presso Gio: Giacomo Hertz, in i6.° 

— Canzone. Maria Assunta in Cielo. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — V^enezia, 1726. 



FARNESE Francesca, di Roma. 

— Poesie sacre ec. Con altre composte da Religiosa del suo 
Instituto. — Venezia, per il Caiani, 1668, in 8." — Raris- 
simo. 

Le primo quattro carte non numerate comprendono il Fronti- 
spizio., la Dedica a Gesù Crocifisso, T ÀK^vertimento a chi legge , e 
il permesso della Stampa. Alla pag. i, cominciano le Poesie che ter- 
minano alla 2 23. Si noti che le Poesie contrassegnate da una croce 
sono della Molto Reverenda Madre Suor Francesca Farnese, le altre 
sono della di lei Sorella Suor Isabella. 



— Poesie sacre. 

Si leggono dalla pag. 237 alla 269 del Libro: lita della fe- 
nerabile Madre Suor Francesca Farnese detta di Gesù Maria 



— ^^9 — 

delV Ordine di Santa Cìiiara^ ec, scritta da Andrea Nicolettl Ca- 
nonico di S. Lorenzo in Damaso. — Roma, nella Stamperia di Mi- 
chel Ercole, 1678, in 4-" 

— Poesie sacre ec. Con altre composte da Religiosa del suo 
Inslituto. — Venezia, ^679. Presso Gio: Giacomo Hertz, 
in '16.° — Rarissimo. 

Le prime quattro carte non numerate contengono il Frontispi- 
zio^ la Dedica a Gesù Crocifisso, e l' Avs^ertiniento a chi legge. Co- 
minciano le Poesie alla pag. i, e terminano alla 2 23. Anche in que- 
sta Edizione le Poesie contrassegnate da una croce sono dell' Autrice, 
le altre della di lei sorella Suor Isabella. 

— Lettera data in luce da un Padre della Congregazione 
dell'Oratorio di S. Filippo Neri ec. Con alcune Massime, e 
Detti di S. Francesco di Sales. — In PadoTa ed in Firenze 
per Anton-Maria Albrizzi, ^686, in 12.° 

— Ottave. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

— Canzone della Rev. Madre Suor Francesca di Gesù Ma- 
ria ec. Per la Nascita del Bambino Gesù, in 4." F. V. — Ra- 

rissimo. 

Edizione Cominiana, impressa a tre colonne, stampata più volte 
con differenze. Vedi Federici Annali della Tipograjia Volpi-Comi- 
niana, pag. 229, N. 34- 

— Colloquio affettuoslsslmo di Maria Vergine Santissima 
col Bambino Gesù di fresco nato, in 4." F. V. — Rarissimo. 

Edizione Cominiana. E stampato a due colonne. Registrato dal- 
l' Ab. Federici ne' suoi Annali^ ec, alla pag. 232, N. 5i. 



FEBEI Anna Giuditta. 
— Rime. 



IGO 



>ei Coììiponimeiìtl Poetici, ec, laccohi da f.iiisa Bei-gaUi. Pai- 
te St'coiula. — Venezia. 1726. 



FEDELE-MAPELLI Cassandra, di Venezia. 

— Cassà^drae Yirginis Venetae, Oratio prò Bertucio Lam- 
berto Canonico Concordiensi, Liberallum Artium insignia 
suscipiente. Habita in Gymnasio Patavino, impressa a Domi- 
nico Rocociola. — Mutinae, I '187. in 8." — Rarissimo. 

— DivAE Cassaisdrae F1DELIS5 Yirginis Yenetae in Gymnasio 
Patavino prò Bertucio Lamberto Canonico Concordiensi, Li- 
beralium Artium insignia suscipiente. Orai lo. Anno Sahills 
J488. — Yenetiis. — Rarissimo. 

— Clarissimae Feminae CASSA^DUAE Fi DEUS Yenetae. Epi- 
stolae et Orationes Postlinmae. numquam antehac editae. Inc. 
Philippus Tomasinus e Mss. recensuit, praemissa C'jus Yita. 
Argumentis, Notisque illustravit. Patavii, prostat apud F. Bol- 
zettam, Tliypis Livii Pasquali, 1656, in 8.° 

Monsignor Toniniasini dedicò quest'Opera ali" Enìinenlissiiiio e 
Reverendissimo Cardinale Griaco Roceio, con lettera latina. Vi sta 
premesso il ritratto dell" Autrice, inciso quando era giunta ali" età d'an- 
ni XVI. 

— Lettera T^amna. A Papa Paolo IIL 

— Epigramma Latino. Al detto Santo Padre. 

— Yersi Latini. 

Si leggono nella Jlta di Cassandra Fedele scritta da Maria 
Petrettini Corcirese. — Venezia. 1814. in 8." Alle pag. 18. 34, 
36. 41. 



FEDELI-GALLI Virginia. 

— Il Vecchio Bi reato. Farsa Buffa. 



— iGi — 

Nella Strenna Femminile Italiana per T Aimo i838. Anuo 
Secondo. — Milano, presso P. Ripamonti Carpano, Tipografia Gu- 
glielmini e Redaelli. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Rime. 

Si leggono inserite nella Strenna : Non ti scordar di me. Nubi. 
2. ■ — Milano, Vallardi, in 8." 

— Drammi Lirici, ed altri Componimenti Poetici. Milano, coi 
tipi di Cristoforo Rivolta, ^839, in 8." 

L'Autrice con Iscrizione Italiana dedicò alla Nobile Donna Caro- 
lina Bussi nata Zamperini, i suoi Drammi che sono 

Maria, Dram. Tragico, in tre Atti. — Montai.to, id. Serio, in 
due Atti. — Elvira, id. Serio, in due Atti. — 1 Fnn Pazzi, id. 
Buffi), in due Atti. — Ijl Vecchio burlato. Farsa Butta. 



FELICI Andromeda. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — \enezia, i-jaG^ 

FELTRIA-ROYERE (della) Giovanna, di Urbino. 

— Lettera. 

Nel Voi. Primo della Raccolta di Lettere sulla Pittura^ Scul- 
tura ed Architettura^ ec. pubblicata da M. Ciò: Bottari, e continuata 
da Stefano Ticozzi. — • Milano, per Giovanni Silvestri, 1822, in 12° 

FERRARI Lucia, di Reggio. 

— Le Costituziom delle Monache Cappuccine della prima 
Regola della Madre S. Chiara ec. — Venezia, per Francesco 
Rusetto, ^67^5 in 4." — Raro. 



— «G2 — 



— Lettera. 



Sta alla pag. i 1 2 del Libro intitolato : l'ita della l'enerahile 
Scn'a di Dio Suor Lucia Ferrari da Reggio, Fondatrice de' Mo- 
jiasterj delle Reverende Madri Cappuccine di Guastalla. Treviso, 
Mantova, P^enezia, Como e Parma ^ composta dal M. R.P.D. Gio: 
Pietro Mondini C. R. S. — Roma, per Domenico Antonio Ercole in 
Parione, 1 709, in 8,° 

FERRARI (de) Maria, di Milano. 

— Rime. 

Nella Parte Prima della Scelta di Rime di diversi moderni Au- 
tori non più stampate. — Genova, appresso gii Eredi di Girolamo 
Bartoli. iJc)!, in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 



FERRO ChcruLIna, di Padova. 

— Rime. 

Nei Componimeìiti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

FERR0NLT03LMASLM Antonietta. 

— Pensieri di ai^jomento Morale e Letterario. — Bologna, 
1829, in 12." 

Questa è la prima Edizione. 

— Pensieri ec. Seconda Edizione con Agginnte. — Bologna, 
485^5 Tipografa dairOlmo e Tioccbi, in 8." 

— Pensieri ec. Terza Edizione. — 3Iilano. presso Antonio 
Fortunato Stella e l'igli, Tipografia Bravetla, 18511. in IO.' 



— IG5 — 

Edizione, con nuova Aggiunta. Precede Vj^vì'Ìso posto in fron- 
te alla SecoTida Edizione^ nonché la Dedicatoria y4lle sue amiche 
Bolognesi in data di Bologna 1 5 Ottobre 1829, con che inviava alle sles- 
se la prima Edizione di quest'Opera. 

— Intorbo alla Educazione Domestica. Considerazioni. — 
Milano, presso Antonio F. Stella e Figli, Tipografia Brave l- 
ta, ^855, in i6." 

L'Autrice dedicò questa moralissima Opera ai di lei cari Figli. 

— Prose quattro inedite. 

Nelle Poesie e Prose Scelte di Donne Italiane del Secolo 
XIX^ raccolte e pubblicate per cura di Giuseppe Vedova ec. Volume 
Primo. — Milano, Tipografia e Libreria Pirotta e Comp. i836, in 
4.° (Edizione in corso di associazione). Avvi premesso il ritratto 
deir Autrice in intaglio disegnato dal Basato, ed inciso dal Guadagnini. 

— Carteggio Morale e Letterario di Beniamino Franklin. 
Milano, per Omobono Manini, 1837, in 8." 

Come si scorge dall' Avviso al Lettore ^ Defendente Sacchi iii 
r Editore di questa Versione, che l' Autrice dedicò con lettera di Par- 
ma i5 Ottobre i836 al proprio Marito il Celebre Professor Tom- 
masini. 

— La Vanità e lo Studio. Novella. 

— Il 25 Luglio del ^836. Lettera. 

Nella Strenna Femminile Italiana per l'Anno 183". Anno 
Primo. Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipografia Bonlanti. 
Compilata da Opprandino Arrivaljene. 

— Ricordi intorno alla Vita di Giuseppe Serventi, Cittadi- 
no laborioso e filantropo. — Parma , presso Filippo Carmi- 
gnani, 4858, in 12.° 

— Vita di un Cittadino ec. 

L'uomo virtuoso di cui la coltissima Autrice ci offre la Vita e il 
Dottore Giuseppe Serventi di Montecchio. Leggesi ué\:à Strenna Fem- 
minile Italiana per l'Anno i838. Anno Secondo. Milano, presso P. 



— 16^4 — 

Ripamonti Carpano. Tipografia Guglielinini e Redaclli. Compilata da 
Oppranciino Arrivabene. 

— Prose quattro, cioè : Del Sentimento, dell' Onore, e del- 
la Pubblica stima. — Del Coraggio. — Della Famigliarità coi 
Figliuoli. — Delle Abitudini morali e fisiche. 

Inserite neli' Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, 
1840, presso Giannini e Fiore, Tipografia Canfari. 



FIALETTI Fialetta Rosa. 

— Lettere, Canzoni, ed altre Spirituali Operette. 

Sono in fine del Libro: yita della F'eìi. Serva di Dio Fia- 
letta Rosa Fialetti del Terz' Ordine di S. Domenico data in Inee 
dal P. L. F. Gio: Vincenzo Paluzzi della Congr-egazione del Beato 
Giacomo Salomonio dell" Ordine medesimo. — ^ enezia. apjiresso Si- 
mone Occhi 174'^^ "^ i-" L Fdizionc è, ficgiata del l>ilraU(j della Kia- 
letli inciso dal Cav. Oisolini. 



HESCHI-ADORM Caterina . di Genova. Comunemente co- 
nosciuta sotto il nome di Santa Caterina da Genoi^a. 

— Opere Spirituali. — Rarissìnw. 

Trovansi in fine della l ita di S. Caterina Fiesclii - Adrtrni 
ili Genova. — Genova i55i. Questa è la prima Fdizione delle Ope- 
re Spiritnali di detta Santa. Vedi la Prefazione all' l'.dizione Cominia- 
na, 174'^- 

— Dialogo. 

Leggesi alla pag. 265 della Vita della Beala Caterina Ador- 
da Genova. — Venezia, 1601, appresso Lncio Spineda, in 8.' 



ìli 



— Trattato del Purgatorio, e Dialogo. 



— iGìi — 

Trovasi alla pag. 2(38 il Trattato, alla 290 il Dialogo, fino al- 
l' ultima 427 del Libro: l'ita mirabile e Dottrina Santa della Bea- 
ta Caterina da Genova, ec. — Napoli, idp, per Francesco Savio 
Stainpator della Corte Arcivescovile, ad istanza di Pietro Aniello Por- 
rino Librajo. L'Edizione è dedicata al Signor Nicolò Giudice Principe 
di (^clamare ec. 

— Rime sacre. 

Nei Componimenti Poetici, ce, raccolti da Luisa Beri;alli. Par- 
te Prima. — Venezia, i'j2G. 

— Trattato ec. 

11 Trattato sta alla pag. 169, e il Dialogo alla i85 del Libro 
intitolato : Vita della Serafica S. Caterina da Genova , ec. — 
Genova, 1737, nella Stamperia del Franclielli , in 4-° li^ fronte avvi 
il ritratto inciso da Sebastiano Merelli Genovese. 

— Trattato ec. 

Nel Libro : Vita mirabile e Dottrina celeste di Santa Cate- 
rina Fiesca Adorna da Genova, scritta già da Cattaneo Marabotto 
e da Ettore Vernazza, ec. — Padova, 1743, appresso Giuseppe Co- 
rnino, in 8." Edizione ornata del ritratto di detta Santa. Il Trattato 
leggesi alla pag. 207: ed il Dialogo alla 281. Precedono 16 pagine 
numerate alla romana che contengono il Frontispizio, la Prefazione, 
un Sonetto, e la Tavola de' Capitoli: il Libro è di pag. 5 14. H "'^'^ 
mai abbastanza lodato Ab. Fortunato Federici ne' suoi Annali della 
Tipografia Volpi-Cominiana così dice alla pag. 179 parlando del- 
la Seconda Edizione di quest' Opera impressa nella Volpiana Tipogra- 
fia: Venne eseguita nel 1756 una ristampa di questa Vita in cui 
si segnò questo medesimo anno i"jf\'i, e quantuncpie anche la 
ristampa sia dello stesso numero di pagine della prima, e dicasi 
daW Ab. Gaetano Volpi alla pag. 16, del Catalogo Cronologico: 
Edizione IL affatto simile alla I. vi si riscontrano nondimeno al- 
cune differenze tra V una e V altra, 1° d(dla Tavola delle cose 
contenute nel presente Volu>ie, che nella Prima Edizione princi- 
pia alla pag. IX. (delle precedenti aW Opera) e finisce colla XVI, 
eh' e V ultima, e nella ristampa la Tavola suddetta vi man cn in- 
teramente, e le pagine segnate alla romana finiscono alla VIII^ 
col Sonetto in onor della Santa. 2." Il Fregio posto a pie della 



— f66 -- 

pag. VII^ nella ristampa, e assai pia grande di (/nello che tro- 
vasi nella prima Edizione. Oltre queste due notabili dilferenze registra- 
te dal Federici , due altre ne aggiungo aneli" io non meno rilevanti. 
Alla pag. 206 nella quale termina la Vita di S. Caterina da Genova, 
nella prima Edizione in fine si legge : 

FINISCE LA MTA DI SAMA 

CATERINA FIESCA ADORNA DA 

GENOVA. 

mentre nell' Edizione Seconda^ alla terza linea si vede stampato così : 

DA GENOVA 

Alla pag. 5 1 4 sta in amendue le Edizioni il permesso di stampa, 
ma nella prima le parole : NOI RIFORMATORI sono notabilmente più 
grandi di quelle che stanno nella seconda. 



FIGLIUCCI Lucrezia di Siena. 

SoiSETTI. 

Nelle Rime diverse, ec., raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSc), in 16.° 

— Sonetti. 

. Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, i6c)5, in i6.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ce. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ta Prima. — Venezia, i'j26. 



FIORINI Cassandra, di Perugia. 

— Rime. 

Nei Componimenti in lode del Co: Tullio Smacchia Nobile 
Dalmatino di Curzola, Pro-Rettore e Sindico per gli anni 1-28. ly^f), 



— 4G7 — 

i-^So, nell'Università de' Signori Legisti dello Studio di Padova. — Pa- 
dova, 1730, per il Penada, in 8." 

FIORINI-MAZZANTI Elisabetta, di Terracma. 

— Notizie sopra poche Piante da aggiuDgersi al Prodromo 
della Flora Romana, in 8.° 

Nel N. 53 del Giornale Arcadico di Roma, Maggio 1823. È 
il Saggio d' un' Appendice alla accreditata Opera de'Signori Sebastiani 
e Mauri. Le Piante delle quali parla l'Autrice sono trenta. 

— Appeìndice al Prodromo della Flora Romana, in 8." 

Quest'Appendice comprende pag. 2.^. 

— Specimen Rryologle Roma^tE. Aiictore Elisabetha Tori- 
ni Mazzanti Accademiarum Horticult. Bruxelen, Agrar. Pi- 
saureu, aliarumque Socia. — Romae, tjpis Antonii Boulzu- 
ler, 483^, in 8." 

Di pag. 26 con Tavola in rame. 

FIRRETTI Dldone, di Venezia. 

— Rime varie. 

Nelle Poesie scelte per la religiosa professione di S. E. Marietta 
Toderini, ora Maria Serafma nel Convento delle Eremite Agostiniane 
Scalze presso SS. Gervasio e Protasio di Venezia. — BassanOj 1796, 
in 8.» 



FONTANA-ZAPPI Lavinia. 

— Lettera. Al Signor Carlo Ferrante. 

Nel Volume Primo della Raccolta di Lettere sulla Pittura , 
Scultura ed Architettura^ ec, pubblicata da M. Gio: Bottari, e con- 
tinuata fino ai nostri giorni da Stefano Ticozzi. — Milano, per Gio- 
vanni Silvestri, 1822, in 12.° 



— 168 — 

— FORNARI Chiara Isabella, di Roma. 

— Relazioni Mistiche. Tomi sei. — Venezia, i770, pressò 
Simone Occhi. 

L'Edizione è ornata del ritratto dell' Autrice inciso da Antonio 
Baratti. I quattro primi Tomi contengono le Relazioni Mistiche, il 
quinto il Trattato Mistico delle l'irta Esteriori ; ed il sesto le Me- 
morie della l'aita e delle Virtù della Serva di Dio Chiara Isa- 
bella Foriiari^ tratte dal Sommario del Processo formatosi per la ( >aii- 
sa della di lei Canonizzazione. 



FORSTER Maria Domenica, di Firenze. 

— Rime. 

Nella Raccolta compilata da Bortolommeo Ziggiolti, di Rime per 
le Nozze Giiisti-Trissino. — • Veiona 17425 appresso Jacoj)o \ al- 
iarsi, in 8.° 

— Rime. 

Nel Lil)ro : Atti della Solenne Coronazione fatta in Ca/npi- 
doglio della insigne Poetessa Donna Maria Maddalena Morelli P^Miian- 
dez Pistojese, tra gli Arcadi Corilla Olimpica. — Impresso nella Stam- 
peria Reale di Parma Tanno 1779- i'i 8." 



FORTEGUERRI-PETRUCCI Laudemia, di Pistoja. 

— Soletti. 

Nelle Rime Diverse.^ ce, raccolte da M. Lodovico Domr-njclii. — 
Lucca. i55cj. in 16." 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, 1695. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 



— IG9 — 

FORIT-SECCENTI Anna. 

— Il Lazzarone di ìVapoli. 

— Jl \irtuoso di Canto. 

Questi due Ailicoli si leggono alle pag. 4 i e 49 del Libro: V Ita- 
lia descritta e dipinta nei Costumi de' suoi Abitanti. Volume Uni- 
co. — xMilano. Tipografin di Paolo Lampato, 184I5 in 4" 

FORTUNA Maria, dì Pisa. 

— Canzone. Li lode delle Belle Arti. 

^(à Componimenti Poetici in lode delle Belle Arti perla Distri- 
buzione de'Premj delF Accademia del Disegno in S. Luca il dì 24 No- 
vembre, 1-766. — Pioma. in 4-° 

— Zaffira. Tragedia. — Siena, presso Rossi, Mli^ in 8." 

È dedicata a Federico ITI. Re di Prussia. 

— Saffo. Tragedia. — Livorno, ^776. Nella Stamperia di 
Gio: \ incenzo Falorni. in 8." 

L'Autrice vi premise una Ijella Prefazione. 

— RiFLESsioiNi suir abuso della Poesia, con alcune Rime. 

Si leggono alla pag. i 4-^ del Tomo XI. nella Raccolta Ferrarese 
di Opuscoli Scientifici e Letterarj di cliiarissimi Autori Italiani. — Ve- 
nezia, 1781, nella Stamperia Coletti, in 4-° 

— Rime. 

Nel Parnaso Italiano dell'Anno 1784. — Bologna, in 8." 

— Anacreontica. D' Isidea Egirena. P. A. 

Sta alla pag. 84 delle Poesie di Maria Luisa Cicci fra gli 
Arcadi Erminia Tindaride. — Co' Tipi Bodoniani, 1796, in 12.' 

— Il Vaso di Pandora. Poemetto. 

È nel Voi. X. dei Poemetti Italiani. — Torino, 1797, dalla 
Società Letteraria, in 12." 



— 170 — 

FR/VGASSETTl Teresa. 

— L' Augurio. Al Fi^jlio Decenne: e<l altre Risie. 

'ScW Jfi.stìtutoìr. Prose e Poesie' ùj edile o rare cf Itdlitnii 11- 
venti, (jiornale. Spiiieslre Primo. — Bologna. 1 838, pei l'ij)! tli Gio- 
Aaiìiii Bortolotti. 



FRACANZAM Maria Teresa, di Verona. 

— Rime sacre. 

Stanno in [ine tlol Libro: BreiW Notizid tlella Vita di Suor 
Maria Teresa di Gesù Fruvunzani^ Cittadina P eroiiese^ Eremita 
Scalza nel niw\fo Veti. Moìiistero delle fgostiniaiie di Sacco^ 
Diorcsi di Trento, — Verona, per gli iiìcdi di Uaieo Moiioni, 1780, 
in 8." 



FRANCESCm-FERRUCCI Caterina, di iNarn;. 

— L\M. — Bolo^nia 1828. Dalla Stamperia delle Muse, in 16." 

L^ Editore vi premise un suo Discorso, ;il (juale aggiunse una 
Lettera del destissimo Salvatore Belli già anleeedcnteanentc inserita 
liei Giornale Arcadico dell'anno i8:ì5 al Voi. LWXl del mese tli 
SeltemJ^re, tlirella alla Nobile e Valorosa Donna In Signora ( Contessa 
Amia Pepoli-Sampieri iuviandoh^ il prijuo di (jtiesli Inni dalla Signora 
Franeesclii a Ini regalalo. GÌ" Inni sono scritti in Terza rima, diretti: 
al SolCj air Jr moni a. alla Morte. 

— Iscrizione Sepolcrale Italiana. 

Nel Giornale iiriilolato : La /?/V7YV7r/()7?L'. Anno I. N. XVII, 2(> 
Giugno, 1834. — Bologna, dai Tipi dell'Olmo e Tiocclii. 

— Canzone. A Francesco Trevisan. 

Nella Raccolta in Morte di ylntonietta Trevisan-Gahardi. — 
Padova, Tipogralia e Fouderii» Cailallier, 1835. in 8." 



Vita ^i ElisaJjelta Fry. 



->- tri — 

iSc'Ua lìaccetlln: Stofic e Ritratti iV Uomini Utili Benefattoii 
lidia Lìiiauità. — IjoIuj^ìiu, i835, Tipi Goveiiiali\ i della Volpe al 
Sassi, ili 8." 

— Rime varie, e Prose. 

Nei A oluiui li. HI. IV. della Raccolta iiìtilalata: Poesie e Prose 
inedite o rare d' Italiani P iwnti. — ik>Iogiuu i835 e seg.. Tipo- 
grafìe varie. 

— YiTE E Ritratti di XXX. illustri Bolof^ne-si. — Bologna, 
Litogiiifia Zauiìoli, IU55. Tipo^jrafia dei ÌXobiii e Comp. In 
foglio massimo. {EdizioJte magnijìca in coiso di associa- 
zione ) . 

Gli Editori dedicarono queste Iiiiuiagiiii e queste Vite alla Con- 
tessa Ersilia lìossi-Marsili. 

— Inno. Alla Provvidenza. — Bologna, Tipografia di Anesio 
Nobile e Coiiip., in 8." 

Venne nstainpato in Pesaro, e nel Foglio Periodico di Roma : 
L' yJlbnm. Anno IV. DislriLs azione i/j^ io Giugno i83y. 

— YiTA di Laura Bassi-Yeralti. 

È inserita nella Strenna Fenun inde Italiana i^erV Kimo i838. 
Anno Secondo. — IMilano. presso P. Ripamonti Caipano, Tipografia 
Guglielmini e Iledaelii. Coiupiiata tla Op[)randino Arri\ abene. 

— YiTA di Laura Bassi-Yeralti. 

— L' Esilio. Canto. 

Nel Voi. li. del Flurllci^io Femminile^ compilato da Emnuamele 
Rossi. — Genova, presso i Etlitore G. B. Ferrando , i84o, in 8." 

fJn corso di associazione J. 

— Rime e Prose. 

Nella Strenna: Non ti scordar di me. N. u, 3, 4- — Milano, 
A allardi. in 8." 

— - Uk Tradi?,ìLNTO. 

E il primo Capitolo del Romanzo: Francesca da Rir.iini. che 



— 172 — 

l'Autrice sta ora soriveiido, e die vedrà in breve la luce. Si legge nel- 
la Strenna: Non ti scordar di me. N. 8. Piiino della Seconda Se- 
rie. — Milano, Vallardi, in 4-° 



FRANCHI Isabella. 

— Poe:sie. con iinRAGio\AME>TO di Giuseppe Llberalore. — 
Aquila, pel Grossi, 1788, in 8." 

— Rime varie. 

Riportate nel jNuovo Giornale Enciclopedico. — Pimtata di 
Ottobre, 1788. in 8." 

FRANCO Yerouica, di Venezia. 

— Terze Rime. Senza luogo, nome dì Stampa lare, ed an- 
no, in 4." — Rarissimo. 

Dedica 1" Autrice queste sue Rime al Seieuissiiuo Principe Duca 
di Mantova e di Monferrato Guglielmo Gonzaga con Lettera di Vene- 
zia i5 Novembre iS^S. Comprende il Lijjro, che magniiìcamente è 
stampato, XXV. Capitoli, VI. de" quali composti da Anonimo Poeta 
N'^eneziano amante della Franco. L'ultimo è in lode di Fumane, luo- 
go dieci miglia distante dalla bella A erona ove 1" Autrice s' inleitenne 
alcun tempo a villeggiare. L' incerto Autore cui sono indirilti alcuni 
('apitoli di Veronica, e che alcuno ei ne scrisse alla stessa, come ab- 
biam detto, altri non fu se non il Veneto Patrizio Marco Veniero^ 
il quiJe proibì che fosse impresso il suo nome_, e ne lo fece tor via. 
Qualche esemplare però uscì col di lui nome stampato, e uno di que- 
sti, scrive il P. Giovanni Degli Agostini nelle sue Notizie Istorico- 
Critiche intorno la f^^ita e le Opere dei^li Scrittori Veneziani : 
Si custodisce nella scelta Libreria di S. E. Marco Foscarini, Ca- 
valiere^ Procuratore, ed /storico della Repubblica. L' esemplare 
da me posseduto è auclT esso uno dei pochi che porta impresso alla 
prima pagina il nome di Marco Veniero. 

— Rime. 

Stanno alla pag. 24 del Panegirico nel felice Dotloialo tlell' II- 
lu.-stre ed Eccellentissimo Signor Giuseppe Spinelli, degnissimo Rettor 



— i75 ~ 

de' Leo ii; li, e Cavalier ineritissiino, raccolto da Giovanni Fratta, Geii- 
tikionio Veronese, e Accademico Animoso. Slanipalo in i'adova, per 
Lorenzo Pasqnati l'anno i^'jo, in j-" Questo Punci^irico è una Ilac- 
colta di Componimenti Poetici intitolata dal suo Collettore ad Alberto 
La^ e/ola Poeta, a' suoi tempi, di sommo grido, ed uno dei [)rimi fon- 
tlatori dell'Accademia Filarmonica di Verona sua patria^ di ciò ne 
parla il Marchese Maiiei nella sua Verona Illustrata P. II. Lih. IV. 

col. 2 12. 

— Lettere Familiaki a Diversi. Senza liioa;o ^ nome di 
Stampatore^ ed anno^ in 'Ì.° — Rarissimo. 

Con lettera di Venezia 2 Agosto i58o, oilie 1' Autrice il suo 
Libro air Illustrissimo e Reverendissimo Monsignor Luigi D' Este Car- 
dinale. Dopo la Dedica leggesi una lettera da Lei scritta all' In^itlissi- 
mo e (Cristianissimo Re Enrico IH. di Francia e I. di Polonia con cui 
lo ringrazia dell'onore ricevuto di averla in sua casa visitata e porta- 
tone seco il di lei ritratto, aggiungendovi due Sonetti relativi al ritrat- 
to stesso dipinto da Jacopo Robusti detto il Tintore tto. Le Lettere 
Famigliari a Dispersi sono cinquanta. 

— Rime di diversi eccellentissimi AutoiI nella morte del- 
l' illustre si(jnor Eslor Martinen^jo. conte eli Malpaga. Piac- 
colte dalla signora Veronica Franco. Senza luogo^ nome di 
Stampatore ed anno^ in 4." — Rarissimo. 

Oltre la Lettera dedicatoria diretta dalla Franc(^ ali" Illustre e 
Valoroso Golonello il Signor Francesco Martinengo Conte di Malpaga, 
fratello del Conte Estor, si leggono in fine IX. ^o^etó della Colle ttiice. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1-726. 

— Lettere Sette. 

Alla pag. I gy delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimo sesto., raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene- 
zia, i832, in 12." 



— t7\ — 
ITlANCO-BUZZACCmiNI (de>-G0NZ4GA Cliutia Maria, 

— Anacreotica in 3Iorte di Giovamil Andrea Franco di 
lei Padre. 

Sia hi fnie deW Epicedio di Francesca Cuittcssct Uoheiii-Frnn- 
CO' in Morte del dilettissimo suo ConsoHe G. A. Franco ^ Nobile 
Padovano, — Padova. 1793. in 8." 



FRANGIPANE Bavia, di Udine. 

— Stattto della Sccolar Gasa delle ZilcIIe . nella e il là dì 
Udine, dettato dalle Fondatrici. — Udine. Stamperia Ycn- 
dramC; 1856, in 4." 

Vedi MELS Anna. 

FRAITA (dalla) Cintìa. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ce. raccLtlli liaLiiisu 15fi|;alli. l'aiU* 
Piiiiia. — ^ euc'zia, l'-^G. 

FREGUGLIA Maria Eletta. 

— Lettera. Al si(jnor Lni(;i Crespi. 

Nd \olunie Selliiiio della Raccolta di Lettere sulla Pittura, 
Scultura ed Architettura ce. , |>ul:tblicala da .M. Gio: Bollali, e con- 
tinuata fino ;ii nostri giorni da Stelaiio Ticozzii. — Milano, per (jÌo- 
varnii Silvesli'i, 1822. in 12." 

FUAZZA Anna Maria Emilia Melilde, di Vercelli. 

— Chl\mate SiMRn lALL — Milano. SG'l8. in 8.' 

Sono Meditazioni sulla Passione di Ci. C di\isein 2 j Paiii quan- 
te sono le ore del u ionio. 



«"to' V* 
■ ÌJÙ ■ 

— Breye Rr,i>AZTO?sE (lelìiì Vita, Miracoli e Grazie della B. 
Emilia Bicchieri dclF Ordine dei Predicatori, Fondatrice del 
Convento di S. Marjjheiila di Vercelli. — Vercelli, per Ca- 
spa r Marta, iG62, in 0/ 

L'Aliti ice dedicò questa sua Opera al Molto Illustre Signore D. 
Girolamo tle Cocca, Governatore della Ciltadelk di Vercelli per S. M. 
Gallolica. 

— Modo col f[nalc può cìascnn Cristiano offrire sì^ stesso a 
Dio in cadiinn |>iorno della Settimana. — Vercelli iG(>0, per 
iNirolò Giacinto Maria, in *3." 

Sonovi ujiite le Ci t unii a te Spirituali snddescritte. 

— Breve Relazione della Vita, Miracoli e Grazie della B. 
lunilia Bicchieri ec. — Milano, per Gioseffo Garlboldo, nel 
JG(;5, in 8." 

Questa Edizione Seconda è dalla sua Autrice dedicata a Monsi 
<;noi" tiro_L;1ia A' escovo di Vercelli. 



i7G 



G 



GABRIELLI-CAPIZLCCHI Prudenza, di Uoina. 

— Rime di Elettra Cilena P. A. 

Nel Tomo DI. (lolle Riìne degli Àrcddi. — H<ìnia. per Anionlo 
De Rossi, 1 7 i(3; in 8." 

— Che l'Amore è atto a peiueziOiNare l aisimo umano. Pro- 
sa, di Elettra Cìteria P. A. 

Sta alla pag. ()3 delle Prose degli Arcadi. Tomo Terzo. — 
Roma, nella Slampeiia di Antonio De itossi, 1718, in 8.° 

— Terze Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec., raccolti da Luisa Bei'galli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. in 12." 

— Rime. 

Alla pag. 5 12. Parte Terza della Raccolta di Agostino G()l)l)i 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni ec. Quarta lulizione, — Ve- 
nc/.ia. I -.To,. in i 2." 



G ALE AZZI-ZANDON ELLA Caterina. 
— Rime. 

Alla pag. 27 del Libro intitolato: Poesie per le Nozze Costan- 
lini-Nordio. — Belluno, 1812, dalla 'tipografìa Tissi. 



— 177 — 

GALLERAISA-BERGOMLM Cecilia, di Milano. 

— Lettera. A Giovali Giorgio Trlssino. 

Si legge nelle Note Addizionali poste nel TonioX. della Vita 
e Pontificato di Leone X. di Guglielmo Roscoe (^c. Tradotta e cor- 
redata di Annotazioni e di alcuni Documenti inediti del Conte Cav. 
Luigi Bossi Milanese. — Milano, dalla Tipogiatìa Sonzogno e Comp. 
1817, in 8." 

GALLI Vittoria. 

— Rime. 

Nei Coniponi/ticnti Poetici, ce. raccolli da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia^ l'-o.G. 

GAMBA-GHISELLI-GUICCIOLI Teresa, di Ravenna. 

— Terzine. Ravenna, nella Tipografia Roveri, ^84^, in 4.' 

h' Autrice pubblicò queste belle Terzine per festeggiare le Nozze 
del di Lei fratello Conte Ippolito Gamba Glnselli colla Signora Mar- 
chesa Camilla Guerrieri Gonzaga di Mantova. 

GAMBARA-VALENTI Violante. 

— Lettera. A Scipio Costanzo. 

Nel Secondo Libro Della Nuos'ii Scelta di Lettere di diversi 
Nobilissimi Uomini^ ec, di M. Bernardino Pino. — Venezia, i5'-4: 
in 8.° 

GAMBARA-CORREGGIO (da) Veronica, di Brescia. 

— Lettera Latina. 

— Epigramma Latino. 

Si leggono in fine al Terzo degli Opuscoli Latini di Annibale (la- 
mini da Correggio impressi in Bologna, per Benedetto Ettore, i.luo. 



— 178 — 

— Lettere Nove. A Pietro Aretino. 

Leggonsi alla pag. 188 e seg. del Primo Liljro delle Lettere 
scritte al Signor Pietro Aretino^ ec, divise in due lJl)ii. — Vene- 
zia, per Francesco Marcolini, i55i, in 8." 

— Rime, ridotte alla vera sincerità loro. 

Stanno fia le Rime di Diversi Eccellenti Autori^ ec, raccolte 
da Girolamo Ruscelli, ec. — Venezia, per Plinio Pielrasanla, i:")54, 
in 8." 

— Lettere varie. 

Nel Primo e Secondo Lihro defila Raccolta di Lettere f^olgari 
di Diversi Nobilissimi Uomini, ed Eccellentissimi Ingegni scritte 
in diverse materie. Aldus. — Venezia, 1554-1556, in 12." 

— Rime varie. 

Nelle Rime Diverse d'alcune Nobilissime e flrtnnsissime Don- 
«c, raccolte da M. Lodovico Donienichi. — Lucca, per V iiK-enzo Bus- 
drago, 1 559, in 16." 

— Lettere varie. 

Nel Lihi'o Primo e Secondo Della Nuova Scelta di Lettere di 
Diversi Nobilissimi Uomini ed Eccellentissimi Ingegni, scritte in 
diverse materie, tratte da tutti i Libri sin ora stampati, da M. 
Bernardino Pino. — Venezia, i5'74j >n 8.° 

— Stanze. 

Nella Parte Piima delle Stanze di Diversi Illustri Poeti, lac- 
eolte da M. Lodovico Dolce. — Venezia, appresso Giolito, i58g, 
in 12.° 

— Lettere varie. 

Nella Raccolta di Lettere intitolata: U Idea del Segretario del 
Signor Bartolomnico Zucclii. — Venezia, appresso Pietro Diisineili, 
1614, in 4° 

— Rime. — Napoli, presso Antonio Bulifon jG95, in i^S — 
Rarissimo. 



— 179 — 

È una Raccolta eli Hiiue date in luce dal Bulifon delle segueiili 
Poetesse : Lucrezia Marinella^ Veronica Gamhara^ Isabella Della 
Morra^ e Maria Selvaggia Borghini^ dedicata dal (collettore e Ti- 
jiografo all' Eccellentissima Signora D. Antonia Spinola-Colonna De' 
Marchesi de los Balbases Principessa d'Avellino. 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, plesso 
Antonio Bulit'on, 1695, in i(3.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolli da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Prima. — Venezia, i-y^G. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse di molti Eccellentissimi Autori in Lilni 
IX. raccolte da Varj. I Volumi sono stampati in diveise Città, e tut- 
ti portano Tanno della stampa pure variato. L'Autrice ha Componi- 
menti nei Tomi 1, li, Jll. IV, VP VllL 

— Rime. 

Alla pag. 352. Parte Prima della Raccolta di Agostino Gobbi : 
Scelta di Sonetti e 6^ff«30/z/. ec. Quarta Edizione. — Venezia, 1739. 

— Rime e Lettere. — Brescia, dalle Stampe di Giammarl.i 
Rizzardi, iTò'O, in 8." — Bella Edizione. 

E la più completa, e va adorna di due ritratti dell' Autrice. A 
carte XXIII , av\i un Sonetto della Nob. Signora Camilla Solar 
d' Asti Fenaroli egregia Poetessa Bresciana in lode della Gambara. 
L'Editore Felice Rizzardi pose a questa edizione ogni sua cura, vi 
premise una sua bella Prefazione, e dedicolla a S. E. il Signor Conte 
Nicolò Gamjjara. A carte XXV Innasi la Vita di ^ cronica sciitla 
dal Dottore Baldassare Camillo Zmuboni che termina a carte LXXX1\\ 
Seguono le Rime dalla pag. i, sino alla 58, alle quali sta premessa 
una incisione in rame rappresentante il Cavai Pegaseo. Apollo , e le 
Muse: tanto i due ritratti surriferiti che questa incisione è opera di 
Domenico Cagnoni. Vengono poi le Rime di varj Eccellenti Autori 
scritte a Veronica Gambara^ fra le quali brillano due Sonetti di Vit- 
toria Colonna^ e due di Lucia Bei tana. Le Lettere cominciano alla 



— 180 — 

pàg. 9-, e lerminuno alla 2y3. Alla ijy6. vi è il Catalogo de' Libri 
dai quali si sono tratte le Rime e le Lettere dell' Autrice, nonché le 
Poesie d" altii a Lei indirizzate. Li fine sta l'Albero della Famiglia Gam- 
})ara. e l'Arma geutiiizia intagliata in rame, e replicato il nome dello 
Stampatore. B. (ianiba registra questa edizione nella Serie dei Testi 
ili Liliana ec. Ouarta Edizione. — \ enczia. i83e). sotto il }S. i4i3. 

— Lettere Latine e Italiane, ed un Epigramma Latino. 

Nella Biblioteca Modenese, ec, del Cav. Girolamo Tiraboschi. 
Tomo II. pag. 135. — Modena, 1782, presso la Società Tipografi- 
ca, in 4-° 

— Lettere Dle. A Giovan Giorgio Trissino. 

Si leggono nelle \ote Addizionali poste al Tomo X. della f i- 
ta e Pontificato di Leone X. di (iuglielmo Roscoe ce. Tradotta e 
corredata di Vuiiolazioni e di alcuni Documenti inetliti dal (lonte (]av. 
Luigi Bossi Milanese. — Milano, " dalla Tipografia Sonzogno e Comp., 
1 <Si -j. in S." 

— Hl.ML-.. 

Sono nel Tonio l. dell*' lìinte Oneste ce. scelte da Angelo Maz- 
zoleni (!C. IMizione Oliava. — Bassano. Remondini Tipografo, 1821, 

in 1 3.^ 

— Lettere Di e. Ottave, e Sonetti cinque inediti. 

Sfanno nelle Annotazioni delle Memorie intorno alla Jita ed 
agli studj di 1 cronica Gaiìd^ara Principessa di Correggio scritte 
dal Padn^ Maestro Luigi Pungileoni M. C. ec. — Brescia, 1827, pres- 
so Fctlerico Nicoli-Cristiani Tipografo. 

— Lettere Sei. tratte dajjli Aiilo;;rafi. — 3Iodcna. por <;li 
Eredi Soliana. Tipografi Reali. I82i). in Kì." — Molto raro. 

Queste preziose Lettere iinono da Mario \ aldriglii. e da D. (cele- 
stino Cavedoni pubblicate per festeggiare le Nozze (ialvani-Gamorri. 
Alle sei Lettere aggiunsero tre Sonetti pur inediti di Tonjuato Ta.sso. 
Delle pnme ne fu liberale il Signor Avvocalo Domenico Pungileoni di 
♦ 'orreggio. che presso di se ne conserva gli originali, i secondi furono 
iralti dagli origiiìali esistenti nella R. Biblioteca l^stensc. Tanlo le une 
c^hf^ di altri sono di belle e dottissime aunolazioni ill^^lri^le. 



— 18 i — 

— - Letthre Dieci. 

Alla pag. i5 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
ciniosesto. raccolte e pubMicate da i3artoloiiiiiieo (iainha. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli. i83:>., in i6." 

— So^'ETTI. 

Nel Libro : Storia del Sonetto Italiano, corredata di (^enni 
Biografici e di Note Stoiiclie, (Critiche e Filologiche. — Prato, dcJl.i 
Tipografia Guasti, 1809, in 12." 

— Stanze e Lettere. 

Stanno nel A'oluine L del Florilegio Fenininiile compilato da 
Ennnanuele Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando, 
1840. in 8." fin corso di associazione J. 



GAMBARINI Benedetta, di Venezia. 

— Canzoni varie. 

Stanno nella P^ita della Madre Suor Benedetta Ga/n.bari/ii 
Monaca delle Cappuccine di Ferrara. — Ferrara, 168-7, P^"^ ^^^' 
nardino Poniatelli, in 4-° 

— Rime. 

Inserite alla pag. 335 della Raccolta intitolata: Rime Scelte dei 
Poeti Ferraresi Antichi e Moderni.^ ec. — Ferrara, 171 3, per gli 
Eredi di Bernardino Pomatelli, in 8." 



— Rime. 



Nei Componi menti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 



te Seconda. — Venezia, 1726. 



GARFXLI Virginia, di Napoli. 
— Ode. Ad una Giovane Pittrice. 

Neir/r/V/e. — Napoli, Tipografìa nella Pietk de' Turchini, i836, 



— 182 — 

— GARZONI Giovanna. 

— Lettere. Al Sig. Cav- Dei-Pozzo. 

Nel Volnnie Primo della Raccolta di Lettere sulla Pittura, 
Scultura, ed Architettura scritte da più celebri Personaggi dei 
Secoli XV, XVI e XV [I, pubblicata da M. Gio. Botlari. e conti- 
nuata fino ai nostri giorni da Stefano Ticozzi. — Milano, per Giovan- 
ni Silvestri, 1822, in 12." 

Giovanna Garzoni fu insigne IVliniatrice. 



GASPARI Eleonora. 

— Rime. 

ÌSe^'' Adunanza tenuta dagli ylrcadi nella Villa Sciarra, ad 
onore di S. A. R. Maria Antonia Walljurga di Baviera^. Klettiice \ e- 
dova di Sassonia. — Roma, 1772, in 8." 

GATTESCA-ALLUMINATI (degli) Candida, di Pistoja. 

— Rime. 

^eWe Jlinie Dii>erse d'alcune Nobilissime e virtuosissime Don- 
ne, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — Lucca, i55c). 

— Rime. 

Nelle Miìne di Cinciuanta Illustri Poetesse. — Napoli, per A. 
Bulitòn. iGcj."). 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raci-olti da Luisa Bergalli. Par- 
te IVima. — Venezia. 1726. 



GEMMA-ZUCCHERI (de) Virginia, di Orvieto. 

— Sonetti. 

Nelle Rime Diverse, ec, raccolte da M. Lodovico Donieniclii. 
Lucca, i55r). 



18."] 



SoNETTr. 

Neil»' R'mic ili Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, per A. 
Biillfon. i6t)5. 

— Rime. 

Nei Coinponinicnii Pnefici. ec... faeeolti da Luisa Cergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, I7 2(>, 



GENGA (dalla) Eleonora, di Fabriano. 

— Rime. 

Stanno nella 2\ìpica Poetica di Gio: Andrea Gilio. — Venezia, 
per Orazio De' Gobbi, i58o, in i6.° 

SONETTL 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ie Prima. — Venezia, 1-726. 



GENTILE-GAGLIANI Anna, di Palermo, 

— Lettere Filosofiche. — Napoli, nella Stamperia della 
Società Letteraria e Tipografica, 1780, in 8." — Raro. 

A queste Lettere sta premesso un Rapporto a S. M. il Re di Na- 
poli di Domenico Cavallario in data di Napoli i." Febhraixt 1780, 
nel quale dando favorevolissimo ragguaglio del merito letterario del- 
l'opera, grandi elogi tributa alla sua Autrice. 

Avvi un Articolo sopra queste lettere nel Giornale Enciclope- 
dico. Tomo VIL, Luglio, 1780, scritto da A. F. (Jlherto Fortis 
celebre Naturalista Padovano). 



GENTILESCHI Artemisia. 

— Lettere. Al Commendatore Cassiano Dei-Pozzo. 

Nel Volume Primo della Raccolta di Lettere sulla Pittura., 
Scultura ed Architettura., ec, pubblicata da M. Gio: Bottari, e con- 



Wi 



liiiuala lino ai nosUi idiomi da Steliiuo Tieozzi. — .Milano. p«^r Gi 
v;inni Silvestri, 1822. in ìj.." 



GENTILI Laura. 

— Versi. 

Nella Raccolta compilata da Gio: Bellin Roselli di Rime e Pro- 
se (li alami Cinofili Vicentini^ e di altri Illustri Italiani. — Ve- 
nezia, dalla Tipografia di Alvisopoli, 1826, in 8.» 

GERVASI IGgema. 

— L' Emulazione che corre fra la Lingua e la Mano. — Na- 
poli, e Siena. F. Y. 

L'Autrice, quando compose questo lavoro, non contava che T età 
d'anni nove. 



GESSI Angela Cecilia, di Bologna. 

— Idillio. Per la Creazione del Pontefice Gregorio XV. — 
Bologna, per Sebastiano Bonomi, ^1621, in 4." 

GHELLINI Terenzia, di Vicenza. 

— Compendio dell* Istoria e della florale dell' Antico Testa- 
mento con Spiegazioni e Riflessi. Traduzione dal Francese. — 
Vicenza 1777. 1781, 1785, I78.j. Tomi 12. compresi i Li- 
bri Morali deir Antico Testamento, in 8." 

Non vi è in questa Prima Edizione il nome dell' Autore friincese 
che è il Signor Ahate Francesco Mezìngny- 

— Compendio ec. del sig. Abate Francesco Filippo Mezan- 
guy Prefetto del Collegio di Beauvais. Traduzione dal Fran- 
cese. Vicenza, presso Antonio Veronese, Tomi 21. in 8." — 
Seconda Edizione. 



— tu — 

GHIRARDELLI Laura Felice. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ie Seconda. — Venezia, 1726, appresso Antonio Mora, in 12.° 

GIAMPIERI-ROSSI Elvira, di Firenze. 

— Versi. Per le Nozze della Figlia Isabella Rossi con Olivo 
Gabardi. 

iScl Serto di Poetici Fiori per le Nozze Gabardi-Rossi. — Fi- 
renze, coi Tipi della Stamperia Granducale, in 4-" 

— Rime Varie. 

Neil' Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, presso 
Giannini e Fiore, Tipografia Canfari, i84o. 

— Rime e Prose. 

Nella Strenna GenoK>ese puljblicata da Giacomo Cevasco ec. 
Anno Primo. Genova, 1841, Tipografia e Lit. Ponthenier, in 24.° 

— Una ^'OTTE tempestosa. Prosa. 

ì^cW Enciclopedia Popolare., o Collezione di Letture amene 
ed utili ad ogni Persona ^ Compilata per cura d' Ignazio Cantù. Vo- 
lume Secondo. — Milano, Tipografia di Paolo Lampato, i84i)in4'° 

— Le Promesse di Giovannino. Dialogo in Prosa. 

Si legge nella Strenna Genovese pubblicata da Giacomo Ceva- 
sco a benefizio della Scuola Infantile di S. Sofia. Anno Secondo. — 
Genova, Tip. e Lit. Ponthenier, 1842^ in 12.° 



GIARRI Adele. 

— Biografia della Contessa Giuseppa Bellini nata Tornielli. 

Alla pag. 32 3 AeW Enciclopedia Popolare ec, compilata per 
cura d'Ignazio Cantìi. — Milano, Tip. di Paolo Lampato, 1840, in 4-" 

23 



— i8G — 

GIGLI Maria Elisabetta, di Lucca. 

— Lettere e Rime Sacre. 

Cominciano alla pag. i35 e seguitano sino alla 191 del Libro 
intitolato : J^ita della P^enerabil Sen>a di Dio Suor Maria Elisa- 
betta Gigli LuccJiese^ Cappuccina nel celebre Monistero di S. Car- 
lo in Piacenza^ scritta dal Padi-e Giuseppe Pini della Compagnia di 
Gesij. — Panna, per Allierto Pazzoni, e Paolo Monti, 1702, in 4-° 
Questa Vita è dal suo Autore dedicata yiUa Serenissima Altezza di 
Isabella Farnese Principessa di Parma^ Piacenza, ec. 



GIO\ lO-MAGNOCAVALLO Cassandra, di Como. 

— Rime. 

Alla pag. 16 (Iella Raccolta di Dionigi Atanagi intitolala: Rime 
di DÌK^crsi jSobilissiiìii ed Ecc eli enti s sii ìd Autori in Morte della Si- 
gnora b'cne delle Signore di Spilimbergo ec. — \ Ciiezia. appresso 
Domenico e Gio: Battista Guerra, fratelli, iSGi, in 8.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ oc, raccolti da Luisa Ceigalli. Par- 
te Prima. — Venezia, l'-^Q. 

— Epigramma. Per le proprie Nozze. 

Neil' Opuscoletto da me pubblicato per festeggiare le Nobili Nozze 
Saggini-Cromer, intitolato: Epigrammi di Andrea Navagcro e di 
Cassandra Giovio. — Rovigo, 1842. Stabilimento Tipografico e Li- 
tografico di Antonio Minelli, in 8." 



GIOMO-PORRO Felicita, di Como. 
— Sonetto. 

Fu scritto dall'Autrice nell'età d'anni tredici e mezzo, e si leg- 
ge \ni\!lì Anno Poetico^ ossia Raccolta Annuale di Poesie inedite 
di Autori Udenti. — Venezia, 1796, Tipografìa Pepoliana, in 24-° 



— 187 — 

— Vite, di Cristina Regina di Svezia, di Maria De' Medici, 
regina di Francia e di Navarra, di Maria Wortley Montagne, 
di Maria Antonietta Regina di Francia e di Navarra. Scritte 
dalla Duchessa d' Abrantès. Versione di F. G. P. 

Stanno nell" Opera: P^ite e Ritratti delle Donne Celebri cV o- 
gni Paese^ della Duchessa d^ Abrantès, continuala per cura eli Let- 
terati Italiani. Voi. I. — • Milano, presso Antonio Fortunato Stella e 
Figli, i836, in 4-° 

— Vite, di Antonietta Ligier Deshoulières, di Anna d' Au- 
stria, scritte da F. G. P. 

Nel Voi. IH. dell'Opera suindicata. — IVIilano, presso Antonio 
Fortunato Stella e Figli, iSS^, in 4-" 

— Vite, della Contessa Matilde, di Giulia Gonzaga-Colonna 
Duchessa di Trajetto, scritte da F. G. P. 

Nel Voi. IV. dell'Opera summentovata. — Milano, presso An- 
drea Ubicini, i838, in ^.^ 

— Vite, di Luisa d' Orleans di Montpensier, d' Isabella di 
Aragona, scritte da F. G. P. 

Nel Voi. V. della detta Opera. — Milano, presso Andrea Ubi- 
cini, 1839, "^ 4" 

— Rime e Prose, di F. G. P. 

Si trovano nella Strenna intitolata : iVo/2 ti scordar di me. N. i, 
3, 4, 5? 6, 7. — Milano, Vallardi, in 8." 

— Sonetto. Alla Città di Como. 

— Racconto. Il Ruon Prete. 

Nella Strenna: Non ti scordar di me. N. 10, 11. Terzo e 
Quarto della Seconda Serie. — Milano, Vallardi, in 4-^ 



GIROLAMI-AMRRA Elisabetta, di Firenze. 

— Sonetti. 



— . i88 — 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi^ raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano P. A. — Venezia, 1 7 1 6, per Sebastiano Coleti, in S.** 

— Rime d' Idalba Corinetea P. A, 

Nel Tomo IV. delle Rime degli Arcadi. — Roma, 1717, in 8." 

— Sonetti, 

Nei Componimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, 

GLUZZIGO Bellsaria, 

— Rime, 

Nella Raccolta ii^titolata: Rime di Donne Illustri. A S, E. Ca- 
terina Dolfui CdKndicra e Procnratcssa Tron nel gloriosissimo in- 
gresso alla Dignità di Procurator per inerito di San Marco di S. 
E, Cas>aliere Andrea Tron. -^ Venezia, nella Staniporia di Pietro 
Valvaseuse, 1773, in 4-° 

GNOLI-BOLOGNINI Laura, di Ferrara. 

— Sonetti, 

Stamio alla pag. 74 e seg. del Libro intitolato: Rime e f^ite 
del fu Ch. Conte Cav. Giuseppe l\ang(ine Ferrarese e di Laura ed 
altri Gnoli oc. — Roma, 1841. Tipografia delle Scienze ce. in 8." 
Vennero queste rime pubblicate da Tommaso Gnoli nella letizia delle 
aiispioatissinie e nobilissime Nozze Mnzzarelli-Gampanari, 

GOLFARINI Anna, 
"^ Rime, 

Leggonsi nella Raccolta dì Girolamo Ruscelli che ha per titolo: 
Del Tempio alla Di^nna Signora Donna Giovanna d' Aragona., 
fabbricato da tutti i pia gentili Spirili., e in tutte le lingue prin- 
i'i pali del Mondo, ec. — Venezia, per Plinio Pielrasanta, i554, 
in 8.» 



— i89 — 

— Madrigale, 

Nelle Rime Di verse ^ ec, raccolte da M. Lodovico Domeniclù. 

— Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSq, in 16." 

— Rime, 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse, — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, i6c)5, in 16." 

- — Rime, 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bei-galli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, 



GONZAGA^MANFRONE Lucrezia, di Gazzuolo. 

»^ Lettere. — Venezia, 1^52 5 senza nome di Stampa^ 
tore^ in 8." - — dlolto raro. 

Dal Fontanini, dallo Zeno, diJ Tiraboschi, e dal Poggiali vuoisi che 
queste Lettere appartengano ad Ortensio Lancio. Il P. Allo, il Prof. 
Levati, e Bartolommeo Gamba recedono dalle conghictture di que' Fi- 
lologi, poiché sembra loro che una Donna, eh' ebjjc a precettore Matteo 
Bandello nella bella letteratura, potesse scrivere assennate lettere. Io 
inclinerei., scrive il Gamba, a giudicare che il Volume a stampa con- 
tenga e scritti fantastici del Landò ^ ed altri originali dell Autrice^ 
ma dal Landò impiastricciati., ne dubiterei che non fossero di Lu- 
crezia quelle poche che di argomen ti afflitto domestici e famigliari 
discorroTio. E difficile il concepire il pensiero che uno possa attribui- 
re ad una Donna di alto rango una raccolta di Lettere, mentr' essa 
vive ancora, senza che la medesima non gridi all'impostura. Ora le 
lettere della Gonzaga furono pubblicate da Ortensio Landò nel i552^ 
ed ella morì nel Febbrajo i5'y6. Io però qui non debbo decidere so- 
pra una contesa, su cui uomini sommi e distinti varia ne diedero sen- 
tenza, e che lascierà sempre sopra queste Lettere un dul^bio della loro 
orìginalità. 

- — Lettere Tredici. 

Alla pag. I 29 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimosesto ^ raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene-, 
zia, Tipografia Alvisopoli, 1 832, in 16." 



— 190 — 



Lettere varie. 



Nel Voi. li. del Florilegio Femminile compilato da Emiliani 
le Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando, i84o, in i 
fin corso di associazione). 



GONZAGA Eleonora, di Mantova. 
— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ce, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1^26. Questa Principessa fu Sposa di Fer- 
dinando in. Imperatore. 



GONZAGA Ippolita, di Guastalla. 

— Rime. 

Stanno alla pag. 98 della Raccolta di Dionigi Alanagi: In Morte 
della Signora Irene delle Signore di Spilimhergo^ ec. — Vene- 
nezia, i56i, in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ^ ce, raccolti da Luisa Bcrgalli, Par- 
te Prima. — Venezia, 172G. 



GONZAGA (de) -COLONNA Giulia. 

— Lettera. A Don Ferrante Gonzaga, Viceré di Sicilia, di 
lei Fratello. 

— Testamento. 

La prima sta alla pag. i()(), ed il secondo alla 181 della l^ita 
di Donna Giulia Gonzaga^ scritta dal P. Ireneo A(Fò . che T Abate 
Antonio Melloni [)ubhlicò nel Tomo VUI. della Raccolta Ferrarese 
di Opuscoli Scientifici e Letterarj di Chiarissimi autori Italia- 
ni. — Venezia, 1781, nella Stamperia Coleti, in 8." 



— idi — 

GORI-TOLOMEI Girolama, di Siena. 
— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. Venezia, i'726. 



GOZZI-GORNARO Girolama, di Venezia. 

— Rime. 

Nei Componimenti di Diversi Jutori nelle Nozze di S. E. Ja- 
copo Foscarini, e S. E. Paolina Zeno. — • Venezia, lySi, appresso 
Pietro Bassaglia, in 4-° 

— Poesie per T Incoronazione del Serenissimo Francesco 
Loredano Doge di Venezia. — Venezia, appresso Pietro 
Valvasense a S. Giovanni Nuovo, 1752, in 4." — Raro. 

Sono palle dell'Autrice, e parte della Co: Luisa Bergalli - Gozzi 
di lei Cognata. 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata : Rime di Donne Illustri. A S. E. Ca- 
terina Dolfln, ec. — Venezia, nella Stamperia di Pietro Valvasense, 
1773, in 4.'' 

— Poesie. 

Stanno fra le Rime del Dottor Antonio Benedetto Ghirardini in 
Morte di Rosalba Campagnella Nobile di Rovigo, sua Sposa. — Ve- 
nezia, in 8." 



GOZZI-FEDERIGO (di) Angela, di Venezia. 

— Rime. 

Nella Raccolta : Rime di Donne Illustri. A S. E. Caterina Dol- 
fìn, ec. — Venezia, nella Stamperia di Pietro Valvasense , 1773, 
in 4° 



— 102 ^ 

GOZZI-PRATA (di) Marina, di Venezia. 

— Rime. 

Nella Raccolta suddetta. — Venezia, 1773, in 4° 

GOZZI-TORRE Marina, di Venezia. 

— Rime. 

Nella Raccolta suddetta. — Venezia, 1773, in 4-" 

GREGORIN.,diRoma. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici ^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 

GRILLO-PANFILLI Teresa, di Genova. 

— Rime di Irene Pamisia. P. A. 

Nel Tomo I. delle Rime degli Arcadi. — Roma, i 7 i G, in 8." 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici P^iventi ^ raccolte da Tela- 
ste Ciparissiano. P. A. — Venezia, 1716, in 8.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Alla pag. 776, Parte Quarta, della Raccolta di Agostiuo Gobbi 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. — Venezia, 1739, pres- 
so Lorenzo Baseggio, in 12.° 

— Sonetti Due. 

Inseriti nella Scelta di Sonetti di Teobaldo Geva. Sesta Edizio- 
ne. — Venezia, 1791, presso Giacomo Storli, in 12." 



— i95 — 

GRISELINA Giuseppa. 

-— Rime. 

Alla pag. 29 della Raccolta di Plausi Poetici i^er gli Egregi Spo- 
si Caterina Sagredo di Venezia e Ippolito Alfonso Maleguzzi di Reg- 
gio. — Venezia, nella Tipografia Picotti, 181 3, in 4-° 

GRITTI-MORLACCHI Paolina. 

— Versi. 

Nella Strenna Femminile per 1' anno 1839. Anno Terzo. — 
Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipografia Pagliani. Compi- 
lata da Giambattista Cremonesi. 

GROSSI-SACCHI Laura. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 



GUACCI-NOBILE Maria Giuseppa, di Napoli. 

— Rime. — Napoli, dalla Stamperia e Carteria del Fibre- 
no, ^852, in 46." 

— Rime varie. 

Nei Volumi I. II. III. V. VI. della Raccolta intitolata: Poesie e 
Prose inedite o rare cT Italiani Viventi. — Bologna, Tipografie 
Varie, i835 e seg. 

— Terzine. Per l'Inaugurazione della Società Filarmonica. 

Nell'/nWe. — Napoli, Tipografia nella Pietà de' Turchini, i836, 
in 12.' 

— Rime. 

Si trovano nella Strenna: Non ti scordar di me. N. 2, 3. — 
Milano, Vallardi, in 8." 

24 



— \^ì — 

— Rime varie. 

Nel Voi. I. delPAimo i83- della Raccolta iiilllolatn: Prose e 
Poesie inedite o rare iV Italiani Viventi. — Bologna, pe" Tipi dei 
Nobili e Conip. 

— Rime. Seconda Edizione, ampliata e corretta. — ìNapoli, 
dalla Stamperia dell* Iride. 1859. in 8." 

— Carlo di Mo^tebello. ^^ovella. 

È scrina in terza rima. L* argomento è tratto in gran j)arte da 
un Manoscritto di Aneddoti Napoletani. La Novella è divisa in sei Parti. 

— Canzoni tre, cioè: Per la 3Iorte di Vincenzo Bellini. — 
Alle Donne jNapoletane. — Leopardi. 

Stanno weW Antologia Femminile. Anno Primo, i84o. — To- 
rino, presso Gianini e Fiore. Tipografia Caiifari. 

— Rime Varie. 

Sono nel Voi. I. II. e 111. dell" Opera : Florilegio Femminile., 
compilato da Eimnanuele Rossi. — Genova, presso V Editore G. B. 
Ferrando, iH/jo-iS-ji, in 8." fJn corso di associazinnej. 



GUADAGMM Maria, di Venezia. 

— Saggio Poetico. — Padova, dalla Tipografia e Fonderia 
della Minerva, ^8li), in 8." 

Fu dato in luce dal coltissimo Signor Dot. Giacomo Giustiniani 
per festeggiare le Nozze Venezze-iMocenigo. 

— Rime varie. Visitando la Casa e la Tomba di F.Petrarca 
in Arquà. 

Si leggono nel Libro intitolato : Zrt Crt^a e il Sepolcro del Pe- 
trarca in Jnjuà, -^ Venezia, 1827, in i6.* 



— 10.> — 

GLGLIEL31LM-CAiNNET0 (di) Petronilla, di Napoli. 

— Rime. 

Nel Libro intitolato : Funerali nella Morte del Sigìior Duca 
D. Gaetano Argento, Reggente della Reale Cancelleria, Pres. 
del S. R. C. e Gran flceprotonotario del Regno di Napoli. — 
Napoli, nella Stamperia di Felice Mosca. 1731, in 4-" 

GUGLIELMO (di) Ortensia, di Fabriano. 

— Soletti. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 172^)5 in 12.° 

— Rime. 

Alla pag. io3, Parte Prima, della Raccolta tli Agostino Gobbi 
intitolata : Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. Quarta Indizione. — Ve- 
nezia, 1 709, in I 2." 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo Primo delle Ri /ne Oneste, scelte da An- 
gelo Mazzoleni, ec. Edizione Ottava. — Bassano, presso Kemondini Ti- 
pografo, 182 1, in 12." 

— Soletti. 

Nella Scelta di Poesie Italiane dal 1200, sino a^ nostri tem- 
pi, pubblicata da A. Buttura alla pag, QQQ e seg. del Libro intitolato: 
/ Quattro Poeti Italiani. — Parigi, presso Leffevre, i833^ in 4-' 

— Rime. 

Nella Storia del Sonetto Italiano, corredata di Cenni Biografi- 
ci, e di Note storicbe, critiche e filologiche. — Prato, dalla Tipogra- 
fia Guasti, 1839, in 12.° 

GUIDlCCIONl-LUCCHESIINl Laura, di Lucca. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 



iOG 



H 



HERC0L4NI-RATTA Elisabetta, di Bologna. 

— Lettere Quattordici. Al Conte Francesco Algaroltì. 

Stanno nelle Opere del Conte Algarotti. Edizione Novissima. 
Venezia, presso Carlo Palese, 179I5 in 8." 

HONDADEI-BEGCOLI Anna. 

— Meditazioni cavate dall' angelica Dottrina di S. Tommaso 
sopra le tre Vite Purgativa, Illuminativa ed Unitiva per gli 
Esercizj di Dieci Giorni, ec. Del P. Antonino Massouliè. 
Trasportate dalla Lingua Francese nella Italiana. — Bassa- 
no, 1785. A spese Remondini di Venezia, in iG." 

Di questa utilissima Opcia tradotta dall' Hondadei ne furono fat- 
te oltre dieci Edizioni. 



— 197 — 



IMPERIALE-PALL4YICIM-M0MBARLTI Caterina. 

— Elegia et Epigrammata. Auctrix Arsinda Poliades. 

Alla pag. 69 del Libro intitolato : Arcadiun Carmina^ Pars 
Prior. — Roma, 175^, dalla Tipografia di Giuseppe e Filippo De' 
Rossi, in 8." 

IVREA (d')-MANZOLI DEL MONTE Giovanna, di Genova. 

— Visione. Alle Altezze Reali l'Arciduca Francesco IV. 
D' Este, Duca di Modena, Reggio, Mirandola ec. , e l'Arcidu- 
chessa Maria Beatrice di Savoja Augusta sua Consorte. — 
Modena, per gli Eredi Soliaui, 18 14, in 4." 

L'Autrice festeggiò con questa sua bella Visione, in attestato di 
profondo ossequio, il ritorno ne' suoi Stati di S. A. R, Francesco IV. 
D'Este. 

— Ode Libera. Sugli effetti della Fantasia. 

— Ode. In Morte di un Fanciullo. 

Stanno negli y4tti deW Accademia de' Dissonanti^ ora d' Arti, 
Lettere, e Scienze di Modena. 

JACOPONI Maria Metilde Angelica, di Pistoja. 

— Lettere Due. 



— 198 — 

Stanno in fine della J^ita della Sciva di Dio Suor Maria Me- 
tildc Angelica Jacoponi, scritta da M. Raimondo Corsi ^ morta il dì 
5 Decemhre lySS, nel Monastero della Visitazione di Pistoja. — Fi- 
renze, per Pietro Gaetano Viviani, 1706, in 4" 



JOANMM Metilde. 

— Ode. Alla mia Cella. 

— Ode. Gli Asili d'Infanzia. 
' — Canzone. I Sordi-muti. 

— Romance Poètique. A Mademoiselle Agathe Sophie Sas- 
se rnò. 

Nel Libro intitolato : Tributo alla lìenc/icciiza . Raccolta di 
Prose e Poesie a prò degli Asili d' Infanzia. — Torino, i83()j 
presso Gianini e Fiore successori Pomha. Ti[)Ogra{ìa Fontana, in 8.' 

— Sestine e Sonetto. 

Nel Serto Femminile in Morte di Diodata Saluzzo-Jloero di 
Revello. — • Torino. Tipografìa Baglione e (ìump,, iS.'jo. in 8." 

— Il YeteranOj di A. S. Sassernò. Traduzione dal Francese. 
Stanze. 

— Ode. Alla Giovinetta N. B. L' Adolescenza. 

Nella Strenna Genovese pul)blicala da Giacomo Cevasco, ec. 
Anno Primo. — Genova, 1841, Tip. e Lit. Ponthenier, in 24.° 

— Rime varie. 

Si trovano nella Strenna Piemontese degli Anni i838, i83c), 
1840, 1841, i84i^- 



— 199 — 



K 



KlRlAR[-3nNELLI Luisa, di Venezia. 

— La. Felicità Conjigale. Ode Saffica. — Rovinio. Tipo- 
grafia Andreola, 4853, in ^G.° 

Per festeggiare le Nozze Zamburliii-Ansaldi. 

— Ode. 

JNcUa Raccolta in Morte di Aìitonictta Trevisaiì-i^ahanli. — 
Padova, Tipografia e Fonderia Cartallier, i835, in 8." 

— Rime varie. 

— Sciolti. Per le Nozze Yillam-Ferri, 1834. — Ode Saffica. 
Al Maestro Lorenzo Rarbirolli, 1836. — Ode. Per le Nozze 
Michielazzi-Scaramuzza 5 1836. — Romance. UAide Mati- 
nale da Mariage^ per le Nozze Casalini-Durazzo, 4838. — 
Canzone. Per le Nozze Tommasi - Malagugini , 4839. — 
Tutti F. Y. 



200 



L 



LAMA Giulia, di Venezia. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa BergiJli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1-^26. 

— Canzone. 

Leggesi alla pag. iS-j del Libro intitolato: Rime di Antonio 
Sforza^ ed altri Gomponimonli di Diversi in Morte del medesimo j ec. 

— Venezia, 1736, appresso Pietro Marchesan, in 8." 

— Sonetti. 

Alla pag. 243 delle Kime di Madonna Gaspara Stampa ec. — 
Venezia, 1738, appresso Francesco Piacentini, in 8." 



LAMBERTLM-ARGELATI 31arla Francesca, di Bologna. 

— Capitolo Epistolografo. Al Signor Dottore Francesco 
Argelati di lei 3Iarito. 

Leggesi alla pag. 268 del Volume Secondo del Libio Inlitolafo : 
// Decamerone di Francesco Argelati Giureconsulto e Cittadino Bo- 
lognese. Volumi Due. — Bologna, 1751, per Girolamo Corciolani, 
ed Eredi Colli a S. Tommaso, in 8." 



— 201 — 

LA31PUGNANA-RÒ Cornelia, di Milano. 
— EsERcizj Spirituali, ed altre Orazioni. 



Lcggonsi alla pag. 1 3 i della P'^ita e Morte della Siqnora Cor- 
nelia Lampugiiana-Rò Gentildonna Milanese^ ec. Descritta dal Si- 
gnor Ippolito PoiTO Genliliioiiio iMilaiiese, — ÌVlilauo, appresso Bat- 



tista Bidelli, 1626, in 8." — Raro. 



LANDI-TRIVULZIO Caterina, di Piacenza. 

— Lettera Latina. Al Cardinale Pietro Bembo. 

E scritta Tanno iS^G, e sta nelle Opere del detto Bembo. 

LANDI-MAZZEI Lucrezia , di Firenze. 

— Rime. 

Alla pag. 80 della Raccolta in lì forte di Carlotta Melania 
Ducili- Alfieri. Versi e Prose. — Parma, co' Tipi Bodoniani, i8i'j, 
in 8/ 

LANFAYEGLIA Chiara. 

— Epistola Latina in Versi. A Maria Filelfo in lode d'Isotta 
Nogarola. 

Sta nelle Memorie Vahasensc. Tomo VI. Parte V. pag. f\ii. 

LANFRANCHI-ALLLA Marianna. 

— Rime di Euriclea Doriense P. A. 

Nel Tomo Duodecimo delle Rime degli Arcadi. — Roma, ijSc). 
per Nicolò e Marco Paglierini, in 8.° 

2 5 



— 202 — 

LANGOSCA-SOLERA Maria, di Pavia. 

— Rime. 

Nelle Rime Dh>erse. ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSg, in 16.' 

— Rime, 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulilon, 1693, in i6.' 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

LAPI-MEZZAMICI Margherita, di Bologna. 

— Poesie. 

Nella Raccolta per la Laureazione ed Jggregazione al Col- 
lei^io Filosofico di Laura Maria Caterina Bassi, Accademica ncll Isti- 
tuto delle Scienze, e Cittadina di Bologna. — Bologna, 1732, in 8." 

— Rime. 

Alla pag. 678. Parte Quarta della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata : Scelta di Sonetti e Canzoni.^ ce. Quarta Edizione. — Ve- 
nezia, 1739, in 12.° 



LATTANZI Carolina. 

— Cantici. 

Stanno nel Libro intitolato : Omaggio Poetico di s>arj Autori 
per r Imeneo di Napoleone con Maria Luigia d' Austria. - — Venezia, 
1810, Tip. G. B. Vitarelii e Figli. Paite Seconda, pag. 56, in 8.' 

LAV AGNOLI Beatrice, di Padova. 

— Rime. 



— 205 — 

Si trovano alla pag. 2 del Libro intitolato: Sonetti di Cateri- 
na Dolfm-Tiepolo in Morte di Gio: Antonio Dolfin P. V. — Pa- 
dova, 1767, Stamperia Penada. 

— Rime. 

Nella Raccolta : Rime di Donne Illustri. A S. E. Caterina Dol- 
fin, ec. — - Venezia, nella Stamperia di Pietro Valvasense, 1778, in 4' 

LAZZARONI Elisabetta, di Venezia. 

— Specchio di Cristiane Virtù, che tratta della presenza di 
Dio, e delle Otto Beatitudini. Opera Spirituale. — Vienna 
(Venezia) senza anno e nome di Stampatore, in '12." 

La pia Autrice dedicò questa sua Opera Alla Regina degli An- 
geli. — 11 Libro non può essere più rozzamente stampato. 



LAZOTTI-RICOLFI-DORIA Luisa, di Chiayari. 

— Poesie. — Ricolfago, 4856, in 8." 

Bella Edizione ornata del riliatto dell' Autrice che dedicò queste 
sue Poesie a S. E. il Signor D. (>orrado Marchese Bajada Consultore 
di S. M. il Re del Regno delle due Sicilie. Alla pag. 83 lUlima del 
Libro leggesi : Chiavari , dalla ProK^nciale Stamperia ArgiroJ- 
fo, i836. 

— Sonetto. Per le Nozze Canale-Spinola. Chiavari, ^836. 
Dalla Prov. Stamp. Argiroffo. F. V. 

— Epistola e Sonetti. 

Nella Strenna Femminile Italiana per 1' anno i838. Anno 
Secondo. — Milano, presso P. Ripamonti Carpano, Tipografia Gugliel- 
mini e Redaelli. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Rime. 

Nel Voi. in. del Florilegio Femminile compilato da Emmanue- 
le Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando, i84ij in 8.° 
(In corso di associazione J. 



— 20'i — 

LECCIOLI M. Candida. 

— Sainclair, ossia la Yittima delle Scienze e delle Arti, di 
Madama De-Genlis. Traduzione dal Francese, villano, per 
Giovanni Silvestri, jSiO^in 12." 



LEI (del) Maria Giuseppa, di Napoli. 

— - Enciclopédia, ossia Abbreviato Compendio della Scienza 
Universale a Dimande e Risposte ec. Traduzione dal Fran- 
cese in Italiano. — Napoli, 1791. Dalla Stamperia di Dona- 
to Campo, in IG.° 

L' Autore di (|ncst" Oj^era fu il Signor de Formoy. Consigliere 
privato di S. M. il re di Prussia e Segretario perpetuo dell' Accademia 
Reale di 13erlino. La Traduttrice vi premise un breve ./vv/òo al Lettore. 



LEIYA (de) Maria Virginia, di Ascoli. Comunemente cono- 
sciuta sotto il nome della Signora di 3Ionza. 

— Lettera. 

Si riporta nella di lei T'ita scritta da Cesare Cantù inserita nel 
Voi. III. dell" Oj)era intitolata : T^ite e Ritratti delle Donne Celebri 
d' ogni Paese, della Duchessa d\4brantes^ continuata per cura di 
Letterati Italiani. — Milano, presso Antonio Fort. Stella e Figli, 183^, 
in 4-'' L" autografo di questa lettera fu trovato poclii anni sono nel- 
r Archivio della Nobilissima Casa de Conti Boiromeo di Milano. 



LEVI Rosa, di Venezia. 

— Rime. 

Nel Trofeo della Vittoria Sacra, ec. (De' CurzolariJ con di- 
verse Rime raccolte da Luigi Grotto. — Venezia, presso Sigismondo 
Bordogna e IVancesco Passiani, i5'7i, in 8." 



— 20i> 



— Rime. 



Nei Conìponimcnti Poetici^ ec raccolti da Luisa Bcrgalli. Pai- 
te Prima. — Venezia, 1-^26. 



LEVI-PEROTTI Giustina, di Sasso-ferrato. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti tla Luisa Bcrgalli. Par- 
te Prima. — Venezia, ir-iiò. 

— Rime varie. 

Alla pag. io3 Parte Prima della Raccolta di Agostino Gohbi: 
Scelta di Sonetti e Crt/zro/i/, ec. Quarta Edizione. — Venezia, 1739. 
in 12.° 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo Primo delle Rime Oneste scelte da .Viige- 
lo Mazzoleni, ec. Edizione Ottava. — Bassano, Fiemondini Tij)Ograro, 
182 I, in I 2." 

— Rime. 

Nel Libro intitolato: Storia del Sonetto Italiano corredata ili 
Cemii Biografici e di Note storiche, critiche e (ìlologiche. — Prato, 
dalla Tipografia Guasti, 1889, in 12.° 

LIBERATORE Elisa, di Napoli. 

— Illustrazioni. 

Sono fatte dair xVutrice al LìImo intitolato: f^nes pittores(pics 
de la Ville de Naples^ puhliées par L. Bianchi^ Editeur Liti 10- 
graphiqae. — A^ Naples^ i835. in 8." 

LIPPOMANO-QUERINI-STAMPALIA Maria, di Venezia. 

— Ricerche sopra le Bellezze della Pittura, e sul merito 
del più eelebii Pittori antichi e moderni. Del signor Daniel 



— 20G — 

Webb. Opera tradotta in Italiano da una Dama Veneta. — 
Yenezia, presso Antonio Zatta e Figli, i7dì^ in 8." 

La coltissima Traduttrice dedicò il suo lavoro a Sua Eccellenza 
la Signora Elisabetta Foscarini. 

— Quattro Racconti piacevoli e morali. — Venezia, dalla 
Tipografia di Alvisopoli, in 8." 

Furono dalla Nobile Autrice dati allo stampe, nel!' occasione delle 
auspicatissime Nozze Valmaraiia-Vendramin Calergi. Sono dedicati alla 
Sposa. 

LODOVISI Maria Maddalena, di Bologna. 

— Raccolta di Sacre Delizie di S. Maria Maddalena penti- 
ta. — Bologna, per il Ferroni, ^659, in 8." — Raro. 



LOMELINI-FIESCHI (de) Ortensia, di Genova. 
— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa liei-galli, l^arte 
Prima. ■ — Venezia, 1-^26. 



LOMELINI Caterina, di Genova. 

— Ode. L' Addio della Vergine morente. 

— Anacreontica. Un Fior di riconoscenza. 

Nella Strenna Genovese pubblicala da Giacomo Ovasco, ec 
Anno Primo, i84i. — Genova, Tip. e Lit. Ponthenier, in 24." 

LOPEZ Teresa Francesca, di Napoli. 

— Sestine. 



— 207 — 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Vis>enti^ raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Coleti, in 8." 

— • Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Paite 
Seconda. — Venezia, 1726. 



LUCANGELLI-BONO (dal) Adelaide, di Napoli. 

— Rime. 

Nel Giornale: La Ricreazione. Anno I. — Bologna, 1 83 4, dai 
Tipi di Dall'Olmo e Tiocclii, in 4-° 

— Rime. 

Nell'/nWe. — Napoli, Tipografia nella Pietà de' Turchini, i83(j, 
in 12.° 

— Rime. 

Nella Strenna Femminile Italiana per rAnno iSSq- Anno 
in. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipografia Pogliani. 
Compilata da Giambattista Cremonesi. 



LUNA (de)-FOLLIERO Cecilia, di Napoli. 

— Della Musica a Napoli, e iii ispecie fra le Donne.— Na- 
poli, ^820, in ^G.° 

— Rime. — Napoli, ^823^ dai Torchi di Manfredi e Rai- 
mondi, in i^." 

— Mezzi onde far contribuire le Donne alla pubblica felici^ 
tà, ed al loro individuale ben essere. — Napoli, presso R. 
Marotta e Yanspandoce, Ì826, in 8." 

Quest'Opera filosofica è preceduta da un /?/>y co rj'o nel quale l'Au- 
trice parla sopra le ragiom che la indussero a scriverla e pubblicarla. 



— 208 — 

— E UN BENE, È UN MALE, scconclo gli Uomìiìì, ccl iCostuiiii; 
vi stanno aggiunti in fine i Tersi intitolati: 

— La Visione di Ercolano. — Napoli presso Borei e Conip., 
^828, in 12.° 

La (Iella Visione fu recilata dall' Autrice nella pubblica tornata 
poetica deir Accademia Ponlaniana il dì 20 Aprile 1828. 

— Lettere di Sostene a Sofia, pubblicate da Carlo Pougens. 
Traduzione. — Napoli, presso Borei e Comp., 1828, in 12." 

La Signora De Luna-Folliero con la sua traduzione ha dato \ ul- 
tima mano alle bellezze di cui l'erudito Gav. Pougens ornò le sue Let- 
tere di Sostene a Sofìa, e coi vezzi tutti proprj della sua prosa e dei 
suoi versi ha tirate sì luminose linee sulla tela da aggiunger pregio al 
francese originale. 

— Carme. Alla Gloria, in occasione della solenne apertura 
dell'Accademia Filarmonica di Napoli, dalla Tip. Flautina. 

U Carme venne eslratlo dal Fase. XXI del Progresso. 

— Il Viaggio. Canti di Calliroe Sebezia. — Napoli, dalla 
Stamperia Francese, 1850, in 8." 

— Poesie. — Napoli. R.Marolta e Vanspandoce, 185 I, in 12." 

L'Autrice arricchì di Noie le diverse Poesie di cpiesto ^ oliime. 

— Saggio Filosofico sopra il mezzo di migliorare i Giovani, 
ragionato sugi' intimi rapporti fra la Sapienza, la Rollj<;ione, 
la florale e la Felicità. — Napoli, dalla Stamperia e Carte- 
ria del Fibreno, 1854, in 12." 

Questo Saggio fu letto dall" Autrice all' Accadcuiia Ponlaniana nol- 
l(! tornate 28 Fel^brajo, e 9 Maizo i834. Opera utilissima , arricchi- 
la di dotte Annotazioni dall' Autrice slessa. 

— Saggio Filosofico sopra il mezzo di migliorare i Giova- 
ni, ec. Seconda Edizione. — Napoli, dalla Stamperia e Car- 
teria del Fibreno. 185Ò', in 12." 



— 20Ì) — 

— A' Dispregiatori del Sesso Femmineo. Libero Sunto Poe- 
tico della Lettera di Melchiorre Delfico: Sulla preferenza 
de' Sessi. 

Neir //vV/e. Napoli, Tipografia ìiella Piolà de' Turcliiiii , i836, 
in 12." 

— La Yita è un Bene, uopo è di saperne usare. Seconda 
Edizione migliorata e notabilmente accresciuta dall' Autri- 
ce. — Napoli, Tipografia all' Insegna di Tasso, 'JUST, in 16." 

— I Benefizj del Dolore congiunti a quelli della Filoso- 
fia. Prosa. 

Si legge nella Favilla, Giornale di Scienze, Lettere, Arti, Va- 
rielh, ec. — Trieste, 1837, Tipi Marenigh. Anno IL N. 5, 27 Agosto. 

— Amore è T Egida della Natura contro il Vizio e il Dolo- 
re. Discorso. — Trieste, dalla Tipografia Marenigh, -ISSO, 
in 8.° 

L'Autrice pronunziò questo Discorso nella Sala dell' Accademia 
Pontaniana di Napoli il dì 9 Settembre i83S. 

— Rime varie. 

^eW yJ litologi a Femminile. Anno Primo. — Torino, 1840, 
presso Gianini e Fiore, Tipografia Canfari. 

— Cantilena. Per la mia Giulietta in Culla. 

Nel Volume Secondo del Florilegio Femminile , compilato da 
Emmanuele Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando, 1840, 
in 8." (Jn corso di associazione). 



LUNELLI-SPINOLA Benedetta Clotilde, di Cherasco. 

— Conclusioni Filosofiche. — Torino, 47M, in 4." 

Furono dall' Autrice sostenute con molta lode nella Chiesa di S. 
Tommaso. 

26 



— 210 — 

— L' Ozio Villereccio. Componimento Pastorale. — Tori- 
no, presso Mairesse e Radix, in 4." 

L" Autrice lo pubblicò in attestato di fedelissimo ossequio ed au- 
gurio di perenne felicità nell'ingresso del nuovo Anno i-jiG al merito 
augusto tli S. A. Madama Reale di Savoja. ec. 

— Le Primizie di Parnaso. — Torino, coi Tipi di France- 
sco 3Iairesse e Giovanni Radix^ 1711). in 8." 

— Corona Poetica. — Genova, pel Franchelli, 4736, in 8." 

Questa Corona venne pubblicata celebrandosi nel detto Anno in 
Savona il Centenario dell" Apparizione della B. Verginea è dedicata a 
Monsignor Agostino Spinola Vescovo di Genova. 



LUSIGNANI ì>lQria Elena, di Genova. 

— Sonetti. 

Nelle Poesìe Italiane di Rimatrici Viventi, raccolte da Tela- 
ste (jparissiano P. A. — Venezia, i y 1 6, per Sebastiano Coleti. in 8.° 

— Rime. 

Nelfe Parte Seconda della Raccolta di Pier-Andrea l^udrioli inti- 
tolata: Rime (li Poeti Illustri Viventi. — Faenza, 1723, per Gi- 
rolamo Muranti, in 12.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, i'-2(S. 



LUZAC Adele. 

La Colpa. Dramma in quattro Atti di Adolfo Mùlner. Tra- 
dotto dal Tedesco. — Milano, Tipografia e Libreria Pirotta 
e Comp., Decembre, -1851), in 18." 

La Traduttrice vi mise una ben ragionata Prefazione Critico- 
'. lorica diretta al benigno Lettore, e in particolare agli Artisti Comici. 



2^1 — 



n 



MADURELLl-BERTI Vittoria, di Vicenza. 

— Cantata. Per la Festa della Ruota. — Vicenza, Tipogra- 
fia Mosca, fSOÒ', F. V. 

— La Festa della Ruota. Poemetto in Terza Rima di V. 
M. B. Vicentina. — Padova, dalla Tipografia della Minerva , 
^1823, in 8." 

Ili fine al Poemetto vedesi incisa sopra un Foglio la Macchina 
detta LA Ruota che nel giorno del Corpus Domini si porta pom- 
posamente per le vie di Vicenza. La sua altezza è di piedi 65. 

— Epigrammi di Dafnide Eretenia. — Padova, pei Tipi del- 
la Minerva, 1824 in 8." — Molto raro. — Edizione di so- 
li 50 Esemplari» 

L'Autrice dedicò questi suoi Epigrammi al Signor Dottor Fran- 
cesco Beltrame ec. Nello stesso anno si eseguì pure in Padova dal 
Bettolìi una seconda Edizione simile alla prima di soli 5o Esemplari. 

— Poemetto Serio-Piacevole. In Ottava Rima. 

Nella Raccolta compilata da Gio: Beltin Roselli di llime e Pr >- 
se di alcuni Cinofdi Vicentini., e di altrì Illustri Italiani. — Ve- 
nezia, dalla Tipografìa di Alvisopoli, 1826, in 8.° 

— Versi. — Venezia, Tipografia Andreola, 1827, in J6.° 

il Maiilo della Madurelli G. B. Berti ne fu T Editore. Il lijjro ò 



— 2i2 — 

ornato del ritratto dell' Autrice die dedicò i suoi versi al N. U. Conte 
Marco-Antonio Pasqualigo P. V. In fine evvi la di lei Vita scritta da 
sé stessa. 

— Do^ICA5 Novella di Southey. — Versione libera pubblica- 
ta ec. pel Nuovo Anno 4852. — Vicenza, dalla Tipografia 
Parise e Compagno, ìSoì^ in 8." — Rarissimo. — Edizio- 
ne di soli 24 Esemplari. 

— La Ruota. Poemetto Eroicomico, con Note Storico-Criti- 
co-letterarie. — Verona, dalla Tipografia del Gabinetto Let- 
terario, 4855, in 8." 

L" Autrice con bella Tsciizlone Italiana dedica il suo municipale 
lavoro al Xob. Signor Conte Nazario Valmarana Patrizio Vicentino. I 
lettori che laranno un paragone con la Festa della Ruota surriferita 
1828, potranno faclluiente convincersi, come non si dia col presente 
una ristampa di (jucl Poemetto circoscritto ad un solo Canto, poiché 
ne troveranno soltanto qua e là innestali i pochi versi a moltissimi in 
questo ora aggiunti. 

— AisNuo Poetico Tributo al Nobile Uomo Marco-Antonio 
Pasqualigo ec. Anno I, 4850,11, 485 1, III, 4852, IV, 4855, 
V, 4854. — Vicenza, dalla Tipografia Picutti, e Verona dal- 
la Tipografia del Gabinetto Lett. — Rarissimo. — Edizio- 
ne di soli dodici Esemplari^ in 46," 

— Terze Rime. Visione del Padre. 

Nella Raccolta in Morte di Antonietta Trevi san-Gahardi. — 
Padova, Tipografìa e Fonderia Cartallier, i835, in 8.° 



MALATESTI (de^) Gerollma. 
— Laudi. 

Nel Libro intitolato : JESUS LAUDE facte e composte da 
più, persone spirituali ec. Impresso nella Magnifica Città di Fi- 
renze per ser Francesco Bonacorsi a petitionc di Jacopo di Mae- 
stro Luigi de Morsi, nelV Anno i485, in 4-" Questa è la prima 



— 213 — 

ed assai rara edizione di Laudi di Feo Belcaii, in numero molto più 
copioso di quelle di ogni altro Autore. 



MALASPINA-SODERINI Fiammetta, di Firenze. 

— Rime yarie. 

Nei Coììiponimeiitl Poetici^ ec., raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 

MALEGUZZI-YALERI Veronica, di Reggio. 

— Innocente riconosciuta. Opera. — Bologna, per Giacomo 
Monti, 4660, in 4." — Molto raro. 

E un Dramma diviso in tre Atti, scritto in prosa, trattone il Pro- 
logo^ e i Cori al fine di ciascun Atto, che sono scritti in versi. L'ar- 
gomento è preso dalla Vita di S. Genoveffa . L' Autrice dedica il suo 
lavoro alla Serenissima Altezza della Signora Duchessa Laura di Mo- 
dena Reggio, ec. Dopo la Dedica seguono varie poesie di Diversi in 
lode dell'Autrice. 



MALESCOTTI Margherita, di Siena. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, iy26. 

MALIPIERO Olimpia, di Venezia. 

— Rime Varie. 

Nelle Rime Di^>erse ce, raccolte da M. Lodovico Domeiiiclii. — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSy, in i6.° 

— Rime. 

Alla pag. 142 della Raccolta di Dionigi Atanagi intitolata: Rime 



— - 244 — 

ec, in Morte della Signora Irene delle Signore di Spilimber- 
gQ^ ec. — Venezia, appresso Domenico e Gio: Battista Guerra fra- 
telli, i5Gi, in 8." 

— Rime. 

Leggonsi nel Tempio della Vinna Signora Donna Geroni- 
ma Colonna D' Aragona. — Padova , per Lorenzo Pasquati.^ i568, 
in 8." 

— Rime varie. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, 1695^ in i6.° 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici.^ ce, raccolti da Luisa Bergoli. Par- 
te Prima. — Venezia itoG. 



MALTRAYERSA-PAPAFAVA Eleonora, di Padova. 

— Rime. 

Leggonsi nel Tempio della Divina Signora Donna Geroni- 
ma Colonna D^ Aragona. — Padova, per Lorenzo Pasquati, i568, 
in 8.» 

— Ottave. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Prima. — ■ Venezia, 1^26. 

MALVASIA Diodata. 

— La Venuta e i Progressi miracolosi della Santissima Ma- 
donna dipinta da S. Luca posta sul Monte della Guardia, dal- 
Fanno i 160 sino all'anno 4617. Descrizione. — Bologna, 
per gli Eredi di Giovanni Rossi, in 4." — Rarissimo. 

11 Frontispizio è inciso in rame . L'Autrice dedicò T Opera sua 
al Signor Cardinale Alessandro Lodovisi Arcivescovo di Bologna , con 



— 2j^ — 

Lettera dal Monastero di S. Mattia di Bologna ov' era Professa del- 
l' Ordine di S. Domenico, in data 2/\ Aprile 1617. Il LìImo comincia 
con carte 1 2 non numerate conlenenti il Frontispizio , la Dedica , 
Componimenti Poetici di Varj con Discorso dell'Autrice, e la Tavo- 
la degli Errori pili gravi occorsi nella stampa. Alla pag. i comincia 
\a Descrizione la quale termina con la pag. 200^ indi carte quattro 
non numerate contengono una Canzonetta in onore della B. V.^ e 
r In dice Gen era le . 



MANCINI-COLONNA Blarla, di Roma. 

— Discorso Astrofisico delle Mutazioni dei Tempi, e di 
altri accidenti mondani dell' anno 4670, in 4." Molto raro. 

Senza nota di luogo e di Stampatore. 

MANFREDI TERESA, di Bologna. 

— Il Bertoldino. Tradotto in Ottava Rima Bolognese. — 
Bologna, per Lelio della Volpe, 1740. Tomo Secondo, in 4." 

Questa traduzione del Poema: Bertoldo Bertoldino^ e CacaseJi- 
no è divisa in III Tomi. Il secondo è il suindicato. Il Cacasenno nel 
Tomo III., non è opera della Manfiedi, ne della Zanotti, ma di Giu- 
seppe Gaetano BoUetli Bolognese. Yedì Fantuzzi Scrittori Bolognesi. 

— La Chiaqlira dla Banzola , o per dir mii Fol divers, 
tradutt dal parlar Napulitan in lengua Bulgnesa per rimedi 
iunucent dla Son, e dla Malincunj. — Bulogna, 1742, per 
Ferdinand Pisar, in 4." Ristampata più volfe^ e V ultima : 

— Bulogna 1815, per Gasper de'Francescbi alla Culomba, 
in 8° 

Questa traduzione è Opera di Teresa e Maddalena Sorelle Man- 
fredi, e di Teresa ed Angela Sorelle Zanotti. 

MANFREDI Maddalena, di Bologna. 

— La Chiaqlira dla Banzola, per dir mii Fol divers 



— 2m — 

Iradull dal parlar Napulltan in lenjjua P»ul(jiicsa ce. — Bu- 
logna, 47 -i^^ per Ferdinand Pisar, in 4.° 

Onesta Iradnzione, come più sopra si disse, è Opera di Teresa 
e Maddalena Manfredi, e di Teresa ed xVngela Sorelle Zanotti. 



MANTICA-RASPI Racheb, di Milano. 

— Prosa. Consigli alle Madri. 

- — Prosa. Le Memorie dei Defunti. 

^e\V Eiiciclopcdia Popolare^ o Collezione di Letture Amene 
ed utili ad ogni Persona , compilala per cura d' Ignazio Cantù. — 
Milano, Tipografia di Paolo Lampato, Voi. Primo e Secondo, iS/fO 
e 1841, in 4-° 

MANTO YA Anna, di Padova. 

— Soletti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici P'iventi^ raccolte da Tele- 
sle Ciparissiano P. A. — Venezia, 17 16, per Sebastiano Coleti, in 8.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec. raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. ■ — ■ Venezia, 1726. 



MANZONI-GIUSTO Francesca, di Milano. 

— S. Ester. Tragedia. — Verona, 4755, per Giovanni Al- 
berto Tumermani, in 8." — 31olto Raro. 

Dedicata dall' Autrice Alla Sacra Cesarea Cattolica Reale Mae- 
stà di Elisabetta Cristina Augustissima Impcradricc De' Romani. Quat- 
tro carte non numerate contengono A Frontispizio, h Dedica, e V Er- 
rata Corrige, ijidi il Ragionamento intorno alla presente Tragctiia in 
3i pag. seguale con numeri romani: fìnahnenlc dalla pag. 1 alla io5, 
la Tragedia stampata iu carattere corsivo. 



— 217 — 

RiMK VARIE. 

Stanno \w\C Applauso Poetico per le Nozze di D. Camilla Lncìnì 
di Milano, e Conte Carlo Allegri di Verona. — Milano, 1734, in ^•* 

— Abtgaile. Azione Sacra per Musica, da cantarsi nella Cap- 
pella della S. C. e C. R. M. di Carlo YI. Imperat. — Vienna, 
presso Gio: Pietro Yan-Ghelen, ITS^, in 4.' — Molto Raro. 

— YiTA della Yen. Serva di Dio la Madre Suor Giovanna 
Eustochia della Croce, Fondatrice del Sacro Monistero di 
S. Chiara, detto nella Rocca della Città di Yi{jevano, ec- — 
Milano, per Giuseppe Yigoni, 175J, in 4." — Molto raro. 

L'Autrice dedicò qnestaVita alla Contessa lì. Maria Giovan- 
na Cattaneo. 

— DÉBORA. Oratorio per Musica, da cantarsi nella Cappel- 
la della S. C. e C. R. M. di Carlo Yl. Imperatore. — Vien- 
na d'Austria, presso Gio: Pietro Yan-Ghelen, 1735, in 4." — 
Rarissimo. 

— La Madre de' Maccabei. Azione Sacra per Musica, da can- 
tarsi nella Cappella della S. C. e C. R. M. di Carlo YI. Im- 
peratore. — Yienna d'Austria, per Gio: Pietro Yan-Glielen, 
'ITST, in 4." — Rarissimo. 

— Il Sacrifizio d' Abramo. Azione Sacra per Musica. — 
Yienna d' Austria, appresso Gio: Pietro Yan-Glielen, Stam- 
patore di Corte di Sua Maestà Cesarea, e Regia Cattolica, 
in 4." — Rarissimo. 

Fu cantata nell' Augustissima Cap]:)ella della Sac. Ces. Catt. Ilea- 
le Maestà di Carlo VI. Imperatore de' Roiuani sempre Angusto l* anno 
i-jSS, con musica del Signor Luca Antonio Predieri .Maestro di (Cap- 
pella del Duomo di Bologna, ed Accatlemico Filarmonico. 

— Rime. 

Leggonsi nella Raccolta di Domenico Balestrieii intitolata: La- 
grime in Morte di un Gatto. — Milano, ly-i^j '^^'1"^ Stamperia di 
Giuseppe Marcili j in 12.* 



— 218 — 

— Canzone Epitalamica. 

Nella Raccolta compilata ila Bartolommeo Ziggiotti di Rime per 
le Nozze Giusti-Trissino. — Verona, 17425 appresso Jacopo Val- 
larsi. 

— Rime varie. 

Nella Parte Seconda e Ter/a delle Poesìe di Giampietro Cn- 
bazzoni Zniwtti. — Bologna, i'j4i"i74^5 nc^a Stamperia di Lelio 
della Volpe in 8.° 

— I Cinque Libri delle Tristezze di Publio Ovidio Nasone, 
tradotti da una Pastorella Arcade. — Milano, i745, nel Re- 
gio Ducal Palazzo, in 4." Col Testo a fronte, — Raro. 

È il Tomo XXV. della Raccolta di tutti gli Jn tichi Poeti col- 
la loro Versione neW Italiana Favella stani[)ati in Milano, come 
sopra. Giuseppe Cairolo dedicò questa traduzione a S. E. la Signora 
Contessa Donna Barbara D'Adda Barhiano di Belgiojoso. Alla pag.347 
trovasi V Indice d' alcuni passi dijjicili delle Tristezze di Ovidio^ 
esaminati dalla Traduttrice^ il quale continua lino alla pag. 44^^ 
penultima del Libro. 

— Ester. Tragedia. — Venezia, i 752, in 8.° 

Nella listampa di (juesta Tragedia gli Editori non si sono serviti 
della Prima Edizione sopra registiata impressa in Verona per (jÌo\ an- 
ni Alberto Tumermani nel «733, ma sì bene d'un Ms. ili mano 
dell' Autrice comunicato ai n)cdesimi dal P. 1). Angelo ('alogerà, a 
inii essa prima della sua morte Pavea mandato per la stampa, e nel 
quale ha ricorrette e cangiate alcune cose. 

— ' Capitolo. Al Dottor Vittore Vettori. 

È nel libro: Le Rime Piacevoli del Dottor Fisico T ettore 
Vettori Mantovano. — Mantova, 1755, per Giuseppe Ferrari, Eredi 
di Alberto Pazzoni, in 8." 

— Lettere varie. 
Trovansi nella Seconda Paifc del Volume Terzo della Bibliote- 



ca ( 



li Pier Antonio Crevenna 



— 219 — 

— Sonetti Cinque. 

Inseriti nella Scelta di Sonetti di Teobaldo Geva. Sesta Edizio- 
ne. — Venezia, 1791, presso Giacomo Storti, in 12.* 

— Canzoni Tre. 

Sono alle pag. 1 1 o, i ^3, 3 i o della Scelta di Canzoni dei pia 
eccellenti Poeti Antichi e Moderni^ compilata ec, da Teobaldo Ce- 
va. Edizione Quinta. — Venezia, i '-'94 5 plesso Giuseppe Rosa , 
in 12." 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo Primo delle Rime Oneste, ec. , scelte da 
Angelo Mazzoleni ec. Edizione Ottava. — Bassano, Remondini Tipo- 
grafo, 1821, in I 2." 

— Sonetti. 

Alla pag. 2 23 della Raccolta pubblicata per cura di Francesca 
Amljrosoli intitolata: Sonetti di ogni Secolo della nostra Letteratu- 
ra, con Note. — Milano, presso la Libreria Branca e Dupuy, i834, 
in 8." 

— Sonetti. 

Nel Libro intitolato: Storia del Sonetto Italiano, corredata di 
Cenni Biografici, e di Note storiche, critiche e lìlologiche. — Prato, 
dalla Tipografia Guasti, 1839, in 12.° 



MARATTI-ZAPPI Faustina, di Roma. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Ri/natrici P'iventi, raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Coleti^ 
in 8.° 

— Rime di Aglauro Cidonia P. A. 

Nel Tomo Secondo, Nono e Decimo, delle Rime degli Arca- 
di. — Roma, per Antonio De Rossi, 1716-1722-1747? "i 8.° 



— 220 — 

— Che r Amore intellettuale è atto a perfezionar Y animo 
nmano; ma non già l'Amore sensuale. Prosa di Aglauro Ci- 
douia P. A. 

Sta alla pag. i mi delle Prose degli Arcadi. Tomo Terzo. — 
Roma nella Stanipena di Anloiiio De' Rossi, 17 i8, in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, i'j26. 

— Rime. 

Alla pag. iSp, Parte Terza, della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. Quarta Edizione. — Ve- 
nezia, 1739, in 12." 

— Rime. 

Nella Raccolta compilata da Bartolommeo Ziggiotli di Rime per 
le Nozze Giusti-Tri ss ino. — Verona, 174^, j)cr Jac. V^allarsi, in 8.** 

— Poesie varie. A Giampietro Cavazzoni Zanotti. 

Stanno nella Parte Prima e Terza delle Poesie di Giampietro 
Cavazzoni Ziuiotti. — Bologna, 1741-174^^5 wìì^a Stamperia di Le- 
lio della Volpe, in 8." 

— Sonetti Cinque. 

Inseriti nella Scelta di Sonetti di Teobaldo Ceva. Sesta Edizio- 
ne. — Venezia, i'~9i5 presso (jiacomo Storli, in 12.° 

— Lettere Dle. Scritte al Conte Camillo Zampieri. 

Stanno alla pag. 3 e 20 dc][ Epistolario, ossia Scelta di LrlLe- 
re inedite., famiij^liari .^ curiose^ erudite., storiche., inalanti., ec. di 
Donne e d^ Uomini celebri morti e \nwnti nel Secolo XV 111 e 
nel MDCC. zinno Primo. ■ — \ enezia, 1795, nella Stamperia Gra- 
ziosi, in 4-° 

— Rime. — Firenze, i8 19, in 8.' 

Vanno unite con quelle di G. B. Felice Zappi di lei Marito. Il 
Libro è (li pag. i4o e le Rime dell" Autrice cominciano alia 1 18. 



— 221 — 



— Rime. 



Si leggono nel Tonio Plinio tlelle Bimc Oneste^ scelte da Ange- 
lo Mazzoleni, ec. Edizione Ottava. — Bassano, Reniondini Tipogratb, 
1 8 2 1 , in 1 2 ." 

— Sonetti. 

Alla pag. 22 2 della Raccolta pubblicata per cura di Francesco 
Ambrosoli intitolata: Sonetti di ogni Secolo della nostra Lettera- 
tura, con Note. — Milano, presso la Libreria Bianca e Dupuy, i834, 
in 8." 

— Rime. 

Nel Libro : Storia del Sonetto Italiano, corredata di Cenni Bio- 
grafici, e di Note storiche, critiche e filologiche. — Prato, dalla Ti- 
pografia Guasti, i83c), in 12.° 

— Sonetti. 

ì^e^^ Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino ;, 1840, 
presso Gianini e Fiore, Tipografia Canfari. 



MARCELLO Lucrezia, di Venezia. 

— Rime. 

Sono inserite nella Raccolta di Muzio Manfredi per Donne Ro- 
mane Rime di Diwrsi. — Bologna, per Alessandro Renacci, iSyS, 
in 8.' 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1-726. 



MARCHESI CateUa, di Udine. 
— Rime. 

Alla pag. 1 14 delle Rime di Diversi elevati ingegni della Città 



ooo 



(li Udine . raccolte da Giacomo Bratcolo, ec. — Udine, appresso 
Gio: Battista Natoliiii, iSg-j, in 8." 

— Rime. 

Nelle Poesie Latine e P^olgari composte da diversi jwhil issi- 
mi ingegni in lode dell' Jllnstriss. Signor Nicolò Contarini, ec. — 
Udine, appresso Gio: Battista Natolini, i5c)8, in 8." 

— Sonetti. 

Nel Li])ro intitolato : Lagrime di Diversi Nobilissimi Spiriti in 
Morte della Molto Illustre Signora Lucina Savorgnana-Marclie- 
si. — Udine, appresso Gio: Battista Natolini, 1^99, in 8." 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici, ec. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. Venezia, ir 26. 



MAREFOSCHI Giulia Maria, di Macerata. 

— Tributo di Poetici Componimenti fatti in lode dell' Illu- 
strissima Signora Maria Compa^jnoni, Patrizia Maceratese, 
nel monacarsi nel venerabile e nobilissimo Monastero di San- 
ta Caterina di Macerata. — Macerata, per Michielan^jelo Sil- 
vestri, ^704^ in 4-" 

Sono XVI Sonetti, con Dedicatoria dell" Autrice alla Candidata. 

MARESCOTTI Margherita, di Siena. 

— Madrig\le. 

Nella Raccolta intitolata: La GJiirlanda della Contessa Ange- 
la Bianca Beccaria. Contesta di Madrigali di diversi Autori, rac- 
colti e dichiarati dal Signor Stetano Guazzi, ce. — Genova, per gli 
Eredi di Girolamo Bartoli, i595, in 4-° 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo Secondo delle Rime Oneste ^ scelte da 



Angdo Mazzoleiiij ec. Edizione Ottava. — Bassano, Rcmoiidini Tipo- 
grafo, i8ai, in 13." 



MARINELLA-YACCA Lucrezia, di Venezia. 

— La Colomba Sacra. Poema Eroico. — Venezia lì»95, 
appresso Gio: Battista Ciotti Senese, al Segno della Minerva, 
in 4." — Ilarisòimo. 

E dedicalo alla Serenìssima Signora Duchessa di Ferrara. Ma- 
donna Mar<i alita hlstense Goiizaira. Questo Poema clie canta il marti- 
rio di S. Colomba, è di Canti IV in ottava rima. 

— Vita del Serafico e Glorioso S. Francesco. Descritta iu 
Ottava Rimaj con un Discorso del Rivolgimento Amoroso 
verso la Somma Bellezza. — Venezia, presso Pietro Maria 
Bertano e Fratelli 46d7^ in 4." — Rarissimo, 

Con lettera di Venezia 2 3 Ottobre i ^c)-; dedica la Marinella la 
sua Opera alla Serenissima Madama Cristiana Principessa di Lorena, e 
Granduchessa di Toscana. Il Poej) ietto è in tre Canti diviso. Le pri- 
me quattro carte comprendono il Frontispizio^ la Dedica^ due So- 
netti in lode dell" Autrice, ed un intaglio in legno rappresentante il 
Serafico genuflesso neiratto di ricevere le sacre Stimate: indi carte 
8 non numerate comprendono il Rivolgimento Amoroso', il Poemet- 
to che seguita, termina con la Carta 4 ^ retro. La carta ultima ha re- 
tro un intaglio in legno con G. C. in Croce. 

— Amore I^NAMORATO ed impazzato. Poema in Ottava Rima. — 
Venezia, Id98, in 8." 

— La Nobiltà e l'Eccellenza delle Donne, e i Difetti e 
mancamenti degli Uomini. Discorso in due parli diviso. — 
Venezia, 1600, per Gio: Battista Ciotti, Sanese, in 4." — Bei' 
rissimo. 

Questa è la prima impressione di quest' Opera dedicata dall' Au- 
trice al Signor ijticio Scarano Medico e Filosofò. Carte quattro non 
numerate comprendono il Frontispizio^ la Dedica., la Tavola dei 
Capi principali die nella Prima e Seconda Parte si cojiteugono. 



00/4 

e (ine Sonetti in lode dell" Autrice, uno di Orazio Visdomiiii. l* alti-o 
di Antonio Sabelli. Alla carta i comincia il Discorso e termina alia 
(")2 sotto la quale avvi la nota degli Errori occorsi nella stampa. 

— La ]N"obiltà e l'eccellenza ec. — Venezia, IGOJ, appres- 
so Gio: Battista Ciotti, Sanese, in 4." — Mollo Raro. 

È la seconda impressione di quest^ Opera. Il Discorso comincia 
alla pag. i, e termina alla 826. L'ultima caila non numerata porta 
gli Errori occorsi nello stampare. 

— La Yita di Maria Yergij^e, Imperatrice dell'Universo, de- 
scritta in Prosa e in Ottaya Rima, ec, appresso BarezzoBa- 
rezzi e Compagni. — Venezia, IG02, in 4." — Raro. 

Esemplare di ottima conservazione, con tre tavole incise in ra- 
me rappresentanti i principali Fatti della Vita di M. V. — L" Opera 
è dedicata dalla sua Autrice al Serenissimo Principe ed all'Eccelsa Si- 
gnoria di Venezia. 

— Reme Sacre. — Venezia, ad istanza del Collosini, 1605, 
in 12.^ 

— Arcadl\. Felice. — Venezia, appresso Gio: Battista Ciot- 
ti, I60d, in 46." — Raro. 

È dedicata alla Serenissima Madonna Leonora Medici-Gonzaga 
Duchessa di Mantova, di Monferrato, ec. 

— Vita del Glorioso e Serafico S. Francesco, descritta in 
Ottava Rima. 

Sta nella Raccolta intitolata: Rime Spirituali di diversi Autori 
in lode del Serafico P. S.Francesco, raccolte da Fra Silvestro Pojv 
pi Min. Oss. — Firenze, presso Volemar Timan, 1606, in 4-" — Raro. 

— La Vita di S. Giustina, in Ottava Rima. — Firenze ^GOG, 



— La Vita di 3Iaria Vergine Imperatrice dcH'Cnivcrso. de- 
scritta in Prosa e in Ottava Rima. — Venezia, IG IO, per 
Barezzo Barezzi. in ^2." 



— Ti* Ijipf.ratrtce dftj.* Universo. Poema Eroico. — Yene- 
zia IGIT, appresso Barezzo Barezzi. in ì2." 

Il Tipograto rledica questa sua Etllzioiie all' Ili nslrissinio ed Ec- 
cellentissimo Signore Antonio Friuli Procurator tli S. Marco. 

— Amore innamorato ed impazzato^ Poema. — Venezia, 
1618, presso Gio: Battista Combi, in 4." — 31olto Raro. 

È scritto in Ottava Kiina e cli\iso in Dieci Canti, Ha gli xVrgo- 
menti per ciascmi Cauto scrini iii versi, ed in prosa le Allegorie. 
L'Autrice con lettera di N eiK-zia primo Maggio 1618, dedica il suo 
Poema aila Serenissima Caterina Medici- Gonzaga Duchessa di Manlo- 
va e tii Monferrato. 

— La Nobiltà ec. Discorso. — Venezia, 162 'I5 presso Gio: 
Battista Combi, in 8." — Raro. 

È la terza Edizione di f{uest*(3|jera dall' Autrice ricoiTctta ed ac- 
cresciuta notabilmente, l-^e piiiue quattro carte non numerate conten- 
gono il Fmiitispizin^ la Dedica^ la Tavola de" Capì^ e i due Sovet- 
ti di Antonio Saheili . e di Orazio Yisdonmii. L' Opera comincia alla 
pag. I e termijia con 1" iilllma 4^0. 

— De" Gesti Eroici, e della Vita maravi(jliosa della Serafica 
Santa Caterina da Siena. Libri Sei. — Venezia , appresso 
Barezzo Barezzi, 1624, in 8." 

— Lettera. 

Nel Dialogo della Di ignita e Nobiltà delle Donne -, Opera di 
Cristoforo Bronzino. — iMrenze, iG24- Settimana 1. Giornata IV. 
pag. 214. 

— L' Eis'Rico, oTvero BISA^zIO Acquistato. Poema Eroico. — 
Venezia, )633, appresso Ghirardo Imberti, in 42." — Raro. 

Il Poema è dedicato al Serenissimo Principe Francesco Erizzo 
ed alla Serenissima Repubblica di Venezia. Canta le glorie di Eniico 
Dandolo alla pi-esa di Costantinopoli. È scritto in Ottava Rima, e di- 
viso in Canti XX VII. 

— Le Vittorie di Francesco il Serafico. Li Passi gloriosi 

■2^ 



— 22G — 

(Iella Diva Chiara. DI cui si narrano li Fatti eroici^ le Peni- 
tenze acerbe, la Yita mortificata, e le Fatiche insuperabili. 
Con Ragionamenti, Ammaestramenti, e sensi Aristotelici, Pla- 
tonici e Teologici. — Padova, per Giulio Crivellari, 1644, 
in 4." — 31olto raro. 

L' Autrice dedica 1" Opera alla Santità di N. S. Papa Urba- 
no Vili. 

— Olocausto d' Amore della Vergine Santa Giustina. — 
Yeuezia, iG48, presso Matteo Leni, in 12." — Rarissimo. 

L' Autrice dedica questa sua Opera divisa in tre Lil^ri al Sere- 
nissimo Principe di Venezia Francesco Molino. 

— Rime. — Napoli, presso Ant. Rulifon. IG95, in 42." — 

Harissimo. 

È una Raccolta di Rime date in luce dal Bulifon delle seguenti 
Poetesse : Lucrezia Marinella, Veronica Ganibara. Isabella Della Morra, 
e Malia Selvaggia Borgbini. dedicala dal Collettore e Tipografo all' Ec- 
cellentissima Signora D. Antonia Spinola Colonna ile" Marchesi de los 
Balbases, Principessa di Avellino. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, i'j2G. 

— Argomenti ed Allegorie, al Poema Sacro di Luigi Tan- 
sillo intitolato : Le Lacrime di S. Pietro. — Yenezia, ap- 
presso Francesco Piacentini, 4739, in 4.° 

Alla pag. XL\. av\i \' Allegoria universale di tutto il Poema, 
scritta in prosa dalla Marinella; al principio d'ogni Canto poi trovasi 
r Argomento in un' Ottava, indi l" Allegoria di ciascun Canto in pro- 
sa. Alla pag. 5 '7 fia le Rime del Tansillo che succedono al I^oema 
trovansi poche Stanze di Laura Terracina a Luigi Tansillo. L" Edi- 
zione va ornata d' una tavola in riune rappresentante S. Pietro pian- 
gente, incisa da A. Zuliani Veneto. 

— Lettere, tratte dal Ducale Archivio di Modena. 



— 227 — 

Stanno alla pag. i Go e seg. del Tonio IH. della Biblioteca Mo- 
denese del Cav. Girolamo Tù-abosclii. — Modena, 1783, presso la 
Società Tipografica, in 4° 



MARTELLI-PANCIATIGHI (de) Maria, di Firenze. 

— Sonetti. 

Nelle Rime Di\>erse, ec, raccolte da M. Lodovico Donieuichi. — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSy, in 16." 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bnlifon, 1696, in i6.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ie Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

MARTINENGO Maria Maddalena, di Brescia. 

— Vita scritta da sé medesima, per ubbidienza a' suoi Con- 
fessori. 

Se ne leggono varj paragrafi inseriti nel LHjro : J^ita della F~e- 
nerahile Maria Maddalena Martinen^o Cappuccina. Edizione Se- 
conda. — Brescia, presso Pietro Vescovi, i8o3, in 8." Io poi pos- 
sedo un Codice Car. in 4-° contenente la suindicata Vita, nonché al- 
tre Opere Spirituali della medesima pia Autrice non ancora stampa- 
te. Il Codice, non compreso il Frontispizio^ X Indice delle cose che 
vi si contengono, e la Fede giurata dell' autenticità dell' Opera fatta 
da Onofrio Giuseppe Onofrii Canonico dell' insigne Collegiata dei SS. 
Nazario e Celso, è di pag. à']^. 

MASSEI-BUONVISI Bianca Teresa, di Lucca. 

— Lettere Spirituali. 

Il P. Anton Maria Bonucci della Compagnia di Gesù scrisse 



— 228 — 

V litun'a della Fita di Bianca Teresa iMaòsei-Buonvisi. ed infine 
(li essa dulia pag. i35 sino alla 202, inserì una UaccoUa ci" alcuno 
Lettere Spiritutdi della stessa, dedicando rO[)era alla Sanlilà di Pa- 
pa Clemente XI. Bella n'è la Edizione, esci;iiiLa in llonia nella Slani- 
peria Bernabò l'anno 17 16, in 4-" H BiUalto della Massei è raramen- 
te inciso da Nicola Oddi. — Raro. 



MASSIMI Maddalena. 

— Rime. 

Stanno in (|uelle di L. Bovarini. — Perugia, 1G02, in 16.° 

— Rl>rE. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 



MASSINI Maria CecOia, di Pcrujria. 

" — Frammenti di Poesie Divote. — Peru(»ia5 per Francesco 
Dcslderj, ^705, in 12." 



MASSONI Eufrosina. 

— L' Eneide di Virgilio. Traduzione. — Lucca^ per Berli- 
ni, 1829^ in 8.^ 

— Il Discorso di Didone, ad Anna sua Sorella clie sta al 
principio del Libro lY delF Eneide. Yol{;arizzato. 

Si legge nella Z>/^e/m J3iblio<^rafica di Barlolommeo Gamba iu- 
lorno ai Volgarizzatori Italiani delle Opere di Virgilio. — Verona, dal- 
ia Tipografia ilanianzini, i83i, in 8." 

MASTRILLI-MERIGLIANO (di) Isabella, di Napoli. 

— Rime. 



— 229 — 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolli da Luisa Bcrgalli. Par- 
to Seconda. — Venezia. 1^26. 

— Rime. 

Alla pay. <»:i7. Palle Quarta ilclla Raccolta di Agostino Gobbi: 
Scelta di Sonetti e Canzoni, ec. — Venezia, 1739. 



MiTRAmi-GANlARINI Chiara, di Lucca. 

— Rime e Prose. — Lucca, per Busdrago, lò'ii^, in 'IG.' — 
Jlarissimo. 

Il Ritratto della Matraini sta impresso in legno sul Frontispizio. 
Come rilevasi dalia Lettera dedicatoria di Lucca io Settembre i555, 
r Auliice lece il tlono di queste sue Hime e Prose a Vincenzo Pippi 
da Villa, etl egli le lece da Busdrago stampare, dedicandole al Magni- 
lico M. Vincenzo Portico Dottor di Leggi e Patrizio Lucchese. 

- — Considerazioni sopra i Sette Salmi Penitenziali. — Luc- 
ca, appresso Vincenzo Busdrago, -Jò'SG, in 4.' — Jlarissimo. 

L" Autrice dedica la sua Opera alla Serenissima Signora Madama 
Lucrezia da Este, Dalla Rovere, Duchessa d'Urbino. Vi sono degl'in- 
tagli in legno, e dopo la terza carta il Ritratto della Matraini. Sono 
100 pag. numerate: il libro è in carattere corsivo. 

— Vita della Beatissima Vergine Maria Madre del Figliuol 
di Dio, descritta brevemente in un Discorso. — Venezia , 
Padova ed in Bassano, per Gio: Antonio Remondiui, in B.° — 
Jlarissimo. 

Senza anno di Stampa. Edizione adorna di molte Figure in le- 
gno. L'Opera è scritta in Prosa e in Versi. Tutto il lil^ro è di pag. (j6. 

— Lettere, con la Prima e Seconda Parte delle sue Ri- 
me. — Stampate in Lucca, per Vincenzo Busdrago, J^95. 
Ad istanza di Ottaviano Guidoboni, in 8." — Molto raro. 

11 Guidoboni dedicò (juesta Edizione, di [)ag. i-jo, alla lllustiis- 
sima Signora Chiara Diodata. 



— 250 — 

— Lettere, con la Prima e Seconda Parte delle Rime , e 
con una Lettera in difesa delle Lettere e delle Arme. — Ye- 
nezia, appresso Nicolò Moretti, ^l^OT, in 4.° — Molto raro. 

Le quattro priiue carte non numerate comprendono il Fronti- 
spizio^ V Jvviso dell'Autrice ai Lettori^ ed alcuni Sonetti di vai-j in 
sua lode composti. Le Lettere cominciano alla pag. i, e terminano 
alla 34i retro. Le Rime principiano alla 35, e finiscono alla 68. 

— Rime varie. 

Nei Compoiiimeìiti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Pai'- 
te Prima. — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Nel Libro Settimo delle Rime Diverse di molti Eccellentissimi 
Autori, in Libri IX, raccolte da Varj. I Volumi sono stampati in di- 
verse Città, e tutti portano Taimo della stampa pui'e variato. 

— Rime sacre. 

Alla pag. 80 delle Rime di Pentimento Spirituale fratte da 
Canzonieri de" più celebri Autori antichi e Moderni. Terza Edi- 
zione, ec. — Milano per Giovanni Silvestri, 1821, in 12.° 

— Lettere Tre. 

Alla pag. iSg delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimo sesto, raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene- 
zia, dalla Tipografia tU .Uvisopoli, i832, in 12.° 

— Lettere. 

Nel ^ olume Secondo del Florilegio Femminile compilato da 
Emmamiele Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando, 
i84o, in 8.* f'Ifi corso di Associazione). 



3IATTEI 



— Discorso della Cittadina 3Iattei. — Verona, appresso il 
Ramanzini, in 8* 



— 251 — 

L'Autrice recitò questo Discorso li 24 Maggio 1797:, nella Sala 
iV Istruzione Pubblica. 

— Dell'Educazione che si deve alle Donne. — Vicenza, 
per Bartolommeo Paroni. 

Alla pag. 1 3 leggesi altro Discorso del C. Zorzi-Ricchi intitolato : 
Deir influenza che possono avere le Donne sullo sviluppo dello 
spirito pubblico. 

MATTUGLIANI Bartolommea, di Bologna. 

— Epistola in Terza Rima. A Carlo Cavalcabue, Signor di 
Cremona. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. Venezia, 1726, in 12.° 

MAURI Antonietta. 

— Romanza. La Sposa del Gondoliere. 

Si legge nella Strenna Triestina per l'Anno 1839. — Trieste, 
Marcenio Editore, co' Tipi di Giovanni Marenigh, in 8.° 

MEDAGLIA-FAINI Diamante, di Savaldo. 

— Rime. 

Nel Libro intitolato: Rime di varj Autori Bresciani Viventi^ 
raccolte da Carlo Roncalli Parolino, ec. — Brescia, 1761, presso 
Pietro Pianta. Il Raccoglitore dedicò il Libro agi' Illustrissimi Signori 
Deputati Pubblici della Città di Brescia, in 8.° 

— Versi e Prose con altri Componimenti di diversi Autori 
ec. — Salò, 1774, presso Bartolommeo Righetti, in 4." — 
Bella Edizione, 

Queste Opere vennero insieme raccolte e date in luce da Giu- 
seppe Pontara, il quale le dedicò a S. E. la Nobil Donna Loredana 



Grimani Cavaliera Morosini, e vi premise la Vita dell" Autrice. \[ Fro?i- 
tispìzio è inciso in rame, eci altra incisione simbolica serve di antipor- 
ta. Pjima della Dedica si vede il ritratto della Morosini, alla quale fu 
dedicato il Libro , ed altro ritratto dell" Autrice è premesso alla sua 
Vita. Alle Prose ancora vi è anteposta mi* incisione, tutti lavori di An- 
tonio Baratti. Due lettere del Signor Lucio Doglioni al Raccoglitore 
stanno prima delle Piime a carte XXDL. I ì^ersi cominciano alla pag. 
I, e terminano alla i63. Le Prose trovansi alla 167 e sono Lettere 
quaranta, non compresa 1" Orazione sopra gli studj delle Donne. 
Le Rime di diversi celebri Autori in lode della Faini cominciano alla 
pag. 253. Finalmente m\ Aggiunta d" altre composizioni dell' Aul lice 
chiude il Volume. 

— Rime Varie. 

Nel Libro intitolato: Elogj di Bresciani per dottrina Eccellen- 
ti del Secolo XVIII. Scritti da Antonio Bi'ognoli. — Biescia, 178;"), 
presso Pieli-o Vescovi, in 8." 



MEDICI (de')-STROZZI Clarice, di Firenze. 

— Madrigale. 

Nelle Rime diverse, ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, i55(). in iG." 

— Rime. 

Nelle Rijne di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, iCuyy. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec., raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia. 1726. 



BIEDICl (de') Caterina, di Firenze. 

— Lettere varie, scritte in lingua francese. 

Si leggono sparse fra le Note del Libi'O intitolato: Vita di Ca- 
terina De' Medici Saggio Storico di Eugenio y liberi. — Firenze, 



per V. Balelli e figli. i838. in S." — Fu Caterina Sposa di Eiiiic» 
li. He di Francia. 



MEDICI (de) maria, di Firenze. 

— Rime. 

Nei Componinicnti PoclUL ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia. 1-2G. — Maria tu Sposa di Enrico lY. Re 
di Francia. 



MEDICI Maria, di Padova. 

— Rime. 

Stanno alla pag. Ip del Libro: Sonetti di Caterina Dolfintt- 
Tiepolo in Morte di Gio: Antonio Dolfino P. Y. — Padova, 1767, 
Stamperia Penada. 

— Ottave. Di Nisa, Pastorella d* Euganea. 

Nelle Poesie di diversi Jutori in Morte della Nobile Signora 
Contessa Antonia Dondi-Orologio-Borronieo. — Padova, 1769, 
nella Stamperia Conzatti. 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata: Jiinie di Donne Illustri, a S. E. Ca- 
terina Dolfino Cavaliera e Procuratessa Tron, ec. — Venezia, Stampeiia 
di Pietro Yalvasense, 1773, in 4-" 

— Poesie varie. 

Si leggono nella Raccolta: Poesie di diversi yhUori in Morte 
del Nob. Signor Giannantonio Mussato (rentiluomo Padova?} o. 
Acc. File. — Padova, 1775, per il Conzatti, in 12.° 

— Rime. 

Fra li Componimenti nella Morte di S. E. Daniele Farset- 
ti. P. Y. — Venezia. 1787. 



— 254 — 

— Rime. 

Nelle Poesie per le Nozze Boiiacossi-De Lezze. — Parma, coi 
Tipi Bodoniani. 1800. in 12." 



MELS Anna, di Udine. 

— Statuto della secolar Casa delle Zittelle nella Città di 
Udine, dettato dalle Fondatrici. — Udine. Stamperia Yen- 
drame, 4856, in 4." 

(Vedi FRANGIPANE Flavia). 

MERICI Angela, di Desenzano. 

— Regola della Compagnia delle Vergini di Santa Orsola 
di Rrescia. — Rrescia, JG73, per Gio: Ratt. Cromi, in 8." — 

Raro. 

11 Liluo è dedicato a Monsignor Maria (iio^ anni (iioi gio \ esco- 
vo di Brescia. 



MERLO Maria Rosalia, di Cagliari. 

— Rime Spirituali. 

Un Saggio alla jiag. 2:')(^ del Volume Secondo del Diziounrio 
Biografico degli L omini Ill/istri di Sardegna^ ec. Opera del (^av. 
D. Pasquale Tola. — Torino, Ti[)ogTalìa Cliiiio e Mina. 1 838, in 8." 

]>UANI-NEGR1 ^ aleria, di Padova. 

— Amorosa Speranza. Favola Pastorale. — Venezia, 1604, 
per Francesco Bolzetta, in 4." — Rarissimo. 

Il Libro di pag. 84 numerate con Frontispizio in rame fu dedi- 
cato dal Tijjografl) alla Signora Maria Uberti-Descalzi Gentildonna Pa- 



— 25Ò' — 

tlovana. Prima della Fdvold vi sono Rime in lode dcH* AiiUice, ed al- 
liba Dedica della Miani alla JNoh. Uberti-Dcscalzi siidtleLta. 

— Rime Varie. 

Nel Libro che ha titolo: Polhuiia, pev riUnstrissiino Signor Tom- 
maso Contarini Cavaliere, Conte del Zaffo, e Podestà di Padova , di 
Autori Diversi. — Padova, per Francesco Bolzetta, 1609, in 8.° 

— Celoda. Tragedia. — Ylceoza, appresso Domenico Ama- 
dio, 16 H, in 4." — Rarissimo. 

L' Autrice dedicò la sua Celinda alla Serenissima Principessa 
Eleonora Medici-Gonzaga Duchessa di Mantova e di Monferrato. 

— Madrigali. 

Nel Libro intitolato: // Gareggiamento Poetico del Confuso 
Acc. Ordito. — Venezia, appresso Barezzo Barezzi, 161 i, in 12.° 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec. raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1-^26. 



MILESI-MOJON Bianca, di Milano. 

— Vita di Saffo. 

— Vita di Maria Gaetana Agnesi. 

Stanno inserite nelle Vite e Ritratti di Donne Illustri. — Pado- 
va, Tipografìa Bettolìi, i8i5, in 4-" (Edizione non continuata). Il 
Tipografo N. Bettoni divisato aveva, come si legge nella sua Prefa- 
zione ai gentili Lettori^ clie in questo Volume vi fossero compresi i 
Ritratti e le Vite succintamente distese di ventiquattro illustri Donne, 
e che solo da esperta femminea mano delineati venissero tutti i Ritratti 
di questa Raccolta, nonché tessute le Vite. Il Ritratto di Saffo è di- 
segno della stessa Autrice Bianca Milesi, e quello ò:^ Agìicsi disegno 
di Maria Longlii cognata tlelF Illustre incisore Gav. Giuseppe Longhi, 
ed inciso da Ernesta Bisi-Legnani. 



— 250 — 

— Prime Leziom di Maria Edgeworth. Prima traduzione ita- 
liana. — Milano^ per Antonio Fontana, 1829, in 8." 

Queste Lezioni contengono: Frank, ossia Benedetto, le Arance, il 
(iagnolo fedele, Enrico e Lucia. 

— Cenni per il miglioramento della prima Educazione dei 
Fanciulli. Traduzione libera dalla nona Edizione Inglese. — 
Milano, presso A. F. Stella e Figli, ^18505 in IG." 

La Milesi dedica la sua Traduzione a Fulvia Jacopettl nata Verri. 

— Pm.\iE Letture pei Fanciulli di tre o quattro anni. -— 
Milano, per Antonio Fontana, 1851. 

11 Libretto è dedicato dalla sua Autrice a Pier Corrado Jacopetti. 

— Prime Letture pei Fanciulli di tre in quattro anni. — 
i\lodena, per G. Vincenzi e Comp., 1852, in IG." — Secon- 
da Edizione. 

— Inni in Prosa per Fanciulli. Di A. Lucia Barbanld. Tra- 
dazione dalla XWI. Edizione Inglese. — 3Iilano, per An- 
tonio Fontana, 1852, in 8.' 

— Inni in Prosa per Fanciulli, d' Agnese Lucia Barbanld 
Traduzione dalla XX\ I. Edizione Inglese, — Lucca, dalla 
Tipografia Giusti 1855, in 12." 

— Prime Lezioni in Quattro Tomi di Maria Edgeworth. Tra- 
duzione. — Milano per Gio: Battista Bianchi, e Comp. 1855, 

1854. 

Dedica la Milesi la sua Versione Ad Ernesta Bisi in pegno di 
cara e salda amicizia di cinque lustri^ e ^i premette una sua Pre- 
fazione. 

— Inni in Prosa per Fanciulli Di A. Lucia Barbanld . Tra- 
duzione dalla XXYI. Edizione Inglese. — Napoli, presso Gae- 
tano Nobile, 185^, in 24.' 



~ 257 — 

— Prime Letture pe' Fanciulli di tre in qiiatlro anni. Se- 
conda Edizione aumentata. — Milano, per Antonio Fontana, 

I85ò\ 

Il Liljrelto è dalla sua Autrice dedicato a Barhcriua Jacopetti. 

— YiTA DI Maria Gaetana Agnesi. Milano, 1836. — Tipogr. 
Nervetti, in 4." 

Edizione ornata del Ritratto delF Agnesi. 

— Vita di Maria Gaetana Agnesi. Scritta da Bianca Milesl- 
Mojon. 

Nel Volume II. dell'Opera intitolata: J^ite e Ritratti delle Don- 
ne Celebri cV ogni Paese^ della Duchessa d'Abrantès, continuata per 
cura di Letterati Italiani. — Milano, presso Antonio Fortunato Stella 
e Figli, i836, in 4-° 

— Lezioni Elementari di Storia Naturale ad uso dei Fan- 
ciulli di Bianca Milesi-Mojon. Traduzione dall' Originale fran- 
cese di Carlo Rossarl^ Maestro Elementare nell' Istituto Ra- 
cheli. — Milano, Tipografia e Libreria Pirottae Comp., 1838, 
in s: 

— Benedetto, Letture pei Fanciulli di otto a undici anni, 
di Maria Edgeworth. Traduzione dall'Inglese. — Milano, Ve- 
dova di A. F. Stella e Giacomo Figlio, Tip. Bernardonl, 4839, 
in 8.° — Bella Edizione. 

La Traduttrice dedicò il Libro alla Signora Contessa Porcia-San- 
se verino. 

— Inni in Prosa per Fanciulli. Di A. Letizia Barbauld. Tra- 
duzione dalla XXYI. Edizione Inglese. Seconda Edizione cor- 
retta. — Milano, Vedova di A. F. Stella e Giacomo Figlio, 

1859, Tipogralìa Bernardonl, in !2.° 

La Traduttrice dedica il suo lavoro ad Enrico Bixio iti peg/io 
eli aJJHio. 



— 258 — 

— Beìvedetto. Le Arance. Storiette per letture di Bambini 
di Maria Edgeworth. Traduzione di B. Milesi. 

Stanno nel Tonio Primo, pag. i3o del Libro intitolato : Ze^^z^re 
per i Fanciulli annesse alla Guida deW Educatore , redatte da 
Raff. Lainbrnschini. — ^^^poli, presso Gaetano Nobile Librajo-Tipo- 
graflco ec, i83r), in i6.° 

— YiTA DI Maria Gaetana Agnesi. 

Nel Volume Primo dell'Opera Florilegio Femminile^ compilato 
da Emmanuele Rossi. — Genova, presso T Editore G. B. Ferrando, 
1840, in 8." (In corso di associazione J. 



MINISGALCHI-BON Caterina, di Verona. 

— Rime. 

Si leggono nel Voi. II. deìì'' Anno Poetico ossia Raccolta An- 
nuale di Poesie inedite di Autori Viventi. — Venezia, 1 794? Tip. 
Pepoliana, in 24.* 

MOLIN D. Gabriella, di Venezia. 

— Rime. 

Stanno alla pag. 68 del Libro intitolato: Orazione di Antonio 
Dragoni, e Componimenti d altri Soggetti^ in lode dell' Eccellen- 
tissimo Giovanni Comaro Luogotenente Generale della Patria 
del Friuli. — Udine, per gli Cliiratti, i683, in i6.° 



MOLINO-COLOMBINT A. Giulia, di Torino. 

— Saggi Lirici di una Torinese. — Torino^ presso G. Bel- 
latorre ec, 4 85 i), in 8." 

L'Autrice dedicò questi Saggi alla R. Accademia di Possano 
che la onorò con un Diploma del titolo di sua Consocia. 



— 239 — 



— . Ode. 



Nel Serto Femminile in Morte di Diodata Saluzzo-Roero di 
Revello. — Torino, Tipografia Baglioiie e Gouip-, i84o, in 8." 

MOLZA-PORRINO Tarquinia, di Modena. 

— Rime. 

Inserito nella Raccolta di Muzio Manfredi per Donne Romane 
Rime di Diversi. — Bologna, por Alessandro Bcnacci, iS-yS, in 8." 

— Madrigale. 

Leggesi nella Raccolta intitolata: La Ghirlanda della Contessa 
Angela Bianca Beccaria. Contesta di Madrigali di diversi Auto- 
ri.! raccolti e dichiarati dal Signor Stefano Guazzi ec. — (ienova, per 
gli Eredi di Girolamo Barloli, 1^95, in 4-" 

— Distico Greco, e Tetrastico Lati?^'o. 

Neir Operetta che ha per titolo: Marci Condarati Cretensis de 
Bono Universi Liber. — Patavii., i5c)3. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1-726. 

— Opuscoli inediti di Tarquinia Molza Modenese, con alcu- 
ne Poesie delVistessa^ quasi tutte per r addietro stampate, 
ma ora la prima volta raccolte^ e poste insieme, — Ber- 
gamo I7;50, appresso Pietro Lancellotti, in 8.° 

Si trovano in fine del Volume Secondo delle Poesie P^olgari e 
Latine di Francesco Maria Molza, ec. — Bergamo, 1750, ap- 
presso Pietro Lancellotti, in 8." 

— Opuscoli inediti ec. Si premette la Vita di Tarquinia com- 
pilata dal si(;iior Domenico Yandelli, pubblico Professore del- 
le Matematiche nelF Università di Modena. — Bergamo, J 7^0, 
appresso Pietro Lancellotti, in 8.'* 



— 240 — - 

Sono gli stessi che chiudono il Voi. II. delle Poesie, ec, diFian- 
cesco M. Molza succitate, ma separatamente stampati. 

— Alcune Poesie non più stampate^ ed alcune Rime com- 
poste nel materno Dialetto Bloclenese. 

Le prime alla pag. 22, le seconde alla 26 del Volume Terzo 
delle Poesie Polgari e Latine di Francesco Maria Molza. ec, — 
Bergamo, 1754, appresso Pietro Lancellotti. in 8." 

— Lettera. A Nestore Cantuui. 

Alla pag. 25 1 del Tomo lU. della Biblioteca Modenese del 
Cav. Girolamo Tira])osclii. — Modena, 1783, presso la Società Ti- 
pogriifica, in /f.° 

— Lettere Tre. 

Alla pag. 237 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimosesto, raccolte e pubblicate da Barlolommeo Gamba. — Vene- 
zia, Tip. Alvisopoli. i(S32. in iG.' 



MOLARI Ernesta. 

— Novelle Due. - La Nonna. -La Vigilia di un Matrimonio. 

^e\r Istitutore . o Prose e Poesie inedite o rare d'Italiani 
Viventi. Giornale. Semestre Primo e Secondo. — Bologna, i838. 



pei Tipi di Giovanni Bortolotti. 



MONTANARI-RICCINI Ferclinanda, di Modena. 

— Saggio sull'indifferenza in materia di Religione, del signor 
Abate F. De-La-3Iennais. Traduzione dal Francese. — Mode- 
na, per G. Vincenzi e Compagno, 1824, '1820^ I82G, 1827. 
Tomi 4. in Voi. 7. in 8.° 

La Contessa ÌVlontanari-Riccini dedicò la sua bella Traduzione al 
di Lei Sovrano S. J. lì. Francesco II'. D' Este. Duca di Modena. 



— 2M — 

— Difesa del Saggio sull' indifferenza ec. Traduzione dal 
Francese. Modena, per G. Vincenzi e Conip., 1824, in 8." 

— Documenti relativi al Secondo Volume del Sa^jgio sul- 
r indifferenza in materia di Reli('ione del si{j. Abate F. De-La 
Mennais. Traduzione dal Francese. — Modena, per Vincenzi 
e Compagno, JSS^, in 8." 

MONTE Issicralea, di Rovigo. 

— Orazione. Nella congratulazione del Serenissimo Princi- 
pe di Venezia Sebastiano Veniero. Venezia, ^i^77, appresso 
Domenico e Gio: Battista Guerra Fratelli, Furlani,in 4." — 
Rarissimo. 

Il Libro è di carte 4 compreso il Frontispizio con intagli in le- 
gno, dove sotto si vede parte della Città e l^iazzetta di Venezia. 

— SECo^DA Orazione, ec. da Lei propria recitata nelF lìbi- 
strissimo ed Eccellentiss. Collegio a Sua Serenità. — Vene- 
zia, ^578, per li Fratelli Guerra, in 4."^ — Rarissimo. 

A questa Seconda Oiazione sta premesso un Sonetto alla Vir- 
tuosissima Signora Issicratea Monte Rodigina Mail. M. P. (flu.'^e 
Modesta Pozzo). Intitolò questa Seconda^ avendone 1' anno antece- 
dente scritta un' altra eh' è quella sopraindicata impressa pure dai Fra- 
telli Guerra in lode dello stesso Doge Sebastiano Veniero. 

— Rime. 

Nel Libro intitolato: Madrigali di Gio: Maria Bonardo. — 
Venezia, iS^q, in 8.* 

— Orazione. — Alla Sacra Maestà di Maria d'Austria Im- 
peratrice, nella venuta di Sua Maestà a Padova. — Padova, 
i^^i.) appresso Paolo Meietto, in 4." — Rarissimo. 

E diillcile assai trovar questa Orazione con le due prime carte, 
cioè col Frontispizio e la Lettera dedicatoria della stessa. Autrice, 



scritta da Padova il dì ^ di Ottobre lo^i. l'2 anche da notarsi la 
differenza dell'anno della stampa portato nel Frontispizio ^ e 1" anno 
che vedesi in fine della Lettera dedicatoria. La Monte offie la sua 
( )razione ali" Illustrissimo e Reverendissimo Monsignor Federico Corne- 
rò. Dignissimo Vescovo di Padova. Rarissimo Libro è tlani{iie senza 
Frontispizio, col Frontispizio poi un Cimelio per chi raccoglie le 
Opere a stampa di Donne Italiane. Io ne ho due Esemplari; uno col 
rarissimo Frontispizio, V altro senza. Dal dottissimo e gentilissimo ( Ca- 
nonico Luigi Ramello di Rovigo mi furono favoliti alcuni Documenti 
e Memorie sopra Issicratea Monte sua Conclttadina. In questi rinvenni 
la seguente Nota eh' io fedelmente trascrivo : In una cartina volante 
Ira le schede del nostro Nob. Dottor Giuseppe Grotto trovai (juesta 
IMemoiia che sta in ragione conr è in proposito : Tutte le copie, tra 
le poche che si posson trovare, dell Orazione della nostra giovi- 
netta Issicratea Monte sono senza la prima pagina, cioè senza 
Frontispizio, cui tosto seguiva la lettera dedicatoria. Dicesi, che 
tranne alcuni esemplari, die restarono tra jìì'ivati, a cpiclli che 
si pubblicarono, era levato il Frontispizio, e la Dedica, perche fu 
creduto disdicevole, che una Orazione fatta per una. Sovrana, e 
di quel Nome e potere^ portasse in fronte c/uello d' un altro Me- 
cenate . Ecco dunque la descrizione di questo rarissimo Libretto : — • 
Carte due non nuuierate contengono il Frontispizio e la Lettera de- 
dicatoria. L' Orazione in carattere corsivo comincia alla prima carta 
numerata e termina alla i6. Sotto: // lune Con LJcenza de' Supe- 
riori. Verso poi alla stessa carta 16, avvi un Sonetto diretto all'Au- 
tiice di Lodovico di Giorgi. Sotto vi stanno notati gli Errori occorsi 
nella stampa. 

— So?{ETTi DuF. 

Stanno preposti all'Opera di Gio: Maria Bonardo intitolata: A7- 
la grandezza e diòttuiza di tutte le Sj'ere, ec. — Venezia, per i 
Fratelli Zoppin, i584, in 8,° 

— Orazione. iN'ella congratulazione del Serenissimo Princi- 
pe di Venezia Nicolò Da-Ponte, in 4." — Rarissimo. 

Senza nome di Stampatore, luogo di Stampa, ed anno. (Devesi 
però ritenere il luogo V^enezia. stampatori i Fratelli Guerra . e l" anno 
i585 nel quale il Da Ponte fu creato Doge). Quest" Oraziojie è dedi- 



— 215 — 

cata a Maria Gusso/ii Moglie ili Xicolò Da Ponte il giovine, Nipote 
del Doge. 

— Soletto di Risposta a Barba Magagnò, in lingua Rustica 
Padovana. 

Si legge alla pag. 122 della Quarta Parte delle Rime in lingua 
Rustica PrtrAx'rt/zrt di Magagnò. Menon e Begotto. — Venezia, 1639, 
appresso Gio: Battista Brigna, in 12." 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolli da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, l'-^Q. 



xMONTE (di)- LABATE Conlessa 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. f 5 i del Secondo Liljro delle Lettera scrille 
al Signor Pietro Aretino da molli Signori. Comunità, Donne di va- 
lore, Poeti, ed altri Eccellentissimi Spiriti. Divise in due Libri, ec. — 
Venezia, per Francesco Marcolini, i55i, in 8." 



MONTECCHIA Elena, di Roma. 

— Sonetto. Alle Muse. 

Nel Museo Scientifico^ Letterario ed Artistico, ovvero : Scelta 
Raccolta di utili e svariate nozioni in fatto di Scienze., Lettere ed 
Arti belle. Opera compilata da Illusi ri Scrittori. Aimo Quarto. — To- 
rino, StalMlimento Tipografico di Alessandro Fontana, 184 2, in 4-"' 

— Saggio di Poesie. Roma. 



MONTECUCCOLI-FOSCHIERA Laura Maria, di Modena. 

— La Galleria delle Donne Forti del P. Pietro Le3Ioyne 
della^Compagnia di Gesù, tra.sportata dalla Lingua Francese 



neir Italiana dalla M. L. M. F., adorData con le Figure in 
rame. — Modena, ^701, per Antonio Capponi Stampatore 
Vescovile, in 4." 

Il Tipografo consacrò la Traduzione alV Altezza Sercniss. del- 
la Siiinora Principessa Benedetta di Modena. Le incisioni sono di 



Natale de Re. — Multo raro. 

MONTEFELTRO (da^MALATESTI Battista, di Urbino. 

— Laudi. 

Nel Libro intitolato : JESUS LAUDE facte et composte da 
pìh persone spirituali ec. — Impresso nella Magnifica Città di 
Firenze per Ser Francesco Bonacorsi a petitione di Jacopo di 
Maestro Luigi De Morsi^ nellAimo i4ì55, in 4-° 

— Laudi. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 

— Oratio. Ad Sigismundum Imperatorem. 

Leggesi alla col. 701 e scg. del Libro intitolato: Bihliotheca 
Codicum Manuscriptorum Monasterii S. Michaelis T'^enetiarum 
prope Mnrianum una cum AppENnicE Lihrorum impressorum Se- 
culi XV. Opus PostJmmum Johannis Benedirti Mittarelli Vene- 
ti Abbatis Ejc-Generalis Bcnedictino-Camaldulensis. — Venetiis, 
1779, ex Tvpographia Fentiana, in Foglio. 

— Capitolo. In lode di S. Girolamo. 

Paolo Zanolti esaminando nella Libreria Gianfilippi di Vci'ona un 
antico MS. in pei'gamena contenente alcune Opere di S. Girolamo, si 
è avvenuto in questo Capitolo scritto con grande atletto in lode di 
(luel medesimo Santo Padre. Egli allora trascii\ (MkIoIo ne fece un do- 
no air eruditissimo Cav. Nobile Giovanni Giiolamo Orli, che qual Di- 
rettore del Poligrafo., accreditato Giornale di Scienze, Lettere ed Ar- 
ti, che si sLau»j)a in Verona, lo iuserì nella ^\uo\'a Serie. Tcmio Pri- 
mo, Fascicolo Terzo, Marzo i8j4- — Verona, Tipografia i\)l!gra(icu 
di G. Antonellij in 8." 



— 24^ — 

MONTI-PERTIGARI Costanza, di Roma. 

— Lettere. Ad Urbano Lampredi. 

Nelle Memorie intorno la vita del Co: Giulio Perticarla con 
un Saggio di sue Lettere e Poesie. — Venezia, i823j in 12.° 

— Sciolti. 

Furono da lei dettati tre giorni prima che si compia Tannivcrsa- 
rio della Morte del Co: Giulio Perticari di Lei Marito. Stanno nel Gior- 
nale Arcadico N. i'-, Agosto 1823, pag. 362. 

— Versi. Al Padre suo Y. Monti. 

Nel Voi. IV5 delle Opere del Cav. Vincenzo Monti. Italia, i82(j, 
in 12.° 

— Squarcio di un Poemetto, sopra V origine della Rosa. 

All'epoca del 1828 non era ancor pubblicato il Poemetto in ot- 
tava rima sopra V Origine della Rosa, felicissimo lavoro della nobile 
Autrice, degna Figlia e Sposa di due Sommi Italiani che tanta luce 
sparsero a' nostri giorni con le loro sapiejitissime Oj)ere. L' Autore di 
(|nesta Biljliografìa inserì detto Squarcio nella Terza l\irte della di lui 
Piaccolta intitolata: Le Uose, Poesie Farle. — ■ Padova, Tipografia 
Crescini, 1 82'--! 828, in 8." 

— Canzone. A Maria Vergine. 

Alla pag. 253 del Teatro Uni^'ersale, Raccolta Enciclopedica 
e Scenografica pubblicata da una Società di Libraj Italiani. Tomo VI. 
Anno Sesto. — Torino, 1839, Tip. Cassone e Marzorati, in 4-'' 

— L'Origine della Rosa. Poemetto in Oliava Rima di 
Canti due. 

Nel Volume Terzo del Florilegio Femminile, compilato da Em- 
manuele Rossi. — Genova, presso T Editore G. B. Ferrando, i84i, 
in 8." (In corso di associazione). Questo leggiailrissimo Poemetto 
non è mai stato pujjblicato intiero, che in detto Florilegio. Il Com- 
pilatore lo trasse da una Copia collazionata cdIF originale da (jriuso])pe 
Salvagnoli-Marchetti autore dei Z^/^Z^/;// intorno agi' Inni iS^r/v di Ales- 
sandro Manzoni. 



MORATI-GRLNDLERO Fulvia Olmipla, di Ferrara. 

— Olympiae Fulviae Moratae, Foeoilnae doctissimae, ac pia- 
ne divinae. Opera omnia cum eruditoruQi testimoniis. Qui- 
bus praet. C. S. C. Epistolas selectas et Orationes nunc de- 
mum accesserunt M. Antoiiii Paganiitii Fabulae ex Aesopo 
Latine factae, et Joannis Boccacii ([iiacdam ex Italico. — Ba- 
sileae, ex Officina Petri Pernae, 1580, in 8." — Rarissiino. 

Questa è V ultima e più perfetta edizione delle Opere della Mo- 
rati. Celio IL (turione le ebbe da Lei in clono ed unite ad alcune al- 
tre che stavano nelle mani di molti amici dell' Autrice, ne fece la pri- 
ma edizione in Basilea nel i558: altre ne furon fatte dipoi nella me- 
desima Città negli anni i562. lojo, e finaluienle l* ultima sopra cita- 
ta. Carte 12 non numerate contengono il Frontispizio Ai\ Dedica di 
Celio IL Curione a D. Elisahctae Aiii^liae, Fniiiciac^ atque Jty- 
heriiiae Rcginae Ecclesiae Cliristiaìiac i'cnie patronae, un Iscri- 
zione, un Discorso del Tipografo al Lettore, e V Indice delle Opere, 
le quali cominciano alla pag. i, e proseguono fino alla 2G6. Dalla 
2-^3 alla 55 I trovasi tutto ciò che nel Frontispizio viene annunziato. 

— Lettera. A Madonna Chernbina. 

Alla pag. I o I delle Lettere di Donne Jttdiane del scado De- 
ciinosesto raccolte e pubblicate da Bartolomuu;o Gamica. — Vene- 
zia, Tipografia Alvisopoli, 1802, in i6.° 



MORELLI-FERNAMJES 3Iaria Maddalena. 

— Canto di Gorilla Olimpica P. A. — Venezia, i7G^^ nel- 
la Stamperia di Antonio Zatta^ in 4." — Rarissimo. 

\\ scritto in lode della S. Maestà Imp. Pi. App. di Malia TfMCsa 
Imperadrice Regina d Ungheria, Boemia, ec. ec. Coronandosi He dei 
Romani S. A. Reale l" Arciduca Giuseppe. Il Ritratto della celebre Co- 
nila è inciso da Francesco Bartolozzi. 

— Rime. Di Gorilla Olimpica P. A. 

-Nel Tomo Decimotcrzo delle liinic degli ylrcadi.Wvimx. i-^So, 
presso Paolo Giunchi, in 8." 



— 2^17 — 

— Soletto. Alla Nobilissima e Yalorosissima Dama Corne- 
lia Knight. 

Il Sonetto comincia : O deir alma natura imitatrice : F. V. senza 
data, in mezzo foglio Ducale piegato, avente a sinistra il Sonetto im- 
presso con carattei"i majuscoli. e a destra nn Epigramma Greco-Latino 
pure in majnscole del R. P. Pagnini. 

— Rime. 

Nel Lil)r(ì intitolato : Storia del Sonetto Italiano^ corredata di 
Cenni Biografici e di Note Stoiiche, critiche e filologiche. — Prato, 
dalla Tipografia Guasti, 1839, in 12." 

— Sonetti Due. 

Il primo sta nelle Memorie intomo ai Poeti Laureati di Vin- 
cenzo Lancetti. — Milano, 1839. U secondo weW Anno Poetico os- 
sia Raccolta annuale di Poesie Inedite di Autori F^iventi. — Ve- 



MORONI-BERNABO-SILOR ATA Chiara. 

— La Vedova Greca. Elegia. — Roma, 1858, Tipografia 
delle Belle Arti, in 16." di pag. 8. 

— La Vedova Greca. Elegia. — Milano, ^1838, col Tipi di 
Giacomo Pirola, in ^2." di pag. 8, 

— Rime 

NeW Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, i84o, 
presso Gianini e Fiore, Tipografia Canfari. 

— Rime. 

Si trovano nella Strenna: Non ti scordar di me. N. G, ^. — 
Milano, Vallardi, in 8.° 

— Rime. 

Leggonsi nella Strenna : Non ti scordar di me. N. 9, io, 11, 
Secondo, Terzo e Quarto della Seconda Serie. — - Milano, Vallardi, 



— 248 — 

MOROSIM-PASQUALIGO Manetta, di Venezia. 

— Capitoli due. 

Nella Raccolta inlilolala: Un tenero e doveroso Tributo della 
Ragiojic e del cuore alla Memoria di D. Andrea Capparozzo fu 
Prefetto degli studj nel Seminario di Vicenza^ Accademico Olim- 
pico^ e benemerito Arciprete di QuìtUo, rapito da morte immatu- 
ra il dì 7 Agosto 1804. — Vicenza, da Bartoloauneo Paroni, ran- 
no i8o5^ in 8." 

— Capitolo. 

Alla pag. 100 della Raccolta in morte di Carlotta Melania 
DucJd-Alfieri. P^ersi e Prose. — Parma, coi Tipi Bodoniani, 1807, 
in 8/ 

— Menalca ed Alessi. Egloga, di Mad. A. Joliveau. Traduz. 
dal Francese, 4815, Tipografia Parise, in 4." 

Pubblicata per festeggiare le Nozze Revese-Bertolini. 

— Capitolo. A Glo: Bettin Roselli. 

Nella Raccolta, compilata da Gio: Bellin Roselli, di Rime e Pro- 
se d' alcuni Cinofili Vicentini . e di altri Illustri Italiani. — V^e- 
nezia, dalla Tipografia di Alvisopoli, 182G, in 8." 

MORRA (della) Isabella, di Napoli. 

— Sonetti e Ca?ìzom. 

Nelle Riiìie Diverse , ec. . raccoUe da M. Lodo\ ico Domcni- 
clii. — Lucca, per Vincenzo Busdrago, i55(). in iG." 

— Rime. — Napoli, presso Antonio Bulifon, IG 95, in J2." — 

Rarissimo. 

È una Raccolta di Rluie date in luce dal Bulifon delle scguculi 
Poetesse: Lucrezia iMaiinella, Veronica Gaml)ara. Isahclla Oc^lla .Mor- 
ra, e Maria Selvaggia Borgliiui, diNllcala dal Cìolletlore e Ti|)ogralo 
air Eccellentissiiìia Signora D. A/itonia Spinola-Culoiina De Mar- 
chesi de los Ralbases Principessa d'' Avellino. 



— 249 — 



— Soj^ETTi e Canzoni. 



Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. Napoli. — presso 
Antonio Bulifon, iGgJ, in 16." 

— Sonetti e Canzone. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Liùsa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, l'j'^G. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse di molti Eccellentissimi Autori^ in Lil^ri 
IX., raccolte da Varj. I \'oliinii sono stampati in diverse Città, e tut- 
ti portano Fanno della Slampa pure variato. 



MOSCHENI Costanza, di Lucca. 

— Opere Poetiche. Volumi Quattro. — Lucca, dalla Tipo- 
grafia di Francesco Berlini, J^l I, in 12." 

Il Voi. I. contiene Castruccio^ Poema Epico in sei Canti scritto 
in ottava rima. E dedicato dalla Moscheni alla Nobile Signora Lui- 
sa Mansi^ nata Palma^ Dama di Palazzo di S.A.I.R. la Princi- 
pessa di Lucca e Piombino^ Gran Duchessa di Toscana. Segue 
il Rapporto dei Giudici dell' Accademia N. di Lucca nel Co/i- 
corso Poetico de^ 3 Gennajo 1811^ eccolo: 

« I Poetici Componimenti a noi presentati in numero di sei, ci 
« son tutti comparsi meritevoli di stima e lode particolare « . 

« Più d' ogni altro però ha ricliiamata a se la nostra attenzione 
>» un Poema Epico in ottava rima, diviso in sei Canti, che ha per 
75 titolo: // Castruccio^ con l'Epigrafe : In maquis voluisse sat est : 
" Una felice invenzione, una lodevole condotta, un bel verseggiai-e, 
» ed uno stile purgato sono i pregi che hanno condotto gli aninù no- 
" stri a destinargli la Corona Accademica ??. 

Al Poema stanno premesse le Notizie Istoriche intorno la Vita 
di Castruccio degli Antelminelli, redatte per servire all' intelligenza del 
Poema ^ queste sono state estratte da varj Scrittori, e segnatamente 
dal Beverini e Tuccia, Storie di Lucca manoscritte. Aid. Manucci., 
^^ita di Cast., Nicolao Tegrini, Vita di Cast., Scipione Ammirato^ 
Storia di Toscana. 



— 2ò'0 — 

I (lue Voi. n. e ni. oftlono la traduzione del Poema Epico del 
Sienor di Florian intitolato: Go?izah'0 di Cordova, eseguita in otta- 
va rima. \iéne preceduta da Notizie Storiche dell* origine, guerre, e 
costumi de" Mori nella Spagna, tratte dal De Rogati s. Mariana, Fer- 
rara^ Storia della Spagna; Cardojia. Storia dWtiica e di Spagna:, Flo- 
rian Prècis Historique sur Ics Maures dVEspagne. ec. In fine del Go?i- 
zaho iìy\ì una Lettera Apologetica sul detto Poema indirizzata alla 
Traduttiice dal Signor Salvatore De Coureil. 

II Voi. IV. contiene le Poesie Varie della Mosclieni. fia le qua- 
li primeggia un Poemetto in terza rima diviso in tre Canti sopra Iv//- 
te d"" improvvisare, gloria serbata a noi soli Italiani. 

— Istoria dell* Antica Grecia, dal più remoti Tempi fin- 
ché divenne Provincia Romana. Scritta daGnjrlielmo Robert- 
son in Inglese. Traduzione Italiana. Tomi due. — Lucca, dal- 
la Tipografia di Francesco Berlini, 18 i5, in 8.' 

— Pirro. Tragedia. — Lucca.Tipografia di Francesco Baroni, 
1817. in 8." 

A gloria della Mosclieni pubblico qui per esteso il Rapporto dei 
Giudici deir Accademia Lucchese nel concorso Poetico dei 3 
Gennajo i8i5. 

« Nel numeroso concorso poetico al nostro esame commesso, 
'•> crediamo che sia da preferirsi agli altri componimenti una Tragedia 
» intitolata Pirro che ha per Epigrafe: Scelerum furiis agitatus Ore- 
j» stes, excipit incautwn patriasquc ohtruncat ad Aras\ nella 
M quale abbiamo ravvisalo non poche prerogative che hanno indotto 
'.•> gli animi nostri ad assegnarle la Corona Poetica ;'. 

L'Autrice con una bellissima Ode dedica «/iVo^/Zc Signor Ales- 
sandro Montecatini-Buonvisi la sua Tragedia. 

— Istoria dell'Antica Grecia, dai più remoti Tempi, fin- 
ché divenne Provincia Romana. Scritta da Guglielmo Robert- 
son in Inglese. Traduzione Italiana. Tomi due. — Venezia, 
presso Foresti e Bettinelli, ^818, in 8." — Edizione prima 
/ ejieta. 



— 2ò'J — 

MOSCONI-MOSCOINI Clarina, di Verona. 

— Lettere di Giulietta di Catesby ad Enrichetta Campley. 
Traduzione dal Francese. — Padova, per JNicolò Zanon Bet- 
toni, 18 IO, in 8." — Bella Edizione. 

Il Tipografo Betloni dedicò la versione di queste lettere, opera 
di Maria Kiccoboni, alla Signora Contessa Teresa Boriili di tal- 
vasone. 

— YiTA di Angelica Kauffmann. 

Sta alla pag. 2()(j della Strenua intitolata : Non ti scordar di 
lìic^ N. 4- — Milano, i835. presso Pietro e Giuseppe VaUardi, coi 
tipi di Luigi di (jiacouio Pirola. 



MURARI-RISENFELD Caterina, di Mantova. 

— Ode. a D. Alessandro de' Marchesi Sordi. — Mantova, 
'I82G, Tipografia Virgiliana. F. Y. 

— Ode. 

2Sella Raccolta in Morte di Antonietta Trevisan-Gahardi. — 
Padova. Tipografia e Fonderia Cartallier^ i835, in 8." 

— Ode. a Virginia Blasis. — Mantova, da F. Agazzi, Stam- 
patore della R. Accademia, 1856. F. V. 

— Pensieri. Intorno a Vittoria Colonna. 

avella Strenna Femminile Italiana per fauno i83'j. Anuo 
Primo. — • Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipogralìa Bau- 
fanti. Compilata da Opprandino Airi \ abene. 

— Agnese Visconti. Sue vicende e sua morte. Cenni. 

Trovansi nella Strenna Femminile Italiana per fauno i838. 
Anno Secondo. — Milano, per P. TAipamonti Carpano. Tipografia Gu- 
glielmiui e Piedaelli. Compilata da Opprandino Arrivabcuc. 



— 252 — 

— Il Corso di Mantova nell' ultima sera di Carnovale. Com- 
ponimento Poetico. 

Si legge nella Strenna Femminile Italiana per Tanno iSSj). 
Anno Terzo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Po- 
gliani. Compilata da Giambattista Cremonesi. 



— 2^5 — 



rv 



NALI Lucida. 

— Rime. 

Sono inserite nella Raccolta di Muzio Manfredi per Donne Ro- 
mane^ Rime di Diversi. — Bologna per Alessandro Benacci, iSyS, 
in 8." 

— Sonetti. 

Nei Coììiponimenti Poetici., ec., raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

— NARDI N. 5 di Firenze. 

— Sonetti, Terzine, Ottave. 

Nelle Rime Diverse., ec, raccolte da M. Lodovico Domeniclii. 

Lucca, per Vincenzo Busdrago, i559, in i6.° 

— Rime varie. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, iGqS, in 16." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 



— 2^4 — 

NEGRI (di) Angelica Paola Antonia, di Milano. 

— Lettere Spirituali, in 4/ — Rarissimo. Prima Edi- 
zione. 

Al principio di varie Lettere sonvi piccole figure stampate in legno. 
Non ha Frontispizio, e le Lettere cominciano senza alcuna Prefazio- 
ne, alla pag. segnata N. i. in tjuesto modo: Lettere Spirituali de la 
devota Religiosa Angelica Paula Antonia Di Negri ^ Milanese. 
Il Libro è di pag. 64 numerate, e termina con la 64 retro. L' ultima 
carta non numerata, e che sarebbe la 65, porta il permesso della stam- 
pa in data i563. I caratteri sembrano Altlini. — Il mio Esemplare è 
di mera^ngliosa conservazione. 

— Lettera. A Madonna Gasparina S lampa. Padovana. 

Nel Libro II. Della Nuova Scelta di T^ettere di diversi No- 
bilissimi Uomini ed Eccellentissimi Lngegni^ scritte in diverse ma- 
teriCj tratte da tutti i Libri sin' ora stampati^ da M. Bernardino 
Pino. — Venezia, 1574? ii^ S-" 

— Lettere Spirituali, con la Yila dell' Aulrice, raccolta da 
Gio: Battista Fontana dei Conti. Romac in ^Edib. Populi Ro- 
mani, 'liìTG, in 8." — Rarissimo. 

Le prime 16 carte non numerate contengono il Frontispizio, i 
Permessi della Stampa, la lAHtera dedicatoria del P. Giovan Pao- 
lo Folperto al Cardinale yllciato in data di Milano 11 Giugno i5y6: 
alcuni Farsi Latini in lode della Negri, e gli Errori di Stampa sì 
nella Vita come nelle Lettere : il Frontispizio ed il Ritratto della Ne- 
gri è intagliato in legno ^ la Lettera dedicatoria di Gio: Battista Fon- 
tana De' Conti alli Illustrissimi Monsignor Angelo Cesio Vescovo 
di Todi^ P. F. Paolo Con stabili M. del Sacro Palazzo j Monsi- 
gnor Alessandro Simoneta. già Nuncio^ Signor Giovan Tommaso 
Odcscalcìn Senatore Regio, e Ducal in Milano ^ i Nomi dei Te- 
stimonj sopra le Lettere e A ita dell' Autrice assunti dal R. Andrea Ro- 
berto Cherico Dott. di Leggi, Vicario Generale dell' Illusti issimo e Re- 
verendissimo Cardinale Borromeo, Arcivescovo di Milano, Delegato dal- 
la Sede Apostolica ad esaminare i Testimonj ^ ed il Catalogo delle 
Intere Spirituali. Alla pag. i . comincia la Vita, e continua fino alla 
I 1 2. Indi le Lettere cominciyno con nuova numerica a pag. i . e terminano 



— 255 — 

alla Gay. Le dieci ultime pag. non numerate comprendono V Indice, 
dei Capitoli della Vita, e nuovamente delle Lettere Spirituali. 

Lettera. À Madonna Gasparina Stampa, Padovana. 

Leggesi alla pag. 264 delle Rime di Madonna Gaspara Stam- 
pa^ ec. — Venezia, 17 38, appresso Francesco Piacentini, in 8." La 
detta Lettera è scritta dal Monastero di S. Paolo Apostolo di Milano, 
alli 20 Agosto i544- 

— Lettere Due. 

Alla pag. 7.3 delle Lettera di Donne. Italiane del Secolo De- 
cimosesto^ raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli, i832, in 12.* 



NEGRI Anna, di Bergamo. 

— Rime. 

Stanno nel Libro intitolato : Componimenti in lode del Conte 
Idillio SmaccJda^ Nobile Dalmatino di Curzola^ Pro-Rettore e 
Sindico per gli anni 1728, 1729, 1730, nell'Università de* Si- 
gnori Legisti dello Studio di Pado\m. — Padova, lySo, per il 
Penada, in 8," 

NEGRI-MIAZZI Francesca, di Bassano. 
' — Canzone. 

Leggesi nelle Poesie per la Professione della Nohil Signora 
Contessa Anna Maria Roberti in S, Benedetto di Padova. Rac- 
colte da Jacopo Vittorelli. 

NEGRI Teresa, di Roma. 

— Canzone Funebre. Il Veltro di Ulllno. 

Nella Raccolta^ compilata da Gio: Bettin Roselli, di Rune è Pro^ 
se d"* alcuni Cinofdi Vicentini,^ e di altri Illustri Italiani. -— Ve- 
nezia, dalla Tipografia di Alvisopoli, 1826, in 8.' 



NICOLINI Teresa, di Verona. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi^ raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano. P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Coleti, 
in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda, Venezia, i'j26. 



NINA Siciliana, comunemente conosciuta sotto il nome di 
Nina di Dante da Majano. 

— Rime. 

Nei Coìnponimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prbna. — Venezia, i'j26. 

NIZZOLI-MARUCCHI Amalia. 

— Memorie sull' Egitto, e spcclalmcnle sui Costumi delle 
Donne Orientali e gli Harem, scritte durante il suo soggior- 
no in quel Paese ( 18 19- J 82 8) — Milano, Tipografia e Li- 
Lreria Pirotta e Comp., 1811, in 42." 

L'Editore di (quest'Opera fu il Signor Francesco Cusajii che ri- 
cevette il Manoscritto dalla UK^desinia Autrice, come si legge nella di 
lui Prefazione 6 Marzo i84i- La Signora Nizzoli premise alle svlc Me- 
morie una Introduzione dettata tlal Zante li 2'y Agosto i84o, ove 
troNasi stabilita col Maiito Vice-Console Austiiaco. 

NOGAROLA Isotta, di Verona. 

— IsoTAE NoGAROLAE Vcroueusis, Dialogus, quo utrum Adam, 
yel Eva magis peccaierit. Quaestio salis nota, sed non adeo 
explicata, continetur. Aldus, Veneliis, MDLXIII, in 4.° 



— Elegia. De Laudibus Cynnei Ruiis. — Rarissimo. 

Di carte ventiquattro. Le tre prime non numerate contengono il 
Frontispizio^ e la Dedicatoria del Conte Francesco Nogarola al Car- 
dinale Bernardo Navagero ^ Vescovo di Verona. Alla pag. i, co- 
mincia il Dialogo e termina alia 29. Bianca è la pag. 3o, e alla 3i 
leggesi la citata Elegia sulle delizie di Azzano Villa di Casa Nogaro- 
la. la quale termina alla pag. 34, eh' è l'ultima. 

— Epistola. Ad Ludovicum FuscarenumYenetum Senatorem. 

Sta alla col. 811 e seg. del Libro intitolato: Bihliotlieca Codi- 
ciim Manuscriptorum Monasterii S. lìlichaelis Venctiarum prope 
Murianum una cani Appendice Lihrorum iinpressornm Saeculi 
XV. Opus PostJnimum Joìiannis-Benedicti Miitarelli Veneti Ah- 
batis., Ex-Generalis-Benedictiiio Canialdulensis. — Venetiis, 1779, 
ex Typographia Fenliana, in Foglio. 



NOTUMRIA (Di>.PALEOTTI Cristina, di Bologna. 

SONETTL 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi^ raccolte da Teleste 
Ciparissiano. P. A. — Venezia, 17 16, per Sebastiano Coleli, in 8." 

SoNETTL 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Alla pag. 196, Parte Quarta, della Raccolta di Agostino Gobb' 
intitolata : Scelta di Sonetti e Canzoni., ec. Edizione Quarta. — Ve- 
nezia, 1739. presso Lorenzo Baseggio, in 12." 

NOVELLI Paola Antonia, di Rayenna. 

— Prose e Rime Sacre. 

Si leggono fiammiste alla Vita dell' Autiice incominciata dal Sa- 
cerdote Don Tommaso Belloni, proseguita e tenninata da FeiM-ante 



— 258 — 

Orselll, ec. — Venezia, 17^5, appresso Gio: Battista Recurti , in 4-° 
L' Edizione è adorna del Ritratto della Novelli inciso da Carlo Anto- 
nio Pisani. Il Libro è dedicato a Sua Altezza Reale il Cardinale Duca 
di Yorch. 



NOVI Angiola. 

— Umile Ricorso a Maria Vergine Santissima Madre diProv- 
TÌdenza. Coi tipi Bodoniani, in 4." F. Y. 

11 Parmense Tipografo ne tirò 5 o o copie per Bologna , poi co- 
pie 5oo in mezzo foglio e 2 in seta per Ferrara. Ommise però nelle 
pniiie V Indulgenza tlel Cardinale Giovanetti, nelle seconde quella del 
Cardinale Alessandro Mattei. 

NUCCI Angelica. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. 337 del Secondo Libro i\o][{^ Lettere scritte al 
Signor Pietro Aretino da molti Signori, Coninnità, Donne di va- 
lore^ Poeti ed altri Eccellentissimi Spiriti. Di\ ise in tlue Libii ei*. — 
Venezia, per Francesco Marcolini, i55i, in 12.° 



— . 2Ò'9 — 



O 



OGLIO (dall') Elena, di Bologna. 

— Modo di pervenire alla perfezione Cristiana. Lettere del- 
la Beata Elena da Bologna, in 8." — Rarissimo. 

Senza indicazione di luogo, amio^ e nome di Stampatore. 

— Breve e Signoril modo dello spiritual vivere, e facilmente 
pervenire alla Cristiana perfezione, dettato dalla candidissi- 
ma e beata vergine Elena detta da Bologna. Alla illustrissima 
Madama Anna Marchesana di Monferrato, sua spirituale e dì- 
letta Figlia. Ed una tutto misteriosa, e di celeste succo ri- 
piena Epistola di nuovo aggiunta, e nuovamente impressa, in 
8." — 31olto Raro, 

Sembra stampato in Bologna dd Benacci. 

— Modo di pervenire alla perfezione Cristiana. — Venezia, 
per Bartolommco Imperadore, i^ì^-i^ in 8." — Molto Raro. 

— Modo di pervenire alla perfezione Cristiana. 

Sta unito ai Sermoni del Savonarola, i55G, in 8." 

OLIVA Laura Beatrice, di Napoli. 

— Idillio, ed altre Rime. 

Neil' Iride. — Napoli, Tipografia nella Pietà de' Turclnni, i836, 



— 2G0 — 

— Rime. 

Nella' Strenna Femminile Italiana per V anno 1839. -'^*^"o 
TciKo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Pogliani. 
Compilata da Giambattista Cremonesi. 

— ^ Rime. Ad Ottaylo Giardino. 

Nel Foglio periodico di Napoli intit. Omnibus^ 18 Aprile i84o. 

OREFICE (l')- GRDIALDI Gerolama, di Palermo. 

— Canzone. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia. 1-^26. 

ORLANDI Francesca Teresa, di Roma. 

— Rime. Alla Signora Ippolita Torre. 

Stanno nel Libro intitolato: Componimenti in lode del Co: 
Tullio Smacchia, Nobile Dalmatino di Curzola , Pro-Rettore e 
Sindico per gli anni 1728. 1729, i'J^o, neW Ijiiiversità de'' Si- 
gnori Legisti dello Studio di Padova, ec. — Padova, 1730, per 
il Penada, in 8.' 

ORO (dell>BERTANI Lucia, di Bologna. 

— Sonetti. 

Nelle Rime dii'erse, ec, raccolte da M. Lodovico Domenicbi. — 
Lucca, per Vincenzo Busdiago, i559, in 16.° 

— Rime. 

Si leggono dopo la traduzione de* Sai/ni Penitenziali del Conte 
Ercole Rangoni, i56o. 

— Rime. 

Sono alla pag. i32 della Raccolta di Dionigi Alanagi intitolata: 
Rime di Diversi Aobilissimi ed Eccellentissimi Autori, in Morte 



— 261 — 

della Signora Irene delle Signore di Spilimbergo, ec. — • Vene- 
zia, appresso Domenico e Gio: Battista Guerra, fi-atelli, iSGi, in 8." 

— Rime. 

Liserite fi-a quelle di Diversi Nobilissimi ed Eccellentissimi In- 
gegni in lode di D. Lucrezia Gonzaga. — Bologna, per Giovanni 
Rossi, 1 565, in 4-" 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, 1695, in 16.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima, — Venezia, 1726, in 12.° 

— Rime. 

Nel Libro Quarto e Nono delle Rime DÌK>erse di molti Eccel- 
lentissimi Autori^ in Libri IX, raccolte da Varj. I Volumi sono stam- 
pati in diverse Città, e tutti portano Tanno della Stampa pure va- 
riato, ec. 

— Sonetti. 

Nelle Rime di F^eronica Gamhara. — Brescia, per Rizzardi, 
1759, in 8.° 

— Lettere Due al Commendatore Amiibale Caro. 

Leggonsi alla pag. 1 1 1 , delle Lettere di Donne Italiane del 
Secolo Decimosesto^ raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — - 
Venezia, dalla Tipografia di Alvisopoli, i832, in 16." 

ORSINI-BUONCOMPAGNI-LODOYISI, Duchessa D'ARCO 
Giacinta, di Roma. 

— Rime. 

Nel Tomo Duodecimo delle Rime degli Arcadi. — Roma, 
1759, per Nicolò e Marco Pagliarini, in 8.' 



— 2G2 — 



RiiME. 



Nei Poetici Componimenti per le Nozze di S. E. Francesco 
Tommaso Mocenigo-Soranzo, e S. E. Marianna Lalia. — Ve- 
nezia, 1759, appresso Antonio Zatta^ in 4-° 



OTTINI Margherita, di Roma. 

— Rime. 

Nella Parte Seconda della Raccolta di Pier-Andrea Budiioli inti- 
tolata: Rime di Poeti Illustri Fidenti. — Faenza, 1723, per Gi- 
rolamo Maranti, in 12.° 

— Solvetti. 

Nei Componimenti Poetici^ ce., raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 



OTTOBONI-SERBELLONI Maria Yittorla, di Roma. 

— Il Teatro Comico del signor Destouclies dell' Accademia 
Francese, novellamente in nostra Favella trasportato. — Mi- 
lano, ^734-1756'. Nelle Stampe degli Eredi di Giuseppe 
Agnelli. Tomi Quattro, in 8." 

IMidonlc Priaiiiidco P. A. (cioè il Conte Pietro Verri di Milano) 
premise all'Edizione di questo belj^ssimo Teatro una non lunga Pre- 
fazione, nella quale dà un succinto ragguaglio del Teatro Comico, par- 
ticolainiente Francese e Italiano. Le Commedie tradotte sono le se- 
guenti : 

Volume L — L' Irrisoluto. — L' Ingrato. — Il Curioso In- 
discreto. — Il Maldicente. • — I Tre Matrdionj. 

Volume II. — • L'Ostacolo Improvviso. — Il Dissipatore. — 
L' Orgoglioso. — l Filosofi Innamorati. — La Bella Altiera. 

Volume III. — Il Poeta in Villa. — Il Tamburo nottur- 
no. — L'Ambizioso. — Il Filosofo A>diogliato. — L'Lwiuioso. 



— 265 — 

Volume IV. — L' Amore Invecchiato. — L' Uomo Singola- 
re. — La Forza del Naturale. — Il Giovane al Cimento. 

— Il Curioso Indiscreto. Commedia in Cinque Atti del ce- 
lebre sig. Destouclies dell' Accademia Francese. Tradotta in 
Italiano. Seconda Edizione, nuovamente corretta ed emenda- 
ta. — Venezia, ^775, presso Angelo Geremia, in 8.° 



264 — 



PACE Felicita, di Padoya. 

— Orazione in lode di Suor Elena Leoni Abbadessa nel Mo- 
nastero di Santo Stefano di Padoia, nel finire del suo Rej^gi- 
mento. — Padova, per il Martini, 1G28, in 4." — Raro. 

PADOVA Caravlta, di Padova. 

— Lettera. 

E posta alla pag. 3o2 del Libro Secondo della Nuova Scici tu 
di Lettere di Diversi nobilissimi Uomini ec. Di M.BeniarJiiio Pino. 

— Venezia, 15-^4) in 8-° 

PADOVANI-AiVGELLM E. Caterina, di Padova. 

— Il Ritratto del Duca. Commedia dei si{j. Giuseppe Pain, 
e Metz. Traduzione inedita. — Venezia, 1806, presso An- 
tonio Rosa, in 8.° 

— Le ViAGER, ou le Capitaliste du Cent pour cent. Come- 
die en un acte par Monsieur TAvocat Sografi. Traduction de 
Mad. E. P. — A Padoue dans le Seminaire, 18 liJ. in 8." 

Con dedica italiana Antonio Simeon Sografi offie la bella liailii- 
zione francese della ili lui Connncdia alla Signora Di ^^^. 



PAGANELLI-Fx\PANNO Angela. 

— Dell' Arte del Ricamo. Saggio storico, trad. dal Francese. 

Questo interessantissimo Libretto fa parte eli una Raccolta d' 0- 
[)uscoli che si stani[)arono anni sono in una Tipografia alla Mira. 

PAGANI Maria, di Belluno. 

— Osservazioni pratiche per allevare i Bachi da Seta. 

Si Leggono nel Nuovo Giornale cV Italia spettante alla Scien- 
za Naturale^ e principalmente aW Jgri coltura, alle Arti, ed al 
Commercio. Tomo Primo, N. IH. i6 Maggio 1789, pag. 22. — Ve- 
nezia 1790, presso Gio: Antonio Perlini, in 4-° 

PALADINI Luisa Amalia, di Lucca. 

— Odi. Ad Aniarilli Etrusca, per lo scampalo perìcolo di 
lunga disperata malattia. ^ Lucca, Tipografìa Hocchi, 4856, 
in «.° 

— RosMUNDA IN Ravenna. Tragedia Lirica in due Atti per 
Musica. Tipografia Molinari Edit., 4857, in 42." 

— Giornale dei Fanciulll Traduzione dal Francese. — Luc- 
ca, Tipografia Rocchi, in 8." 

— Saggi Poetici. — Lucca,, Tipografia Giusti, 4859, in 8." 

Sono dedicati a S. A. R. il Duca di Lucca. 

— Prosa. Consigli alle Fanciulle. 

Neil' Enciclopedia Popolare, e Collezione di Letture amene 
ed utili ad ogni Persona, compilata per cura d'Ignazio Cantìi. Vo- 
lume secondo. — Milano, Tipografia di Paolo Lampato, i84i5Ìn 4-° 

— Epistola. A S. E. il Cav. Vincenzo Toselli Consigliere 
di Stato del Ducato di Lucca. 

È scritta in versi sciolti, e fa parte della Rivista Europea N. 7 , 
Luglio- Agosto 1842. 

33 



— 2GG — 

PALLA YICINI-CEVA (di) Maddalena, di Genova. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse, ec, raccolte da M. Lodovico Doiueniclii, — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, i559, in i6.° 

— Rime. 

Nelle Riìiie di Cinquiuita Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bnlifon^ ^^9^^ i" i6-° 

— Sonetti. 

Nei Componijìienti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergiilli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

— Sonetti. 

Nelle Poesie e Memorie di Donne Letterate die fiorirono ne- 
gli Stati di S. S. R. M. il Re di Sardegna ec. Raccolte da Gio: 
Antonio Puinza. — Vercelli, presso Giuseppe Panialis, 1769 in 8.° 



PALLA YICINI-RANGOM Argentina, di xModena. 

— Lettera. A M. P. F. 

Sta nel Libro Secondo della Nuova Scelta di Lettere di di- 
versi Nobilissimi Uomini ec. di M. Bernardino Pino. — Venezia, 
1574 alla pag. ^o. 

— Lettera. Al Cardinale Pietro Bembo. 

Fra quelle scritte al Card. Bembo, raccolte dal Sanso^ino, di 
diversi Re, Principi, Cardinali, ec. 

PALLAYICLM-RANGONI Barbara. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. 809 del Pi-inio Libro delle Lettere scritte al 
Signor Pietro Aretino da molti Signori ^ Comunità , Donne di 
valore, Poeti, ed altri Eccellentissimi Spiriti. Dìaìsc in due Libri. — 
Venezia, per Francesco Marcolini, i55i,in 8.° 



— 2C7 — 
PALLAYICINI LodoYlca. 

— Lettere Due. A Pietro Aretino. 

Stanno alla pag. 2-^5 del Secondo Libro àe^e Lettere scritte al 
Signor Pietro Aretino ec. Divise in due Libri ec. — Venezia, per 
Francesco Marcolini, i55i, in 8." 

PALLAYICINI Camilla. 

— Lettere Due. A Pietro Aretino. 

Leggonsi alla pag. 265 del Secondo Libro delle Lettere scritte 
al Signor Pietro Aretino^ ec. — Venezia , per Francesco Marcolini, 
i55i, in 8." 

PALLI-BARTOLOMEI Angelica, di Livorno. 

— Saffo. Dramma Lirico in un Atto. — Livorno, dai Tor- 
chi di Glauco Masi, 1825, in 8." 

— Poesie. — Livorno, dai Torchi di Glauco Masi, 1824, 
in 8." 

— Giulietta e Romeo. Tragedia inedita ( 482 I ) Atto V. 
Scena II. 

Si legge alla pag. -j-j del Libro intitolato: Sa la pietosa morte 
di Giulia Capuletti e Romeo MonteccJii. Lettere critiche di Filip- 
po Scolari, ec. — Livorno, coi tipi di Glauco Masi^ i83i, in 8." 

— Ode. In morte di Elena Biscardi, Livornese. 

Nella Strenna Femminile Italiana per Tanno 1839. Anio 
Terzo. — Milano, presso P. Ripamonti Carpano, Ti[). Pogliani. Co 11- 
pilata da Gianjbattista Cremonesi. 

— Rime. 

Neil' Antologia Femminile, kwwo Primo. — Torino, i84o, 
presso Gianini e Fiore, Tipografia Canfari. 



— 268 — 

PALTRINIERI'TRIULZI Camilla, di MaiiloTa. 

— Le illustri Camille Italiane. Narrazioni Storielle, — Ve- 
rona. Tipografia di Pietro Bisesti, ^8^8, in 8," 

La Paltrinieri dedicò la sua Opera a S. E. la Signora Contes- 
sa Isabella Vi GóesSj nata Contessa Di TJiiirheini. 

— Gli Schiavi della Giammaica. Commedia in tre Atti, in 
Prosa, 

L'Autrice dedica questa Commedia al N0I3. Sig. Girolamo Mu- 
rari della Corte, Prefetto della R. Accademia di Scienze, Lettere ed 
Arti del R. Ginnasio di Mantova, Vice-Custode della Colonia Virgilia- 
na d'Arcadia, e Socio di molte Accadeniie, 



PANNOLINI Febronia, di Bologna, 

— Sonetto ed Elegia, 

Nel Libro intitolato ; Tempio air Illustrissinio e Re{>ereìidissi^ 
mo Signor Cintio Aldohrandmi Cardinale di S. Giorgio^ Nipote 
del Sommo Pontefice Clemente Vili. — - Bologna, presso gli Ere- 
di di Giovanni Rossi, 1600, in 4-" 

— Poesie Latine e Italiane, 

Si leggono nei Componimenti Poetici volgari, latini e greci di 
Diversi sopra la S, Imagine della Beata Vergine dipinta da S. 
Lucca^ ec. — Bologna, presso Vittorio Renacci, 1601, in 8." 

— Rime. 

Nella Corona di Varie Composizioni., ec. Nella Morte del 
Cardinale Cintio Aldohrandini., raccolte da Don Bernardino Gui- 
doni, — Padova, per il Pasquali, iGio, in j\.° 

— Poesie Latine e Italiane. 

Alla pag. 271, del Tomo VI delle Notizie degli Scrittori Bo- 
lognesi^ raccolte da Giovanni Fantuzzi.^ — Bologna, 1 788, nella Stam- 
peria di S. Tommaso d'Acquino, in Foglio. 



— 269 — 

PAGLINI-MASSIMI, Pctionllla, di Roma. 

— Rime di Fidalma Partenide P. A. 

Nel Primo Tomo delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 17 165 in 8." 

• — Rime ec. 

Nel Tomo Terzo delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 17 16, in 8." 

' — Sonetti e Canzoni. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi.^ raccolte da Teleste 
Ciparissiano P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Goleti, in 8." 

— Sonetti ec. 

Nel Tomo Settimo delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 1717, in 8.° 

— Che l'Amore non è atto a perfezionare l'animo umano. 
Prosa di Fidalma Partenide P. A. 

Sta alla pag. 82 delle Prose degli Arcadi. Tomo Terzo. — 
Roma, nella Stamperia di Antonio De Rossi, 1718, in 8,° 

- — Sonetti di Fidalma Partenide, P. A. 

Nel Tomo Nono delle Rime degli Arcadi o precisamente alla 
pag. 72, 100, e 162. — Roma, per Antonio De Rossi, 1722, in 8." 

' — ' Rime. 

Nella Parte Prima della Raccolta di Pier Andrea Biidrioli intito- 
lata: Rime di Poeti Illustri Viventi. — Faenza, 1723. per Giro- 
lamo Maranti, in 12.° 

— Rime Varie. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec., raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Alla pag. 4l)6. Parte Terza della Raccolta di Agostino Gobbi: 
Scelta di Sonetti e 6V(/2;;o/z/; ec. Quarta Edizione. — ■ Venezia, 1709. 



— 270 — 

— Canzone Epitalamica. 

Inserita alla pag. i56, della Scelta di Canzoni de^ pia eccel- 
lenti Poeti Antichi e Moderni^ compilata ec. da Teobaldo Ceva. 
Edizione Quinta. — Venezia, 1794? presso Giuseppe Rosa, in 12.' 

— Soletto. Sopra la Speranza ed il Timore. 

Sta alla pag. 36 del Libro intitolato : DeW Indole della Spe- 
ranza e del Timore^ Discorso che serve di Appendice a quello del 
chiarissimo Pietro Verri. suW Indole del Piacere e del Dolore. — 
Bologna. 181 o, Tipografia de** Fratelli Masi e Comp. in 8." 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo Primo delle Rime Oneste scelte da Ange- 
lo Mazzoleni, ec. Edizione Ottava. — Bassano, Remondini Tipografo, 
182 I. in I 2." 



PAPA Virginia. 

— Rime. 

Nei Coiìiponiincnti Poetici, ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia. i^jiQ. 

PAPAFAVA-CITTADELLA Reatrice, di Padova. 

— Rime e Lettere. 

Il celebre Cav. Antonio Vallisnieri, sommo Naturalista, già Profes- 
sore neir insigne Università di Padova, scrisse l' Elogio di questa mia 
Concitladina. il rpiale venne stampato più volte separatamente, e tro- 
vasi nelle di lui Opere. In esso leggonsi le varie Rime e Lettere del- 
l' Autrice che oltrepassò gli anni cento e due tli vita. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

— Affetti Divoti alle SS. Piaghe di Nostro Signor Gesù 
Cristo. F. V. 



— 27^ — 

PARADISI MassimiUa. 

— Rime. 

Nel Liljro intitolato: Atti della Solenne Coronazione fatta in 
Campidoglio della insigne Poetessa Donna Maria Maddalena Mo- 
relli- Fernandes Pistojese^ tra gli Arcadi Corilla Olimpica. — 
Impresso nella Stamperia Reale tli Parma l'anno 1779, in 8.' 

— Rime. 

Alla pag. 289 dell' ^^««o Poetico^ ossia Raccolta Annuale di 
Poesie inedite di Autori Viventi. — Venezia, 1800, Tipografia di 
Antonio Cinti, in 24.° 

PARENTI-DUCLOS Irene, di Firenze. 

— Rime Akacreoivtiche. 

Stanno nel Giornale Enciclopedico di Letteratura Italiana e 
Oltramontana. N. II. — Italia, 1782, a spese di Ranieri Delvivo, 
alla pag. 1 1 4, e nel Parnaso Italiano , ossia Raccolta di Poesie 
scelte di Autori Viventi dell'anno 1784. — Bologna, in 8.' 

PARISOTTI Anna Maria. 

— Rime di Efiria Corilea P. A. 

Nel Tomo Undecimo delle Rime degli Arcadi. — Roma, per 
Antonio De Rossi, 1749^ i» 8.° 

— Rime. 

Alla pag. 234 del Libro intitolato: Rime di Oriana Ecalidea 
P. A. — Berlino, ec. — Oriana Ecalidea P. A. è la Contessa Vero- 
nica Cantelli-Tagliazucclii di Modena. 

PARMA-BIALMIGNATI Isabella. 

— Rime. 

Alla pag. 27 deir^yye. Strenna pel Capo d' Anno i835. — - 
Padova, Tipografia Cartallier, 1834; in 16.° a cura di G. B. Fontana. 



— 272 ^ 

PASETTI-GUALDO Margherita, di Vicenza. 

— MoMTi. Alla noTella Sposa Lucia Pasettl-Cabianca di M. 
P. G. — Verona, dalla Tipografia Giuliari, ^808, in 24." 

PASSARINI Gaetana, di Spello. 

— Rime di Silvia Licoatide P. A. 

Nel Tomo Terzo delle Rime dci^li Arcadi. — Roma per An- 
tonio De Rossi, 17 i6, in 8." 

— Sonetti e Scherzi Anacreontici. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici y^ivcnti.^ raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano P. A. —Venezia, 1716, per Sebastiano Coleti^inS." 

— Rime di Silvia Licoatide P. A. 

Nel Tomo Nono delle Rime degli Arcadi. — - Roma, per An- 
tonio De Rossi, 1722, in 8.* 

— Rime. 

Nella Parte Prima della Raccolta di Pier-Andrea Budrioli intito- 
lata: Rime di Poeti Illustri Vi^^enti. — Faenza, 1723, per Girola- 
mo Maranti, in 12.° 

— - Rime Varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa BergaUi. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

— Rime. 

Alla pag. 282, Parte Terza della Raccolta di Agostino Gobbi in- 
titolata: Scelta di Sonetti e Canzoni^ ce. Quaita Edizione. — Ve- 
nezia, 1739, in 12." 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo Primo e Secondo delle Rime Oneste., ce, 
scelte da Angelo Mazzoleni ce. Edizione Ottava. — Bassano, Remon- 
dini Tipografo, 1821, in 12.° 



— 275 



— Sonetti. 



Alla pag. 23 7 della Raccolta pubblicata per cura di Fraiìcesco 
Ambrosoli intitolata : Sonetti di ogni Secolo della nostra Lettera- 
tura, con Note. — Milano, appresso la Lil^reria Branca e Dupuy, 
i834, in 8." 

— Rime. 

Nel Libro intitolato: Storia del Sonetto Tf (diano, corredata di 
Cenni Biografici, e di Note storiche, critiche e litologiche. — Prato, 
dalla Tipografia Guasti, 1889, in 12.° 



PASTONI M. 



— Dialoghi de' Morti, di Luciano, vol^jarizzali dal Greco. — 
Milano, dalla Stamperia Reale, J8 io, in 8.' 

La Traduttrice vi pose in principio una lunga Prefazione nella 
quale dà contezza intorno la Vita di Luciano, e della sua Versione. 
Questo Libro non contiene tutti i Dialoghi, avendone la Signora Pa- 
stoni scelti solo venti. 



PATERNO Angela, di Catania. 

— Versi. 

Nella Raccolta, compilata da Gio: Bettin Pioselli, di Rime e Pro- 
se di alcuni Cinofdi Vicentini^ e di altri Illustri Italiani. Vene- 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli, 1826, in 8.° 



PATINO-ROSA Carlotta Caterina, di Padova. 
— Distico ed Epigramma Latino. 

Alla pag. 55 del Libro intitolato: Composizioni degli Accade- 
mici Ricovrati per la morte della N. D. Signora Elena Lucrezia 
Cornaro Piscopia, dedicate all' Eccellenza del Signor Gio: Battista suo 
Padre Procurator di S. Marco, dal Conte Alessandro Ab. De Lazzara 

34 



— 27^4 — 

Principe dell' Accademia. — Padova, per Pietro Maria Frambotto, 
1(384, in 4-° 

— Tabellae Selectae ac Explicatae. — Patavii, IG91. Ex 
Typograpliia Seminarii, in Foglio, con Rami. — Rarissimo. 

La Patino scrisse qiiest' Opera riputatissima nella lingua del La- 
zio, e la dedicò a S. M. V Imperatore Leopoldo Primo. Descrive 
in questa quaranta Quadri de" più celebri Pittori i quali esistono in Pa- 
dova e in altre Città. Neir Operetta del Prof. A. Meneglielli intitolata: 
Breve Ragguaglio delle Collezioni sacre alle glorie patrie ed alle 
belle Arti presso V Avkk Antonio Piazza di Padova ■ — Padova, 
per A. Sicca, 1842, in 8." non vedo registrato, come posseduto dal 
Piazza, questo lavoro originale della Patino, e vedo invece riportata a 
pag. 2 3 la sola traduzione italiana, opera della stessa Patino, ma Edi- 
zione meno rara della presente. Queste due Edizioni portano la data 
del 1 69 1 ^ e per solo capriccio la tiadotta tiene sul Fiontispizio Co- 
lonia presso Pietro Marteau^ mentre ila me confrontali attentissi- 
mamente i caratteri eil i fregi delle due Edizioni le scorgo entrambi 
stampate nel nostro insigne Seminario. Mi fa vera sorpresa come il di- 
ligentissimo Avv. D. Piazza che con tanta cura e d(\strezza, come 
ognun sa, giunse a divenir padrone di tante belle e rare produzioni 
patrie, non posseda ancora un Esemplale di quost" Opei'a nel suo ori- 
ginale latino!... Sarebbe questa una dimenticanza dell' Autor del Bre- 
ve Piagguaglio? Non m'inganno forse temendolo, poiché trovo altra 
dimenticanza pure iilla pag. 24 della citata Operetta nel ricordar T e- 
scmplare in pergamena della Storia dell' Università di Padova del 
(^av. Fi'ancesco Maria Colle divisa in quattro Volumi in /{." Veggi ani 
r edizione alla tipografia della Minerva^ scrive laconicamente il Cb. 
Prof., ma non ora di tutta verità e giustizia 1" aggiungere ancora, che 
fu pubblicata per la prima volta con alcune Annotazioni^ Discorso 
Preliminare, ed Articolo Storico-Biografico intorno al detto Cav. 
Colle, dal nostro Giuseppe Vedova Socio corrispondente dell' L R. Ac- 
cademia di Padova, che ne aveva acquistato a caro prezzo dagli ere- 
di del Colle il Manoscritto? Che V editore ed illustratore suddetto pre- 
messo aveva al Voi. IV di detta Storia le Notizie BiograficJie intor- 
no jPrazzce^ro F'edova suo dotto antenato? A\Tebbe l'Autore dei Bre- 
ve Baggu aglio resa meritata giustizia al nostro Biografo Patavino, e 
non sarebbe incorso in tale diiuenlicanza la quale non so se più mor- 
lilicherà V amor proprio dell" ottimo Vedova, il cuore veramente 
egregio del Prof. Meneglielli. 



— 275 — 

— Pitture Scelte e Dichiarate. — Colonia, appresso Pie- 
tro Marteau. Si Tende in Venezia dall' Hertz, JGSI, in Fo- 
glio, con Rami. — Molto raro. 

L'Autrice, che come sopra si è detto, tradusse rpiesta sua Opera 
in italiano dal latino in cui originariamente la scrisse, tledicò la presen- 
te edizione Alla Serenissima Repubblica di Venezia. 

— Oratio. De Liberata Civitate Yienna, habita Patavii, Prid. 
Kal. NoT. MDCLXXXllI. Imperatori Cacsarl Leopoldo Augu- 
sto Optimo, Maximo, Triumplialori, invictissimo Dicata. 

Qiiest' Orazione latina è posta nella prima originaria ediziont; del- 
l'' Opera: Tabellae Selectae^ ec, alla pag. i83, e nella seconda ila- 
liana: Pittura Scelte ec.\ dopo la pag. 206 in tutte due le edizioni 
essa comprende pagine 4 numerate nella prima, non nimierale nella 
seconda. 

— Mitra, ou la Demone Mariée. Nouvelle Hebraique et Mo- 
rale. A Démonopolis. DDD200XLY. in \^: — Rcirisslnio. 

Comincia con 6 carte non numerate che contengono il Fronti- 
spizio^ un Avviso della prima Edizione (che fingesi già eseguita) e la 
Dedica della Traduttrice (Autrice) Alla Serenissima Regina di Po- 
lonia, portante la data de Padouc ec, Janvier 1G88. xVlla pag. 1 
comincia la ÌNovella che termina aUa i^Q. Segue immediatamente alla 
pag. 147- Caracteres divers des Femmes Mariées', et de leurs 
Vertus, tirés de Boileau, Satjre X. sino alla pag. 168. Al principio 
dell' Opera vi è una tavola in rame rappresentante il Mare in hiui-a- 
sca, ed una Nave in atto di sommergersi. 

PATINO Gabriella Carlotta, di Padova. 

— De Phoe^ice, in Numismate Imp. Antonini Caracallae ex- 
pressa. Epistola. — Yenetiis, ^G85. Apud Jo. Franciscum 
\alvasensem, in 4.° — Rarlsslnw. 

Il Libretto è di carte io. 

— Iscrizione Latina. 

Alla pag. i6i del Libro intitolalo : Orazione di Antonio Dragoni 



— 27G — 

e Cvinponinienti d' altri Soggetti, in lode dell' Eccellentissimo 
Giovanni Cornaro Luogoteneìite Generale della Patria del Friuli. 

— Udine, per gii Schiratti, iG83, in i6.° 

— Epigramma Latino. In morte di Elena Lugrezia Cornaro 
Piscopia. 

Alla pag. 42 del Libro intitolato: Composizioni degli Accade" 
mici Ricoprati per la morte della Noh. D. Signora Elena Lucre- 
zia Cornaro Piscopia^ dedicate all'Eccellenza del Signor Gio: Batti- 
sta suo Padre Procurator di S. Marco, dal Co: Alessandro Ab. De 
Lazzara Principe dell'Accademia. — Padova, per Pietro Maria Frani- 
botto, 1684, in 4." 



PAVERA Giovanna, di Piacenza. 

— - Lettera. A Lucia Nogarola. 

Sta alla pag. 28 del Libro intitolato: Ri (ratti di alcune Don- 
ne Veronesi che si distinsero e si distinguono negli Studj e Belle 
Arti^ con aggiunta di varie Poesie deW Abate Luigi Federici. — 
Verona, Tip. i'>cdi Moroni edit., i8:>-6, in 8." 

PATINA Maria Costanza, di Venezia. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda, Venezia, i'^jI). 

PAZZI (de') Maria Maddalena, di Firenze. 

— Opere. Voi. 2. — Venezia, presso Paolo Bajjlioni, IGTd, 
in 4." 

Di queste ne fece la raccolta il P. M. Fra Lorenzo Maria Bran- 
caccio Carmelitano dell' Ordine di S. Maria della Vita in Napoli, e le 
divise in cinque Parti. Contiene il secondo Volume la Vita della San- 
ta Autrice descritta da D. \ incciizo Puccini — Raro. 



— 277 — 

— Avvertimenti ed Avvisi dati a diverse Religiose mentre 
visse, ec. — Bassano, JGDS, per Gio; Antonio Remondinij 
in '16.'" — Molto raro, 

n Tipografo G. A. Remondini con Lettera di Bassaiio 2G Mar- 
zo 1699, consacrò il pio Libretto a Suor Maria Felice di San 
Francesco Priora delle Carmelitane di Vicenza. 

— Opere. Voi. 2. — Venezia, 17 12, presso Paolo Ba{jlio- 
ni, in 4. ° 

Al principio (li dette Opere avvi il Ritratto della Santa genufles- 
sa, inciso da Suor Isabella Piccini. 

— Lettere Dodici. — Bologna, 1729, per Costantino Pi- 
sani, in 12." 

Stampate per cura del P. Ferdinando Salvi, Carmelitano. 

— Lettere, Detti e Sentenze. 

Si leggono in fine della sua Vita. — Milano, 1730. in 8." Que- 
ste Lettere.^ Detti e Sentenze flirono raccolte dal Padre Antonio Iviu- 
negiia. 

— Lettere. 

Alla pag. 291 delle Lettere di Santi e Beati Fiorentini^ rac- 
colte ed illustrate dal Dottore Antonmaria Biscioni. — Firenze, i^oij. 
Nella Stamperia di Francesco Moùcke, in 4-° Questa Edizione è citata 
dair Accademia della Crusca. 

— Lettere, aggiuntovi in questa nuova Edizione le Lettere 
che la medesima Santa dettò in estasi. — Firenze, ^750, 
nella Stamperia di Francesco Moiicke, in 4." 

Queste Lettere sono precisamente una ristam[)a separata di quel- 
le già pul)blicate dal benemerito Canonico Biscioni nella sua Raccolta 
di Lettere di Santi e Beati Fiorentini. — Firenze, Moùcke, lyjG, 
in 4-° Solo vi cambiò numerazione e registro, ed aggiunse dopo la 
Prelazione alcune Memorie intorno la Santa. Nella Serie dei Testi di 
lingua.^ ec. Quarta Edizione. — Venezia, 1809, il Sig. Bartolommeo 
Gamba registra tale ristampa sotto il N. SqS. 



— 278 — 

— Opere, Voi. 2. — Venezia, 4759, nella Stamperia Ba- 
glioni 5 in 4." 

Li questa Edizione \ì sono aggiunte le Lettere della Santa che 
mancano nelle antecedenti descrittej del 1675 e 1-712. 

— Lettere Tre. 

Alla pag. 2 1 7 delle Lettere dì Donne Italiane del Secolo Pe- 
cinwsesto^ raccolte e pubblicate da Bartolouiuico Gamba. — \ eue- 
zia, Tipog. Alvisopolij i832, in 16." 

— Lettere Ventisei. 

Trovansi alla pag. 349 ^^^^^ Lettere di Santi e Beati Fioren- 
tini raccolte ed illustrate dal Canonico yJ/tto/unaria Biscioni. Pri- 
ma Edizione Milanese. — Milano, per Giovanni Silvestri, iH3(). in 
8.° Forma il Voi. 382 della Biblioteca Scella di Opere italiane an- 
tiche e Moderne. Vi sta premessa anche in questa la Dedica del Bi- 
scioni a Monsignor Giuseppe Maria Martelli Arcivescovo di Fi- 
renze che sta nell'Edizione 1736, in /f" 

PEGGI Onorata, di Siena. 

— Sonetti. 

Nelle liiine Diverse d' alcune j\()hili.s\iii/e e ì irtnnsissinie 
Donne., raccolte da M. Lodovico Dtìniciiiclii. — Lucca, per Vincen- 
zo Busdrago, i559, in iG." 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, pi-esso 
Antonio Bulifon, 1695, in 16." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — • Venezia, 17 26. 



PELLEGRIINI-NOGAROLA Gatcrina, di Verona. 
— Rime. 



— 279 — . 

Stanno nel Libro intitolato: // Ritratto del vero Governo del 
Prìncipe^ daW esempio vivo del Gran Cosimo De' Medici, Compo- 
sto (la Lucio Paolo Rosello Padovano^ con due Orazioni d'Isocrate 
contoniii airistessa materia, tradotte dal medesimo dal Greco in volg.'i- 
re italiano. — Venezia, al Segno del Pozzo, i552. in 8." , per Gio- 
vanmaria Bonelli, Alla pag. l\\ e seg. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse, ec. raccolte daM. Lodovico Domeniclii. — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, i55c)5 in iG.' 

— Rime. 

Nelle Rime di Cincpianta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, 1695, in iG."* 

— Rime. 

Nel Libro Settimo delle Rime Diverse di molti Eccellentissimi 
Autori., in Libri IX. , raccolte da Varj. I Volumi sono stampati in 
diverse Città, e tutti portano V anno della stampa pure variato, ec. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. ■ — Venezia, 1726, in 12.° 



PELLEGRINI-SAREGO Giulia, di Verona. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi.^ raccolte da Tele- 
ste Ciparissiano P. A. — Venezia, 1716, in 8.° 

— Rime di Erminia Meladia P. A. 

Nel Tomo Settimo delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 17 17, in 8.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec.j raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 



— 280 — 

PELLEGRINI Isabella, di Roma. 

— Canzone. In occasione clie il celebre Cav. G. Landi di- 
pinse Il Ratto d' Ismene nell' Edippo Coloneo di Sofocle. — 
Roma, 4S06. Dai Torchi di Luigi Salvioni. 

— Rime Varie. 

Stanno inserite neir£'/o^/o Storico che di Lei scrisse il Caralier 
Francesco Fabi Montani, estratto dnW Istitutore N. i.Cart. 21, Geii- 
najo i838. — Bologna, pei Tipi di Giovanni Boilolotti, in 8." 

PEPOLI-RIARI (de') Isabella, di Rologna. 

— Rime. 

Legoronsi nella Raccolta di (jirolanio Ruscelli intitolala: /^f/ Tcm- 
pio alla Divina Sii^/wra Dowia Gio\uiiiiia (f yJragona Jahbricato 
da tutti i più gentili Spiriti^ e in tutte le lingue principali del 
Mondo j ec. — Venezia, per Plinio Pietrasaula, i554j in 8.° 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse, Qc. raccolte da M. Lodovico Domenici li. — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, i55c), in iG.* 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, pi-esso 
Antonio Bulifon, iGgS^ in 16." 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, i-accolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726.. 



PEPOLI-SAMPIERI Anna, di Bologna. 

— Raccolta di Sentenze, e di Massime tolte da più Filo- 
sofi, Poeti, Oratori antichi e moderni. — Bolojjna , dalla Ti- 
pografia Nobili e Comp. 1824, in 8." di pag. 400. 



— 281 — 

È la prima Edizione di quest' Opera die tanta gloria procacciò 
alla Nob. Autrice, e che Salvatore Betti ben giustamente nel Giornale 
arcadico del mese di Settembre i825, appellò Libro d'Oro. 

— SENTE^ZE e Detti memorabili di antichi e di moderni Au- 
tori. — Bologna, dai Tipi del Nobili e Comp., 1826, in 8." 

Con Avviso al Lettore V Autrice fa noto esser questa una se- 
conda Edizione della sua Opera da Lei ricorretta ed accresciuta di 
nuove Sentenze alle già stampate nell'occasione delle Nozze della di- 
letta sua Figlia Camilla Sampieri. 

— Sentenze e Delti memorabili di antichi e di moderni Au- 
tori. — Milano, presso l'Editore Lorenzo Sonzo^no 4828, 
in 12." 

Questa è la terza Edizione di così utile Operetta e seguita sulla 
seconda fatta dal Nobili, e 111 parte della Biblioteca di Educazione 
che si pubblicò dal Sonzogno in Milano. 

— La Donna Saggia ed Amabile. Libri tre. — Capoìago, Can- 
tone Ticino, Tipografia e Libreria Elvetica, 1838, in 8.° 

L' Autrice dedicò questa sua Opera filosofica al MarcJiese di 
Moìitrojie. 

— Prosa. Della dignità delle Donne e del loro potere nella 
civile società. 

— Prosa. Li ogni età le Donne Italiane hanno coltivato le 
Arti e le Scienze. 

^e\V Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, 1840, 
presso Gianini e Fiore, Tipografia Canfari ^ e nel Volume L del Flo- 
rilegio Femminile., compilato da Emmanuele Rossi. — Genova, pres- 
so l'Editore G. B. Ferrando, i84o,in 8." (Ln corso di associazione). 

— Prose Tre. Prime Considerazioni da farsi innanzi d' in- 
traprendere r Educazione. - — Difetti dell' Educazione antica 
e moderna. — Tempo nel quale deesi intraprendere T Edu- 
cazione. 

35 



— 282 — 

Nel Volume Primo del Florilegio Femminile, compilato da Em- 
mamiele Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando, i84o, 
in 8.* (Opera in corsoj. 



PEPOLI Ginevra, di Bologna. 

— Lettera. A Suor Caterina Dal-Gesso dell'Ordine delle Ca- 
nonichesse Regolari, nel Monastero di S. Lorenzo in Bologna. 

Con cjuesta Lettera dedica la Pepoli alla sua Correligiosa Dal Ges- 
so il Libro di S. Bernardo: In che modo si deve tenere monda 
la Coscienza^ e le Meditazioni sue^ ed altri Capitoli bellissimi, e 
utilissimi. — Stampato in Bologna, per Giustiniano da Rubiera ad 
istanza delle Suore di S. Lorenzo, in 4-'? con caratteri gotici:^ senza 
annoj ma Nicola Francesco Haym nella sua Biblioteca Italiana^ Mi- 
lano, presso Giovamii Silvestri, i8o3, in 8.° nel Voi. lY. pag. 3i i, 
all'Articolo 4-° tlice : de^f' essere il ijaa. 



PERFETTI 3Iaddalena, di Reggio. 

— Madrigali. 

Si trovano fra quelli di Giammaria Bonardo. — Venezia^ *^79) 
in 8." 

— Madrigale. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Pai- 
te Seconda. — Venezia, 1726. 

PERPENTI Candida Lena, di Como. 

— Memoria. Sulla fdatura dell'Amianto. 

Leggesi nel Giornale della Società d' incoraggiamento di 
Scienze, e di yJrti. — Milano, Dicemljrc, 1808, pag. 3:^8. 

— Descrizione di una nuova Campanula. 

Sta nel Tomo V. pag. i33 della Biblioteca Italiana, Gennajo 
181;. L'articolo e del Giornalista, la Descrizione e Disegno della 



— 285 — 

Pianta è della Signora Pcrpenti, da lei chiamata CAMPANULA RAI- 
NERI. 

Un Botanico a cni la Signora Perpenti ne fece parte la chiamò, 
in omaggio della scopritrice. Campanula Perpentiac:^ ma godendo 
assai più degli omaggi resi altrui che dei proprj. ambì di dare alla sua 
pianta nn nome più illustre. Trovandosi in Jielluno allorché (juella Cit- 
tà esultava per la presenza di S. A. I. V Arciduca Piincipe Vice-Re 
che di colà passava nella Valtellina (io settembre 1816), fu ammessa 
all'onore di presentarsi a S. A. 1., e le offrì alcuni pochi esemplari di 
Vegetabili di que' Monti e della nuova Pianta. Si degnò f ottimo Prin- 
cipe di accoglierli benignamente, e concesse inoltre che la nuova Cam- 
panula potesse andar fregiata del venerato suo NOME. 



PERRINO-LUNA (de) Metllde, di Napoli. 

— Lettera. Ad un suo Amico, nella quale sì contengono al- 
cune sue riflessioni fatte in occasione di un breve viag^^io per 
alcuni luoghi della Puglia. — Napoli, pel Simoni, 1787, 

in i2: 



PETAZZI-PIOLA Luigia, di Milano. 

— Trenta Racconti per Madri e Fanciulli. — Milano, pres- 
so r Editore Lorenzo Sonzogno, 185^. Coi Tipi Pirotta e 
Comp., in 8." 

Clemente Baroni mandò al Sonzogno questi Racconti, ma f Au- 
trice troppo modesta volle star celata, ed il suo nome non Icggesi nel 
Frontispizio: io però lo registro ben volentieri fra le più virtuose Don- 
ne della mia Biblioteca. 

— Trenta Nuovi Racconti per Madri e Fanciulli. — Milano, 
presso r Editore Lorenzo Sonzogno, ^836. Tipografia Pirot- 
ta e Comp., in 8." 

— Ventiquattro Racconti originali italiani per Madri e Fan- 
ciidli. — Milano, per Lorenzo Sonzogno, 1858, in 8." 



— 284 — 

I^ tenere Madri e i buoni Fanciulli che passano qualche ora fe- 
lice leggendo con loro vantaggio questi Racconti, tutti sparsi di mas- 
sime di bella e sana morale , benedicono ad una voce la loro egregia 

Autrice ! 



PETROGINI-PERRETTI Maria, di Firenze. 

— Memoria per servire alla fisica educazione de Bambini 
Ferrara, 1789, in 8.° 



PETRONIO Elisabetta, di Pesaro. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. 3 1 7 del Secondo Libro delle Lettere scritta al 
Sig. Pietro Aretino^ ec. Divise in due Libri ec. — A enezia^ per 
Francesco ÌMarcolini^ i55i. in 8." 

PETRLCCl Aurelia, di Siena. 

— Sonetti. 

Nelle Rime Vi\'erse^ ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — - 
Lucca. loog, in iG." 

— Sonetti. ^ 

Nelle Rime di Cinquaìita Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulilbn, iC)C)5. in iCi." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Beigalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 172G, in 12.° 

PETRUCCl Cassandra, di Siena. 

— Rime Varie. 

Nelle Rime Diverse., ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. ^ — 
Lucca. 1 55(j. in 16." 



— 285 — 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, i^y5, 
in 16.' 

— Rime Varie. 

Nei Conipoìiinieuti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

PEZZI Giulietta, di Milano. 

— Ode. La Pellegrina. 

— Quartine. La Foglia d'Autunno. 

— Prosa. I Fiori. 

Nel Museo Scientifico., Letterario ed Artistico.^ ovvero: Scel- 
ta Raccolta di utili e svariate nozioni in fatto di Scienze., Lette- 
re., ed Arti belle. Opera compilata da Illustri Scrittori. Anno Ter- 
zo. — Torino, Stabilimento Tip. di Alessandro Fontana, 1841, in 4-' 

PIATTI Maria Concetta. 

— Le Avventure di Telemaco, figliuolo di Ulisse. Parte Se- 
conda, che contiene la Continuazione e Fine delle medesi- 
me: con l'Aggiunta delle Avventure dlArlstonoo. Traduzione 
dal Francese Idioma. — Padova, nella Stamperia del Semi- 
nario, 'JTo^, appresso Giovanni Manfrè, in 8." 

PIAZZA (di) Dafni, di Firenze. 

— Accademia di Enigmi in Sonetti agli Accademici Fioren- 
tini, suol Amanti ec. — Venezia, per Stefano de' Alessi alla 
Libreria del Cavalelto, in Calle della Bissa^ là'ò'2. — Ra- 
rissimo. 

Il libro ha pag. 2 3 numerate, ed una carta in fine con la Di- 
chiarazione degli Enigmi, i quali sono 71. 



— 286 — 

— Accademia di Enigmi ec. — Venezia, 1564, in 8.° - « 
31o1to raro. 

— Indovinelli. 

Si lesgrono nel Tomo Secondo delle Rime Oneste scelte da An- 

Do 

gelo Mazzoleni^ ec. Edizione Ottava. — Bassano, Remondini Tipo- 
grafo, 182 I, in 12.° 

PICO Giulia, di lyiirandola. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. i55 del Primo Lil)ro delle Lettere scritte al 
Signor Pietro Aretino^ ec. divise in due LìIdiì, ec. — Venezia, per 
Francesco Marcolini, i55i, in 8.° 



PlGO-RANGONl Lucrezia, di Mirandola. 

— Lettera. A Violante Galassoue in difesa del suo Sesso. 

La pubblicò Ci-istoforo Bronzini nella sua Opera intitolata: Di- 
gnità e Nobiltà delle Donne. Settim. I. Giornata IV. p. 69. 

PICCOLI^ANTI (de)-ROTA, Elena, di Venezia. 

— Rime. 

Stanno nella Raccolta di Rime per il Nuovo Procuratore di S. 
Marco Cav. Luigi Pisani, in 4-° 

PICCOLl-BRAZZÀ (DI) Giulia, di Udine. 

— Anacreontica. Per Lauretta di Brazzà di lei Figlia. 

Sta nei f^ersi di Antonio di Brazzà Patrizio Udinese. — Ve- 
nezia, 1818, in 12." 



— 287 — 

PICCOLOMINI (de') Silvia, di Siena. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse^ ec, raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — 
Lucca, iSSq, in 16.° 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, i6g5, 
in iG." 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ie Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 



PIGCOLOMLNI-PETRA-VASTOGIRARDI (del) Augusta. 

— Avvertimenti ad Ugo suo figlio, ed una Lettera sopra sé 
stessa. — Firenze, 476i>, appresso Andrea Bonducci, in 8." 

— Il Matrimojìio Felice. Lettera in Versi, alla Figlia pros- 
sima a maritarsi, in ^12.° 

Di pag. XIV. senza luogo, nome di Stampatore, ed Anno. 

— Avvertimenti ad Ugo suo figlio, ed una Lettera sopra 
sé stessa. Aggiuntovi il Matrimonio Felice. — Milano 1767. 
A spese di Michel Angelo Morano Librajo in Turino, in 8." 

I tre Componimenti dell'Autrice vengono preceduti da due belle 
Lettere, la prima del Cavalier Leonardo Musili, Patrizio Senese, con 
cui invita e persuade la Contessa Piccolomini a dar in luce il filosofi- 
co di lei Poema intitolato : ÀK^vcrtimenti ad Ugo suo Figlio, scritto 
in sesta rima^ e diviso in tre Canti ^ la seconda è delF Autrice in ri- 
sposta alla prima con la quale dà ragione dell'Opera, e non senza 
modesto timore accorda al Cav. Marsili il permesso della stampa. 

— Avvertimenti a suo Figlio. Poemetto in sesta Rima. — 
Napoli, da Raffaele De-Stefauo, e Socj, in 8." 



-- 288 ^ 

— Ay\ertimfati a suo Figlio. Canti i re. 

Trovansi nel Voi. V. dei Poemetti Italiani. — Dalla Società 
Leltei\u'ia di Torino, 179"; i" 12.* 

— Il mio Ritratto. A Fille. 

Sta alla pag. 284 del Voi. V. à^ Anno Poetico ossìa Raccol- 
ta Annuale di Poesie inedite di Autori P^iventi. — Venezia, 1797, 
Tipogialla di Antonio Curti. in 24." 



PIERALLI Assunta. 

— Ode. Alla Yergine Assunta. 

Nella Strenna Femminile Italiana, per 1' anno 1839. Anmi 
Terzo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Pogliani. 
Compilata da Giambattista Ciemonesi. 



PIERIjNI Maria Mattia, di Cerbaia. 

— Lettere Tenti. 

Stanno in fine della Vita della buona Serva {li Dio Maiia 
Mattia Pierini., Contadina della J illa di Cerbara presso la Città 
di Castello^ scritta da Filippo Laudi Lucchese. — Lucca, per Filip- 
po Mtuia Benedeni_, 1706, in 8.' 



PILPOETI Livia, di Bologna. 

— Sonetti. 

Nelle Rime AVer^e, ec, raccolte da M. Lodovico Doineniclii. — 
Lucca. 1559, in i6.' 

— Rime. 

Leggonsi nel Rosario delle Stampe di tutti i Poeti e Poetesse., 



— 289 — 

ec, raccolto da Fra INIaurizio di Gregorio, dell' Ordine de' Predicato- 
ri. — ÌNapoli, appresso il Carlino, i^i^^ i" ^•" 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, 1695, 
in 16." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12.°. 



PIMENTEL-FONSECA (de) Eleonora, di Napoli. 

— R131E di Altidora Espcretiisa P. A. 

Nella Raccolta intitolata : Rime di D(mne Illustri, a S. E. Ca- 
terina Dolfin Cavaliera e.Prociiratessa Tron, ec. — Venezia, 177 3, 
nella Stamperia di Pietro Valvasense^ in 4-° 

— La Nascita di Orfeo. Componimento Drammatico. — Na- 
poli, I77ò; in 8." 

— La GioJA d' Italia. Cantata per 1* arrivo in Napoli delle 
LL. AA. RR. il Gran-Duca, e la Gran-Duchessa delle Russie. 

Senza anno, luogo, e nome dello Stampatore. Neil' ultima pag. 
avvi un Sonetto diretto alla Cesarea Imperiale Maestà di Cateri- 
na IL Imperatrice Autocrate delle Russie. 

— Il Trionfo della Yirtu . Componimento Drammatico, 
in 8." 

Dedicato dalF Autrice con lettera di Napoli 1777, i5 Marzo a 
S. E. Signor Marchese Vi Pombal Primo Ministro^ Segretario di. 
Stato del Re Fedelissimo. — Senza nome di Stampatore. 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata : Orazione e Sonetti nella solenne 
apertura della R. Accademia delle Scienze ^ e Belle Lettere di 
Napoli.^ recitati nel dì 5 Luglio 1780. Napoli. 

36 



— 290 — 

PIOYENE Giustina, di Vicenza. 

— Ode. Per le Nozze Cogolo-Caldogno. — Vicenza, Tipo- 
grafia Picutti, 1828, iu 8." 

— Elegic Due. Per le Nozze di Lugrezia e Giuseppe Conti 
Da-Porto. Vicenza, Tipografia Picutti, 1850, iu 8.° 

POGGI Semldea, di Bologna. 

— La Calliope Religiosa. — Vicenza, 4025, appresso 
Francesco Grossi, in 4.° — Rai^issimo. 

Fece a me dono di questo sacro Canzoniere il gentilissimo No- 
bile Giovanni Pettencllo. il <jualc volle spontaneamente privarsene to- 
gliendolo dalla di Ini bella e doviziosa Raccolta di Opuscoli e Libri 
vari, per arriccliire preziosissimamente la mia Biblioteca Femminile 
Italiana. L'Antrice dedicò la sua Calliope al Conte Onorio Capra 
con Lettera di Bologna 2 5 Maggio iGjS. U Libro è di pag. (JQt^ in 
carattere corsivo. 



POGGIOLINI-LODIGIANI Giuseppina, di Milano. 

— Canzoni Due. Le Memorie deUInfanzia. L'Avvenire. 

Stanno neW Indicatore Lombardo. — Fascicolo di Maggio, i83o. 

— Rime. 

Sono inserite nella Stremia: Non ti scordar di me. N. 2. — 
Milano, Yallai'di^ in 8." 

— Rime Varie. 

Nelle Poesie e Prose Scelte di Donne Itali tme del Secolo 
ATX, raccolte e pubblicale per cura di Giusepj^e \ edova ec. Voi. 
J?rimo. — Milano, i83G, Tipografia e Libreria l'ii'otta e G. in 4-° 
(Edi zi 071 e in corso). 

— Vita di Teresa Bande ttinl-Land ucci. 

Nel Voi. IU. dell" Opera intitolala : File e Ritratti delle Don- 



— 291 — 

ne Celebri iV ogni Paese^ della Duchessa cV Abrantòs, continuata per 
cura di Letterati Italiani. — Milano, presso Antonio Fortunato Stella 
e Figli, 1837, in 4-° 

— Fantasu. L' Alpe. 

Questo bel Canto in Terzine sta nella Strenna Femminile Ita- 
liana per Tanno i838. Anno Secondo. — Milano, presso P. Ripa- 
monti Carpano, Tipog. Gugliehnini e RedaeUi. Compilala da Oppran- 
dino Arrixabenc. 

— Versi. Su(jli Asili di Carità per V Infanzia ec. — Milano, 
Tipografia Guglielmiui e RedaeUi, JSSO, in 4." — Bella Edi- 
zione. 

Giuseppe Sacchi dedicò questo Libretto al Sacerdote Ferrante 
Sporti Cav. della Corona Ferrea.^ e primo Fondatore delle Scuo- 
le Infantili in Italia. 



Od 



^e\C Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, 1840, 
presso Gianini e Fiore, Tipografia Canfari. 



PONTE (da)-SPILIMBERGO (da) Giulia, di Venezia. 

— Lettere Varie. 

Nel Libro Secondo Della Nuova Scelta di Lettere di diversi 
Nobilissimi Uomifd^ ec, di M. Bernardino Pino. — Venezia, 15^4? 
in 8." 

— Lettere. 

Nella Raccolta di Lettere intitolata : Z"* Idea del Segretario del 
Signor Bartolommeo Zucclii. ■ — Venezia, appresso Pietro Dusinelli, 
161 4, in 4-° 

— Lettere Sei. 

Alla pag, i6n delle Lettere di Doline Italiane del Secolo De- 
cimosesto, raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamica. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli, 1802, in i6.° 



— 202 — 

POZZO (DAL>-ZOl\Zl Modesta, di Venezia. 

— Tredici Canti del Florldoro, di Mad. Moderata Fonte. — 
Venezia, lò'Si, in 4.° — Molto raro. 

L'Autrice amò cliiamarsi col modesto nome di Moderata Fon- 
te. Dedicò il suo Floridoro al Sercjiissimo Don Francesco De\Me- 
dici Gran Duca di Toscana.^ ed alla Serenissima Signora Bian- 
ca Cappello De' Medici pure gran Duchessa di l^oscana, con due 
Sonetti all'uno, e all'altra diietli. Ogni Canto è preceduto da un in- 
taglio in legno ove nel vano sta l" Argomento del Canto che segue, e 
sotto vi si rappresenta un Disegno allusivo. 11 Poema è in Ottava Pu- 
ma stampato in carattere corsivo. Il Libro ha le (|ualtro piime carte 
non numerate clu; contengono il Frontispizio, \ due Sonetti di Dedi- 
ca, ed altri Sonetti di Cesare Simonetti, Bartolommeo Malomhia, e di 
Gio: Nicolò Duglioni. Con la pag. i cominciano i Ganti che han fine 
con la 62 ultima. Sotto vi è il Registro, e gli Errori corsi nell'Ope- 
ra. In questo Esem[)lare manca il luogo della stampa e il nome dello 
Stampatore. In altro che tengo, similissiuio al descritto, in line all' ul- 
tima pagina si legge : Venezia nella Stamparla de' Rampazzetti. 
Di questa differenza da nn Esemplare a'I' altro non posso congettura- 
re il motivo senonchè, tlopo alcuni tògli già iui|)ressi. accorto si sia tòr- 
se lo Stampatore di tale mancanza, e che ahhia nei susseguenti fogli 
ripiegato al difetto. 

— Le Feste. Rappresentazione avanti il Serenissimo Prin- 
cipe di Venezia iNicolo Da-Pontc, il .<;iorno di S. Stefano IJUI. 
Di Moderata Fonte. — Venezia, iip.presso Domenico e Gio: 
Battista Guerra fratelli. — Iiarissiino. 

Di carte otto non numerate, l'j una Canl:ila per Musica, con 
Prologo, e varj Cori. 

— La Passione di CrasTo, descritta in Ottava Rima da Mo- 
derata Fonte, con nna Canzone sopra lo stesso so^j^etto del- 
la medesima. — Venezia, presso Domenico e Gio: Battista 
Guerra fratelli, 4^825 in 8." — Iiarissiino. 

Il Lil^ro è di pag. 54- L'Operetta e dedicata dalla sua Autrice 
al Serenissimo Nicolò Da Fonte Principe di Fe/iezia, in data de- 
gli 8 Aprile i582. 



— 293 — 

— Rime. 

Nel Libro intitolato : Del Giardino de' Poeti^ in lode del Sere- 
nissimo Re di Polonia Stefano Battore^ Gran Duca di Lituania^ 
Russia, Prussia, Saniogifia e Chiovia, Signor di Libonia, e Prin- 
cipe di Trunsih'ania. Liljro Secondo. — Venezia , appresso i Fra- 
telli Guerra j i583. 

— La Resurrezione di Gesù Cristo Nostro Signore, che se- 
gue alla Santissima Passione descritta in Ottava Rima, da 
Moderata Fonte. — Venezia, appresso Gio: Domenico Im- 
bertiy li>ì)2, in 4." — Rarissimo. 

Senza nunieratm-a di pagine. 

— Il Merito delle Donne. Scritto da Moderata Fonte in 
due Giornate, ove chiaramente si scuopre quanto siano elle 
degne, e più perfette degli Uomini. — Venezia, presso Do- 
menico Imberti, 1600, in 4." — Molto raro. 

Cet^ilia Zorzi figlia dell' Autrice dedicò quest' Opera postuma di 
sua Madre con lettera di Venezia io Novembre i6oo alla Serenis- 
sima Donna Li\>ia Feltria Della Rovere ^ Duchessa d' Urbino. 
Quattro carte non numerate comprendono il Frontispizio, la Dedi- 
ca, e due Sonetti di Pietro Zorzi liglio dell" Autrice, nonché il di Lei 
ritratto. Alla pag. i sta la Vita di Modesta Dal Pozzo scritta da 
Gio: Nicolò Doglioni Fanno i5f)3. Alla pag. f) comincia la Giornata 
prima, e seguita senza interruzione T Opera lino alla i58, ove termi- 
na: è scritta in Prosa e Versi. 

— Rime Varie. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Beigalli. Inai- 
le Seconda. — Venezia, i'y2 6. 

— Amor disarmato. Poemetto. 

Trovasi nel Voi. X. dei Poemetti Italiani. — Dalla Società 
Letteraria di Torino, 1797, in 12." 



POZONI-PERVERSI Teresa. 
— Novella. U Castello di Tirano. 



— - 294 — 

È inserita nella Strenna Femminile Italiana per Tanno iSSq. 
Anno Terzo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Po- 
gliani. Compilata da Giambattista Cremonesi. 

— EvELiNA. Racconto. — Milano, Vedova di A. F. Stella e 
Giacomo Figlio, Tipografia Bravetta, 1840, in J6.° — Bella 
Edizione. 

L' Autrice dedica il suo lavoro ornato d" Incisioni litografiche alla 
cara Memoria di Luigi Pozoni di lei Padre. 11 Haccoiilo è diviso in 
cinque Capitoli, e termina alla pag. lyi. Alla i-jo avvi della medesi- 
ma Autrice: // Castello di Tirano. Racconto. Tirano è un bello e 
principal Borgo della Valtellina, ove la Signora Pozoni-Perversi passò 
tre intere Estati. 

— Prosa. Che può mai fare una Donna? 

Nel Volume Primo del Florilegio Femminile , compilato da 
Fjnmanuele Rossi. — Genova, presso T Ixlitore G. 13. Ferrando, 
1840, in 8." (In corò'O di associazione J. 



PREMARLM Giulia. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici , ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1^26. 

PULLI-FILOTICO Virginia, di Napoli. 

— Novelle Due. Chiara Caraffa. — Costanza di Chiara- 
monte. 

Nella Raccolta di Prose e Versi intitolala: Iride, compilata per 
cura dell' Ab. Giuseppe del Pie. — Napoli, Stamperia Fibreiio, i834, 
e seg., in 8." 

— Novella. Chiara Caraffa. 

Nella Raccolta intitolata: Novelle di Autori Napolitani. — Na- 
poli, Tipografia air insegna del GruNina, i835, Voi. Primo, in 8.° 



— Giovanna Prima. Storia Napolltana del 138 j- 4582. 

^eW Iride. — Napoli, Tipografia nella Pietà de' Turchini, i83(), 
in 12." 

— Novella. Chiara Caraffa. 

Sta nella Strenna Femminile Italiana per Tanno iSS^. Anno 
Primo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipografia Bon- 
fanti. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Iscrizioni Italiane. Per P Anniversario della morte di sua 
Madre. 

Con afleltuosissima Lettera dedicò V Autrice le olto Iscrizioni al 
Cavalier Pietro Pulii suo Padre. In principio avvi inciso in rame il 
Monumento che nel novello Camposanto di Napoli eresse il Cav. Pulii 
alla estinta sua sposa Maddalena Pulii nata Bianchetti morta a' dì i -y 
Setteml^re iSS-y. — Non vi è anno, luogo, e nome di Stampatore. — 
Bella Edizione. 

— Prosa. Ricordanze intorno alla morte della Madre. — - 
Bella Edizione. 

Virginia Pulii Filotico dedicò questa Prosa agli amici suoi. — 
Senza anno, luogo, e nome di Stampatore. 

— Iscrizione. 

L' Autrice la dettò pel INIonumento dclf estinto di Lei Zio Dottor 
Giuseppe Pulii lume splendidissimo in IMetlicina, morto il giorno 26 
Ottobre iSSg. Si legge nelf Omnibus^ Foglio Periodico di Napoli. 

PUOTI Anna, di Napoli. 

— Novelle Due. Arrigo di Lussemburgo — Ermengarda. 

Nella Raccolta di Prose e Versi intitolata: Iride ^ compilata per 
cura delFAb. Giuseppe del Re. — Napoli, Stiimpcria Fibreno, i834 
e seg. in 8.° 



!9G — 



Q 



QtESADA (de)-SOLARO Carolina, di Torino. 

— Il Trionfo della Religione, ossia Sajyfjlo sopra laRelIjjIone 
Cristiana ec. Scritto in Francese dal sijjnor Lancelol. Tradu- 
zione Italiana. — Torino^ per Giacinto ^lariettl, ISol, 

in ìg: 

L'Opera è di\isa in quattro Parli. La nol)ilc Traflnttrico dedicò 
il suo lavoro a S. E. il Signor Marchese /). lìainioudo De Qnc- 
sada di San Saturnino Cavaliere, ce, di lei Genitore. 



QUIANI-ARANOLI Perina. 
— Rime. 

Nella Raccolta iiUitolata : Rime di Donne Illustri, a S. E. Ca- 
terina Dolfin Cavaliera e Prociiratessa Troii nel ojorio.sissinio ingresso 
alla Dignità di IVocurator per merito di San Marco^ di S. IL. (Lavali(v 
le Andrea Tron. — Venezia, 1773, nella Stamperia di Pietro \ al- 
vasense, in 4-* 



— 297 



R 



RAIMONDO (di) Lucrezia, di Verona. 

— Ottave. 

Nelle Rime Diverse^ ec., raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSq, in 16.° 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, presso 
Antonio Bulifon, 1 6y5, in 1 6." 

— Rime. 

Nel Libro Settimo delle Rime diverse di molti Eccellentissimi 
Autori^ in Libri IX., raccolte da Varj. I Volumi sono stampati in di- 
verse Città, e tutti portano Tanno della stampa pure vaiiato. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12." 



RAMBELLI Olimpia, di Napoli. 
— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 

37 



— è98 — 

RAMIREZ-MONTALVO Leonora, di Genova. 

— Inno. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 

— Poesie Sacre. 

Stanno nel Lil^ro intitolato: T^ita della Seivn di Dio Donna 
Leonora Ramircz- Montaho^ Fondati ice delle umili Ancdle della 
Santissima Trinità del Nobile Conservatorio detto la Quiete^ e 
delle Ancille della SS. Vergine deW Incarnazione. — Firenze, 
Tanno lySi, per Miciiele Nestenus, e Francesco Moùckc , in 4." Il 
Libro è dedicato dalla Prioia ed Ancille del Conservatorio della (Quie- 
te a Sua Altezza Reale il Serenissimo Gio: Gastone Granduca 
di Toscana loro Signore. Un bel Ritratto di Donna Leonora sta in 
principio, senza però il nome dell' Incisore. 



RANGONI-GONZAGA Ginevra, di Modena. 

— Lettere Due. A Pietro Aretino. 

Leggonsi alla pag. 344 del Primo Ijil)ro delle Lettere scritte al 
Signor Pietro yJretino, ec, divise in due LiJjri ec. — Venezia, per 
Francesco Marcolini, i55i, in 8." 

— Epigramma Latino. A Bianca sua Madre. 

Alla pag. 2C)5, Tonio IV. della Jìiblioteca Modenese del Cav. 
Girolamo Tirabusclii. — Modena, 1783, presso la Socielù Tipografi- 
ca, in 4° 



RANGONI-ARIBERTI Giulia, di Modena. 

— La Giustizia Placata. Oratori» 
per Lorenzo Ferrari, -1685, in 4. 

L'Autrice ( 
ne del Rosario, 



— La Giustizia Placata. Oratorio per Musica. — Cremona, 



L'Autrice dedicò il suo sacro lavoro alla Gloriosissima Vergi- 



— 299 — 

— La Virtù' Trionfante. Azione Scenica in Versi. — Mila- 
no per gli Eredi Grisolfi, in 12." 

RANGOM-CASTELBARCO Clarina, di Modena. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi^ raccolte da Tele- 
sle Ciparissiano P. A. — Venezia, 1716, per Sebastiano Coleti, in 8." 

— Rime d' Idalia Elisiana P. A. 

Nel Tomo Sesto delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
~ ~ ^ ^l'l> 

— Sonetti. 



Ionio De Rossi, 1717, in 



Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 



RANGONI Claudia, di Modena. 

— Lettere Sette. 

Alla pag. 267, del Tomo IV. della Biblioteca Modenese del 
Cav. Girolamo Tirajjoschi. — Modena, 1783, presso la Società Ti- 
pografica, in 4-" 

— Lettere Quattro. 

Alla pag. j85 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimosesto^ raccolte e publ^licate da Bartolommeo GamJja. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli, i833, in lij" 



RASORI Sabina. 

— Ermellina, ossia la Vera Amicizia. Racconto italiano. 

Questo grazioso lavoro, diviso in trentacinqnc Capitoli, della Si- 
gnora Rasori, figlia del celebre Giovanni Rasori, troppo jiresto raj)ito 
alle Scienze ed alle Lettere, forma il Tomo Primo degli Epidipnidi 



— 500 — 

Colhina di Romanzi inediti Italiani. — Torino, 1843, presso l'Edito- 
re Pompeo Magnaglii. 



RASTRELLI Rosalba, di Napoli. 

— Rime. 

Nel Libro intitolato : La Religione de' Filosofia ossia la Reli- 
gione Cristiana filosoficamente ragionata^ ec, del Signor Bruno. — 
Napoli, 1783, in 8." 

RAVANETTI Costanza, di Parma. 

— Rime. 

Nella Raccolta per la P^estìzionc di Chiara Francesca Plari 
nel Monistero di S. Agata di Lendinara. — Rovigo, 177(3, in 8." 



RAVOIRA-FALLETTO Eleonora, di Casal-Monferrato. 

— Rime. 

Nelle Rime DiwrsCj ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, 1559, in iG." 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, iGo5, 
in i6.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bcrgalli. Pat- 
ta Prima. — Venezia, 1726, in 12." 

— Sonetti. 

Nelle Poesie e Memorie di Donne Letterate die fiorirono ne- 
gli Stati di S.S.R.M. il Re di Sardegna^ ec, raccolte da Gio: An- 
tonio Ranza. — Vercelli, presso Giuseppe Panialis, i7G(), in 8." 



— 501 — 

REGGIANINI Eleonora, di Modena. 

— Cantica. Delle Letterate Italiane. — Modena, presso G. 
Vincenzi e Comp. ^826, in 8.° 

Il Poemetto ò in Canti tre scritti in Terza Rima. Dcvcsi la pub- 
blicazione di questa Cantica acl un' incognita Amica dell' Autrice, la 
quale con Lettera di Modena i i Aprile 1 82G alla Signora Reggianini 
diretta così si esprime : troppo mi gioirà V animo nel farvi acqui- 
stare così, come son certa, un nome onorato da tutti i buoni, e 
caro a tutte le gentili Donne Italiane. 

— Ode. Al Cav. Marc' Antonio Pasquali(^o. 

Nella Raccolta, compilata da Gio: Bettin Roselli, di Rime e Pro- 
se di alcuni Cinofili Vicentini, e di altri lUustii Italiani. — Venezia, 
dalla Tipografia Alvisopoli, 1826, in 8." 

— Ode. 

Leggesi nei Componimenti in lode delV invitta Onestà di Ma- 
ria Pedena P'ergine Modenese, d^ anni i4- — Modena, per G. 
Vincenzi e Comp., l'anno 1827, in 4-" 

— Rime. 

Nei J^arj Componimenti in Morte di A. Cesari stampati in 
fine al Libro dello stesso, intitolato: Antidoto pei Giovani Studiosi, 
ec. — Modena, i83o, in 12.° 

— Canzone. 

Nella Raccolta in Morte di Adelaide Trevisan. — Padova, 
Tipografia e Fonderia Carlallier, i835, in 8.° 

— Lamento. Terze Rime. 

Nel Volume I. dell'Anno iSS-y della Raccolta intitolata: Prose 
e Poesie inedite o rare d' Italiani Viventi. — Bologna, pei Tipi del 
Nobili e Comp. 

— Ode Saffica. A mio Zio Lui^ji Reg(;iaiiiiii nella prima sua 
celebrazione Episcopale. 

E inserita nella Strenna Femminile I ((diana [nn- V anno i83c). 



— 502 — 

Anno HI. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Pogliani. 
Compilata da Giambattista Cremonesi. 

REINA-GORINI Petronilla, di Pesaro. 

— Lettera. SulP Istituzione di una Società Filo-drammati- 
ca. Dalla Tipografia del Pio Istituto in San Barnaba, 1852, 
in 8." 

E dedicata al chiar. Siiriior Conte Ca<y>. Francesco Gamhara. 

— Iscrizione Italiana. Per la morte di Giuseppe Compagno- 
ni di Lugo. — Brescia, Litografia Filippini. F. V. 

• — Iscrizione Italiana. Per la morte di S. M. Francesco I. 

Questa Iscrizione fu esposta sulla Porta Maggiore del Santuario 
tli S. Maria dei Miracoli di Brescia, Padronato della R. (.itth. in oc- 
casione delle Solenni Esequie celel)rale\i il 3i Marzo i83."). F. V. 

— Iscrizione Italiana. Alla Nobil Donna Teresa De-Gumer 
Aureiter. F. Y. 

— Ricordanze di Trenta illustri Italiani. — Brescia, Tipo- 
grafia della ]>Iinerya, ^859, in 8.° 

L" Autrice dedicò il suo la^ oro alla Città di Brescia. 



REISIER-MICHIEL Giustina, di Venezia. 

— Opere Drammatiche di Sbakspearc. Volgarizzale da una 
Dama Veneta. Tomi tre. — Venezia, presso gli Eredi Costan- 
tini 1798- 1800, in 8.^ 

Questi tre Tomi contengono le tre seguenti Tragedie : Otello^ 
ossia // Moro di Venezia-. MachetJi, Coriolano. Alla prima la gen- 
tile Traduttrice premette una beila Prefazione sopra il carattere e 
merito di Shakspeare. indi la di lui Tlta, e lìualmeiite un dotto Giìi- 
(lizio sulla Tragedia T Otello. Per far poi cosa grata ai lettori prima 
della Tragedia vi pose la jNovclla tratta dalla prima e rara Edizione 



— 505 — 

ili Torni 2 in 8." Nel Monte Regale, appresso Leonardo TorrenliiKì, 
i5(35 intitolata: Degli Hccatommitlii dlM. Gios'anbattista Giraldi 
Cintino Nobile Ferrarese. La NovcUa ò la VIL della Deca Terza a 
pag. S-y I del Tomo L Parte L riveduta e collazionata dal Bibliotecario 
della Zeniano-Donienicana Fr. Domenico Maria Pellegrini. La tradu- 
zione dell' Otello termina alla pag. 2()4, ed alla seguente comincia la 
Spiegazione dei numeri che contengonsi nella Tragedia. Al Macbeth 
pure la Nobile Traduttrice antepose una sua Prefazione seguita dalla 
Storia di Macbeth, indi la versione, ed a pag. 201 le Note sopra la 
detta Tragedia. Al Coriolano leggesi altra Prefazione della Tradut- 
trice, e le Annotazioni in fine. La versione è in prosa. 

— Risposta alla Lettera del si{jnor Di-Chateaubriand sopra 
Yeiiezia, nella Stamperia Piosa, 4 806, in 8." 

È scritta in Francese e in Italiano. 

— YiTA di Maria Rebutin Marchesa di Sevignè. 

hiserita nelle T^ite e Ritratti di Donne Illustri. — Padova, 
Tipografia Bettoni, 181 5, in 4-*' ^ Ritratto della Sevignè e disegnato 
da Maria Longlii. 

— Origi>e delle Feste Veneziane. Yol. ^. — Venezia, dal- 
la Tipografia di Ahisopoli 1817- 1825 - 1827, in 8.' 

Questa è la prima Edizione scritta in I^rancese e in iLiliano a 
maggior comodo de' Forestieri, hi principio al Voi. primo sta inciso 
dal Nardello il Busto dell' Aulrice tratto diilla scultura di Zandome- 
neglii. 

— Risposta alF Estensore delF Articolo sulP Origine delle 
Feste feneziaiie^ inserito nel Giornale di Padova, Tom. XIII. 
pag. 454 della Serie Seconda. - — Padova 5 Agosto 4847, 
in 8." 

S'intende il Giornale della Italiana Letteratura che stampa- 
vasi allora in Padova sotto la direzione dei dottissimi Fratelli Girola- 
mo e Nicolò Conti Da-Rio Cavalieri dalla Patria loro meritamente ap- 
prezzati. 

— La Regata. Festa Veneziana descritta — Venezia, 4825, 
perG.OrlandelliEdit. Picotti Stamp. Francese-Italiana, in 8." 



— Origine delle Feste Veneziane. Voi. G. — Milano, presso 
{jli Editori deffli Annali Universali delle Scienze e dell' Indu- 
dustria. Tipografia Lanipato, 1829., in 8." 

Nessuna dinferenza dalla Prima Edizione, fuorché in fine del Voi. 
Sesto avvi V Epitome delle cose più ijnportanti descritte nei sei Volu- 
mi di quest'Opera. Siccome T illustre Autrice volle applicare al suo la- 
voro il modesto titolo di Origine delle Feste Veneziane^ e siccome 
ciò potrebbe dare un' idea assai diversa dell" Opera a chi non ne aves- 
se cognizione da rpiella clr è sostanzialmente, così si espone tale Epi- 
tome perchè ognun vegga almeno in parte che quest' Opera potreb- 
besi degnamente intitolare Storia^ giacche essa non ò che una costan- 
te descrizione degli avvenimenti più importanti e luminosi della Vene- 
ta Repubblica. 

— L' Isola di S. Lazzabo del Padri Armeni. Descrizione. 

Sta neir Opera intitolata: Le Isole della Laguna di Venezia 
rappresentate e descritte. — Venezia, 1829, e riprodotta nel Li- 
bro: Siti pittoreschi delle Lagune s>enete^ co' Tipi del Gondolie- 
re, i838. 

— Origine delle Feste Veneziane. Volumi sei. Torino ^1850, 
presso la VedoTa Chlringhello e Comp., ed I Fratelli lVc)cend 
e Comp. Llbraj di S. S. R. M. In 8." 

Ben meritava questa classica Opera la Terza Edizione. \\ simile 
a quella di Milano eseguita dal Lampato. Anche nella piesente vi è 
V Epitome delle cose più importanti descritte nei sei Volumi. 

— Lettera al signor Giovanni Demin sopra II di lui Quadro 
rappresentante il Supplizio di Alberico Da-Romano, fratello 
di Ècceliuo. — Venezia, \^o^^ dalla Tipografia di Giuseppe 
Molinarl Ed., in 8.^ 

Vi sta unita altra Lettera del Dottor Giovanni Ballista Zucchi 
alla Nobil Donna Giustina llcnier-Michieli, sul soggetto medesimo. 

— Lettera. Al Cav. A. Canova. 

— Elogio. Al Cav. e Principe Andrea Erizzo. 



— 505 — 

Opuscolo pubblicato in Padova coi Tipi del Seminano l'anno 1 839, 

per festeggiare le Nozze Turazza-Piazza. La Lettera descrive i due Busti 

di Saflb e Tuccia recalati dal novello Fidia all' Autrice. L' Elogio fu 

. . . 

scritto neir occasione che il Principe Erizzo fece in sua casa oseguii-e 

nella sera 2 5 Marzo dell'anno T Oratorio del celebre II aydn : 

La Creazione. 

— L' Assedio del Castello d' Amore. 

— Festa dei Matiimonj, o delle Marie. 

Sono due Prose tratte dalle Feste Veneziane^ ed inserite nel 
Volume Secondo àe\ Florilegio Femminile^ compilato da Emmanuele 
Rossi. — Genova, presso l'Editore G. 13. Ferrando, iS/jo, in 8." 
fin corso di associazione). 

— Traslazioise del Corpo di San Marco a Venezia. 

ì^eW Enciclopedia Popolare^ o Collezione di Letture amene 
ed utili ad ogni Persona. Compilata per cura di Ignazio Cantii. Vo- 
lume Secondo. — Milano, Tipografia di Paolo Lampato, iS/ji, in 4'* 



RENZI-STROZZI Maria Teresa. 

— Rime. 

Nella Raccolta di Rime per le Nozze del Marchese Alfonso 
Ignazio Bevilacqua colla Marchesa Maria Maddalena Trotti. — • 
Ferrara, 1740? per Girolamo Filoni, in 4-° 

RETALI-PELLEGRim-CELONI Anna Maria, di Roma. 

— Grammatica, ossiano Regole per ben cantare. — Roma, 
4807, in 8.° 

Quest'Operetta fìi dalla sua Autrice dedicata al Cav. Antonio 
Canova. 

— Grammatica ec. Roma, ^1847, Tipografia Bourliè. 

Seconda Edizione Italiana. Una Traduzione tedesca fatta dal Si- 
gnor Schieht Hi pubblicata in Lipsia presso Petero. 

38 



— 306 — 

— Metodo breve e facile per conoscere il Piantato della Mu- 
sica e sue Diramazioni. — Roma, nella Stamperia De-Roma- 
nis, ^18255 in fo^jlio. 

Bella Edizione, con molte Tavole di musica incise in rame. Li 

fine le""esi una Lettera del cliiarissimo Maestro Nicolò Zinoarelli ai- 
co o 

r Autrice, eccola: Gentilissima Signorai Sempre pia mi congratu- 
lo seco, che sa impiegare i suoi talenti e il suo tempo in vaìitag- 
gio della Gioventù. Ho scorso con indicihil piacere la di lei Ope- 
ra, e ne Ilo ammirato la chiarezza^ ed i principj esposti confa- 
cilità. Sono fortunati i Giovani a cui toccherà in sorte di poter' 
sene servire.^ massimamente in cotesti tempi sì contrarj alla buo- 
na musica. Continui vieppiù ad essere utile al pubblico^ e mi cre- 
da col più profondo rispetto. — Napoli., 5 Ottobre 1822: di V^. 
S. Illustrissima : Suo Umiliss. Devotis. Servo Nicolò Zingarelli. 



RICCIARDI-CAPECELATRO Irene, di iNapoli. 

— Adone e Tenere. Quadro del Professore Guerra. Descri- 
zione in Prosa. 

Nell"/r/VA?. — Napoli. Tipografia nella Pietà de' Turchini, i836, 
in 12." 

— Canzoni. 

Nel Libro intitolato : Album Musicale di f^incenzo Capecela- 
tro. — Napoli, presso Girarde e C, i836. 

— Lettera. A Maria Giuseppa Gnacci-Nobile. Sulla Premia- 
zione della Mostra napolitana di Belle Arti dell'anno i^o6. 

Sta nella Strenna Femminile Italiana per Tanno iSS-j. Anno 
Primo. — Milano. j)resso Paolo Ixipainonli Carpano, Tipografia Bon- 
fanti. Compilata da Opprandino Arrivabcnc. 

— Rime Varie. 

Nel Volume I. e U. dell" anno 183;, della Raccolta intitolata: 
Prose e Poesie inedite rare di Italiani J'iventi. — Bologna, pei 
Tipi del Nobili e Comp. 



— 507 ~ 

— Terze Rime. All' Amica che va a Nozze. 

Neil' Istitutore^ o Prose e Poesìe inedite o rare cP Italiani 
Viventi. Giornale. Semestre Primo. — Bologna, i838, pei Tipi di 
Giovanni Bortololti. 

— Rime. 

Si leggono nella Strenna Femminile Italiana per l'anno iSSg. 
Anno Terzo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Po- 
gliani. Com[)iIata da Giambattista Cremonesi. 

— Rime varie. 

Nel Volume Terzo del Florilegio Femminile.^ compilato da Em- 
manuele Rossi. — Genova, presso T Editoie G. J3. Ferrando, i84ij 
ili 8." {In corso di Associazione). 



RICOTTI Angiola. 

— Capitolo. Alla Sposa Laura Braghe tta-Zerbato. 

Si trova fra le Poesie per le nozze Zerbato-Bragìietta. — Vi- 
cenza, 1789, per Giovanni Rossi, in 8.** 

RIZZARI-ANGOTTA Isabella, di Catania. 

— Sonetto. 

Inserito nella Scelta di Sonetti di Teol^aldo Ceva. Sesta Edi- 
zione. — Venezia, 1791, presso Giacomo Storti, in 12,° 

ROBERTI-FRANCO Francesca, di Bassano. 

— Dell'Africa di Francesco Petrarca^ Libro primo, volga- 
rizzato da Egle Eiiganea P. A. — Padova, ^1776, per li fra- 
telli Conzatti, in 8.° 

La traduzione di questo primo Libro do! Poema latino di AL 
Francesco, sorti nell" incontro clic S. \\. Monsignor Fcdciico Maria 



— 508 — 

Giovaiielli eli santa e cara Memoria, lece V ingresso a Patriarca di Ve- 
nezia. Il Libro è dedicato dalla Traduttrice alla Cognata del novello 
Porporato S. E. la Contessa Camilla Martinelli -Gio\>anelli^ e vi 
è premesso dalla Roberto un breve Discorso risguardante il Poema. 

— Rime. 

Nelle Poesie pel solenne ingresso di Monsignor Federico Ma- 
ria Giovanelli alla Sede di Patriarca di J^enezia. — Venezia, 
presso Gaspare Storti, 1776, in 4-" 

— Risposta alla Lettera Sul prender^ come dicono^ VAria 
e il Sole con alcune Lettere Famigliari. — Padova, 4777, 
per li fratelli Conzatti, in 8." 

Questa Risposta è indirittii al Signor Conte /UDate Giambattista 
Roberti Zio dell" Autrice cui avea scritta la Lettera sopraddetta. 

— Trattato degli Scrupoli. Traduzione dal Francese. — 
Padova, per li Conzatti^ in JG." 

Ija Contessa Roberti-Franco intraprese questa bella versione per 
eccitamento di suo Cugino T Abate (>onle Girolamo Beltramini, che la 
fece pubblicare noli' occasione che la sorella della Traduttrice Contes- 
sa Anna Maria Roberti vestiva X abito monacale in S. Benedetto di 
Padova. Al Trattato è premessa una lunga lettera con la quale la Co: 
Roberti invia il suo lavoro alla di lei Sorella. 

— I Sepolcri del sig. Hervey- Traduzione in Versi sciolti. 

E stampata unitamente ai Sepolcri^ Poema del Signor Jeriiin- 
ghara, ed al Frammento di un' Ode del Sig. Haller intitolato : U E- 
ternità, traduzioni ambedue del Conte Giuseppe Urbano Pagani Cesa. 
La Franco dedicò il Libro a S. E. la Contessa Mocenigo Vendra- 
min-Nani, e fu stampato in Padova per il Conzatti. in 8." 

— Lettera. A Bianca Laura Saibanle Vannetti, che le arca 
mandate delle sue Prose, e de" suoi Versi. 

Si legge alla pag. 65 dei Discorsi e Lettere di Bianca Laura 
Saihante-J^annetti, fra gli Jgiati di Roveredo^ Atalia, ec. — 
Venezia, 1781, nella Stamperia Coleti, in 4-° 



509 



Versi. 



Si leggono nel Libro: V'ersi dedicati alla Contessa Roberti- 
Franco^ con una libera versione del Polifemo di Teocrito e No- 
te^ ec, del Conte dementino Vannetti Roveretano. — Rovereto, 
1783, in 8.° 

— Rime. 

Nel Parnaso Italiano^ ossia Raccolta di Poesie Scelte di Au- 
tori viventi. — Bologna, 1784, in 8.° 

— Catstate e Sonetto. 

Stanno queste rime nella Prefazione in forma di Lettera del To- 
mo XIV. della Raccolta Ferrarese di Opuscoli Scientifici e Lette- 
rari di chiarissimi Autori Italiani, raccolti dall' .Vbate Antonio INle- 
loni. — Venezia. 1784, nella Stamperia Coleti, in ^.^ Dodici esem- 
plari della Prefazione furono impressi separatamente, e il Meloni vi 
unì il Ritratto della Contessa Roberti-Franco inciso da Cristoforo Dal- 
l' Acqua Vicentino con sotto l'Epigrafe: Nulli Secunda-^ e all'intor- 
no : Francisca Comitissa De Robertis-Franco Patavina Anno 1 788. 
Io possedo uno dei dodici esemplari col Ritratto, graziosissimo dono 
dell'Amico Prof. Tommaso Catiìllo. 

— Rime. 

INella Raccolta per la solenne Vestizione di Leonarda Roma- 
no. — Nella Stamperia di Carlo Palese. Anno 1785, in 8.° 

— La Passione di Nostro Signor Gesù Cristo. — Padova, 
4789, in ^: 

Altro non è questa Elegia se non che la bellissima Predica del 
rinomalo Oratore Sante Nodari di Cologna posta dalla Contessa Fran- 
co in Terza Rima. La Lettera che in principio si legge con cui l'Au- 
trice invia il suo lavoro all' esimio Poeta Jacopo Vittorelli, la onora di 
molto, poiché scorgesi in essa dipinto il suo bel cuore e la sua i-ara 
modestia, ma più le dà gloria e vera fauia la Risposta dell' Anacreonte 
Italiano il quale, scevro di adulazione come fu sempre, così si espri- 
me : Poche Donne sanno scrivere così. Il Padre Casser M. C. per 
detta Elegia compose il seguente Epigramma : 

Con Pindaro divise i primi onori 
Corinna, Egle con Dante i primi allori. 



— 510 — 



— Rime varie. 

Neir Opera inlitolata : Anno Poetico^ ossia Raccolta annuale 
di Poesie Inedite di Autori P~iventi. — Venezia. 

— Epicedio in Prosa. Nella morte della signora Contessa 
Laura Zuccato-Roberti. — Padova, 1789, nella Stamperia 
Penada, in 8.° 

È diretto dall' Autrice a' suoi amorosissimi Fratelli Roberto, Ti- 
berio, e Giambattista Roberti sconsolati per la morte della loro Madre. 

— Lettera. A S. E. la N. D. Lugrezia Nani-Sanglantofetti. 

Serve di Dedicatoria alle Lettere di Yorick a Elisa, e di Eli- 
sa a Yorick con Aggiunte e Note del Traduttore Italiano. — 
Venezia 1782, presso Gio: Andrea Foglierini, in 8.° 

— Epicedio. In Morte di Giovanni Andrea Franco, Nobile 
Padovano. — Padova, 1795, in 8." 

L'Autrice, dolentissima Sposa, diresse questo Epicedio ai suoi 
figli carissimi Lodovico, e (^liiara .Maria Roberti De Buzzaccarini-Gon- 
zaga. In fine vi lia un Sonetto del Co. Lodovico Franco, ed una Ana- 
creontica della Marchesa De Buzzaccariiii-Gonzaga nata Franco in 
morte del loro amatissimo Padre. 



— Lettere Quattro. Tre al Cav. dementino Yannetti, ed 
una alla Contessa Bianca Laura Saibante-Yanuetti. 

Alle pag. 64, i4^? 212, 355, deìV Epistolario, ossìix Scelta di 
Lettere inedite, famigliari, curiose, storielle, galanti, ec. ec. , di 
Donne e d'Uomini celebri morti o viventi nel Secolo XVIU. o nel 
MDCG. Anno Primo. — Venezia 1795, nella Stamperia Graziosi, 
in 4" 

— Invito al Padre Pier Giuseppe Casser, perchè celebri il 
Santuario, volgarmente detto Avcella di Sant'Antonio fuori 
di Padova. 

Questo Poetico Coiuponiinento di Egle Euganea sta alla j)ag. 
5 deir Orazione Panegirica del Padovano Santuario volgarmente 



— 5^1 — 

tletto Arcella ec, del C. P. M. Pier Giuseppe Casser. — Padova, 
nel Seminario, i8i4j iii 8.° 



ROCCATI Cristina, di Rovigo. 

— Rime. 

Si leggono nella Raccolta di Componimenti in lode di S. E il 
Signor Gaetano Doljìn Podestà e Capitanio della Città di Rovi- 
go, e Proif editor Generale di tutto il Polesine. — Rovigo, 1752, 
nella Stamperia Miazzi, in 4-" 

— Rime. 

Fra le Poesie Italiane e Latine per la Promozione delV Emi- 
nentissimo Principe Cardinale Arrigo Enri(ptez. — Camerino, 1 754. 

— Rime. 

Nei Poetici Componimenti per le Nozze di S. E. Francesco 
Tommaso Moccnigo-Soranzo, con S. E. Marianna Labia. ■ — Venezia, 
175C), appresso Antonio Zatta, in 4-*' 

— Rime. 

Nella Raccolta per il nuovo Procurator di S. Marco Cavalier 
Luigi Pisani. — Venezia. 

— Catszone. Tommasina Morosini, madre di Andrea III. Re 
d' Ungheria. » 

Sta nel Libro intitolato: Eroi Alorosini ^ per Nozze Morosini- 
Grimani. — Rovigo, 1772, in Foglio. 

— Rime. 

Stanno alla pag. 17 della Raccolta: Poesie per T Esaltazione al 
Ducal Soglio di Venezia del Serenissimo Principe Marco Fosca- 
rini. — Padova, per Conzatti, in 4-° La Raccolta non è numerata 
nelle pagine_, non ha registro, né indicazione dell'anno. 

— Rime. 

Nelle Bime di Donne Illustri a Sua Eccel. Caterina Dolfvi 



— 342 — 

Cavaliera e Procuratessa Tron^ ec. — Venezia, nella Stamperia di 
Pietro Valvasense, 1773, in 4-° 

— Lettere Dodici latine e Due italiane, al Conte abate Don 
Girolamo Silvestri. 

Si leggono a pag. 28 del Libro intitolato : Delle Lodi della 
Dottoressa Cristina Roccati^ Orazione di Giuseppe Grotto, reci- 
tata per ordine della Letteraria Accademia de' Concordi di Rovigo 
neir esequie a Lei celebrate nel Tempio della B. V. del Soccorso il dì 
26 Marzo i8i4- — Venezia, nella Stamp. Fracasso, 181 5^ in 8.° 

ROMiV Ippolita, di Padova. Comunemente conosciuta sotto il 
nome d* Ippolita Mirtilla. 

— Rime varie. 

Nelle Kime Diverse^ ec. raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, iSSg, in iG.** 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta Illustri Poetesse. — Napoli, iGgS, 
in .6.» 

— Rime. 

Nel Libro VL delle Rime Diverse di molti Eccellentissimi Au- 
tori^ in Libri IX. raccolte da Varj. I volumi sono stampati in diverse 
città, e tutti portano l' amio della stampa pure variato. 

— Canzone e Sonetto. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 172G, in 12.° 

— Rime. 

A carte XL. delle Rime di Madonna Gaspara Stampa^ ec. — 
Venezia, 1738, per Francesco Piacentini, in 8.° 

ROMAGNOLI-SACRATI Orintia. 

— Lettera, di Fiordillgi Taumanzia, Pastorella d'Arcadia, 
air ornatissimo signor Floriano Caldani Bolojjnesc, R. Profes. 



di Anatomìa nella R. Università di Padova, nella Stamperia 
Penada, 1807, in 8." 

L' argomento tratta sulla ridicola maniera con cui il Signor De 
Chateaubriand parla, in una sua lettera pubblicata da un Foglio fran- 
cese, intorno alla bella Città di Venezia. 

— Lettera, di Fiordiligi Taumanzia ec. 

Seconda Edizione, eguale alla surriferita , dalf Anirice emendata 
e ricorretta, in 8." — Senza anno, luogo, e nijnic di Stampatore. 

— Lettera. A S. A. Francesco Serafino, Principe di Tor- 
cia ec. 

— Prosa. Alla Contessa Pazienza Porcìa. 

Stanno alle pag. 'j, ii, della Raccolta per le Nozze Pania' 
Laderclii. — Venezia, i8o^, nella Stamperia Fenzo, in 8." 

— Commedie. Di Fiordiligi Taumanzia. Yol. 4. — Faenza, 
dai Torchi di Michele Conti, ^810, in 8." 

Ogni Volume fu dalf Autrice dedicato a distinta persona sua ami- 
ca. Il primo al Cav. T^. Monti ^ il secondo a S. E. Donna Gero- 
lima Santacroce Conti, Principessa di Gnadagnolo, Duchessa di 
Poli; il terzo al Professore di ylnatomia nelV I. R. Università di 
Padova Doti. Floriano Caldani; il quarto a S. E. il Conte Mio- 
lis, Generale di Divisione, e Luogotenente Generale del Governo 
di Roma. 

— Le Quattro Madri. Racconti Morali. — Pesaro, Stampe- 
ria Gavelli, 48 12, in 8.» 

L' Autrice dedicò questi suoi Racconti a Costanza Monti in oc- 
casione delle sue JNozze col Conte Giulio Perticari. In essi porgesi l" e- 
semplare d' una buona Madie, e si notano i difetti nei quali questa 
Madre potrebbe facilmente incorrere. 

— Adelina. Novella Morale. — Rìmini^ per Marsoner e 
Grandi, 184d, in 8." 

L" Autrice scrisse questa bellissima Novella in un suo piacevole 
ritiro Campestre, e la pubblicò in occasione delle Nozze di Angela 
Maìd di lei Nipote, con Silvestro Ragazzini. Dedi(;ò il suo lavoro alla 



— 5 1^1 — 

Sposa con lettera, o piuttosto Prefazione, in cui le ricorda tutti i tlove- 
ri di Nuora, di Sposa, eli Madre. 

- — Lettere di Giulia Willet. — Roma, nella Stamperia De- 
Romanis, J8I85 in 16." 

La Marchesa Romagnoli-Sacrali dedicò il di lei Romanzo con let- 
tera in data di Roma 5 Gennajo 1818, a Sua Altezza Serenissima 
il Signor Principe di Sejce Gotha. 



ROMBELLI Silvia, di Milano. 

— Rime. AI Canonico Don Gaetano Guttierez, Milanese. 

Nelle Poesie in lode della Signora Lucrezia J gudi che veste 
l'abito Religioso in Milano. — Milano, 174(3, in 8.« 

ROSA (dalla) Marta, di Bologna. 

— Relatio Inventiouis, et Translalionis Capitis B. Dianae 
primae Matiis et Fundatricis Monasterii S. Agnetis in Ci vi- 
tate Bononiae. 

Leggesi quest'Opuscolo nelF Opera: Uomini Illustri delf Ordi- 
ne di S. Domenico, Parte I. col. 100, del Padre (jian-Michele Piò. 
E pure stampato neW yh^ta Saricforum. Tomo II. Junii (-ol. 066., N. 
i4- Il Padre Giaml)attista Meloni lo inserì neir Appendice agli Atti 
della B. Diana d' Jndalò^ pag. 383, e seg. 



ROSPIGLIOSI-RIPANTI Lncrezia, di Roma. 
— Lettera. Al Cav. Carlo Rosmini. 

Si legge alla pag. 54 dell" Opuscolo inlitolato: Delle Lodi di S. 
Filippo Neri., Ragionamento ad una Letteraria Adunanza di Gio- 
vani.^ di Antonio De' Rosmini- Serbali. — Venezia^ presso Giuseppe 
Battaglia, 1821, in 8." 



— 5 JJ — 

ROSSI-GABARDI Isabella, di Firenze. 

— In morte di Girolamo Segato. Versi. — Firenze iO Feb- 
brajo J856, in 42." 

Sotto i Versi Icggesi: I. R. (Isabella Rossi) iu seguo d' eteri ki 
amichevole ricordanza. 

— Cantica. Cinzica de' Sìsmondl. 

Neil' Istitutore^ o Prose e Poesie inedite o rare ci Italiani 
Viventi. Giornale. Semesti"e Secondo. — Bologna_, i838, pei Tipi 
di Giovanni Bortolotli. 

— La Madre Bolognese. Cronaca Popolare. 

Neil' Enciclopedia Popolare^ o Collezione di Letture amene 
ed utili ad ogni Persona. Compilata per cura tli Ignazio Cantù. Vo- 
lume Secondo, — Milano, Tipografia di Paolo Lanipalo^ '^4'? "^ 4-" 

— Cantica. Cinzica de' Sismondi. 

— Versi. A Gualtiero. 

ì^e^'' Antologia Femminile. Anno Primo. — Torino, i84o, pres- 
so Gianini e Fiore, Tipografia Canfari. 

— Prose. Le Donne Fiorentine. Le Donne Sanesi. Le Don- 
ne Pisane. Le Donne Aretine. 

Nel Volume Secondo e Terzo del Florilegio Femminile, com- 
pilato da Emmanuele Rossi, — Genova, presso l'Editore G. B. Fei- 
rando, 1840-1841, in 8.° fin corso di associazione). 

— Lettera in difesa delle Donne Italiane. Al signor Pietro 
Contrucci a Pistoja. La Madre Fiorentina. Racconto Storico. 
La Madre Bolognese. Cronaca Popolare. Ossa e Pensieri. Pro- 
sa. Maggio Wiì. 

Nel Museo Scientifico.) Letterario., ed Artistico. Opera c(3m[>i- 
lata da illustri Scrittori. Anno Secondo e Terzo. — • Torino, Stabili- 
mento Tipografico di Alessandio Fontana, 1 840-1 84 ij in 4-° 

— Un' Ora a Carpi. Prosa, 4841, in 8." 



— 5 16 — 

Per festeggiare le Nozze di Barbara figlia di Ercole Pio di SaAoja 
con (jiovaniii Malvezzi. La Prosa è preceduta da una Lettera di Oli- 
vo Gabardi al chiarissimo Abate D. Gioacliino Mngnoz con cui dotta- 
mente gli dà contezza dell' illustre Famiglia Pio. 

— Opere. Voi. 2. Stamperia Granducale, 4841, in 'IG/ 

Bella Edizione fregiata di due incisioni. La virtuosissima Aulnce 
dedicò con affettuosa lettera le sue opere ai di lei Genitori Doti. An^ 
ionio Cino-Rossi ed Elvira Giani pieri-Rossi. 

— Fàktasu. Il Trilustre Parricida dell^ anno 4857. 

— Racconto. 

— Cantica. La Morte di Pio II. 

— Racconto Storico in quattro parti. La Madre e il Gra- 
natiere. 

Nella Strenna Genovese, pubblicata da Giacomo Cevasco, ce. 
Anno Primo. — Geno\a, 184I5 Tip. e Lit. Ponthiuiier, in 2^." 



ROSSI-MARTINETTI Cornelia, di Roma. 

— Amelie ou le Manuscrit de Tliérése De L. Par Madame 
Martinetti née Comtesse Rossi. — Rome, cbez de Romanis, 
1825, in 8.» 

Una Signora tli spirito che possiede questa Storia galante vi scris- 
se nel Frontispizio questo motto: /" ai vu un nid de jolis Papil- 
lons\ né potevasi al certo pronunciare giudizio più aggiustato su que- 
4»L" Opera ; ella è proprio un nido di graziose Failàlle. 



ROSSI-RESTORI Amalia, di Firenze. 

— Discorso. Alla dilettissima Sorella Isabella Rossi prima 
che dia la mano di Sposa ad Olivo Gabardi. 

Nel Serto di Poetici Fiori per le Nozze Gahardi-Rossi. — 
Firenze; cui Tipi della S(ampciia Granducale, in 4' 



— 5 J7 — 

ROVERE (dalla) Caterina. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Lcggesi a pag. 62 del Primo Libro delle Lettere scritte al Si- 
gnor Pietro Aretino^ ec., divise in due Libri. — Venezia, per Fran- 
cesco Marcolini, i55i, in 8.*" 

ROVERE (DALLA)-YmOYO (di) Claudia. 

So^ETTI. 

Nelle Rime Diverse^ ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — ■ 
Lucca, i559, in 16." 

— Rime. 

Nelle jRzme di Cinquanta III. Poetesse. — Napoli, 1690, in 16.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergiilli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12. 

SONETTL 

Nelle Poesie e Memorie di Donne Letterate che fiorirono ne- 
gli Stati di S. S. R. M. il Re di Sardet^na, ec, raccolte da Gio: 
Antonio Ranzi. — Vercelli, presso Giuseppe Panialis, 1769, in 8.' 

ROVERE (dalla) Lavinia. 

— Lettera latina, a Fulvia Olimpia Morati-Grundlero. 

Sta alla pag. 89 delle Opere di Fulvia Olimpia Morati^ ce. — 
Basilea, i58o, in 8.° 



ROVERELLA Aurelia, di Ferrara. 

— Rime. 

Inserite a pag. io5 della Raccolta intitolata: Rime Scelte dei 
Poeti Ferraresi Antichi e Moderni^ ec. — Ferrara, 17 i3, per gli 
Eredi di Bernardino Pouiatclli, in 8." 



— 518 — 



— - Rime. 



Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726. 



RUGGIZZILO Isabella. 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata : Rime di Vanne Jllnsiri, a S. E Ca- 
terina Dolfin^ Ca^aliera e Procuratessa Tran, ec. — ■ Venezia, nella 
Stamperia di Pietro Valvasense, 1773, in /[." 

RUSCA Caterina, di Ferrara. 

— Rime. 

Inserite alla pag. 44^ ^^1^^ Raccolta inlltol.ita : Rime Scelte dei 
Poeti Ferraresi Anticki e Moderni^ ec. — Ferrara, 1713, per gli 
Eredi di Bernardino Pomatelli, in 8.° 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici F'i^'cnti^ raccolte da Telesle 
Ciparissiano P. A. — Venezia, i7i(.), per Sebastiano Coleti, in 8." 

SOIVETTI. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, ìji 12." 



19 — 



SACRATI-CAPILUPI Bianca. 

— Rime. 

Nella Raccolta tli Rime per la Laureazìone ed Aggregazione 
al Collegio Filosofico di Laura Maria Caterina Bassi, Accade- 
mica deW Istituto delle Scienze^ e Cittadina di Bologna. • — Bo- 
logna, 1732, in 8." 

— Rime. 

Fra le Poesie di Giampietro Cavazzojii-Zanotti. Parte Secon- 
da. — Bologna, nella Stamperia di Lelio della Volpe, 1741? i^^ 8." 



SAIBANTE-YANNETTI Bianca Laura, di Roveredo. 

— Discorsi, e Lettere lette nell'Accademia degli Agiati di 
Roveredo. — Venezia, j78j. Stamperia Coleti, in 4.° 

Si tro^ ano a pag, i 7 del Tomo Undecimo della Raccolta Fer- 
rarese di Opuscoli Scientifici e Letterarj di Chiarissimi Autori Ita- 
liani pubblicata dalP Ab. Antonio Meloni. — Venezia, 1781, nella 
Stamperia Coleti , in 4-° Ne vennero impressi separatamente alcuni 
Esemplari con apposito Frontispizio, ma questi sono molto rari ^ io pe- 
rò ne possedo uno nella mia Biblioteca Femminile. 

— Lettere Sette. Scritte a Yarj Letterati italiani. 

Leggonsi neW Epistolario, ossia Scelta di Lettere inedite, fa- 
migliariy curiQse^ erudite^ storiche^ galanti^ ec, di donne e d'Uo- 



— 520 — 

mini celebri morii e viventi nel Secolo XVIII. o nel MDCC. — Ve- 
nezia, i-jgS- 17965 nella Stamperia Graziosi, Anno Primo e Secondo, 
in 4/ 

— Rime. 

Nella Scelta di Poesie edite ed inedite di varj Autori Tiro- 
lesi. — Trento, daU"!. R. Stamperia Mouauni, i83oj in 8.° 

— Rime, raccolte da P. L. Ferri. — Padova, Tipografia del- 
la Minerva, 4834, coi Caratteri di F. Cartallier, in 8." 

A'ennero da me pubblicate per festeggiare le Nozze dell" Amico 
mio Marcliese Giovamii Estense-Salvatico colla Contessa Laura Conta- 
rini. e vi ho premesse alcune brevi Notizie Biografiche intorno 1" impa- 
reggiabile Autrice. 

SALE-MOCEMGO Cornelia, di Vicenza. 

— Ode. 

Nella Raccolta in Morte di Antonietta Tre^'isan-Gahardi. — 
Padova, Tipografia e Fonderia Cailallier, i835, in 8." 

SALTERELLI Maddalena. 

— Lettera. 

Sta nella Raccolta intitolata : // Primo Libro delle Lettere di 
Nicolò Martelli. — Firenze, i546, ad istanza dell'Autore, in 8." ^ 

SÀLUZZO-ROERO Diodata, di Torino. 

— Alla Santità di Pio YI. Canzone, in 8.° 

Non porta il nome dello Stampatore, nò indicazione del luogo ed 
anno dell'impressione. — 11 Liljrclto è di pag. 8. 

— Canzone. In morte dell' Emlnentissimo Cardinale Vittorio 
Baldassare Costa d* Arignano, Arcivescovo di Torino. Dalle 
Stampe d'I{,qiazio Soffietti, in Maggio del I7DG, in Torino. 



— 521 — 

— Versi di Glaucilla Eurotea P. A. Soffielli, i796, in 8." 

Questi Vei'si lianiìo la segnonlo Epigrafe : 

Non canto no per gloriosa farmi, 
Ma vò passando il mar, passando 1' ore, 
E invece degli altrui canto i miei carmi. 
Zappi. 

iSeir iilliina pag. non numerata si legge: Co?i permissione otte- 
nuta addi XII d' Ottobre del MDCCXCF si e inconiinciatu la 
stampa in Febbrajo deW aìino seguente^ e si è terminata in Lu- 
glio. — L'Edizione è eli pag. 817. L'Autrice dedicò questi Versi ai 
suoi Genitori. 

— Sciolti. Al Vescovo eletto di Casale Monsignor Carlo Fer- 
rerò della Marmora. — Torino, Sotìlelli, in 8/ 

— Versi. Tomi due. — Torino, presso Michel An-gelo Mo- 
rano, 1797, dalla nuova Stamperia di Pane eBarberis, in J2.° 

Ha il Frontispizio inciso in rame. Dopo la Prefazione degli Edi- 
tori leggesi una Iscrizione dell'Autrice, con la quale dedica i Versi ai 
suoi Genitori. Alla pag. i^6 del Tonio Secondo vi sono Poesie di 
Varj dirette alla Saluzzo. — Questa Edizione è una ristampa di quel- 
la impressa dal Soilietti nel 179G. senoncliò vi è di più nel Primo 
Tomo quattro Sonetti, e lo Sciolto in morte delf Ab. Silvio Balbis. 

— Rime Varie. 

Nel Voi. V. deW ylnno Poetico^ ossia Raccolta Aimuale di 
Poesie inedite di Autori Vis^enii. — Venezia, 1797. Tip. di Anto- 
nio Curti. in 24.° 

— Canzone. In Morte di Carolina Valperga di Masino Con- 
tessa Costa della Trinità. 

Sta alla pag. 9 della Raccolta in Morte della contessa Caro- 
lina J'alperga. ec. — Torino, per Giuseppe Favale. in /\.° 

— L'Armonìa. Canzone, J80 1, in 24." — Rarissimo. 

Edizione graziosissima eseguita in Parma da G. Bodoni. 

— PoEsui. — Pisa, dalla Tipogr. della Società Letteraria, 

40 



1802- I8J9. Tomi4. in 12." J due ultimi portano iiel 
Frontispizio : Pisa, presso JSicolò Capurro. 

G. R. fGioKHinni Rosinij detlicò ([iiesta Edizione all' Ornatiss. 
Iv/fìo Giuseppa Saluzzo di Memisiglio. Patli-e dell'Autrice. 

— Poemetto. 

Sta alla pag. i 2 i della Raccolta in Morte di Carlotta Mela- 
nia Duchi -Jljieri. Versi e Prose. Panna, co' Tipi Bodoniani. 180'-, 
il. 8." 

— Tersi. Quarta Edizione corretta ed accresciuta. Volumi 
Quattro. — Torino, \edoya Pomba e Fi^yli, 'I^Kì- ISIT, 
in 8." 

Questa })ella Jùlizione fii dall' Aulrice dedicala ai di lei Genitori. 

— Tragedie Due inedite ( Erminia e Tullia ) — Torino. 
Vedova Pomba e Figli, 'JSJT. in 8." 

Queste due Tragedie unite alla Novella Gaspara Stampa ed a 
tre Componimenti Poetici formano il Volume IV. dcU' antecedente de- 
scritta Edizione di A ersi stampati d;illa Vedova P(ìml)a: ma gli Edito- 
ri di quella credettero far cosa grata ai possessori dell(^ precedenti Edi- 
zioni di Diodata Saluzzo col pubblicare a parte le due sole Tragedie 
inedite nello stesso formato, aifuichè così potessero avere senz' altro 
dispendio tutte le Opere di tanto celebrata Donna. 

— Rime Sacre. 

Alla pag. 3i5delle Piiine di Sentimento Spiritmde . tratte dai 
Ganzonieri de' più celebri Autori antichi e Moderni. Terza Edizione. — 
Milano, per Giovanni Silvestri. 1821. in iG." 

— Versi scritti in Roma, in 8." 

Furono ristampati onde essere uniti all' Edizione Quarta soprac- 
citata dei Versi. 1816-181-. in 3." 

— Il Castello di Rinasco. ?^^oyella inedita. — Firenze, dalla 
tipografia e Calcografia Goldoniana, ^825, in 8.° 

Li principali avvenimenti, ecl*i Personaggi introdotti in (juesta No- 
vella sono tratti dalla Storia del i3C)o. Benché non annunziala nel 



— 525 — 

Frontispizio: a pag. (38 di (jucsto Voliiiiiello. a\\ila No\clla alU'c vol- 
te stampala: Gaspara Stampa. 

. — Rime. 

Inserite nella Scelta di Poesie Liriche, traile dai più celebri 
Autori di ciascun secolo. — Pavia. 1824, in 8." 

— Ipazia, ovveroj Delle Filosofie. Poema. Yol. 2. — Torino, 
Tipografia Chirio e Mina, 'f 827, in 8.° — Belici Edizione. 

Il Poema è diviso in Cauli venti. L' argomento premesso ad ogii 
Canto è in prosa. Diodala Saluzzo dedicò il suo lavoro alla Reale Ac- 
cademia delle Scienze di Torino. Una non lunga Prefazione dà rag- 
guaglio del Poema. 

— Ipazia ec. — Torino,Tipografia Regia, J 850, in 8. — 6"^- 
conda Edizione. 

L' Autrice attenlameute considerando le Osservazioni làlle sul 
tli lei Poema, e giovandosi di alcune di queste come delle sue pro[)rie; 
ha camiciata e correità la presente ristampa tlella sua Opera. 

— Poemetto, Anacreontica e Sonetti. 

Stanno alle pag. iio, 128, i3o, i3i del Libro inlitolalo : Me- 
morine Heìirichetae Tapparellae Prosperi Balbi nxoris nionu- 
mentum Angustae. — • 2\Lurin^ -l^'P^^ Ignatii Soletti, in .\.° 

— Novelle. — Milano, per Vincenzo Terrario^ i850, in 8." 

Sono: I Seracexi, nella Penisola di Sant'Ospizio presso ÌNìzzìl, 
dell'anno ii5o. — Guglielmina Viclaressa. del 1269. — La Val- 
le DELLA Ferranlv, del 1000. — Cesare Piotario^ del i35o. — 
Isabella Losa, del i56o. — Il Castello di Binasco, del i/^i8. — 
Gaspara Stampa, del i554- — La Morte di Eva, Novella Pastorale. 

La Novella: Gaspara Stampa 111 impressa nel\ol. IV. de' Ver- 
si di Diodata Saluzzo-Roero. Quarta Edizione. — Torijio, Vedo\a 
Pomba e Figli, 181'-', alla pag. ig'j. Lo fli nuovamenle in Milano rei 
1819, e in Firenze nel 1826. La Morte di Ewi, di maniera diversa 
dalle iJtre, fu scritta nell'anno 1801, e letta in un'Adunanza Leltera- 
ria che fioriva in quel tempo a Torino. 

— Rime varie. 

Nelle Poesie di Ri/natrici Viventi. — Venezia, i832. 



— 324 — 

— La Sibilla. Ode, scritta per la pubblica Adunanza della 
Reale Accademia delle Scienze nel dì 3 d'Ottobre 1855. — 
Torino, Stamperia Reale, in 8.° 

— Versi fatti in Roma. — Torino, Tipo^jrafia Chirio e Mina, 
1851, in 8.° 

— Cantica. In morte del Cav. V. Monti. 

Nel Volume I\. della Raccolta inlitolala: Poesie e Prose ine- 
dite o rare cV Italiani Viventi. — Bologna, Tipografie Varie, i835, 

e seg. 

j 

— Sonetti. 

^f^-A . Strenna Fennninile Italiana per T anno i8.'ij. Anno Pri- 
mo. — Milano, presso ]\iolo Ripamonti Carpano, Tipografia Bonf'an- 
ti. Compilala da Opprandino Ani\al)ene. 

— In Morte del Conte Prospero Balbo. Canzone. — Torino, 
Tipo(;raria Chirio e Mina, ^837, in 8." 

11 dottissimo Ca\ . Prof. P. A. Para\ia, della cui jìreziosa amicì- 
zia mi onoio. nel di lui bellissimo Articolo sopra la Nobile Autrice che 
sta nella Biói^nijia dei^li Italiani Illustri ^ cc.^ pubblicata per cura 
del Professor Emilio De Tipaldo, Voi. \li. registrando la suddetta 
Canzone così si esprime: P^u il Conte Balbo uno de piti intimi 
amici della Contessa Viodata. e sapiente consigliere de suoi sta- 
dj. Ben merita\>a adunque chi fu tra prinn amici di Diodata, di 
aviere r ultimo Canto di essa. 

— Rime. 

Si trovano nella Slrenna: _Vo/a // scordar di me. IN. 6, — Mi- 
lano, Vallardi. in 8." 

— Sonetti. 

ScìWJ/itoloi^ia Femminile. Anno Primo. — Torino, i84o, 
presso Gianini e Fiore. Tipografia (]anliiri. 



SALYETTI-ACCIAJOLi Maddalena, di Firenze. 

V — Rimi: Toscani;. Stampale in Firenze^ per Francesco Tosi, 
'^oDO. in i." — /hirisòiiiw. 



— 325 — 

11 Libro è di pag. i55. imnierate conipicss la Dedica; più car- 
ie 4 contenenti la TiishAu, Queste rime sono divise in due Parti ^ la 
prima in lode della Seicnissima Signora Cristina di Lorena Gran Du- 
chessa di Toscana;^ la seconda in lode del Serenissimo Don Ferdinan- 
do Medici , terzo Gran Duca di Toscana. 

— Rime. 

Si trovano nel Tempio al Cardinale Cintio Aldobvandini . — 
Bologna, presso gli Eredi di Gio: Rossi, i(3oo, in 4-° 

— Davide Perseguitato. Poema Eroico. — Firenze, per 
Gio: Antonio Caneo, JGii/in 4." — Rarissuno. 

Di questo Poema sono alla slampa i soli tre primi Canti, non 
avendo la morte permcss(j ali Autrice di condurlo a line. A pag. Gu, 
si tro\ a impresso : L origine della Famii^lia deisti Acciajoli. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolli da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. • — Venezia. 172G, in 12.° 

— Rime. 

Alla pag. 268 Parte Seconda della Raccolta di Agostino Gobbi : 
Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. — \enezia, i73(), in 12.° 



SALYI-MARTI^l Virginia, di Siena. 

— Rime varie. 

Nelle Rime Diverse, ec.^ raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, i559, in iG.° 

— Rime. 

Trovansi a pag. 167 della Raccolta di Dionigi Atanagi : in Mor- 
te della Signora Irene delle Signore di Spilimbergo, ec. — Ve- 
nezia, appresso Donicnico e Gio: Battista Guerra, fratelli, i56i, in 8." 

— Lettera e Sonetti. A M. Celio Magno con le Risposte, 
ed un Sonetto dell' islesso in lode di Venezia. — Venezia, 
iS7 i^ in 4." — Rarisòìiìio. 



-~ 526 — 

Di earte 6 non numerale. Senza nome di Stampatore. 

— Letter.4 e SoETTi ec. — Venezia, i67 ì^ in 4." — Ra- 
rissimo. 

Di carte 4 "on numerate. Senza nome eli Stampatore. 

— Rime. 

Sono inserite nella Raccolta di Muzio IMantredi per Donne Ro- 
juane Rime di Diversi. — Bologna, per Alessandro Benacci, lO^S, 
in 8.° 

— Rime varie. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, i6c)5y 
n. iG.** 

— Rime. 

Nei Tomi IV. VI. IX. Ac^e Rime Diverse di m<dti Eccellentis- 
simi Autori^ in Libri IX. raccolte da ^ aij. I Volumi sono stampali 
in diverse Città, e lutti portano \ anno della stampa pure cariato. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

SALTI Beatrice, di Siena. 

— Lettera e Sonetti. A 31. Celio Magno con le Risposte, 
ed un Sonetto dell* istesso in lode di A enezia. — Venezia, 
iùili, in 4." — Rarissimo. 

Di carte 6 non nuuicrate. Senza nome di Stampatore. 

— Lettera e Sonetti. A 31. Celio 3Ia{juo ec. — Venezia, 
1^7 I, in 4." — Rarissimo. 

Di carte 4 i^on nuineratc. Senza nome di Stampatore. 

— Rime. 

Sono inserite nella Race, di Muzio Manfredi jìer Donne Romane 
Rime di Diversi. — Bologna, per Alessandi'o Benacci, iJyj, in 8." 



— 327 — 
— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccoUi da Luisa Bergalli. Par. 
le Prima. — Venezia, 1726, in 12." 



S4LYIATI-MEDICI (de') Maria, di Firenze. 

— Lettere Due. A Pietro Aretino. 

Leggonsi a pag. i o del Primo Libro delle Lettere scritte al Si- 
gnor Pietro Aretino^ ec, divise in due Libri ec. — Venezia , per 
Francesco Marcolini, iSSi, in 8." 



SANDRI Maria Nazarena. 

— Strìda per unir F Anima con Dio, ed Avvisi importanti 
alle Religiose. — Brescia, ^796, per Pietro Yescovi, in 8." 

Editore della presente Opera fu D. Francesco Savio che la de- 
dicò agli Eccellentissimi Nobili Uomini Fratelli Gambara. 



SANGALLO (di) Maria. 

— Sonetti. 

Nelle Rime Diverse^ ec, raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — ■ 
Lucca, ioSq, in 16.° 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, 1695, 
in i6.° 

SANGALLO (da) Laudemia. 

— Sonetti. 

Nelle Rime Dii^erse^ ec, raccolte da M Lodovico Domeniclù. — ■ 
Lucca, 1559, in 16.° 



— 528 — 

— So>ETTr. 

Nelle Hime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, iG^;"), 
in i6.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Par- 
ie Prima. — Venezia. 1726. in 12.° 

SANIVAL(Di) .... 

— La Difesa delle Donne, ovvero Risposta Apolojietica al Li- 
bro intitolato : Lo Scoglio deìT U inanità di Diinnl(]o Valde- 
CÌO5 fatta dalla Marchesa di Sanival, detta fra (>li Arcadi Afri- 
cia Melpea. — Livorno 1786. presso Carlo Giorgi, in 12." 

— La Difesa ec. — Siena, I78G. per il Bindi. in JG." 

— La Difesa delle Donne ec. — Venezia, presso Pietro Sa- 
vioni, ^/S/, in 8." 

Questo Poemetto è dedicato a S. E. la Nobil Donna Cliiara 
Barbarico- Barbaro. Dopo la Dedica av\i un lungo yJvi'iso dell'Au- 
trice ai Cortesi Lettori. 

SANSEYERIISO-LANDRL\NI (de) Lodovica, di Crema. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi a pag. i33 del Primo Libro dcWe Lettere scritte al Si- 
gjior Pietro Aretino^ ec. divise in due Libri. — \ enezia, per Fran- 
cesco Marcolini, i55i. in 8."' 

SANSEYERINO Dionora, di Crema. 

— Rime. 

Sono a pag. 32 della Raccolta di Dionigi Alanagi intitolala: Ri- 
me ce, in Morte della Signora Irene delle Si}^nore di Spdinibergi). 



— 529 — - 

ec. — Venezia, appresso DoiuciiicOj e Gio; liallista Guerra, fralelli, 
i5(3i^ in 8." 

— Rime. 

Nei Conipoiìiiìicnti Poetici, ec, raccolli da Luisa Bergalli. Parie 
Prima. — Venezia, 1726, in 12." 



SANSEYERINO-GAETAÌSI Aurora, di Saponara. 

— Rime. Di Lucìnda Coritcsia P. A. 

Nel Tomo Terzo delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 17 lO, in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec., raccoUi da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 172G, in 12.° 

— Rime. 

A pag. 126, Parie IV. della Raccolta di Agostino Gobbi : Scelta 
di Sonetti e Ca/izo/i/, ec. Quarla Edizione. — Venezia, 1739, in 12. 

— Rime. 

Nel Volume Primo dell'Opera intitolata: Florilegio Femminile.^ 
compilalo da Emmanuele Rossi. — Genova, presso 1' Editore G. R. 
Ferrando, 1840, in 8." (In corso di associazionej. 

SANTI (de')-CONTI Giovanna, di Carpi. 

— Rime varie. 

Nel Tomo IV. a pag. 248 della Raccolta Ferrarese di Opn- 
scoli Scientifici e Letterarj, ec, compilata dalfAl). Antonio Melo- 
ni. — Venezia, 1780, nella Stamperia Coleti, in 4-° 



SANTINI-FABRI Marianna, di Bologna. 

— Saggio di Rime Devote. — Bologna, nella Stamperia di 
Lelio dalla Volpe, 178», in 8." 

4i 



— 550 — 



Edizione ornata del Ritratto dell' Autiice. I Figli Giampaolo, e 
Don Francesco Fabri pubblicarono questo Saggio dedicandolo alla 
Nohil Donna la Signora Contessa Francesca Legnani-Rossi-Fa- 
K'a. A pag. Il, vi si leggono le Notizie dell" Autrice. 



SARROCCHI Margherita, di Napoli. 

— Rime. 

Sono inserite nella Raccolta di Muzio Manfredi per Donne Ro- 
mane Rime di Diversi. — Bologna, per Alessandi'o Benacci, i5i5, 
in 8." 

— La ScANDERBEiDE. Poeiiia Eroico. — Roma, appresso Le- 
pido Facij, ^606. — Rarissimo. 

L'^rro^rtto Accademico Raffrontato dedica il Poema a//rt vS'/gno- 
ra Donna Costanza Colonna - Sforza Marchesa di Caravaggio. 
L'Edizione ha il prinlcgio per anni XX. Prima del Poema leggonsi 
due Sonetti dell'Autrice alla delta Signora D. Costmiza Colonna-Sforza. 

— Soletti. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 

— Lettera Lìtica. A Marco Antonio Bonciario. 

Sta nel Libretto intitolato: Lettere di Uomini Jlliistri scritte a 
M. Antonio Bonciario Perugino. — Venezia, coi tipi di G. B. Mer- 
lo, 1839. Publ)licalc j)er festeggiare le Nozze ^ani Mocenigo-Giade- 
nigo, da Ottaviano Co: Angaran-Porto, in 8." 



SARTESCHI-CALANl Amelia. 

— Lettera. Ad un Amica. 

— Calzone. Alla Sorella Estinta. 

Nella Strenna Genovese pubblicata da Giacomo Cevasco, ec. 
Anno Primo. — Genova, 1841, Tip. e Lit. Pontlienier, in 24." 



— 551 — 

SAYINI-ROSSI (de^) Aretafila, di Siena. 

— Apologia in favore degli Studj delle Donne, centra il Di- 
scorso del sìg. Gio: Antonio Volpi: Che non debbono am- 
mettersi le Donne allo Studio delle Scienze e delle Belle 
Lettere. — Siena 20 Decembre 4725. 

Leggesi a pag. 5o del Libro intitolato: Discorsi Accademici 
di vari Autori viventi intorno agli Studj delle Donne^ ec. — l^a- 
dova, 1729. nella Stamperia del Seminario. Questi Discorsi furono la 
maggior parte recitati nelf Accademia De' Ricovrati di Padova. 11 Li- 
bro venne dal P. Gio: Antonio Volpi dedicato a S. E. la Signora 
Procuratessa Elisabetta Coniaro-Foscarini. 

— Annotazioni al Discorso Accademico del sig. P. Giovanni 
Antonio Volpi contro gli Studj delle Donne. 

Nel Libro suindicato. 



SBARRA-COLLALTO Lodovica, di Conegliano. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ oc, raccolti da Luisa Bergalli. l^ar 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 

SBARRA-CODERTA-ROTA Luchesia, di Conegliano. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Beigalli. Par- 
te Seconda. = — Venezia, 1726, in 12." 

SCACERNI-PROSPERI Angela, di Ferrara. 

— Elegia. 

L'Autrice scrisse questa tenerissima Conlposizione nell'inaugura- 
zione del Busto del Marchese Guido Villa, già Presidente dell'Ospita- 
le de' Santi Giacomo ed Anna in Ferrara. Leggesi nell' Appendice del- 



Ili Lodi del Sigiar Guido Villa Ferrarese^ scritte tla A. G. Te- 
sta. — Ferrai-aj 1809, in 4-' 

— Sonetto. 

Si trova nella Raccolta intitolata: Orazione e Tributi Poetici 
alla Memoria del chiarissimo Sacerdote Alfonso Muzzarelli Fer- 
rarese nelle sue solenni Esequie celebrate nella Chiesa del Gesh^ 
il giorno primo Luglio 1 8 1 3 . — Ferrara, pe" Socj Biandii e Negri 
al Seminario, in 8." 

— SoìNETTi. Ad Olivo Gabardi. 

Nella Raeeolla />? Morte di Antonietta Trevìsan-Gabardi. — 
Padova, Tipografia e Fonderia Carlallier, i8jj, in 8." 

— Rime varie. 

Nelle Poesie e Prose Scelte di Donne Italiane del Secolo 
XTX. raccolte e pubblicate per cura di Giusepjie Vedova ec. Volu- 
me Primo. — -Milano, Tipografia e Libreria Pirotla e C, i83C), in 
4.° (Edizione in corso). 

— Terzine. L* Incendio di Parga. 

— Sonetti YIIl. in lode della Venerabile Sena di Dio Maria 
Clotilde di Borbone, Princ. di Francia, e Regina di Sardegna. 

Nella Strenna Femminile Jta/iana per Tanno [838. Auno Se- 
condo. — Milano, presso P. llipamonli Carpano, Tipogralia Gugliel- 
mini e Redaelli. Compilala da Oppiandino Arrix abene. 

SCALA-MARULLO Alessandra, di Firenze. 

— Poesie Greche e Latine. 

Si leq^ono nel Tomo Secondo df'llc Oix'rc Liiliiic di Arii;(*lo ]^j- 
lix.iano. — Lugduni, apud SeJ>aslianum (ii-\ pliiiuu, i.")!)-. in 12.° 

— Epistola Latina. A Cassandra Fedele. 

Sta alla pag. i63 del Lil)ro intitolato: Clarissimae Foeminae 
Cassandrae Fidelis Venetae Ejùstolae et Oruti(mes. ctc. — Pata- 
vii. apud F. Bolzellam, Tvpis Fi-, ii L\iS(|uali. i(>j(), in 8." 



o.>o 



SCANDIAM-STELLA Teresa, di Bologna. 

— Lodi Poetiche applicate a Maria Santìssima del Rosario, 
ed ai Mister]* di quello, per il giorno festivo sacro alle memo- 
rie solenni del Santissimo Rosario. — Bologna, iG7% per 
il Monti, in 8." — Baro. 



SCAÌNFERLA Maria Domenica, di Padova. 

— Lettere. 

Alla pag. ii8 del Libro intitolato: Memorie istoriche intorno 
la Vita di Maria Domenica Scan feria accresciute e corrette. — 
Padova, 176G. per li Coiizatli, in 8.' 

SCARAMPI-GUIDOBOM Camilla, di Asti. 

SOISETTI. 

iSei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 172(3^ in 13. 

— Rime. 

A pag. i3oi dell'Opera intitolata: Philippi ylr gelati Bono- 
nicnsis Bibliotheca Scriptoritm Mediolancnsiam^ etc. Tonius Se- 
cundus. — Mediolani, 174^5 ^^^ Aedibus Palalinis, in F. 

SCARA VELLI (degli) Anna Ottavia. 

— Rime. 

Nelle Poesie e Memorie di Donne Letterate die fiorirono ne- 
gli Stati di S. S. li. M. il Re di Sardegna^ ce., raccolte da Gio: 
Antonio Ranza. — Vercelli, j^resso Giuseppe Panialis, 1769, in 8." 

SCARPI Ortensia, di Siena. 

— Sonetti. 



Nelle Riììie Dwerse^ ec, raccolte da M. Lodovico Domeiiichi. — ■ 
Lucca, per Vincenzo Busdrago, iSSg, in iG.° 

— So>'ETTi. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, i(395, 
ili iG." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

SCOTTI-LANDI Anna Caterina, di Parma. 

— Odi. 

Nelle Poesie di Giampietro Cavazzoni-Zanolti. Parte Seconda. — 
Bologna, nella Stamperia di Lelio della Volpe, 1741 5 i" ^•° 

SCOTTI-SANVITALE Costanza, di Parma. 

• — Ricordi di una Madre ad una Fi^jlia che si colloca in Ma- 
trimonio. — Parma, nella Stamperia Reale, l7i)L in 12." 

— Ricordi di una Madre ec. — Parma, dalla Stamperia Rea- 
le, I79Ò', in 12.^ 

SCUTELLARI 3Iaiia Stella, di Parma. 

— Meditazioni, Soliloqui e Manuale del (glorioso Vescovo e 
Dottore Sant'Agostino, con le 3Iedilazioni di Sant' Anselmo, 
Vescovo Cantuariense, di S.Bernardo Abate, e dell Jdiota Sa- 
piente. Traduzione dal Latino in Italiano. — .Modena, per 
Capponi ec, IGi)5', in 12." — Molto raro. 

SECCHI-RONCHI Gaetana, di Guastalla. 

— Sonetti. 



— 555 — 

Alle pag. G8 e 72 del Libro intitolato: Oratio qua ostendìtiir: 
Jrtìum liberaliiun studia a foemineo sexu ncutìcjuam ahhorrerc. 
Jiahita a Maria De Jgnesis etc. — Mediolaiii in Curia Regia, 
1727, in 4.* 

— Rime. — Guastalla, nella Stamperia dell' illustrlss. Coni, 
presso Luigi Allegri, in 8." 

Doljhiamo al dottissimo P. Ireneo Affo la pubblicazione di que- 
sto graziosissimo Canzonieie da lui dedicato a S. Eccellenza la Si- 
g?iora Contessa Donna Caterina Canossa -Torelli. A queste rime 
vi premise T Editore una Prosa in cui dando contezza della nobile Au- 
trice, molto dottamente e diflusamente ragiona sul merito delle sue poe- 
sie^ le quali in due Parti divise, le prime sono serie, le seconde pia- 
cevoli. 

— Rime. 

Leggonsi nella Raccolta di Domenico Balestrieri intitolata: La- 
grime in morte di un Gatto. — Milano, 17415 "ella Stamperia di 
Giuseppe Marcili, in 12." 

— Rime. 

Nella Raccolta di Bartolommeo Ziggiotti di Rime per le Nozze 
Giusti-Trissino. — Verona, 1742, appresso Jacopo Vallarsi, in 8." 



SECCO-SUARDO-GRISMONDI Paolina, di Rergamo. 

— Traduzione in Ottava Rima dell' Ode del signor Le-Brun 
al Conte di Bufion. 

— Epistola a' suoi Versi. — Bergamo, nella Stamperia Lo- 
catelli, f782, in 4." 

Bella Edizione, ornata del Ritratto del Conte di Buffon inciso da 
Cristoforo Dall'Acqua Vicentino. A pag. ^i leggesi una Lettera del 
Conte di Buffon alla Contessa Grismondi in data di Montò ard ce i. 
Jamner 1780: ed una a pag. 47 del Signor Le Brun alla stessa. 

— Poemetto. A S. M. I. F Imperatrice delle Russie Caterina 
II. — Parma, Tipi Bodoniani, 088, in 4." Bella Edizione. 



— 55G — 

Venne riprocfotto in Pieti'oburgo con magnificenza tli lusso tipografico. 

— Poesie. 

Nel Giornale Poetico. oss\^ Poesie inedite iV Italiani T^iventi. 
Secondo, Terzo. Ottavo, Nono Trimesti-e. — • Venezia, 1789, presso 
Pietro Marcuzzi. in 8.* 

— Rime. 

Nei Voi. I. II. VI. VII. àc^"" Jnno Poetico, ossia Raccolta an- 
nuale (li Poesie inedite di Autori T%>enti. — Venezia^ ^"{h^- 

— Canzone. Al signor Le-Mierre. Senza luogo di stampa^ 
ed anno^ ina certamente edizione del Locatelli di Ber- 
gamo^ in 4." 

— In Morte del celebre Andrea Pasta. Ycrsi sciolti. — Ber- 
ganio, nella Stamperia Locatelli, in 4." 

— Lettere Yentii na. Delle quali, venti scrìtte al cav. de- 
mentino Yannetti, ed una all' abate Prof. Com. Melchior Ce- 
sarotti. 

Si leggono neir Epistolario ec. di Donne e d"" Uomini celebri 
Morti Viventi nel Secolo Xf^JII o nel MDCC. — A'enezia, 
1 795-1 "96, nella Staniperia Gniziosi. — Anno Primo e Secondo, 
in 4." 

— Poesie. — Ber^jamo, dalla Stamperia Mazzoleni, 1820, 
in 8." — Mollo raro. 

Bella l-^dizione procurataci da (jiovanni .Mosconi. Il Uilratlo del- 
l' Autrice è inciso dal Rados. L" Etlitore dedicò il Libro al Signor 
Conte Cavalier Pier Luigi Failctti de Marchesi Sahagno. Pie < 
cede alle Rime V Elogio dell' Autrice scritto dall' Ab. Saverio Bellin(?lli 
per recitarsi nell" Accademia Virgiliana di Mantova. L' Esemplare che 
io possedo ha il pregio di aver apparleuulo al Princi[)e de" Poeti del- 
la nostra età scndon scritta la seguente Dedicazione: .Ili Esimio Poe- 
ta, al Cavaliere V. Monti in segno di particolar stima, Giovanni 
Mosconi Editore. Questo prezioso Esemplare mi fu graziosamente re- 



— 557 — 

galato dal coltissimo Signor Conte Giovanni ClLladella, Lonenu'iito Au- 
tore della Storia de Carraresi. 

— Poesie. — Bergamo, dalla Stamperia Mazzoleni, 1822, 
in 8." — Seconda Edizione. 

Va ornata del Ritratto dell' Autince inciso dal Rados , come la 
prima. Gli Editori annunziano che queste Rime vennero pubJjlicate por 
la prima volta nel Giugno del 1820^ e che tutti gli esemplari di esse 
furono dal suo illustre Editore regalati agli Amici, in modo che chi 
non ottenne una copia dalla di lui cortesia, non può al certo pos- 
sederla. 

— Carme. Alla Serenissima Principessa Maria Carlotta di 
Sardegna, recandosi ad auguste Nozze con S. A. il Principe 
Antonio di Sassonia. — Bergamo, in 4." 

— Rime. 

Nella di lei Vita scritta da A. A. ed inserita nel Voi. II. dell' O- 
pera intitolata : Vite e Ritratti delle Donne celebri </' o^ni Paese 
della Duchessa d' Ahrantes^ ec. — Milano, presso Antonio Fortu- 
nato Stella e Figli, Tipografia Nervetti, 1826, in 4-° 

— Rime varie. 

Nelle Poesie e Prose Scelte di Donne Italiane del Secolo 
XIX. raccolte e pubblicate per cura di Giuseppe Vedova ec. Volume 
Primo. — Milano, Tipografia e Libreria Pirotta e C., 1 836, in 4-" 
(Edizione in corso.} 



SERAFINA di Siena. 

— Terzine. 

Nel Libro intitolato: Dispregio del Mo?idoj di Agostino Colon- 
na. — Venezia, i524. in 8." 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12." 

42 



— 358 — 

SEPiGARDI-BUON SIGNORI Lucrezia, di Siena. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in i2.» 

SERRATONE Laura. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12." 

SERTORIO-MOLZA Masina^ di Modena. 

— Lettera. A Monsignor Lodovico Reccadelli. 

Alla pag. 243, Tomo HI. della Biblioteca Modenese del Cav. 
Girolamo Tiraboschi. — Modena, 1783, presso la Società Tipografi- 
ca, in 4-° 

— Lettera. A Monsignor Lodovico Reccadelli. 

Alla pag. 240 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo DC' 
ciniosestOj raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli, i832, in 16.° 

— Lettera. A Monsignor Lodovico Reccadelli. 

Nel Volunie Secondo del Florilegio Femminile ^ compilato da 
Emmanucle Rossi. — Genova, presso lEdit. G.B. Ferrando, i84o, in 
8." (^In corso di associazione.) 



SESLER-RONO Elisabetta, di Venezia. 

— Morale Inglese. Traduzione. — Venezia, nella Tipogra- 
fia di Alvisopoli, 4810", in 8." 

Sono lirevi Prose Morali di Autóri Inglesi. Libro utile e dilet- 
tevole. 



— 339 — 

— Tratti di Morale Inglese. Traduzione. — Venezia, 48^7. 

— Squarci di Morale. Traduzione dall' Inglese. Yol. due. — 
Venezia, coi Tipi di Giuseppe Molinari Ed., ^826, in 12." 

— La Schiesona Veneziana. — Venezia, dalla Tipografia 
Cordella, anni 4832, 1833, 1854, 1835, 1836, 1837. 

La ciilta Autrice nel comporre questo suo graziosissimo Alma- 
nacco, scritto in Dialetto veneziano, seguì lo stesso metodo usato da 
Giambattista Bada nello scrivere EL Schicson p^'eneziuji. 

SFONDMTI Angelica Agata, di Milano. 

— Lettera. A Bartolommeo Zucclii a Monza. 

Inserita nel Libro intitolato: Z' Idea del Segretario del Signor 
Bartolommeo Zucclii Gentiluomo di Monza. Parte Prima, pag. 280. — 
Venezia, appresso Pietro Dusiuelli, 1614, in 4-" 

— Lettere Due. 

Stanno alle pag. 3 e i33 del Libro intitolato: Sermoni fami- 
gliari di S. Carlo Borromeo Cardinale di S. Prassede, e Arcive- 
scovo di Milano^ fatti alle Monache dette Angeliche dell' insigne Mo- 
nastero di S. Paolo in quella Città, raccolti fedelmente dalla viva voce 
del Santo per la Reverenda Madre Angelica Agata Sfondrati, e pub- 
blicati ora per la prima volta da' Codici Manuscritti per opera di D. 
Gaetano Volpi. — Padova, 1720, presso Giuseppe Comino, in 4- " 

Con la prima Lettera 3 Agosto i585, la Sfondrati dirige alla 
Madre sua Zia Angelica Paolantonio, ed alle altre Angeliche del Mona- 
stero di S. Paolo i Sermoni da Lei raccolti di S. Carlo Borromeo^ 
con la seconda 8 Dicembre i585 scritta alle Monache Angeliche di 
Santa Marta della Città di Cremona rende conto della morte di quel 
Santo Arcivescovo. 



— - SFORZA Isabella, di Pesaro. 

— Della vera tranquillità dell' animo. x\ldus, 1ò*44. Con 
privilegio del Sommo Pontefice Papa Paolo III, e della illu- 



— 540 — 

strissima Signoria di Venezia, per anni dieci, in 4." — Ra- 
rissimo. 

Di carte 53 miiuerale, ed una bianca con la solila Ancora ove si 
legge : Aldus. Alla pagina 2 e retro vi sono due Sonetti in lode dell" O- 
jiera. Alla pagina 3 una lettera del Tranquillo fcioe Ortensio Lumlo) in 
(lata di V^enezia io Maggio i5445 conia quale dedica il Libro allo Illust. 
e Rc\f. Sig. il Sig. Otho 2^ritx'es^ deli" Inip. Barone dignissinio e 
di Augusta T'^escoKH) meritissinio. La quinta carta porta 1 Indice 
di quanto nell" Opera si contiene. 11 Libro dunque è assolutamente di 
carte Sj compresa 1" ultima colP Ancora Aldina, e non 52 come ve- 
desi registrato dal Signor B. Gamba nella Quarta Edizione della sua 
Serie dei Testi di lingua. — ^ Venezia co' tipi del Gondoliere, 1839, 
pag. 47^: Clol. seconda, N. 1646. Il mio Esemplare poi non ha lo 
sbaglio corso in tal uno, cioè che la carta 5i sia numerata 52. 

— Lettere varie. 

Nel Secondo Libro Della nuova Scelta di Lettere di diversi 
Nohilissiini Uomini., ec, di M. Bernardino Pino. — Venezia, i5'j4". 
in 8." 

— Lettera. A Lodovico Domenichi. 

Alla pag. 59 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimosesto., raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli, i832, in iG." 



SFORZA Buona, di Milano. 

— Lettera. A Pietro Aretino. 

Leggesi alla pag. 2 25 del Primo Libro delle Lettere scritte al 
Signor Pietro Aretino., divise in due Libri. — Venezia, per Fran- 
cesco Marcolini, i55i, in 8.° LWutiice fu Regina di Polonia. 

SICCOLI Albina. 

— Cantica. Imoinda e Manfredo. — Firenze, dai Tipi di Giu- 
.srppe Galletti, 1856, in VI: 



— 54! — 

PubljlicaL'i dair Autrice in occasione dei fausti Sponsali fra il No- 
bilc^ignor Celso Baigagli-Petrucci, e la NoIjìI Donzella Angiola Mat- 
teoni, con dedica alla novella Sposa. 



SILYI Silvia, di Reggio. 

— Rime. 

Alla pag. 226 della Storia Letteraria del Principio e Progres- 
so deW Accademia di Belle Lettere in Reggio^ compilata per Gio- 
vanni Guasco. — Reggio, 171 i, per Ippolito Vedrotti, in 4- 



SILVI Domicilia, di Reggio. 

— Rime. 

Alla pag. 2 25 della Storia Letteraria del Principio e Progres- 
so delV yJccadeniia di Belle Lettere in Reggio, compilata per Gio- 
vanni Guasco. — Reggio, 171 1, per Ippolito Vedrotti, in 4-"' 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12.» 



SINSAN Metilde, di Torino. 

— Rime. 

Nei Componi nienti in lode del Co: Tullio Smacchia, Nobile 
Dalmatino di Curzola, ec. — Padova, 1730, per il Penada, in 8." 

SIO-GALDI Petronilla, di Napoli. 

— Versi. Tomi 2. Napoli, 1799, in 8." 

SOARDI-GIORGIO (da s.) Buona Maria. 

— Lettera. A M. Gabriel Giolito. 



— 342 — 

Nel Secondo Libro Della Nuova Scidta di Lettere di diversi 
Nobilissimi Uomini^ ec, di M. Bernardino Pino. — Venezia, y^']^y 



SOLARO-SCARA VELLO Margherita, di Asti. 

— Orazione. A Carlo YIII. re di Francia al suo ritorno dal- 
l' impresa del Regno di Napoli, nel 1495. 

II Monarca Francese alloggiò in Asti nel Palazzo di Gioannino 
Solare, padre delP Autrice, la quale in detta occasione scrisse e recitò 
questa Orazione. Leggesi nel Libro di Pietro Lesnaudetie intitolato : 
Les Louanges da Mariane. 

SOLAR D' ASTI-FENAROLI Camilla, di Brescia. 

— Rime. 

Nel Libro intitolato: Rime di varj Autori Bresciani Viventi^ 
raccolte da Carlo Uoncalli-Parolino ec. — Brescia, i 761, presso Pie- 
tro Pianta. 11 Raccoglitore dedicò il suo lavoro agi' Illustrissimi Si- 
gnori Deputati Pubblici della Città di Brescia, in 8." 

— Rime varie. 

Nel Libro: Blogj di Bresciani per Dottrina eccellenti ^ del 
Secolo Xf^IJI. scritti da Antonio Brugnoli. — Brescia, 17 85, pres- 
so Pietro Vescovi, in 8." 

— Squarcio di un Capitolo, indirizzato all' Ab. Marco Cap- 
pello contro il Conte Giammaria Mazzuchelli. 

Si legge nel Libro intitolato: Notizie Storico-Critiche intorno 
alla J^ita ed agli Scritti deW Jb. Giambattista Rodella letterato 
Bresciano, raccolte e distese dal P. Jacopo Gussago Minor Osservan- 
te. — Padova, 1804, nella Stamperia in Scalona. 



SOLFANELLI-SOLE (del) Marianna, di Firenze. 
— Rime. 



— 543 — 

Nella Raccolta compilata da Baitolomnieo Ziggiotti di Rime per 
le Nozze Giusti-Trissino. — Verona_, 1742, appresso Jacopo Val- 
larsi, in 8." 

— Rime. 

Alla pag. 220 del Libro intitolato: Rime di Oriana Ecalidea 
P. A. — Berlino, ec. (cioè Cantelli-Tagliazucchi Veronica). 



SOMAGLIA (della)-UGGERI-CAPECE Bianca^di Piacenza. 

— Lettera. A Francesco Salfi. 

Inserita dal Co. Francesco Gambara nel di lui Elogio Istorico 
dell' egregia Donna Contessa Bianca Uggeri -Gapece- Della Somaglia. — 
Brescia, dalla Tipografia Yalotti, 1822, in 8." Il Cav. Dottor Giovan- 
ni Labus il 21 Dicembre 1797 pubblicò il primo questa lettera nel 
Giornale di Brescia protestando al Co. Gambara, che per lo stile^ 
pel senno^ e soprattutto per què' tempi perigliosissimi^ si possa dire 
maravigliosa. 

SOMMA (di)-BAGNO (di)- SUvla, di Napoli. 

— Lettera. 

Sta nella Raccolta intitolata : // Primo Libro delle Lettere di 
Nicolò Martelli. — Firenze, i546, ad istanza dell'Autore, in 8.* 

— Sonetti. 

Nelle Rime Diverse^ ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, 1559, in i6.° 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli,, 1695, 
in 16.° 

— Rime. 

Nei Coniponimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 



— 544 — 

SO :>DI ARI YA-PERAGCHI Angiola, di Vicenza. 

— Lettere di Madama Du-3Iont le r, e della Marchesa *** di 
lei Figlia. Yers. dal Francese, con Aote della Traduttrice. 
Tomi tre. — Milano, per Batelli e Fanfani, 1817, in 12." 

Edizione ornata del Ritratto della Traduttrice, la quale dedicò 
il suo lavoro alla Nobile Donna la Signora Contessa Paolina Marazza- 
ni-Visconti di Piacenza, nata Bianchi di ^'elate. Alle Lettere, che sono 
sessantadue, antepose una ragionata e saggia Prefazione. 

— La Caterva della Morte. Versione. — Milano, presso Ba- 
telli e Fanfani, 48 19, in 42." 

La Traduttrice dedicò questa sua versione al Conte Francesco 
Gualdo di licenza. 

— Lettere di Madama Du-Montier e della 3Jarchesa ec — 
Edizione Seconda. — 31ilano, presso Batelli e Fanfani, 
4820, in i2: 

È una ristampa dell" Edizione i8ij. impressa dai detti Balelli e 
Fanfani. 

— I Capi Scozzesi. Romanzo Storico di Giovanna Porter. 
Versione Italiana. Tomi 40. — Milano, per Batelli e Fanfa- 
ni, 4822-1825, in 42." 

Edizione adorna di due incisioni in rame rapprcscutanli i princi- 
pali avvenimenti descritti nel Romanzo. La Traduttrice dedicò il suo 
lungo lavoro al Chiarissimo Signor Cavaliere Siro Borda Prof, 
di Medicina nelV I. R. Università di Pavia., Membro delV I. R. 
Istituto Italiano, ce. Premise alla versione alcuni Cenni Storici in- 
torno r Opera della Signora Porter. 

— La Caverna della Morte. Versione. — Firenze, Tipogra- 
fia Coen e Comp., 4827. in 42." 



SOPRAMM Silveslra, di Bologna. 

— Trainslat. Reliquiari m B. Dlanae. B.Caeciliae.etB. Amalae. 



Leggesi fjiiest' Opuscolo neir y^r/<^f Sanctoritm. Tomo II. Giu- 
gno, col. 367, N. 17. Alla Stoiica narrazione della Traslazione soprad- 
detta segue la sposizione d'una Grazia ottenuta a' io di Agosto iS/fS, 
da uno Zio paterno di Suor Silveslra, e questa sposizione nell' y/r^rz 
Sanctorum così conjincia : Cum paUuiis mciis BartJiolomaeus Sii- 
praiiinus, etc. 



SOZZI-BLAGGI Emilia. 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata: lìiuie di Donne illnslri. a S. E. Ca- 
terina Doljin Ca^Hiliera e Procnratcssa l^ron. ec. — Venezia, nel- 
la Stamperia di Pietro Valvasense, 1773, in 4 ' 

SPANOCCHI Fulvia, di Jesi. 

— Madrigale. 

Sta nella Raccolta intitolata : La Ghirlanda della Contessa 
angela Bianca Beccaria. Confesta di Madrigali di diversi Au- 
tori.^ raccolti e dichiarati dal Signor Stefano Guazzi, ec. — Genova, 
per gli Eretli di Girolamo Bartoli, i5c)5, in 4-° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia^ 172C), in 12." 

SPILIMBERGO (da) Silvia. 

— Anacreontica. Sopra la Tomba di F. Petrarca in Arquà. 

Nel Libro intitolato : La Casa ed il Sepolcro del Petrarca in 
Arquà. — Venezia, 1827, in 12.° 

SPINOLA-PORRARO Maria, di Genova. 

— Sonetti. 

43 



— 54G — 

Nelle Riinc Diverse^ ec, raccolle da M. Lodovico Domeniclii. — • 
Lucca, i55g, in 16.° 

— SOJNETTI. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, i6g5, 
in i6.° 

— Rime. 

Nel Liljro Sesto delle Rime dii^erse di molti Eccellentissimi 
Autori^ in Libri IX, raccolte da Varj. — I Volumi sono stampati in 
ili verse Città, e tulli portano l'anno dell' impressione pure variato. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec. raccolti da Luisa Bcigalli. Par- 
te Prima. — Venezia, 17 26,, in 12.° 

SPINOLA Lucia, di Genova. 

— Madrigale. 

Si legge nella Raccolta che ha per titolo: La G/iirlanda della 
Contessa ylngela Jìianca Beccaria. Contesta di Madrigali di di» 
versi Autori., raccolti e dichiarati dal Siguor Stefano Guazzi, ec. — 
Genova, per gli Eredi di Girolamo Bartoli, i^')9:^, in 4-° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 17^6, in 12.* 



SPINOLA Laura, di G enoia. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Beigalll. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 

SPLNOLA-TRASOBBIO (di) Barbara, di Genova. 

— Rime. 



— 547 — 

Nella Raccolta, compilala tla Bartolommeo ZiggioUi, di Rime, 
per le Nozze Giiisti-Trìssirw. — Verona, 1742, appresso Jacopo 
Vallarsi, in 8." 



SPOLVERINI Ersilia, di Verona. 

— Orazione. 

Sta nella llaccolta intitolata: ^il lilusfrìssiniaiit Claram Cor- 
neliam^ Pocmata Duo^ ^^9^7 i" 4-" 

— Calzone. 

Nei Componiinenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
ie Seconda. — Venezia, 1726^ in 12." 

STAMPA Gaspara, di Padova. 

— Rime. — Venezia, per Plinio Pietra-santa, ^5^4, in 8." — 

Rarisòinìo. 

Qnesta è la prima Edizione del Canzoniere di G. Stampa pul)- 
blicato dopo la sua morte dalla di lei Sorella Cassandra Stampa^ e 
da questa dedicalo aW Illustrissimo e Re^'crcjidissimo Monsignore 
M. Giovanni Della Casa , Arcivescovo di Benevento. Otto carte 
non numerate contengono il Frontispizio , la Dedicatoria^ Rime di 
Varj in lode dell' Autrice, ed una Lettera della medesima a CoUalti- 
no Conte di Collalto di Lei amante con cui gli accompagna alcune 
sue rime amorose. Alla pag. i comincia il Canzoniere che termina con 
la 17G. Segue un Sonetto di M. Leonardo Kmo a Mad. G. Stampa, 
iinulmente 1" Indice^ gli Errori di stampa, il Rei^istro , sotto cui ve- 
desi nuovamente: — Venezia, per PUnio Pietrasanta, M. D. LIIIL 
L' ultima carta è bianca. 

— Rime. 

Leggonsi nella Raccolta di Girolamo Ruscelli intitolata : Del Tem- 
pio alla Divina Signora Donna Giovanna d\4ragona^ fabbricato 
da tutti i più gentili spiriti., e in tutte le lingue principali del 
Mondo^ ec. — Venezia, per Plinio Pietrasanta, i554. in 8." 



— 548 — 



Sonetti. 



Nelle Rime Diverse, ec, raccolte da M. Lodovico Domeniclii. — 
Lucca, i55r), in i(3.° 

— Soletti. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, i6c)5, 
in i6.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — ■ Venezia, 1-726. in 12.' 

— Rime. 

Nel Libro Sesto delle Rime Diverse di molti Eccellentissimi 
Jntori^ in Lijjri IX. raccolte da Varj. — I Volumi sono stampali in 
diverse Città, e tutti portano Tanno dell'impressione pure variato. 

— Rime, con alcune altre di Collaltino, e di Yinci^juerra 
Conti di Collalto e di Baldassare Stampa. Giuntovi diversi 
Componimenti di varj Autori in lode della medesima. -— 

Venezia, IToB, appresso Francesco Piacentini, in 8." 

Bella Edizione alla rpiale sono premessi i Tiilralti di Gaspara Stam- 
pa e di CoUallino di Collalto incàsi da Felicita Sartori, oltre 1" Arma 
della Nobilissima l'amiglia Collalto. Questa Edizione venne eseguita per 
cura di Luisa Bergalli divenuta poi moglie d(*l non mai al>l)astanza en- 
comiato Gaspai'e Gozzi, e la detlicò a S. E. il Conte Antonio Ram- 
baldo di ColLdto. Le Memorie a carte XVL intorno la vita dell' Au- 
trice, e tli (^ollaltino e Vinciguerra II. CoJili di Collalto sono scritto 
da S. E. il Conte Antonio llambaldo sopraddetto. Seguono le Testi- 
monianze onorevoli verso la Stampa, 0|)cra di Francesco Sanso\ino, 
r.ucrezia (ìonzaga. e di Francesco Agostino dalla Cliiesa. Fra h; Rime 
di Poeti antichi a carte XXWI, e lia (juclle di Diversi Moderni 
iu lode di G. Stampa poste alla pag. 211 sonovi lìime d Ip|)olila 
.Mirfilla, di Giulia Lama, di Veronica Cantelli-Tagliazuccbi , di J.uisa 
i3ergalli, e della Nobil Donna A. T. G. Terminate tulle le Uime, veg- 
gonsi molte Lettere dii-ette all'Autrice, e fra ((uesle una di Augc-lica 
Paola de' Negri in tlata di Milano 20 Agosto iS/ji- 



— Rime, con altre di Collaltino e di Yiiici(juerra ec. — Ve- 
nezia 173B, appresso Francesco Piacentini, in 4. — Molto 
raro. 

B. Gamba nella Serie dei Testi di Lingua al N. iGSc), jiagiiia 
478, citando esemplari simili al precedente, in forma di 4-" li cliiania 
Jìiai^nifici^ aggiungendo che uno era posseduto dal Tonùtaìio di 
Oderzo; ora tale Esemplare la parte della mia Biblioteca. 

— Rime. 

Alla pag. 49^5 P^ite Prima della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata : Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. Quarta Edizione. — Ve- 
nezia, 1739, presso Lorenzo Baseggio, in 12.° 

— Rime. 

Si leggono nel Tomo Primo delle Rime Oneste de' migliori Poe- 
ti Antichi e Moderni^ scelte da Angelo Mazzoleni ec. Edizione Olia- 
va. — Bassano, Remondini Tipografo, 182 1, in 12." 

— Rime sacre. 

A pag. 26 delle Rime di Pentimento Spirituale tratte da 
Canzonieri de^ pia celebri Autori Anticid e Moderni. Terza ElU- 
zione ec. — Milano, per Giovanni Silvestri, 1821, in i6." 

— Lettera. Al Co. Collaltino di Collalto. 

Alla pag. (ji delle Lettere di Donne Italiane del Secolo Dc- 
cimosesto, raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vciie- 
zìQj dalla Tipografia Alvisopoli, i832, in iG." 

— Sonetti. 

Alla pag, f)3 della Raccolta pul)blicata per cura di Francesco 
Anibrosoli intitolata: Sonetti di ogni Secolo della nosti-a Lettera- 
tura.^ con Note. — Milano, presso la Libreria Branca e Dupuy, i8345 
in 8." 

— Rime varie. 

Riportate dal Signor Luigi Carrer Letterato distinto e gentile Poe- 
ta, alla pag. 44 ^ ^ ^^s- i^^'^'* di lui Opera intitolata: Anello di Sette 
Gemme o Venezia e la sua Storia. Gonsitlerazioni e Fantasie. Voi. 
Unico. — Venezia, costipi del Gondoliere, i8j8, in 8." 



— 550 — 

— Sonetti. 

Nel Libro intitolato: Storia del Sonetto Italiano, corredata tli 
Cenni Biografici e tli Note storiche, critiche e filologiche. — Prato, 
dalla Tipografia Guasti, iS'òc). in 12.' 

STAMPA Cassandra, di Padova. 

— Lettera. Dedicatoria all' Illustrissimo e Reverendissimo 
Monsignor Don Giovanni Delia-Casa, Arcivescovo di Beneyen- 
to. — Venezia a' 45 d' Ottobre iS^Ì. 

Sia a carte XIU delle Binie di Madonna Gaspara Stampa, 
ec. — Venezia, 1738, appresso Francesco Piacentini, in 8." È la me- 
desima che Cassandra Slampa ha premesso alla prima Edizione delle 
Piimc di Gaspara impresse in Venezia per Plinio Pielrasanla, i554. 

— Lettera a Monsignor Giovanni Delia-Casa, ArcivescoTo di 
Benevento. 

Alla pag. 9.3 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimosesto. rac^coUe e pnljblicate da Bartolommeo Gamba, — Vene- 
zia, Tipografia Vlvisopoli, i832, in 16." 

STANCHI Elena Bianca. 

— Madrigale. 

Loggcsi nella Raccolta: La Ghirlanda della Contessa Angela 
Bianca Beccaria. Contesta di Madrig<di di dis.>ersi yJntori, raccolti 
e dichiarati dal Signor Stefano Guazzi, ce. — Genova, per gli Eredi 
di Girolamo Bartoli, iSgS, in 4-* 

— Rime. 

Nei Componimenli Poetici, ec, raccolli da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia. i-y.G. in ì 2." 



STECCHIM-PANIZZA Maddalena, di Vicenza. 

— Terze Rime. A Gerusalemme. — Vicenza, Tipografia PI- 
culti. J85Ò'. In 8." 



— 551 — 

All' ottinio Giovino D. Francesco Disconzi il giorno in cui viene 
assunto al MÌ!ìisl,-ro (IcU' Altare qneste povere W'mH) a leslinionio di 
amicizia e di csiiilanza M. P. (Maddalena PanizzaJ D. D. D. 

— Terzk R^niE. Por le Nozze Negri BeYÌlacqua-Stecchiiil M. 
S. P. {Maddalena Stecchini-Panizza). — Yiceiiza 1857. 
Tipografia Pieulti. in 8." 

— Sonetto. Per le Nozze Tavola- Arnaldi M. S. P. — Vi- 
cenza, 1857, Tipografia Picutli. F. Y. 

STROCCHI-LORETA Lorenza. 

— Sonetto. 
Per le Nozze Foschini Delia-Torre. — Ravenna, i83n. Tipo- 



afia Lodovico di Gio; Bortolotti da Corradini. F. Y. 



gr; 



STROZZLODALDI Maria Elisabetta, di Firenze. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi, raccolte da Teleste 
Ciparissiano. P. A. — ■ Venezia, 17 i6, per Sebastiano Goleti, in 8.' 

— Rime. Di Nice Euripiliana. P. A. 

Nel Tomo Sesto delle Rime degli Arcadi. — Roma, pei- An- 
tonio De Rossi, 1717, in 8.° 

. — Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 

STROZZI Lorenza, di Firenze. 

— Yenerabilis Laurent iae Stroziae Monìalis S. Dominici in 
Monasterio Divi Nicliolal de Prato. In slngulas tolius anni fes- 
tivitates, Ilymni. — Florenliae, apud Pbilippum Junclani^ 
4588, in 8.* — Rarissimo* 



— 5^2 — 

L' Auti'ice dedicò questi suoi Inni con lettera latina scritta dai 
Monastero di S. Nicolò di Prato, Marzo iSS-i, aW Illustrissimo e 
Reverendissimo Latanzio Dei Latanzj Vescovo di Pistoja. Carte 
otto non numerate comprendono il Frontispizio^ la Dedica, la Pre- 
fazione al pio Lettore^ e V Indice. Dalla pag. i alla iio, ciré l'ul- 
tima, stanno gl'Inni, che vennero tradotti in Francese da Simeon Gior- 
gio Payillon. Questo preziosissimo Libi'o venne registrato dal celebre 
Abate Jacopo Cav. ÌNlorelli, fu Bibliotecario <lella Marciana, nel Tomo 
Secondo della BiJjlioteca Pinelliana sotto il N. 5558. Il njio Esempla- 
re faceva paite un giorno della sceltissima Libreria di Giulio Bernar- 
dino Tomitano, di Oderzo. 

SULGHER-FANTASTICI-MARCHESINI Fortunata, di Pisa. 

— Poesie di Temlia Parraslde. Per i Torchj del Cambiagi, 
4782,1118." 

— Componimenti Poetici. — Firenze, da Pietro Allegrini, 
a dì 20 Settembre 478Ì5, in 8.° 

Bella Ivlizione, con Frontispizio inciso. Questi comjìonimeiìti so- 
no dair yVulrice dedicati a S. A. Maria Amalia Arciduchessa di 
Austria.^ Infanta di Spat^na e Duchessa di Parma., ec. In fine vi 
è X Approvazione della Reale Accadenu'a Fiorentina. 

— CoMPONiMEiSTi Poetici. — Parma, dalla Stamperia Carmi- 
guani, 4791, in 8." 

Ristampa dell' l'Ldizione di Firenze, i'j85. 

— Poesie. — Siena, nella Stamperia Pazziniana, 4792, in 8." 

Sono dedicale alla Celebre Pittrice Angelica KauJJinan. 

— Poesie. — Livorno, nella Stamperia di Tommaso Masi e 
Comp., 4794, in 8." 

La piò completa Edizione di tutte le antecedenti , divisa in tre 
Parti. La Prima comprende le Rime stampate in Panna nelf anno 1791 
con aggiunta, dopo la prima Edizione che si fece in Firenze nel 1785. 
La Seconda contiene le Rime pubblicate in Siena unitamente alle pri- 
me da Pazzini Carli nel 179^. La Terza finalmente comprende ([nei 
Componimenti già impressi in altre Raccolte, e gl'inediti. Questa Par- 



— 355 — • 

lo ò dedicata a Lesbia Cidonìa , cioè alla Contessa Paolina Secco-Suar- 
di-Giisniondi di Bergamo. A pag. g3, vi è un'incisione di Pompeo 
Lupi rappresentante Pigmalione avanti alla Statua della sua Galatea, 
allusiva alla prima poosia che leggesi nella Terza parte. 

— Poesie. — Firenze, ITOG, Stamp. Granducale, in 8." 

Con una Canzone dedica TAutrice le di lei Poesie alla Noh. D. 
la Signora Contessa Federica Jfilhelinine De Ritz. 

— Rime varie. A Diodata Saliizzo. 

Stanno nel Tomo Secondo dei J^^ersi di Diodata Salnzzo. — 
Torino, presso Michel Angelo Morano, 1797, dalla nuova Stamperia 
di Pane e Barberis, in 12.° 

— Rime varie. 

Alla pag. 201 del Voi. VI. dell' ^«/^o Poetico, oss'vd Raccolta 
annuale di Poesie inedite di autori J^ii>enti. — Venezia, 1798, 
Tipografia di A. Curti, in 24.° 

— Ero e Leandro. Poemetto di Temira Parraslde. — Par- 
ma, co' Tipi Bodoniani, 1802, in 8.° Bella Edizione. 

Anteposta al Poemetto avvi una Lettera d'un ingenuo Ammi- 
ratore diretta all'egregia Autiice. Questa è la prima ImIìzìouc. 

— Ero e Leandro. Poemetto di Temira Parraslde . — Livor- 
no, per Tommaso Masi e Comp., co' Tipi Bodoniani, 1805, 
in 8.° 

Due Lettere precedono il Poemetto. La prima di alcuni Con- 
cittadini ed Amici all' Autrice, la seconda diretta alla stessa da un 
ingenuo Ammiratore. Seconda Edizione. 

— La Morte di Abele. Trajfjedia di Temira Parraslde. — Fi- 
renze 180'i, presso Domenico Ciardetti, in 8. 

— Favole Esoploe dì Anonimo. — Firenze I80G, nella 
Stamperia del Giglio, in 8." 

il mio Esemplare sul Frontispizio dopo la parola Anonimo ha 
le seguenti scritte di proprio pugno dell' Autrice : ossia di Temira 
Parrasidc. Le Favole sono XVL 

44 



— 554 — 

— Rime varie. A Costanza Moschciii. 

Leggoiisi nel Voi. Quarto delle Opere Poetiche di Costanza 
Moscheni. — Lucca, dalla Tipografìa di Francesco Bertiiii, in 12.° 

— La Rosa. Anacreontica. 

Sta nella seconda Parte della Raccolta intitolata : Le Rosc^ Poe- 
sie Varie. • — Padova, Tipografia Crescini, i82'y-i828, in 8." 

— Rime. 

Nelle Poesie di Rimatrici Viventi. — Venezia, i832. 



— 5SS — 



T 



TACITA Fausta. 

I 

— Rime. 

Leggonsi nella Raccolta eli Girolamo Ruscelli che ha per titolo: 
Del Tempio alla Divina Signora Donna Giovanna d' Aragona^ 
fabbricato da tutti i più gentili Spiriti^ e in tutte le lingue prin- 
cipali del Mondo ^ec. — Venezia^ per Plinio Pietrasanta, 1 5 54,1» 8." 

— Sonetti e Ottave. 

Nelle Rime Diverse^ ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — • 
Lucca, iSog, in i6.° 

— Rime varie. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, 169J, 
in 16.° 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luìsa.Rergalli. Parte 
Prima. — Venezia. 1726, in 12.° 



TADDEl Rosa, di Napoli. 

— Nuovi Estemporanei ec. — Spoleto, 1826. Dalla Tipo- 
grafia Bassoni. 

Questo graziosissimo Libretto di pag. 120 è dedicato alla Chia- 
rissima Signora Teresa Dini-Piermarini, Socia delF Accademia La- 
lina di Roma. delP Accademia Arcadica, e delle Belle Arti di Pisa. 



— 5ò'6 — 

• — Improvvisi cantati in Torino, nei Teatri d* An^jennes e 
Sutera. — Torino, Tipografia di Giuseppe Pomba, 1850^ 
in 8.° 

Furono raccolti e scelti diillo Stenografo Filippo Del[)ino, il (jiiaìe 
vi premise mia breve Prefazione in lode della cek'jjre Autrice, 

— Ode Saffica. 

A Raffaella \eiiier. — A enezia. i832. Tip. Rizzi. F. V. 

— Improvvisi cantati in varie Accademie in Venezia nel Car- 
novale del 4852. — Venezia, presso Giovanni Gallo sotto le 
Procurative Vecchie, dalla Tipografia di Alvisopoli, in 4." 

Edizione ornata del Ritratto dell'Autrice, inciso da M. Coiuirato. 

— Versi improvvisati la sera del 7 Marzo 1854, in casa del 
Conte Masino di Mombello, coli aggiunta di altri Versi scritti 
per queir occasione. — Torino, coi tipi di Giuseppe Pomba, 
J85i, in 8.° — Jlariòsimo. 

Bella e nitida Edizione di sole cinquanta copie numerate. Io pos- 
sedei Esemplare N. 3o. 

Terze Rime. La Tomba di Antonietta. 

Nella Raccolta in Morte di yliitouiclla TrcK'isaii-Guhardi. — 
Padova, Tipografia e Fonderia Carlallier, i835, in 8." 

— Rime. 

INel Volume I. della Raccolta intitolata: Poesie e Prose inedite 
o rare di Italiani Vis>enti. — Bologna, Tipografie Varie, i835, 
e seg. 

— Le Arti. Azione Drammatica, da rappresentarsi nel Tea- 
tro Fiorentino ec. — Napoli, nella Tipografia Fernandes, 
J857, in 8.' 

L'Autrice compose questo suo drammatico Inoro per festeg- 
giare le Augustissime Nozze delle SS. RR. MM. di Ferdinando II. Re 
del Regno delle due Sicilie, e di S. A. 1. Maria Teresa Arciduchessa 
d" Austria. 



— 357 — 

— Rime. 

Trovaiisi nella Strenna : iVo/i ti scordar di jne.^, 2, 3, 4, 5. — ■ 
Milano, — Vallardi, in 8." 

— Elegia. 

Alla pag. 1 8 del Trdmto di pietà Filiale ad una amorosis- 
sima Madre. — Venez;ia, coi Tipi di Giuseppe Antonclli, 1840, in 
4.° Edizione di soli 100 Eseiiiplari. È una Lettera alla Illustrissima Si- 
gnora Contessa Gabriella Pejretti di Cordove ne** Conti Sclopiz di Sa- 
lerano, scritta dal Cav. Proi". Pier x^essandro Paravia con la quale dà 
contezza della Vita e Virtù dell'estinta sua Genitrice. 



TAMCRONI Clotikìe, di Bologua. 

— Ode Greco-Italiana. Pel felice Parto della Nobile Donna 
Contessa Susanna Senissoo Wahrot-Spencer. — Bologna, 
J792,in4.° 

— Versi. Per le laiislisslme Nozze del Nobil Uomo il signor 
Conte Nicolò Fava-Chisilieri, colla Nobil Donna la signora 
Marchesa Gaetana Marascotti-Berselli, 1792, co' tipi Bodo- 
niani, in 4." 

— Ode PiiSDARiCA Greco-Italiana. Per la ricuperata salute di 
S. E. il Cardinale Giovanetti, Arcivescovo di Bologna. — Bo- 
logna, ^795, in 4." 

— Ode Saffica Greca e Italiana. Grisopoli , co' Tipi Bodo- 
niani. 

Al Signor Conte Ferdinando Marescalclii - Fava pel rpinto soleji- 
nc suo ingresso al Gontalonierato di Giustizia della Città e Popolo di 
Bologna il secondo Bimestre del 1794- — 3Iagni/ica Edizione. 

— Elegia Greca in onore del celebre Tipografo Giambatti- 
sta Bodoni, con la Versione Italiana del Padre Maestro Giu- 
seppe Maria Pagnini. — Dalla Beale Tipografia Parmense, 
r79ì>5 in 4.° — Ma^nijica Edhioiie. 



— 5^8 — 

Il Coinponimeiito fu scritto dalla rinomatissima Tambroni, allor- 
ché vemiero in luce le belle Etlizioni Bodoniane di Ciillimaco. Com- 
posto appena, lo vide il Regio Professore Padie Maestro Pagnini, pro- 
fondissimo conoscitore della giacca lingua, e tanto gli piacque che vol- 
le onorarlo della di lui traduzione. Il Libro è dedicato al medesimo 
Bodoni dal preclaro incisore Francesco Rosaspina. 

— Rime. 

Nel Voi. VII. deWJfiJio Poetico^ ossia Raccolta Annuale di 
Poesie inedite di Autori F^is^enti. — Venezia, 1799, Tipografia di 
Antonio Curti, in 24.° 

— Orazione Inaugurale detta nella R. Uniyersità di Bologna 
il dì 2 Gennajo 1806. — Bologna, Tipografia di Ulisse Ram- 
poni a san Damiano, in 4." 

L* Autrice, promossa meritamente alla Cattedra di Lingua e Let- 
teratiu-a Greca nell" insigne Università di Bologna, mostra nella sua bel- 
la Orazione: che i Secoli pia luminosi per le Scienze sono stati i 
Secoli pia luminosi per le Belle lettere. 

— Ode Saffica Greca, con la traduzione a fronte di Tom- 
maso Yalperga-Caluso. 

Sta alla pag. 44- della Raccolta in Morte di Carlotta Melania 
Ducld- Alfieri. Fersi e Prose. — Parma, co' Tipi Bodoniani, 1807, 
in S." 



TANARI-CREMONA Giustina, di Bologna. 

— Sonetti X. In morie dei due miei figli Giovanni e Ila- 
ria. — Bologna. Tipi della Volpe al Sassi, J85i?, in 12." 

— Ode. Per le Nozze di Giulia Contessa Cremona mia figlia, 
con Ferdinando Marchese Cavriani. — Bologna, 1857. Tipi 
della Volpe al Sassi, in 8." 

— Soletti VI. All'Anima avventurosa di Mariella Cremona, 
rapita ai teneri Genitori nell'età di tre anni ec. — Bologna, 
185D. Tipi della Volpe al Sassi, in 8." 



— 359 — 



Sonetti. 



Si leggono iiell' Omaggio Poetico tributato al valente Sacerdote 
Luigi Marinelli Canonico Anconitano, che predicò in Ferrara la Quare- 
sima MDGCCXL. Presso Domenico Taddei, co' Tipi Pomatelli, in 8." 



TANINI-PULCI Antonia, di Firenze. 

— Rappresentazione di santa Domltilla, in 4." — Rarissimo» 

Senza data di anno, luogo, nome di Stampatore, e senza Fron- 
tispizio. Ha carte (3 con Disegno in legno colorato. Sec. XV. 

— Rappresentazione di santa Domitilla Vergine, fatta e com- 
posta in Versi per Madonna Antonia Pulci, donna di Bernar- 
do Pulci l'anno ^485, in 8.° — Rarissimo. 

Sta nel Libro intitolato: Laudi facte et composte da più Per- 
sone, ec, raccolte da Jacopo di Maestre Luigi Demorsi Cittadino fio- 
rentino adi primo di Marzo i485, impresso nella magnifica città di 
Firenze per ser Francesco Bonacorsi, Tanno i485. 

— La Rappresentazione del Figliuol Prodigo. Composta per 
Madonna Antonia di Bernardo Pulci, in 4." — Rarissimo. 

Di carte 6, due intagli in legno. Senza indicazione di anno, luo- 
go, e nome di Stampatore. Certo Edizione del Secolo XV. 

— Rappresentazione di san Francesco. Composta per Ma- 
donna Antonia, donna di Bernardo Pulci, in 4." — Rarissimo. 

Senza anno, luogo, e nome di Stampatore. Di carte 20, Sec. XV. 

— Rappresentazione di santa Domitilla, in 4." — 3Iolto raro. 

Il Libro è di carte 6, ed in fine leggesi : i?i Firenze^ appresso 
Giovanni Baleni i588. Il Frontispizio ha due Disegni in legno. 

-— Rappresentazione di san Francesco. Composta per Madon- 
na Antonia di Bernardo Pulci, nuovamente ristampata. — Fi- 
renze, 1ò'59, in 4.' — Rarissimo. 

Di carte 8. 



— 5G0 — 

— La Rappresentazione di santa Gii{jllelma. Composta da 
3Iadoiiiia Antonia, donna di Bernardo Pulci, rivista da Fran- 
cesco d' Annibale da Givitella, in 4.' — Rarissimo. 

Di carte 8. Due intagli in legno sul Frontispizio rappresentano, 
uno Santa Guglielma, l'altro un Angelo con giglio in mano. In lin(i 
air ultima pagina si legge: — Siena^ alla Loi^gia dal Papa, iGi-j. 



TAR ADOTTI Arcangela, di Venezia. 

— Antisatira, in risposta al Lusso Domiesco. Satira Menìp- 
pea del signor Francesco Buoninscgnl ec. — Venezia, per 
Francesco Valvasense, jG44. in i2." — : Rarissimo. 

Prima Edizione. Si trova a pag. 6 j del Libro intitolato : Contro 
il Lusso Donnesco del Signor Frane. Buoninsegni ec. — Venezia, 
per Frane. \ alvasense, i644; iii i^-" L'Autrice dedicò tanto la Sa- 
tira Menippca come l' Aìitisatira pro|)ria a S. yl. Sercniss. di lit- 
toria Medici Velia Rovere^ Gran Vucliassa di Toscana con lette- 
la tli \ enczia 3o Giugno iG44- 



— Difesa delle Donne, contro Orazio Piata. — rSorimberga, 
per Ciierclienbergber, IGa i, in Vl.^ 

L'Aulrice pubblicò c[uesta Dilbsa sotto il" Unto nome di Galera- 
na Baratotti. 

— La semplicità ingannata. — Leida, per Giovanni Sambix, 
JGJ4, in i'i: 

L' Autrice pubblicò pur cpiest" operetta col finto nome di Gale- 
rana Baratotti. Nella Biblioteca di Sant" Ani onio di Pailo va esiste que- 
st'Opera in un Codice Cart. scritto nel Scc. XML in 12.° Venne 
registrato alla pag. i53, sotto il N. 61 4, nel Libro: Catalogo dei 
Codici Manoscritti esistenti nella Biblioteca di Sant Antonio di 
Padova compilato dal P. M. Luigi M. Doti. Minciotti 31. C. Cu- 
stode della Biblioteca suddetta., con brevissimi Cenni Biograjici 
degli Autori. — Padova, co" Tipi della Minerva, 1842, in 8.' La- 
voro dillicile e hil)orioso che il dotto Compilatore eseguì con tanta 
esattezza e chiarezza, nonché con somma sajracità ed erudizione, da 
rendersi certamente eslimabile in modo speciale presso tutti i BibliolUi. 



— 5G1 — 

— Aatisatira, in risposta al Lusso Donnesco. Satira Menip- 
pea del si(j. Francesco Buoiiinse.«ni. — Siena, per il Bonetti, 
nella Stamperia del Pubblico, ^Gò'6, in 8." — 31ollo raro. 

Trovasi alla pag. 29 del Liljro col titolo : Censura dell' Jiili- 
satira della Sig. angelica Tarabotti fatta in Risposta alla Satira 
Meiiippea contro il Lasso Donnesco. Del Signor Francesco Biw- 
nin segni. Scherzo Ge/iiale di Lucido Ossiteo Accad. Aristocratico. 
Dedicata al Serenissimo Principe Mattias di Toscana. ■ — Siena, 
j^ei- il Bonetti, nella Stamperia del Pubblico, i()56, in 8." bi questa 
seconda Edizione avvi la Dedica della Tara])otti all'Altezza Serenissi- 
ma di Vittoria Medici Della- Rovere che si legge nella prima del iG44- 

— Tl Paradiso Monacale. Libri tre, con Soliloquio a Dio. — 
Yeiiezia, 'l()G5, presso Gu^jlielmo Oddoni, in 4." — Raro. 

L" Autrice detlicù r Opera ali Eminentiss. e Jieverendiss. Si- 
gnor L\'rditiando Cornaro Cardinale di Santa C/iiesa., Patriarca 
di f^enezia, e Primate della Dalmazia con lettera di L enezia dal 
Monastero di S. Anna li i5 Feb. iQ^Z. Io ritengo sbagliato dallo 
Stampatore P anno posto nel Frontispizio, giacché fra varj Sonetti messi 
in principio del Libro in lode dell' Autrice, ne leggo uno di Lucrezia 
Marinella che morì nel i653. Deve dunque V 0[)era essersi stampata 
l'anno i643, e non i663, come in fatto si vede nella Dedicatoria. 



TASSIS Maria Aurelia, di Bergamo. 

— La A^iTA di Santa Grata vergine, Regina nella Germania, 
poi Principessa di Bergamo, e Protettrice della medesima (Zit- 
tìi. — Padova. 1725, nella Stamperia di Giuseppe Comlno, 
per Giovanni Baldano, in 4." 

\n principio avvi il Ritratto della Santa. L" Opera venne dalla 
stessa Autrice dedicata con lettera i3 Agosto i';22 agli Illustrissi- 
mi e Reverendissimi Signori Prelati. Canonici, e Capitolo della 
Cattedrale di Bergamo. Il dottissimo amico mio Abate Importunalo 
Federici, di cara memoria, nella sua laboriosissima e pregiatissima O- 
pera: Annali della Tipografia T'olpi-Coniiniana ec. — Padova, 
nel Seminario 1809. alla j)ag. i oG, N. 4 fa ricordo di questa Edizio-, 
ne, e minutamente ne la descrive. -^ 

45 



— 5r,2 — 

TELEA-NOCI Vittoria. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici, ce, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — • Venezia, 1726, in 12.° 



TErsGA Giuseppina. 

— Narrazione Storica. Giovanna di Fiandra. 

Nella Strenna Femininile JldUiiniL per 1" anno i(S3f). Anno Ter- 
zo. — Milano, presso l^iolo Ilipanionli Caipano, Tip. l'oyliani. Com- 
pilata da Giambattista Cremonesi. 

TEOTOCCHI-ALBRIZZI Isabella, di Corfù. 

— Ritratti. — Brescia, per ìNicolò Betloni. 1807, in J2." 

Bencliè non naia in Italia mi sia permesso annoverare fra le no- 
stre Scrittrici questa rispettabile Donna. \ eniìe essa fìa noi in tene- 
rissima età, si accasò in una delle più ragguardevoli FamigTu^ patrizie 
in A enezia. e dettò classiclie Ojmmc in onore della nostia Nazione: po- 
teva duntjue privare la mia Biblioteca di un Nome s\ illustie? 

— Ritratti. Seconda adizione, kccrescìutu di nn Ritrattole 
di due Lettere intorno la Mirra dell' Alfieri. — Padova, per 
Nicolò Zanon Bettoni, 1808, in 8." 



— Opere di Scultura e di Plastica di Antonio Canova. De- 
scritte. — Firenze, presso Molini, Laudi e Compagni, 1809, 
in foglio, — Edizione magnijìca. 

Il Professore Giovanni Rosini dedicò questa allidatagli lùlizione 
al Primo Artefice deW Età 7iostra. all' immortale Canova. Questa 
Dedica è seguita dalla Lettera dell" .lulrice al M. . P. . C. . A. . che già 
si legge in tutte le altre Edizioni di questa sua Opera. Soli GLX. Ksem- 
jjlari ne vennero impressi, tutti lirmali dai Libraj Stam[)atoii violini 
Landi. II mio è il N. Centoventidue. 



— 5G5 — 

— Opere Ji Scultura ec. — Firenze presso Mollili, Laudi e 
Comp., 'ISOi), in 12/ 

— Opere di Scultura ec. — Venezia, presso Molini, Laudi 
e Compagno, 1811, in 8." 

— Opere di Scultura ec. — Firenze, presso Molinì, Landi 
e Compa{;no, 18 II, impresso in Pisa coi Caratteri di Firmi- 
no Didot, in 4." 

— La Testa di Elena scolpita in marmo dall' imparefjfjiabile 
Canova, e da esso regalata ad Isabella Albrizzi, nata Teotoc- 
chi. — Pisa, coi Caratteri di Firmino Didot, 18 12, in 4." 

L' Aulrice dedicò questa sua Descrizione a Toniniaso Moccnii^o- 
Soraiizo^ per festeggiare le Nozze Yillabiuna-Beiiiardo. Si vede in 
principio la Testa di Elena disegnata ed incisa da N. Schiavoni. 

— Vita di Vittoria Colonna. 

Inseiita nelle Vite e Ritiritti di Donne illustri. — Padova, Ti- 
pografia Bettolìi, i8i5, in /j." 11 fìitralto della Colonna è disegnato da 
Maria Longlii, ed inciso da lirnesta Bisi-Legnani. 

— Ritratti. Terza Edizione. — Venezia, dalla Tipografia 
di Alvisopoli, 1816, in 8." 

Questa terza Edizione venne dalF rVutrice aumentata di Ciufjne 
Ritraiti, di due Lettere sulla Mirra di Alfieri, e della Vita tli Vittoria 
Colonna. 

— Opere di Scultura e di Plastica di Antonio Canova, de- 
scritte. Tomi quattro. — Pisa, presso Nicolò Capurro, coi Ca- 
ratteri di F. Didot, 182 I, 1822, 1825, 1824, in 8." 

Bellissima Edizione nella (juale vengono dall' Autrice mirabilmenle 
descritte pressoché tutte le Opeie dellMdia Italiano, che sono incise a 
soli contorni dal bravo Lasinio, (juasi unico in questo genere d'iiila- 
glio. Gli Editori ottennero dalla compiacenza del celebre Ca\alier Dc- 
non il Ritratto della Contessa Isabella Teotocchi-Albrizzi, già dipinto da 
Madama Le Brun, e dal detto Cav, Denon maestrevolmenle inciso 
air ac(|ua iòrte. E (juesta certamcnle una delle Raccolle più imporlanli 



fra quelle tli Belle Ari! Italiane, e bene ai sta aggiunto per quinto To- 
nio il Saggio sulla f ita e sulle Opere di Antonio Canova, scritto 
d:\\ì' egregia penna del Prof. G. Cav, Kosini stampato in Pisa dal Capui- 
ro. nel 1826, in 8.°, e per appendice a questo \e Notizie Biograjiche 
dell" Autrice scritte con aurea semplicità dall" infaticabile Professore An- 
tonio Menegliclli, puhljlicalc in Padova co" Tipi della Minerva, i83y, 
in 8.° 

— Ritratti. Quarta Edizione. — Pisa, presso ?sicolò Ca- 
puiTo, coi Caratteri di Didot, J826, in 8.' 

E questa Edizione arricchita di due nuovi P\itratti. di duo Lette- 
re sulla Mirra di Allierij e della A ita tli Vittoria Culomia. 

— Prose varie. 

Nelle Poesie e Prose Scelte di Donne Italiane del Secolo 
XIX. raccolte e pui)l)licate per cura di Giuseppe Vedova, ec. Volume 
Primo — Milano. Tipografia e Libreria Pii-otta e C, i83(ì, in 4-° 
Avvi premesso il Uilrallo dell" Autrice in intaglio disegnato dal Busato, 
ed inciso in Bologna dal i\iradisi. — (Edizione in corsoj. 

— Vita di Vittoria Colonna. 

Nel Voi IL dell'Opera intitolala: T'ite e VùtraUi delle Donne 
Celebri d'ogni Paese, della Duchessa d"Abrantès continuata jier cura 
di Letterati Italiani. — Milano, presso Antonio Fortunato Stella e (igli, 
i83(j, in 4-° 

— Ritratti. Lord Byron. Ugo Foscolo. Vittorio Alfieri. 

ycW'uJntologia Femminile. — Anno Primo. — Torino, i8/|o, 
presso Gianini e Fiore, Tipografia Cantari. 

— Ritratto di Giustina Reuier-31ichiel. 

Nella Strenna: Xon ti scordar di me. N. 2. — Milano. X\\\- 
lardi, in 8." 

— Vita di Vittoria Colonna. 

Nel A olume Primo del Florilegio Fenimiidle., compilato da Vm\- 
nianuele Rossi. — Genova, presso l'Editore G. B. Ferrando, i8/|o, 
in (S." (In corso di associazione). 



— 5G5 — 

TERRACINA-MiURO Laura, di Napoli. 

— Rime. — Venezia, appresso Gabriele Giolito De-Ferrari, 
'Jò'48,in 8.' — Molto raro. 

Lodovico Domenichi fece questa bella Edizione che dedicò con 
lettera di Firenze 19 Novembre i547 "^ molto Eccellente Signor 
Gìo: f^incenzo Belprato Conte cV Aversa. Dopo la Dedica vi è il 
Ritratto della Terracina. Le Rime cominciano alla carta 5 e termina- 
no alla 49- bi seguilo avvi la Tavola delle Rime, e Componimenti 
varj in lode dell' Autrice, finalmente il Registro^ e F Arma dello Stam- 
patore col suo nome sotto. 

— Discorso sopra tutti i primi Canti d'Orlando Furioso,ec. 
Venezia, per Gabriel Giolito De-Ferrari e Fratelli, i660 ^ 
in 8.' — Molto raro. 

L' Autrice dedica il suo Discorso aW Illustrissimo Signor Gio- 
van Bernardino Boìiijacio MarcJiese D'Oria^ con lettera dalla Piaggia 
di Napoli I d'Agosto 1 55 0. Segue altra Lettera dell' Autrice allo stes- 
so D" Oria del dì penultimo d'Aprile 1 549- Ogi^i Canto ha un analogo 
intasilo in le^no. Tutto il Libro ha 88 carte numerate. Alla carta se- 
guata 86, si leggono Lettere tre di Anton Francesco Doni iilF Illustris- 
simo Signor Bernardino Bonifacio Marchese D' Oria. 

— Discorso sopra il principio di tutti i Canti d'Orlando Fu- 
rioso. — Venezia, presso Gabriel Giolito De-Ferrari e Fra- 
telli, Iò'd I, in 8." — Molto raro. 

— Rime. 

Nella Raccolta di Girolamo Ruscelli intitolata: Del Tempio alla 
Divina Signora Donna Giovanna d' Aragona^ ec. — ■ Venezia per 
Plinio Pietrasanta, i554, iu 8." 

— Rime. — Venezia, appresso Gabriel Giolito De-Ferrari e 
Fratelli, i66% in 8." — lìlolto raro. 

Tutto il Libro e di carte 56. 

— Rime Quinte. — Venezia, appresso Domenico Farri, ^ò'GO, 
in 8.° — Molto raro. 

La Terracina dedicò queste Rime alla Illusiriss, ed Eccellen- 



— 566 — 

tissiììia Signora Scanderhec Principessa di Bisignano. — Tutto 
il Libro è di carte -^^a. 

— Quarte Rime. — Venezia, appresso Domenico Farri, 
i^(ji^ in 8." — Irlo Ito raro. 

Lodovico Domeiiiclii dedicò queste Rime al Molto Eccellente 
Signor Vincenzo Belprato Co. d' Aspersa. — li Libro è di carte 3G. 

— Discorso sopra il principio di tutti i Canti d' Orlando Fu- 
rioso. — Venezia, appresso Domenico Farri, ^^60, in 16." — 

Raro, 

Stampato in carattere corsivo, di carte 88 numerate. 

— Rime. 

Sono alla pag. i 1 8 della Raccolta di Dionigi Atanagi, di Rime 
in Morte della Signora Irene delle Signore di Spilinibergo ec. — 
Venezia, appresso Domenico e Gio: Battista Guerra tiatellij ijGi, 
in 8." 

— Discorso sopra il principio di tutti i Canti di Orlando Fu- 
rioso. — \enezia5 in Frezzeria al se(jno della Regina, l^7ì), 
in 8.° — Raro. 

— Discorso sopra il principio ce. — Venezia, appresso Ven- 
tura de Salvador, ^1085, in I2.° — Rarissimo. 

Tutto il Libro è di carte cp numerate, e \ ultima bianca, stam- 
pato in ciu-attere corsivo con intagli in legno, etl ogni pagina e inter- 
lineata. 

— Discorso sopra il principio ec. — Venezia, j626, appres- 
so Gliirardo e Giuseppe Imbertì, in 8." 

— Discorso sopra il principio ec. — Venezia, 4658, ap- 
presso Gliirardo Imberti, in 8." 

— Rime. — Napoli, presso Antonio Bulifon, 1692, in 12.° 

Edizione ornata del Ritratto dell' Autrice. Il Jiiililbn con Lettera 
di Napoli, 24 Agosto 1692, dedicò la sua LlIìzìouc a Donna Mad- 
dalena Tris'ul-io. 



— 5G7 — 

— RiMK. • — Napoli, presso Antonio Bolifon 1G92-1G94. To- 
mi due, in IG." — Raro, 

Il Tipografo dedicò queste Rime alF Eccellentiss. Signora D. 
Maddalena lYividzi^ con lettera di Napoli 24 Agosto 1692. Nicola 
Biilifon, figlio di Antonio, mise al princi[)io una breve Prefazione. — 
L' Edizione va ornata del Ritratto dell' Autrice. 

— Discorso sopra il principio di tutti i Canti d' Orlando Fu- 
rioso. — Napoli, presso Antonio Bulifon, 'IGDS, in Hy." 

Il Tipografo dedicò l'Edizione di questo Discorso all' Ilhtstriss. 
Signora D. Girolania LoJJi^cddo Principessa di S. Severo, J)n- 
cliessa di Torreniaggiore^ Marchesa di Castel-nuovo ec, con let- 
tera di Napoli i5 Marzo 1698. 

— Rime. 

Nel Libro Settimo delle Rime diverse di molti Eccellentissimi 
Autori^ in Libri IX, raccolte da Varj. — ■ I Volumi sono stampati 
in di\erse Città, e tutti portano l'anno dell' impressione pure variato. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in ia.° 

— Lettere Due. 

Alla pag. 119 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo De- 
cimosesto, raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — Vene- 
zia, dalla Tipografia di iUvisopoli, i832, in iG." 

— Rime. 

Nel LiJiro intitolato: Storia del Sonetto Italiano. — Prato, 
dalla Tipografia Guasti, 1839, in 12.° 

TICOZZI ALBINA. 

— Novella Storica. Il Solitario del Rosforo. 

Inserita nella Raccolta di Novelle morali, Storie, Racconti, e 
Favole, accomodati alla istruzione dell'Italiana Gioventù per cura di 
Stefano Ticozzi. — Milano, per Gaspare Trulli, i83o^ in 12.° 



— 5G8 — 

TIEPOLO-GOZZl Angela, di Venezia. 

— Rime della Nobil Donna A. T. G. 

Alla pag. 256 delle Rime di Madonna Gaspara Stampa, ce. — 
Venezia, i'j38. appresso Francesco Piacentini, in 8." 

— Rime. 

Nella Raccolta intitolata: Rime di Donne illustri a S. FI. Ca- 
terina Dolfin Cavaliera e Procuratessa Tron^ ec. — Yenrzia. nella 
Stanij^eiia «li Pietro Valvasense, lyjo. in 4-" 



TIEPOLO-GIUSTLMAN-RECANATI Elena, di Yctiezia. 

— La Educazione delle Figlie. Di Monsignor De Fenélon. 
Versione Postuma. — Venezia, Tipografia di Giuseppe An- 
tonelli, 1850, in ^: 

Qiiesla Versione venne publ)licata da S. I^. Lorenzo (ìinslinlan 
Recanati, e dedicata alla Nobil Donna Foscarina Papafava Ba- 
glioni. Con qnesto interessante Libretto festeggiò egli le Nozze Baglio- 
ni-Giustinian-Recanati. 

— Vita della Ss. Vergine Madre di Dio, scritta da Monslg. 
Pier Francesco Lafitcau, Vescovo di Sisleren. Versione Po- 
stuma. — Venezia, Tipografia di Giuseppe Antonelli, 1852, 
in 8.- 

Venne pubblicata da S. E. Lorenzo Giuslinian Recanati per fe- 
steggiare le Nozze Dona delle Rose-Giusi inian-Recanali. 11 padre della 
Sposa dedica 1" Opera al Nobile Uomo il Sacerdote Don Carlo 
Conte Dona delle Rose. Alla Vita sopraindicata ih premessa la Let- 
tera dedicatoria della Traduttrice che pensava, vivendo, di offrirla al 
N. U. Angelo Primo detto Giacomo Conte Giustinian Re canati 
di lei Suocero. 



TODERO Maria Floridaura, di Vicenza. 

— Varie Maniere, colle quali Iddio riduce al perfetto suo 



— 569 — 

Amore un'Anima. Opera Spirituale. Padova, -1773, Stamperia 
Gonzatti, in 8." 

Air Opera vi sia premessa una breve Relazione della Vita della 
Autrice, Religiosa nel Monastero delle Carmelitane di Verona, dette 
volgarmente le Teresine^ sciitta da un Anonimo, che cosi dice : Re- 
lazione della Vita e delle principali Virtìt^ ec. 



TODINI Maria Chiara, di Roma. 

— Rime. In morte dell'abate Morei, Custode d'Arcadia. 

Leggonsi a pag. 33 del Giornale intitolato: V Europa Lettera- 
ria. Parte Prima, Gennajo i'y68. — Venezia, nella Stamperia l^ale- 
se, in 8." 

TOLOMEI-MARESCOTTI, Maria Settimia, di Siena. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 

TOMA SI Maria Crocifissa. 

— Scelta di Lettere Spirituali. — Venezia M\\^ per An- 
drea Poletti, all' Insegna dell'Italia, in 4.° 

— Scelta di Lettere Spirituali. — Venezia, '1727, per An- 
drea Poletti, all' Insegna dell' Italia, in 4.° 

TORNABUONI-MEDICI (de') Lucrezia, di Firenze. 

— Laudi^ di M. Lucrezia di Pietro de' Medici. — Rarissimo. 
Prima Edizione. 

Stanno nella Raccolta intitolata : JESUS LAUDE Facto et com- 
poste da pia Persone Spirituali ec. Ha raccholto et insieme ridotto 

4G 



— 170 — 

Jacopo di Maestro Luigi de Morsi cittadino Fiorentino a dì pri- 
mo di marzo MGCCCLXXXV. Le 8 prime carte contengono una 
Tavola di tutte le Laudi oltre altra Tavola di quelle che fluono fatte 
per varie solennità dell' anno, ed infine un Sonetto di Franceschino di 
Albizo. Comincia indi l'Opera, ed appiè di ogni carta nel luogo ove 
si pongono le segnature, vedesi all' incontro indicata la numerazione 
tlelle carte con cifre romane che ariivano al numero di CXXXVIII. 
Leggesi al verso di quest' ultima carta la data seguente : Impresso 
nella Magnifica Citta di Firenze per ser Francesco Bonaccor- 
si a petitione di Jacopo di Maestro Luigi de' Morsi. Neil' anno 
MGCCCLXXXV. a dì primo di Marzo. Vi sono Laudi pure di due 
altre Donne^ cioè: Suor Jeronima de Malatesti delV Ordine di 
Santa Chiai^a^ e Madonna Batista de Malatesti. 

— Rime Sacre del Magnifico Lorenzo De-Medici il vecchio, 
di Madonna Lucrezia sua madre, ed altri della stessa Fami- 
glia ce. — Firenze F anno 4680, alla Stamperia nella Torre 
de' Donati, in 4." — Rarissinio. Prima Edizione. 

Carte 2 in principio contengono il Frontispizio., e la Dedicatoria 
3 2 Luglio i68o, dell'Editore Francesco Cionacci Sacerdote Fiorenti- 
no ed Accademico Apatista che raccolse e corredò dette Rime d'Os- 
servazioni, all' Illustrissimo Signor Manfredi Macigni. Indi carte 
8 a due colonne, a doppia numerazione per facciata. Seguono facciate 
8o numerate, che contengono le Rime. \\\ questo Vohirae ha luogo la 
Rappresentazione de' SS. Gio: e Paolo del Magnifico Lorenzo tratta 
dall' edizione di Francesco Buonaccorsi, e ridotta a più esatta lezione. 
Bartolommco (ìamba nella sua Serie dei Testi di lingua alla pagina 
2 02 sotto il N. 652 così scrive: Un Esciuplare arricchito di An- 
notazioni ms. del P. Pier Caterino Zeno possedeva Giulio Ber- 
nardino Tomitano -di Oderzo. Ora detto! Esemplare è di mia ragio- 
ne, avendolo acquistato nel i84o dal Signor Gnoato di Venezia al 
quale era pervenuto per compera fatta di tutta la sceltissima Bibliote- 
ca del fu Giulio Bernardino Tomitano succitato. L'Ecbzione è citata 
dalla Crusca. 

— Laudi Due, 

Nei Componimenti Poetici^ oc, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 



— 571 — 

— PtiME Sacre del Magnifico Lorenzo De-Medici il vecchio, 
di Madonna Lucrezia sua madre, ed altri della stessa Fami- 
glia. — Bergamo, appresso Pietro Laucellolti, 1760, in 8. 

Seconda Edizione, corredata di varie lezioni. V'ebbe mano il 
benemerito Pier Antonio Serassi. 

— La Gita di Cristo al Limbo. Laude. 

Si legge nel Tomo Secondo delle Rime Oneste de' migliori Poeti 
anticlii e moderni, scelle da Angelo Mazzoleni ec. Etbzione Ottava. — 
Bassano, Remondini Tipografo, 1821, in 12.° 

TORNIELLI-BORROMEO Livia, di Novara. 

— Rime. 

Nelle Riiìie Diverse^ ec, raccolte da M. Lodovico Doiiienichi. — 
Lucca, 1559, in iG.° 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta illustri Poetesse. — Napoli, 1695, 
in i6.° 

— Sonetti. 

Nei Coìnponimenti Poetici^ ec., raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. - — Venezia, 1726. 

— Sonetti. 

Nelle Poesie e Memorie di Donne Letterate che fiorirono ne- 
gli Stati di S.S. R. M. il Re di Sardegna^ ec. , raccolte da Gio: 
Antonio Ranza. — Vercelli, presso Giuseppe Panialis, 1769, in 8." 



TORRE Ippolita di Roma. 

— Rime. A Francesca Teresa Orlandi. 

Stanno nel Libro intitolato: Componimenti in lode del Conte 
Tullio Smacchia, Nobile Dalmatino di Curzola, Pro-Rettore e 
Sindico per gli anni 1728, 1729, 1780, nell'Università de' Si- 



— 572 — 

gnori Legisti dello Studio di Padova. — Padova. i'-3o. per il Pe- 
nada, in 8." 



TORRELLI-LOxNATI Alda, di Pavia. 

— Sonetti e Madrigali. 

Nelle Rime Dis>erse.j ec, raccolte da M. Lodovico Domenichi. — 
Lucca, iSSg, in 16." 

— Rime varie. 

Nelle Rime di Cinquanta III. Poetesse. — Napoli, 1 695, in i6. 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia^ 1726, in 16.° 

TORRELLLRENTIVOGLIO-STROZZI Barbara, di Reggio. 

— Rime. 

Nelle Rime Scelte dei Poeti Ferraresi Antichi e Moderni, ec, 
alla pag. 55. — Ferrara, 1713, per gli Eredi di Bernardino Poma- 
telli, in 8.' 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

TORRELLI^BENEDETTI Barbara. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 172G, in 12.° 

TOSI Angela Anastasia. 

— Compendio della Yita della Vener. Madre Suor Caterina 



— 575 — 

Paluzzi, Fondatrice del Monastero di Morliipo dell' Ordine di 
San Domenico. — Roma, 175 I, per il Bernabò, in 8.' 

Prima del Compendio Icggesi un Madri^^alc della slcssa Autrice. 

TOSINI Eutropìa, di Ferrara. 

— Poesie varie. 

Nelle Poede Italiane di Ri/natrici Fidenti, raccolte da Teleste 
Gparissiano P. A. — Venezia, 17K), per Sebastiano Coleti, in 8." 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 17^6, in 12." 

TREBIANI-GRISANTI Elisabetta, di Ascoli. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. [^ar- 
te Prima. — Venezia, l'j^Q, in 12.° 

TRON Giannetta, di Venezia. 

— Rime. 

Nel Trofeo della littoria Sacra ec. (De'' Cnrzohiri) con di- 
verse Rime, raccolte da Luigi Grotto. — Venezia, piesso Sigismon- 
do Bordogna e Francesco Paviani, iSyi, in 8.° 

— - Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. l^ar- 
tc Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

TRONI-POGGIOLINI Orsola Maria, d' Imola. 

— Sonetti e Capitolo. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici diventi, raccolte da Teleste 
Diparissiano P. A. — Venezia, 1716, per Se])astiano Coleli, in 8.° 



— 574 — 

— Rime varie. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 

TROTTI (de') Nicola, di Ferrara. 

— Lettere Quattro. A Pietro Aretino. 

Leggonsi a pag. 4 ^ e seg. del Primo Libro delle Lettere scritte 
al Signor Pietro Aretino^ ec, divise in due libri ec. — Venezia, 
per Francesco Marcolini, i55i, in 8.° 

— Lettere Tre A Pietro Aretino. 

A carte 63 delle Lettere di Donne Ltaliaìie del Secolo Deci- 
mosesto^ raccolte e pubblicate da Bartolomnieo Gamba. — • Venezia, 
diJla Tipografia di Alvisopoli, i832, in iG.° 

TROTTI-ARCONATI Teresa, di Mano. 

— Lettere varie. 

Leggonsi spai'se nella l^ita della virtuosa Matrona Milanese 
Teresa Trotti-Bentivoglio- Arconati^ ec. — Padova, nel Seminario, 
181 o, in 12." Questa Vita interessantissima fu scrilta dal P. Luigi 
Valdani Prof, di Filosofia ■Morale nelle pubiilicbo Scuole diSant'iVles- 
sandro in Milano, e dal Provinciale de' Barnabiti P. Carlo Giuseppe 
Mantegazza, dedicata a Carlo Arconati-f^isconti Marito dell'enco- 
miata. Edizione Seconda. 



TURL\A^BUFFALINI Francesca, di Città di Castello. 

— Rime. Sopra i Misterj del Santissimo Rosario. — Roma, 
'IÒ'9ò; in 16." Molto raro. 

— Rime. — In Città di Castello, per Santi Molinelli, 1628, 
in 8/ — naro. 



— 375 — 

Sono dedicate alV Illustrissima ed Eccellentissima Signora 
Donna Anna Colonna. — Il Libro è di pag. 3 80. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 



— 570 — 



U 



LGOxM-DEL-BENE Marianna, di Brescia. 

— Cenni Biografici sopra Benedetto Dei-Bene, Letterato 
Veronese. 



Stanno alla j)ag. i3 dei Commcntarj dcW Ateneo di Brescia 
por Tanno 1826. — Brescia, per iVioolò Beltoiii e (^omp., 1827, in 
8/ La colta e modestissima Autrice, con lettera di Verona 28 Dicem- 
bre 1825, inviò al di lei caro Zio paterno Carlo Ugoni i suindicati 
evenni Biografici, lettera che leggesi a pag. 1 i dei detti Commcntarj. 

USTIAM-FE Lodovica, di Brescia. 

BlME. 

JNelle Rime di varj Autori Bresciani livcnti, raccolte da Carlo 
Roncalli Paroiino. ec. — lìrescia, lyGi, j)resso Pietro Pianta. Il Rac- 
coglitore dedicò il Lihro agP Illustrissimi Signori Deputati Pubblici 
della Città di Brescia, in 8." 



-- 377 — 



w 



WOLLEMBORG-FORTI Elena, di Padova. 
— QuARTiiSE. La Meditazione. 

Lo^gcsi questo bellissimo Coniponinionto Poctieo nell" Opera inli- 
tolata: Àlhiun Storico Poetico Morale^ compilato per cura di V. D. 
D. C. — Padova, coi Tipi di Francesco Cartallier, 1837, Voi. II. 
pag. 83. 



VADORI Anna. 

— Rapporto d' una Festa Civica, celebrata in Costantinopoli 
dai Francesi e Veneziani. Tradotto dal Frane, in Italiano. — 
Dalle Stampe di Giovanni Zatta. 1797, in 8." 



YALENTI-DEL VERME Camilla, di Mantova. 

— Lettera a Monsignor Vergerlo, Vescovo di Capodlstrla. 

Alla pag. 83 delle Lettere di Donne Italiane del Secolo D 



ciniosesto^ raccolte e pubblicate da Bartolommeo Gamba. — \ene 
zia, dalla Tipografia di Alvisopoli, i832, in 16." 

VALLE (DALLA)-COSENTmi Elisabetta, di Cosenza. 
— Rime. 

■i7 



— 578 ^ 

Nei Comjìon ini enti Poetici^ ce. rarcolli tl;i Luisa Bei-galli, Parte 
Seconda. — \enezia. 1726. in 12." 



VALENTIN Faustina. 

— Rime. 

Nel Lil)ro Quarto delle Rime Di\'crse di molti EcccUcjitissirni 
y4iitori. in Libri IX, raccolte da Vaij. — I Volumi sono stampali in 
diverse Città, e tulli portano Tanno della slampa pure variato. 

— Rime. 

Nei Conipoiiiìììcnti Poetici^ ec.. raccolli da Luisa Bergalli. Parte 
Piima. — A enezia, 1^26, in 12." 

VANUCCI Fidelma Maria, di Cortona. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Beigalli. Paite 
Seconda. — Venezia, 172G, in la.» 

VARANO (da) Battista, di Camerino. 

— Alcune Operette Spirituali, raccolte da Matteo Pascucci, 
Prete della Congreg. dell'Ospizio di Camerino, cioè: Dolori 
mentali di G.C. Nostro Signore.- Considerazioni divote sopra 
la Passione di G. C. - Novenna alla B. Vergine nostra Signora. 
Macerata, per Giuseppe Piccini, 1G80, in 8." — Rarissimo. 

Si trovano con secondo Frontispizio in line della P^ita delia 
Peata Battista Varano Principessa di Camerino, e Fondat. del 
Monast. di S. Chiara^ ordinata, ampliata, ed illustrala con varie ri- 
flessioni spirituali ed crudizioni da Matteo Pascucci, ec. — .Macerata, 
i(38o, per Giuseppe Piccini, in 4.0 Dedicata alV Illustrissima Si- 
gnora Ippolita Giorii Ahhadessa nel sopraddetto Monastero di 
S. Chiara^ con lettera dell' Autore i5 Giugno 1680. 

— Rime Sacre. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 4.' 



— 579 — 

— Dolori Mentali di Gesù Cristo nella sua Passione, Let- 
tere due, ed altra Scrittura. 

Alla pag. 333 del Libro inùlohto: Il Coj?/baffff//cnto S/nrif/in- 
le del V. P. D. Lorenzo Scopoli da Otranto Cherico Jic^olare 
Teatino, ce. Edizione Terza. — Padova, lySo, appresso Giuseppe 
Coiiiiiio, ili 8." Venne registrata alla pag. ij^-y, sotto il N. i, dal dot- 
to t^ederici nella di Ini Opera. Annali della Tipograjia Volpi-Cond- 
niana. 

— 1 Dolori Mentali di Gesù Cristo nella sua Passione. 

A pag. 5i6 (\<s!^ Istoria della Sacra Passione^ tratta dai quat- 
tro r^vangelj del P. Luigi Della I^alma, della Compagnia di Gesù, dalla 
lingua Spagnuola trasportata nelP Italiana ec. IVinia Edizione Bologne- 
se. — l^er le stampe di Lelio della Volpe, 1788, in 8." 



VARANO (da)-SFORZA Costanza, di Camerino. 

— CoNSTANTiyE Varaneìe Sforti^. Pisauri Priucipis. Orationes 
et Epistolae, ad fidem veteris Codicis nunc primuin editae. 

Si leggono a pag. agS e seg., del Tomo Settimo della Iiaceollu 
intitolata: Miscellanea di Varie Operette^ ec. — Venezia, 1743, 
appresso Tommaso Bettinelli, in 12." 

— Lettera Latina. A Isotta Nogarola. 

Sta nel Tomo UI. pag. 398 della Biblioteca Volante di Gio: 
Cinelli Calvoli, continuata dal Dottor Dionigi Andrea Sancassani. Edi- 
zione Seconda. — Venezia, 174^5 presso Giambattista AUjrizzi (|u. 
Girolamo, in 4" 

— Carme Latino. Delle Lodi dei Cameritani. 

Inserito neW Elogio Storico di Costanza da Varano degli an- 
ticlù Principi di Camerino, scritto dal Conte Domenico Michiel. — 
Venezia, dalla Stamperia Palese, 1807. in 4-° 

YENDRAML\-SALE Fiorenza, di Venezia. 

— Il Pomo diviso. Cantata. — Padova, i795, nella Stam- 
peria Peiiada, in 8." 



— 580 — 

— Le Sventure di Lea?<dro. Azione teatrale con Cori in 
due Parti. — Yicenza, da Bartolommeo Paroni, 1798, in 8/ 

Posta in musica dal celebre Gio: Simone Ma^T, il Nestore dei 
classici Maestri Italiani, venne l'apprcsentata nel nuovo Teatnno del- 
r Accademia in Reale. Nella certezza che non riuscirà discara una Let- 
tera inedita scritta ali" Ab. Zendrini dal fu Commendatore Ab. Mel- 
cliiorre Cesarotti sopra questa dizione Teatrale, la renderò di pul> 
blica ragione nella Parte Biografica della presente mia Bihliuteca 
FcniJìdnììe. 

YENNINI Paola. 

— Epigramma di Girolamo Amalteo. Traduzione libera. 

Nella Raccolta, compilata da Gio: Beltin Roselli. di Riiiie e Pro- 
se di alcuni Cìnojdi 1 ìcentìni^ e d altri Illustri J iventi. — Ve- 
nezia, dalla Tipografia Alvisopoli, 1826, in 8." 



YERGIOLESI-SELYAGGI (de*) Ricclarda, di Pibloja. 
— Rime. 

Nei Coinponiììicnti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bcrgalll. Parte 
Prima. — ^ cnezia, 1-26. in 12." 



YERNAZZA Battista, di Genova. 

— Opere Spirituali. Tomi YI. — Genova, nella Stamperia 
Gexiniana, prima d* ora Lerziana, MSly^ in ^1." 

Questa è la Quinta iulizione, la quale fu corretta coli' Griginale, 
accresciuta d" alcune Lettere, ed arriccbita di varie Note. Al princi[)io 
avvi il Ritratto dell' Autrice. È da considerarsi questa particolarità, clic 
il Secondo. Terzo e Quarto Tomo furono stampati nel 175.'! ;, ed il 
Primo, Quinto e Sesto, nel i-joS. 

— Soletti inediti. — Genova, 18 I7. 

Dobbiamo al patrio amore (IcIlAvv. Giuseppe Ronco di Genova 
la pubblicazione di (jucsti Sonetti della di lui celebre concitladina. l'agli 



— 581 — 

dedicò il Libretto al Cai>alìere Girolamo Serra, con lettera di Geno- 
va 2 3 Apiilc I 8 1 7 . 

— Sonetti Inediti, colle Note deirAvvocato Giuseppe Ron- 
co. Seconda Edizione con aggiunte. — Genova, Stamperia 
Pagano, 4819, in 8.- 

L' Avvocato Giuseppe Ronco dedicò questa Seconda Edizione al 
Signor Cavaliere Ferdinando Dal Pozzo, già Primo Presidenle. 



VERONESE-MANTOVANI Angela, di Treviso. 

— Varie Poesie. — Venezia, presso Francesco Andreola, 
480^1, in i2: 

Vennero dal suo Editore N. N. pulìblicale senza che T Autrice ne 
avesse parte, come la stessa dichiarò di poi neW yii'i^iso che legi^esi 
nell'Edizione di Padova iSor. per il Bettoni dicendo: di non rico- 
noscer per sue che le Rime dell' Edizione Patavina, lo però le lio 
cjui registrate, e perchè le possedo, e perchè con esse, quanlnnrjue 
non approvate, venne a rinomanza in Italia il nome della sua Autrice. 



— Rime Pastorali. Di Aglaja Anassilide. — Padova, per Ni- 
colò Bettolìi, 4807, in 42. 

L' Autiice dedicò queste sue Rime al Cavaliere Melchior Ce- 
sarotti. L' Etlitore vi premise il seguente Avviso : « Alcune di queste 
Canzonette sfuggite dalle mani delV Autrice così come le avea 
gettate sulla e arta^ furono pubblicate in Venezia nel i8o4 c<d 
nome di Angela Veronese. Coju essa non ebbe veruna parte in 
(piella Edizione., e come molte di quelle Canzonette meritavano 
di esser obbliate^ e parte meglio corrette^ così essa /a noto di non 
riconoscer per sue die le Rime delV Edizione presente }•> . 

— Rime Pastorali. Di Aglaja Anassilide. Edizione con aggiun- 
te e correzioni. — Padova, appresso Bettoni e Gomp., 4847, 
in 8." — Bella Edizione. 

Alcune di queste Rime sono dedicate a iMcronte Larissco, altre 
a Girolamo Venanzio. 



— 582 — 

— Alcune Poesie Pastorali edite ed inedite di Aglaja Anas- 
silide. — Venezia, co' Tipi Picottiani, 1819, in 16.° 

Edizione particolare tratta dal Parnaso de' Poeti Anacreontici. 

— Fiori Anacreontici, sparsi snlla Tomba di Canova, da 
Aglaja Anassilide. — Udine, 1822, pei fratelli 3Iattiuzzi, nel- 
la Tipografia Pecile, in 8/ 

Questi Fiori sono : La Ghirlanda, gli Allori, le Foroscttc. Psiche^ 
Ebe, la 7\'i>ta di Elcna. 

— Versi di Aglaja Anassilide, a{;{jiuntevi le Notizie della sua 
Vita, scritte da lei medesima. — Padova, dalla Tipo(;rafia 
Crescini, 1826, in 8." 

Questa è la più completa Ediz. delle Rime di sì gentile Poetessa. 

— Rime. 

Nella Raccolta compilata da Gio: Bettin lìnscelli, di Rime e Prose 
di alcuni Cinojili vicentini, e di altri Illustri Italiani. — \enczia, 
dalla Tipografia di Alvisopoli, 1826. in 8." 

— Anacreontiche Due. Di Aglaja Anassilide. 

Trovansi nella Seconda e Terza Parte ilclla Raccolta intitolata : Le 
Uose, Poesie Piarle. — Padova, Tipografia Crescini, i82'j-i8?.8, 
in 8." 

— Anacreontiche XIV. 

Nelle Poesie di Rullatrici Vi\>enti. — Venezia, i833. 

— Ode. Invito alle Grazie alla Tomba di Canova. 

A pag. 12 dell' y//)e Sti^enna pel Capo d' anno i835. — l\i- 
dova, Tipografia Cartallier i834, in i6.° A cura eli G. B. Fontana. 

— Ode. 

Nella Raccolta in Morte di Antonietta Trevi san-G abardi — 
Padova, Tipografia e Fonderia Cartallier, i835, in 8.° 

— EuRosiA. Novella di Aglaja Anassilide, Accademica Tibe- 
rina. — 31ilano, coi Tipi di Santo Dravetta. 1856, in 211." 



— 585 — 

L' Opcrnlta ò divisa in sei Capi e sono : la Pietà , \ Amore, la 
Seduzione, Y Infedeltà, la 3Iorte, la Punizione. 

— Fiori, sparsi sulla Tomba del degno Parroco Gio: Battista 
CalissaD, ce. — Padova, ^856, Tipografia Crescini. 

Questi fiori sono così intitolati: Lo Zelo, la Purità, la Pace, 
V Umiltà, r Amorevolezza. 

— Rime. Di Aglaja Anassilide. 

Si leiTgono nella Strenna: Non ti scordar di me. N. 3, 4- — 
Milano, Vallardi, in 8." 

— Rime varie. 

Nelle Poesie e Prose scelte di Donne Italiane del Secolo 
XIX. raccolte e pubblicate per cura di Giuseppe Vedova ce. — Mi- 
lano. Tip. e Libreria Pirotta e C. i836, in 4-"' (Edizione in corso). 

— Versi al bello e vivace Fanciullo E. F. Pel Dono d' una 
Rosa Bianca. 

Alla pag. 28 àeW Ape. Anno II. Strenna pel Capo d^ anno 
i836, a cura di G. B. Fontana. — Verona, Tipogr. del Gab. Lelt. 
di A. Testori, in i6.' 

— Rime. 

NeUa Strenna Femminile Italiana per l'anno 1837. Anno 
Primo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tipog. Bonfanti. 
Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Rime. 

Nella Strenna Femminile Italiana per Panno 1 838. Anno Se- 
condo. — Milano, presso P. Ripamonti Carpano, Tipog. Guglielmini 
e Redaelli. Compilata da Opprandino Arrivabene. 

— Rime varie. 

Nella Strenna . Femminile Italiana per Fanno 1839. Aimo 
Terzo. — Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Pogliaiii. 
Compilata da Giambattista Cremonesi. 



— 58^1 — 

— Anacreontica. Ad Annetta Alberti Genovese F. V. 

— Sestine. 

Nel Serto Femmiiiilc in Morte dì D iodata Saluzzo-Rocro di 
Revello. — Torino. Tipografia Baglioni e C, 1840, in 8." 

YETTORI-PALTRIMERI Anna Maria, di Mantova. 

— Versi Sciolti. SuU* origine del Terremoto. — Mantova, 
1780. per 1' Erede di Alberto Pazzoni, Regio Ducale Stam- 
patore, in 8/ 

— Canzone. In onore di Santa Giovanna Francesca Fremiot 
di Chantal. — 3Iantova, per T Erede di /Uberto Pazzonl. R. 
D. S. 1792, in 8." 

— In Morte del Cav. dementino Yannetti. Versi Sciolti. — 
Mantova, 1795', in 4." 

VIALI-RIVAROLI Maria Pellegrina, di Genova. 

— Rime. 

rSelle Poesie Italiane di Rimatrici T^iventi, raccolte da Tela- 
ste Cipaiissiano P. A. — Venezia, 17 16, per Sebastiano ColeLi. in 8." 

— Rime di Dafne Eurippea P. A. 

Nel Tomo Sesto delle Rime degli Arcadi. — Roma, per An- 
tonio De Rossi, 17 17. in 8." 

— Sonetti. 

Nei Componimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 

VIALE Lucia Caterina, di Cuneo. 

— Lettere critiche e morali. — Torino, 1777, presso i si- 
gnori Libraj fratelli Reycends, in 8." 

Il Li])ro è dedicalo alla Cillà di Cuneo. 



— 38^ — 

YIANELLI Elena, di Clilogjjia. 

— Rime. 

Slaiino nella Raccolta delle Poesie Scelte per la Professione di 
S. E. Maria l^oderini^ ce. — Bassano, 1796, in 4-° 



VICENTINI Chiara. 

— Compendio delle Antiehità Romane, a benefizio della Gio- 
ventù che studia gli Autori Latini e la Storia Romana. Tra- 
duzione dal Francese. — Verona, presso Pietro Bisesti, -ISJG, 
in ^2.» 

La Traduttrice intraprese questo lavoro per dar una bella prova 
del di lei amore materno a vantaggio di suo figlio EUuterio, alunno 
nel Ces. Imp. Reg. Liceo Convitto di Verona. Prima del Frontispizio 
avvi una incisione rappresentante i Magistrati^ OJJiciali ^ Sacerdoti^ 
e Cittadini Eoniani ne' loro abiti di costume. Questo Libretto è in 
uso da circa un secolo nell'Università di Parigi, e, perchè riesca più 
compiuto, la Signora Vicentini vi aggiunse cjualcbe Articolo sopra le 
usanze ed i costumi^ nelle quali aggiunte, più desiderosa di esser utile 
che di far pompa eli dottrina, ha scelto Ella dalle fatiche dei Dotti ciò 
che meglio conveniva a questa Operetta senza prendersi altra pena 
che quella di abbreviare e di disporre. 



VICO Luisa, di Napoli. 

— Rime. 

Sono scritte in morte del Signor D. Giuseppe AUiata Colonna, 
Principe di Villafranca, e leggonsi a pag. 476 del Libro intitolato: 
Principi di ima Scienza Nuova intorno alla comune natura del- 
le Nazioni di Giambattista Vico. Seconda Edi/ioiu^ del MDCCXXV. 
pubblicati con Note da Giuseppe Ferrari, — Milano, dalla Società Ti- 
pografica de' Classici Italiani, j836, in 8.° 

VIGILANTE Maria, di Napoli. 

— Elementi di Geografia e d' Astronomia del signor Isacco 

48 

m 



— 586 — 

Watts, tradotti dalla settima ed ultima Edizione Inglese nel- 
r Idioma Italiano, con alcune piccole osservazioni ed aggiun- 
zioni della Traduttrice, tanto in rapporto alle differenti posi- 
zioni di jXapoli e Londra, che per la mutazione dei Domini! 
di varie parti della Terra. — Napoli, presso Gaetano Rai- 
mondi, in 8.° 

La Tradutlrice dedicò il suo Libro alla S. R. M. di Carolina 
Arciduchessa d' Austria. Regina di Napoli. promcUendovi una bre- 
ve i-aaioiiata Prefazione. 



YIGNOLI 3Iaria Porzia, di Viterbo. 

— Rime. 

Nei Coinponimciìti Poetici^ oc. laccolli da Luisa Bergalli. l^arle 
Seconda. • — V(!no/ia. ijati appresso Anlonio Mora, in 12.° 

MGRI (deì Caterina, di Ferrara. Comunemente conosciuta 
sotto il nome di santa Caterina da Bologna. 

— Le Armi necessarie alla Battaglia Spirituale. — Haris- 
sinio. 

Senza data. Secolo X^ . in 8." Le prime parole clic ser\ ono di 
titolo dell" Opera sono le seguenti: Incomenza uno Libretto compo- 
sto da una beata religiosa del Corpo di Cristo Sore Caterina da 
Bologna. — Il Volume ha -^2 f a 21 linea per pagina. 

— Libro Di voto della Beata Caterina Bolognese dell'Ordine 
del Serafico san Francesco, il qual essa lasciò scritto di sua 
mano propria, in 4." — Ilarissimo. 

Di carte 44 "O'^ numerale. Nel fine delia quarantesima si legge: 
Quii'i Jinisse l opera de la beata CJiaterina Bolognese de lordine 
del seraphico Francesco. Stampata in Bologna per Zoa. Antonio 
(le li Benedicti del M.CCCCC. a dì fili. Mazo. Dietro la prima 
(aria, intaglio in legno rappresenta la Beala seduta con Croce in una 
Uiano, nell'altra un Libro. Sotto vi si legge: BEATA KATlllTJNA. 
Esemplare conservalissimo. 



— 387 — 

— Libro Divoto tlella lìeata Caterina Bolpjjiiese ec, in 4." — 
Harissimo. 

Di carte 4^^ "on numerate. Neil' ultima si legge: Quivi fuiissc 
lopera della beata Chaterina Bolognesa: de lordine ilei seraphico 
Francesco. Stampata in Bologna per Gieronjnio Platone de Bc- 
nedictis : Citadino de Bologna. Anno M. D. XI. Die XV. Julii. 
Dietro la prima carta, intaglio in legno rappresentante la Belata seduta 
con Croce in una mano, nell" altra un Libro. Sotto vi si legge : BKATA 
KATHERINA. Esemplare conservatissimo. , 

— Le Armi necessarie alla Batta(5lia Spirituale, e Canzone 
Sacra. 

Trovansi a pag. ^ll\:^ della J^ita della B. Caterina di Bologna, 
composta dal P. GiacouìO Grassetti della Compagina di Gesù. — 
Bologna, per gli Eredi del Bellacci, in 4-° Frontispizio in rame, con 
rimagine della Beata. La Canzone è a pag. 128 della Vita medesima. 

— Le Armi necessarie ec. 

Trovansi alle pag. 129 e 2 45 della Vita di Santa Caterina 
di Bologna^ ec. — Bologna, per gli Eredi del Cocchi, i63o, in 4-° 

— Le Armi necessarie ec. 

Stanno a pag. 85 e 169 del Libro intitolato: Vita della B. 
Caterina di Bologna ec. — Bologna, per T Erede del Benacci, 1662, 
in 4.* Il Frontispizio è inciso in rame e rappresenta la Santa con Cro- 
cifisso in mano. San Francesco e Santa Chiara. A pag. 168, vedesi 
altra Imagine della Santa intagliata in legno. Il Libro è stampato a due 
colonne per tacciata, e tli dedicato al Senato di Bologna. In fine s;a 
V Arma del Tipografo, e più sotto: in Bologna, per V Erede di 
Vittorio Benacci. 

— Le Armi necessarie alla Battaglia Spirituale. Di nuovo iu- 
contrate con l'Originale e Canzone Sacra. 

Sono poste a pag. 85 e 169 della Vita della B. Caterina di 
Bologna ec. — Bolog., dagli Eredi del Benacci, i654, in 4" E 'Ala- 
tore della Vita la dedica aW Illustrissimo Senato di Bologna. Il Li- 
Ijro è a dop[)ia colonna per facciala. 



— 588 — 

— Le Armi necessarie ec. 

Trovansi alle pag. iG4 e 829 della Plta di Santa Caterina 
di Boloi^na ec. — Roma, presso Francesco Gonzaga. 1712. in 4-" 
Dopo Vindice dei Capi a\vi un'incisione rappresentante la Santa ge- 
nuflessa, ed altie Figure. 

— Rime. 

Inserite a pag. 22 della Raccolta intitolata: Rime Scelte di Poeti 
Ferraresi Jntìcld e Moderni^ ec. — Ferrara, 1713, per gli Eredi 
di Bernardino Ponmtelli, in 8.' 

— Le Armi necessarie ec. 

A pag. i38 e 279 della F'ita di S. Caterina ce. — Roma, ed 
in Bologna per il Longlii, 1722, in 4° Prima del Frontispizio avvi una 
incisione con la Santa genuflessa ed altre Figure. 

— Le Armi necessarie ec. 

Leggonsi a pag. i4o e 279 della Vita di S. Caterina ec. — 
Bologna, 1724, nella Slampeiia di Clemente Maria Sassi, successore 
del Benacci, in 4° Buona Edizione. Il Libro ù stampalo a due colon- 
ne per faccia. In principio vi è una incisione in rame rappresentante 
la Santa genuflessa con altre Figure, e prima del Trattato, un' altra 
Imagine della stessa in legno. 

— Rime Sacre. 

.Nei Comjwnimenti Poetici, ec, raccolti da Luisa Bcrgalli. Parte 
Piima. — Venezia, 1726. in 12.° 

— Le Sette Armi necessarie alla Battaglia Spirituale ec. — 
Ycnczia 1729, per Bonifacio Yiezzeri, in ^12." 

— Le Armi necessarie ec. — Rologna, nella Stamperia di Le- 
lio della Volpe, 1787, in 8." 

In fino avvi aggiunta 1" Opera di Suor lllnminata Bembo intitola- 
la : Spccc/iio (i Illuminazione sulla Vita di S. Caterina di Bo- 
logna. 



^ 389 — 



— Rime. 



Nel Tomo Secondo delle Rime Oneste, ec., scelte da Angelo 
Mazzoleni. Edizione Ottava — Bassano, Reaiondini Tipografo, 1821, 
in 12." 



VILLA Antonietta. 

— Versi. Il Prigioniero. Il Giglio. 

Si trovano nel Libro intitolato : Z' Alba^ Poesìe e Prose con- 
sacrate ai Novelli Sacerdoti dell'anno i835. — Milano, per Giu- 
seppe Crespi, i835, in 8.° 

VISCONTI-SFORZA Bianca Maria di Milano. 

— Lettera in morte di Francesco Sforza di lei Sposo, ai 
Fiorentini, 8 Marzo i\^^, 

Leggesi alla Col. i4o e seg. del Libro: Bihliotìieca Codicum 
Manuscriptoriim Monasterii S. Michaelis Venetiarum prope Mu- 
rìanum una ciun Appendice Librorum impressorwn Seculi XV. 
Opus Posthunium Johannis-Benedicti Mittarelli Veneti Ahhatis 
Ex Generalis Benedictino. Camaldulensis, — Yenetiis, 17 -79, Ex 
Tipographia Fentiana, in F. 

VITELLESCHI Maria Battista, di Fuligno. 

— Rime. 

Nella Parte Seconda della Raccolta di Pier-Andrea Bndrioli inti- 
tolata: Rime di Poeti Illustri Viventi. — Faenza, 1723, per Giro- 
lamo Maranti, in 12.° 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 



— 590 — 



ZACCO Faustina, di Padova. 

— Lettera, e Rime. 

Si leggono nel Liljro iiililolalo : Meditazioni Di vote sopra la 
Passione di N. Signore ec. Composte dalla Ven. Madre Madon- 
na Maria ^Iborghetti, di nuovo ristampati con V aggiunta d' al- 
cuni Trattati Spirituali. — Padova, per il Sardi, iG6i, in 12.° 



ZANARDI-BOTTIONI Speciosa, di Fontanellato. 

— Stanze alla Contadinesca. 

Nella Raccolta di Poesie in occasione del solenne ingiesso in 
Parma di S. M. la Principessa Imperiale, Maria Luigia Arciduchessa di 
Austria, Duchessa di l^artna. Piacenza e Guastalla. — Parma, dalla 
Stamperia Imperiale, 1816, in Foglio. 

— CoMPOMMEMi Teatrali. — Parma, dalla Tipografia Ducale, 
4822, In 8." — Bella Edizione. 

I Componimenti sono: La Marchesa di Maintenon^ Dramma 
storico in cinque Atti. / Contrapposti^ (Commedia di carattere in 
quattro Atti. // /Matrimonio per Generosità, Commedia dì carattere 
in quattro Atti. Al primo Dramma sono anteposte dall' Autrice alcune 
preliminari osser^'azioni . 

— Novella. Il Confortatorio del Condannato. 



— 391 — 

— Stanze Rusticali. Il Rimprovero. A Gigi. 

Nella Strenna Femminile Italiana per T anno i838. Anno 
Secondo. — Milano, presso P. Ripainonli Carpano, Tipogiafia Gu- 
glielmini e Redaelli. Compilata da Opprandino Arrivabene. 



ZANNI-BETTINI-MARESCOTTI-SCAPmELLI Teresa, dì 
Bologna. 

— Sonetti e Canzoni. 

Nelle Poesie Italiane di Rimatrici Viventi^ raccolte da Teleste 
Ciparissiano. P. A. — Venezia, 17 i6, in 8.* 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Par- 
te Seconda. — Venezia^ 1726, in 12.° 

— Rime. 

Alla pag. 779, Parte Quarta della Raccolta di Agostino Gobbi 
intitolata: Scelta di Sonetti e Canzoni^ ec. — Venezia, 1739, pres- 
so Lorenzo Baseggio, in 12." 

— Sonetti. 

Alla pag. 242 della Raccolta pubblicata per cura di Francesco 
Ambrosoli intitolata : Sonetti di ogni Secolo della nostra Letteratu- 
ra., con Note. — Milano, presso la Libreria Branca e Dupuy, 1834^ 
in 8." 

— Rime. 

Nel Libro : Storia del Sonetto Italiano., corredata di Cenni Bio- 
gi-afici e di Note storiche, critiche e filologiche. — - Prato, dalla Tipo- 
grafìa Guasti, 1839, in 12." 



ZANOTTI Angela, di Bologna. 

— Il Bertoldo. Tradotto in Ottava Rima Bolognese. — 
Bologna, per Lelio della Volpe, 4740. Tomo Primo, in 4.° 



— 592 — 

Questa Traduzione del Poema: Bertoldo^ Bertoldino^ e Caca- 
senno^ è divisa in III Tomi : il primo de' quali è il su descritto *, il se- 
condo, è versione della Manfredi^ il Cacasenno^ Tomo terzo non e 
opera ne della Zanotti, nò della Manfiedi, ma bensì di Giuseppe Gae- 
tano BoUetti Bolognese. 

— La Chiaqlira d'ia Banzola, o per dir mei Fol divers tra- 
dutti dal parlar Napulitan in lengua Bulgnesa ec. — Bologna 
^17425 per Ferdinan Pisar. in 4.° 

Ristampata più volte, e T ultima: Bologna, i8i3, per Gasper 
de' Franceschi alla Clomba. in 8." 



ZANOTTI Teresa, di Bologna. 

— Argomenti ai Canti del Poema Bertoldo^ Bertoldino e 
Cacasenno^ in Dialetto Bolognese, tradotto da Teresa Man- 
fredi, Angela Zanotti, e Giuseppe Gaetano Bolletti Bolo- 
gna, per Lelio della Volpe, 1740, in 4." 

— La Chiaqlira d' la Banzola ec. — Bologna J742, per Fer- 
dinan Pisar. in 4." 

Ristampata ec. Questa Traduzione e Opera di Teresa e Madda- 
lena sorelle Manlicdi. e di Teresa ed Angela sorelle Zanotti. 

ZOBOLI-FONTAjNELLI Chiara, di Reggio. 

— Cakzoke. 

Nel Libro intitolato : Sacri applausi P'olgari e Latini alla B. 
V. M. nella traslazione della sua miracolosa Imagine di Reggio, 
in due Parti divisi, e Raccolti per il Molto lUustr. Signor Valerio Ma- 
leguzzi De' Valeri Nobile Reggiano. — Modena, appi esso Giuliano 
Cassiani, 1619, in 8.° 

— Rime. 

AUa pag. 323 della Storia Letteraria del Principio e Progres- 
so deir Accademia di Belle Lettere in Reggio, compilata per Gio- 
vanni Guasco. — Beggio, 171 1, per Ippolito Vedrotli, in 4-"* 



— 595 — 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. P;i rie 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 



ZORZI Cecilia, di Venezia. 

— Lettera. Alla Serenissima Donna Livia Feltria Della-Ro- 
lere. Duchessa d'Urbino. 

Con questa Lettera scritta di Venezia li io Novembre 1600, 
dedica alla detta Principessa il Libro intitolato : // Merito delle Don- 
ne^ stampato da Domenico bnberli Tanno suddetto i Opera postuma 
di Moderata Fonte^ cioè di Modesta Dal Pozzo-Zorzi di lei Madre. 



ZUCCHI Anna Maria, di Monza. 

— Lettere. 

Nella Piaccolta di Lettere inlitolata: U Idea del Scgreiarlo^ del 
Signor Bartolommeo Zucclii. — Venezia, appresso Pietro Dusinelli, 



zecco (di) Lucella, di Udine. 

— Rime. 

Nelle Rime di Diversi elei^anti ingegni della Città di Udine^ 
raccolte da Giacomo Bratteolo ec. — Udine, appresso Gio: Battista 
Natolini, 1597, in 8." 

— Rime. 

Stanno nel Lil^ro intitolato: Clarorum Virorum Poemata Se- 
lecta tam Latine^ tam Italice ejcpressajin quihus encomia Illns. 
Senatoris Nicolai Contareni^ pestilentiae arcendac Praefecti in 
Provincia Fori Jnlij aeternae memoriae commendantur. — Utini. 
ex Tjpog. Jo. Bap. Natolini^ 1602, pag. 33. 

49 



— 594 — 



— Rime. 



Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 



Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 



ZOLFANELLI Anna Maria. 
— Egloghe. 

Nella Raccolta di Varie Canzoni sopra diversi leggiadri Sog- 
getti. A Sua Eccellenza Mjlady Sofia Farmor. — Firenze, 174O5 
in 8." 



— 395 



IINCERTE 



DANMIRI PENTERIDA P. A. 

— Rime. 

Nelle Rime di Donne Illustri a S. E. Caterina Dolfin-Tron, 
ec. — Venezia, per Pietro Valvasense^ *77^? ^^^ 4-" 

DELISA CAISTRIA P. A. 

— Rime. 



Nel Libro : y4tti della Solenne Coronazione fatta in Campi 
doglio della insigne Poetessa D. Maria Maddalena Morelli Fei 
nandes Pistojese, ec. — Stamperia Reale di Parma, 1779, i» 8." 



DELMIRA TRICRANIA P. A. 

— Sonetti. 

Nei Componim. Poetici per l' ingresso di S. E. Kav. e Proc 
Alessandro Zen^ ec. — Venezia, per Pietro Bassaglia, 174^^5 ii^ 4-° 

EURILLA NORICA P. A. 

— Rime. 

Nella Raccolta: Epicedj a Pippo. — Vicenza, 174^5 per Pier- 
Antonio Berno, in 4-" 



— 596 — 

LAURINDA TIMBREA P. A. di Parma. 

— Rime. 

Nella Raccolta : Sonetti per la soìenne T^estizioiie di Leonar- 
da Romano. — Veneziaj i^Sa^ per Cailo Palese, iii 8." 

LICORI Pastorella de' Colli Eujjanel, di Padova. 

-^ Rime. 

rsella Raccolta : Rime di Donne illustri a S. E. Caterina Dol- 
fin-Tron^ ec. — Venezia, per Pietro Valvasensc, 1773, in 4.° 

LUCHESIA CODERTA P. A. 

— Rime. 

Nei Componimenti Latini e Italiani di diversi illustri Auto- 
ri, in lode di S. E. il Signor T inceiizo Cappello. Luogotenente 
Generale della Patria del Friuli^ raccolti e uunulali in luce da (iol- 
licddo Siibbadini, Udinese. — Udine, i6i5, por Pietro Lorio, in 8." 

A. .... E 

— Ottave e Sonetti. 

Nei dmìponim. Poetici per Cecilia Barbaro che veste F abito 
di S. Benedetto. — Venezia, 1787, in 4-° 

A G 

— Ode. 



Nella Strenna Femminile Italiana per Tanno 1 838. Anno Se- 
grafia (jiigl 



condo. — Milano, Tipourafìa Guulielinini e liedaelli. 



B Francesca, di Sieua. 

— Rime. 



— 597 — 

Nelle Rime Diverse, ec. raccolte da M. L. Domenichi. — Luc- 
ca, 1559, in 16." 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta ili. Poetesse. — Nap. 1695, in 16." 

— Rime. 

Nei Compoìiim. Poetici., ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 12." 



C L 

— Endecasillabi. 

Nei Compoìiim. Poetici per le Nozze Savorgiiano-Zeiio. — 
Venezia, 1766, per Modesto Fenzo, in 4-'' 

D E 

— Odi. 

Nella Strenna Femminile Italiana per V anno 1837. Anno 
L — Milano, per P. Ripamonti Carpano, Tip. Bonfanti. 

— Mezzanotte. 

Nella Strenna ec. per l'anno i838. Anno IL — Milano, per 
P. Ripamonti Carpano^ Tip. Guglielmini e Redaelli. 

D. M. P. N. BI. 0. 

— Elogio Storico della signora Poncet De-La-Rivlere, Con- 
tessa di Carcabò ec. Compilato dal sig. abaie Du-Quesne, Vi- 
cario Generale di Soissons. Tradotto dal Francese dalla Si- 
gnora Contessa D. M. P. N. M. O. — Bergamo, Stamperia 
Locatelli. M. DCC. XIC, in 8." 

Due sono le Lettere Dedicatorie che precedono questo Elogio : 
la [)rima di Luigi Mozzi a S. E. Angela Bai^lioni P. V. : 1* altra del- 



— 398 — 

la Nob. Traduttrice rt S. E. la Signora Contessa D. C. C. B. N. 
M. C. Grande di Spagna di Prima Classe^ ec. 

F R 

— Lettera della Nobil Signora Contessa F. R. air Autore 
del Nuovo Giornale d' Italia ec. contenente la Descrizione di 
una Malattia dei Polli d' India, e i Rimedj praticati. 

Alla pag. ii3 del Voi. IV. dai Nuovo Giornale d' Italia, sipet- 
tante alla Scienza Naturale, e principalmente all'Agricoltura, alle Arti, 
ed al Commercio. — Venezia, 17795 per Benedetto Milocco. 



G 

— Ode. All' Amante. 

Nella Strenna Femminile Italiana per l" anno 1839. Anno 
III. — Milano, per P. Ripamonti Carpano, Tip. Pogliaiii. 

G Antonietta. 

— Ballata. Il Geloso. 

Nella Strenna ce. Anno Terzo. — Milano, per P. Ripamonti 
Carpano, Tip. Pogliani. 

G Berenice. 

— Ottave. 

Nelle Rime Diverse^ ec, raccolte da M. Lod. Domeniclii. — 
Lucca, i559, in 16.° 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta ili. Poetesse. — Napoli, 1690, in iG.° 

— Ottave. 

Nei Componim. Poetici.^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 



— 599 — 

G B M 

— Ode. 

Nella Strenna Femminile Italiana per ranno i83v). Anno 
III. — iVlilano, per P. Ripamonli Carpano, Tip. Pogliani. 



G Fiorenza, Piemontese. 

— Terze Pìime. Ad Antonio Galeazzo Bentivoglio. 

Nelle Rime Diverse^ ec., raccolte da M. L. Domeniclii. — Luc- 
ca, i55c), in 16.° 

— Rime. 

Nelle 7?/;«e di Cinquanta ili. Poetesse. — Napoli, 1695, in 16." 

— Terze Rime. 

Nei Componim. Poetici., ec, raccolti da L. Bcrgalli. Parte l. — 
Venezia, 1726, in 12." 

— Capitolo. Al sig. Anton Galeazzo Bentivoglio. 

Alla pag. 2 3 delle Poesie e Memorie di Donne Letterate che 
fiorirono negli Stati di S.S.R.M. il Re di Sardegna.^ ec, raccolte 
da Gio: Antonio Ranza. — Vercelli, per Giuseppe Panialis, 17%, 
in 8.'' 



G P 

— Episodio del Tremuoto di Messina dell'anno ^1783. Fram- 
mento Storico. 

Nella Strenna Femminile Hai. per Panno 1887. Anno I. — 
Milano, per P. Ripamonti Carpano, Tip. Bonfanti. 

— Prosa. I Profughi. 

Nella Strenna ec, per l'anno i^..38. Anno Secondo. • — Mila- 
no, per P. Ripamonti Carpano, Tip. Guglielmini e Redaelli. 



— 400 — 

G Z 

— Poesie varie. 

Nella Strenna ec. Anno IL — Milano, per P. Ripamonti Car- 
pano, Tip. Giiglielniini e Redaelli. 



H K 



— Opposizione della signora H. N. A., e Risposta a questa 
in Ottaya Rima di L. S. H. 

A pag. 3i del Libro: Orazione (V Adriano Valermi ^Verone se 
in Morte della Sig. F'incenza Armani. — Verona, per Baslian 
dalle Domie, e Giovanni Fratelli, iS^o, in 8.' 



I P M. 



— Pensieri della Cittadina L P. M. alle sue Conclttadine. 
Dalle Stampe di Giovanni Zatta^ in 12.° 

Senza luogo ed anno, ma deve intendersi: Venezia, 1797. 



I R Y di Roma. 

— RiBLiOTECA dei Fanciulli nella loro Puerizia. Dialoghi tra- 
dotti dal Francese, da L R. V. — Firenze ^772, per Dondac- 
ciano, in 12.° Edizione con rami. 

— Scuola delle Fanciulle nella loro puerizia, adolescenza e 
gioventù. Dialoghi tradotti dal Francese da una Dama Roma- 
na. — Genova, per Felice Repetto in Canetto. Senz/Aiino^ 
in 'l2."Yol. 10. 

— Scuola delle Fanciulle ec Prima Edizione Milanese. — 
Milano, ISO^Tipogr. Silvestri, in 12." 

Questa Edizione jier h prima volta è corredata dalle Notizie della 
Vita, e sulle Opere dell" Auti'ice. 



— 401 — 

— Scuola delle Fanciulle ec. Dialoghi tradotti dal Francese 
da I. R. Y. — Venezia, per Andrea Santini e Figlio, i^i6^ 
in J2.^ Yol. 10. 

Una lunga Lettera della Traduttrice diretta ad una sua Amica 
precede i Dialoghi, nella quale dà contezza dell' originale francese^ e 
del proprio volgarizzamento. 

— Biblioteca dei Fanciulli nella loro puerizia. Dialoghi tra- 
dotti dal Francese da I. R. Y. Firenze 4854. Nella Stampe- 
ria Brazzini, in 8." 



M C S 

— Rime. Per un Ricamo. 

Stanno nel Giornale Poetico^ ossia Poesie inedite d' Italiani Vi- 
venti. Terzo Trimestre. Venezia, 1789, per Pietro Marcuzzi, in 8.° 

M D B di Yenezia. 

— Culto della Yergine, dalla Chiesa e dai Padri divotamen- 
te promosso. Opera dal Francese in nostro linguaggio tradot- 
ta dalla N. D. N. N. Monaca nel Nobile Monastero di S. Giu- 
stina di Yenezia ec. — Yenezia, iTSo, presso Ant- Mora, 
in 42.^ 

Nel Frontispizio si legge : Tradotta dalla N. D. N. N. Ma la 
Dedica alla N. D. Maria Nani-Piuzini, fatta dalla Traduttrice^ por- 
ta nella sottoscrizione le seguenti iniziali: M. D. B. 



N Diana. 

— Rime. 

Nei Componini. Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 12." 



— 402 — 

N .... K. ... . 

- — Novelle tre. Laura di Lord Belmore. Geronimo Hubert. 
La DoDiia Ladra. 

Nella Strenna Femminile Italiana per ranno i83r). Anno 
Terzo. — Milano, presso P. Ripamonti Carpano, Tip. Pogliani. 

P R . . . 

— Frammenti. Di alcune cose spettanti alla Educazione dei 
Fanciulli. 

Nella Strenna ec, per l'anno i838. Anno Secondo. — Alila- 
no. presso P. Ripamonti Carpano, Tip. Gnglielniini e ReJaelli. 



s. 



— Giulia S. Lorenzo, di Mad. Robinson. Traduzione dall' In- 
fjlese della Signora P. Marcliesa S. Voi. 111. — \euezia, per 
Gio: Parolari, 18 IT, in J6." 

P. .... S. .... M. ... . 

SOXETTL 

Nelle Rime Diverse, ec, race, tla M. L. Domenicln. — Lncca, 
i559, in 16.° 

— Sonetti. 

Nelle Rime di Cinquanta ili. Poetesse. — Napoli, per A. Bu- 
lifon^ 1695, in 16.° 

— Sonetti due. 

Nei Componini. Poetici, ec, race da L. Bergalli: Parte I. — 
Venezia, 1726, in 12." La Sig. Bergalli chiama T Autrice //icer^a, ed 
è yeramente tale, ma doveva porre, come fece il Domeniclii, ed il 
Bulitbn nelle loro Raccolte, le iniziali suindicate P. S. M. essendo i due 
Sonetù ch'essa riporta per saggio, tratti dalle surriferite Raccolte. 



— 405 — 

P. .... S. .... M. .... S 

— Ode. 

Nella Strenna Femminile Ital. per l'anno iSSg. Anno III. 
Milano, presso Paolo Ripamonti Carpano, Tip. Pogliani. 

R. . . . . B di Bologna. 

— Rime. 

Nel Libro : Atti della Coronazione fatta in Campidoglio del- 
la insigne Poetessa D. Maria Maddalena Morelli Fernandes^ec. — 
Parma, Stamp. Reale, 1779, in 8." L'Autrice in Arcadia porta il nome 
di Rodilla ylmcbea. 

R. .... M. .... R di MUano. 

— Prosa. Una Lezione alle Giovani. 

Nella Strenna Femminile Ital. per 1' anno i SSg. Anno HI. — 
Milano, per P. Ripamonti Carpano, Tip. Pogliani. 

..... Atalanta, di Siena. 

— Rime. 

Nelle Rime Diverse.^ ec._, raccolte da M. Lodov. Domenichi. — 
Lucca, i55c), in 16." 

— Rime. 

Nelle Rime di Cinquanta ili. Poetesse. — Napoli, 1695, in i6.° 

— Sonetti. 

Nei Componim. Poetici^ ec._, raecolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 



. . . Ottavia. 
Rime. 



— 404 — 

Nella Raccolta: Epicedj a Pippo. — Vicenza, i 74^5 "ella Stam- 
peria di Pierantonio Beruo^ m 4-° 

Paula Maria, di Venezia. 

— Lettere dl'e. 

Stanno al principio del Libro: F'ita della Venerabile Serva di 
Dio Suor Lucia Ferrari da Reggio^ ec. composta dal M. U. P. D. 
Gio: Pietro Mondini. — Roma, per Domenico Antonio J:Lrcole in Pa- 
rione, 1709, in 4-° L'Autrice era Abbadessa delle Cappuccine di Ca- 
stello in Venezia. 

N. N. 

— Rime. 

Nei Componim. Poetici per la Vestizione della i\. D. Ceci- 
lia Barbaro. — Venezia, 17^7, in 4-° 

N. N. 

— Prosa. La Barba. 

Nella Strenna Femminile Ital. per Tanno i83(j. Anno III. — 
INlilano, per P. Ripamonti Carpano, Tip. Poglii 



lani. 



N. N. di GenoTa. 

— Rime. 

Nel Libro: Sentimenti d^ affetto e di riconoscenza degli Stu- 
diosi di Medicina verso il loro immortale Precettore S. J. U, Tis- 
sot. — Pavia, 1783, in 8." 

N. N. Petralba, di Blilano. 

— Origine della Greca Arciiitettlra, della Signora Petral- 
ba N. N. Milanese- — Milano, a spese de' Fratelli Ubicini, 

1818, co* Tipi di Gio: Pirotta. 



— 40Ò' — 

N. N. 

— Precetti di una Madre alla Figlia il dì precedente alle 
Nozze. 

Nella Strenna Femminile Ital. per l'anno iSSg. Anno III. — 
Milano, per P. Ripamonti Carpano, Tipografia Pogliani. 

N. N 

— Lettera Sul nuovo metodo d' Istruzione elementare pei 
Fanciulli, al Chiarissimo Dott. Luigi Frank, Archiatro di S. 
M. la Duchessa di Parma ec. — Parma, Stamperia Ducale, 
4817, in 8.° 

N. N. 

— YiTA della Serva di Dio Suor Paola Maria Malatesta da 
Reggio, Badessa delle Cappuccine nel Collegio delle Concet- 
te di Yenezia — Venezia, 4 7 là', per Giacomo Tommasini, 
in 4." 

Il Ritratlo (Iella Malatesta è inciso da Anlonlo Luciani. 

N. N. 

— Favola. Il Grillo ed il Farfallino. 

— Sonetto- La Rosa- 

La Favola fu originariamente scritta in Dialetto Veneziano da 
Francesco Gritti, ed ora leggesi voltata in italiano dall'incognita Au- 
trice, nella Strenna Femminile Italiana per l'anno i838. Anno 
Secondo. — Milano, per P. Ripamonti Carpano, Tip. Guglielmini e 
Redaelli. 

Cittadina 



— Discorso agl'Italiam. La Causa delle Donne, J7ì)7, per 
Giuseppe Zorzi, in 8." 

11 luogo della stampa dev* essere Venezia. 



— 406 — 

..... di Brignano. 

— Ode. 11 Pianto. 

Nella Strenna Femminile Italiana per T mino i838. Anno 
11. — Milano, per P. Piipamonti Carpano, Tip. Guglielinini e Redaelli. 

Dama (una), di Lucca. 



— Bruto. Tragedia del Signor di Voltaire, tradotta in Ver- 
si Toscani. 

Nel Tomo XII. della Raccolta: Biblioteca Teatrale Italiana^ 
scelta e disposta da Ottaviano Diodati Patrizio Lucchese ec. Tomi Do- 
dici. — Lucca, 1765, per Gio: Della Valle, in 8." 

Dama (una). 

— Lettera , sulle due Vers. dei Martiri di Chateaubriand — 
Milano, 44 Luglio, 4814, Tipografia Bue incili, in 8.° 

Queste due Versioni furono stampate, una dal Sonzogno, T altra 
dall' Orcesi. 

Dama (una). 

— Considerazioni d' una Dama ad una sua Amica intorno al 
vestire odierno. Anno 18 JO. — Impresso dal Curti del fu 
Giacomo, in 42.'' 

. . . . . Donna (una). 

— Pensieri di una Donna ad una sua Amica sopra il moder- 
no yestire — Firenze, presso Francesco Spiomsi, 4839, di 
pag. 32. 

di Genova. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12." 



— 407 — 

di Milano. 

— Rime. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, 

..... di Venezia. 

— Canzone. 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Paite 
Prima. — Venezia, 1726, in 12.° 

di Venezia. 

— Rime varie. 

Sono alcuni Sonetti e Canzoni formanti una Par aliasi delle Piiine 
di F. Petrarca in argomenti sacri ridotte. Il Signor Orazio Amalteo di 
Oderzo trasmise il ms. originale di questa incognita Autrice a L. Ber- 
galli che lo pubblicò nei suoi Componim. Poetici^ ec. Parte Seconda. 

di Venezia. 

— Poesie inedite di una Veneziana. — Venezia, nella Ti- 
pografia di Giuseppe Picotti, 4855, in 8." 

Pubblicate per festeggiare le Nozze Morossi-Coloredo. 

Vedova (una) di Torino. 

— La Gazza Ladra- Dramma de' Signori Caigniez e D' Au- 
hignì^ Xx^AoKXq — Torino, 4818, dalla Stamperia Vedova 
Pomba e Figli, in 8.° 

La Traduttrice dedicò la sua Versione alla carissima Amica 
Contessa Maria Riatti. 



Rime varie. 
Nei Componim, Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 



— 408 — 

n, — Venezia, 1726, in 12.° La Bergalli trasse questo saggio dalle 
Rime fatte in lode della Semiramide^ Tragedia di Muzio Manfredi. 



— Rime 

Nei Componimenti Poetici^ ec, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Seconda. — Venezia, 1726, in 12.° 



— Soletti. 



Nei Componimenti Poetici^ ce, raccolti da Luisa Bergalli. Parte 
Prima. — Venezia, 1726, in 4-° 



— Soletto. 



Sta alla pag. 17 dell'Opera intitolata: Paradiso Monacale. Li- 
bri Tre, di Donna Arcangela Tarabotti. — Venezia, i663, presso 
Guglielmo Oddoni, in 4-° 



— Istruzione d' una Cllladlna alle sue Concluadine — Dal- 
le Stampe di Andrea Martini. 

Deve ritenersi stampata in Venezia Tanno i7{_)7- 



— YiTA di S. Elisabetta d' Ungheria, Duchessa di Turingìa, 
scritta in Francese dal Conte di Montalenibert, e ridotta in 
Compendio nell' Italiana Favella- — Torino, per Giacinto 31a- 
rietti. Tip. Librajo, 1858, in 12." , di pag. XlI-240 

Oltrecchè esser opera di Donna Italiana l" accennato Compen- 
dio, sono della stessa la Dedica^ e la Prefazione. 



— 409 



— Della direzione Morale delle Sale d'Asilo. Traduzione 
di un'Amica dell' Infanzia. — Pisa, Tip- Nistri e C, ISS^, 
in 8." 



Il Libretto è di pag. 36, con 6 Tavole. 



— Rime. In lode di un Nobile Romano- 

Nelle Rime del Signor Leandro Bovarini di Perugia. — Pe- 
rugia, per Vincenzo Colonil)ara, 1G02, in 8." 



— Chiare D'Albe. Della Slg^nora Colin, Autrice dell' Elisa- 
betta^ ossia gli Esiliati in Siberia. Trad. dal Francese. — 
Milano, 1809, Tip- di Gio> Giuseppe Destefanis. 

La Traduttrice pose al principio una di lei Prefazione con cui 
dà contezza ai Lettori del Romanzo della Signora Cotin, e delle mu- 
tazioni che si permise di fare nello scioglimento dell' Opera. 



— La Buoka Morale in Azione. Lavoro di Donna — Milano? 
presso Camillo Ubicini, Tip. Bernardini, in 12." Con Incisioni 
in Rame. 



— Pratica Spirituale d' una Serva di Dio al cui esempio 
può qualsivoglia Monaca o Persona Spirituale esercitarsi, per 
piacer più a G- C- Seconda Edizione, con aggiunta d'alcune 
cose, e con una Lettera sopra la proprietà, e vivere in comu- 



— 440 — 

ne, — Macerata, appresso Sebastiano Martellini , 4^77 , in 
^2." — Rarissimo. 

Il Libro è di pag. 4o4- ^^'"^ t^i'^a avvi la Lettera Pastorale di 
Monsignor Nicolò Sfondi-ato, \ escovo di C'reniona datata dal suo Ve- 
scovato li 24 d'Ottobre iS'^J, al quale dobbiamo la prima edizione 
di quest'Opera fatta da lui stampare quell'anno in Cremona. 



— Rime. 

Nella Raccolta di Poesie per la Monacazione di Lucrezia Allu- 
di Milanese. — Milano, 174^- 



— BIadrigale. In lode di Bladdalena Campiglia- 

Nel Libro intitolato : Discorso della Signora Maddalena Cam- 
pi glia Gentildonna Vicentina sopra V Annunciazione della Beata 
P ergine^ e la Incoronazione del S. N. Gesù Cristo. — Vicenza, 
per Perin Librare, e Giorgio Greco Compagni, 1 585, in 4-° — Raro. 



— La Beneficenza. Fantasia in Prosa. 

Sta nel Liljro col titolo: U Alba. Poesie e Prose consacrate 
ai novelli Sacerdoti deW anno i835. — Milano, per Giuseppe Cre- 
spi, i835, in 8.° 



— Navicella Spirituale. Composta da una Vcncrabil Mona- 
ca e Priora di un Monastero, vivente in Osservanza Re{;ola- 
re. — Venezia, stampata per le mani delle Convertite, V an- 
no 1^60, in 8.^ — Rarissimo. 

Non vi ha nome di Stampatore. 11 LiJjrclto è di carte stampate 
43, ed una jjianca in fine. 



— 4M — 

— Presepe Spirituale. Composto da una Yenerabil Monaca 
e Priora di im Monastero, vivente in Osservanza Pie(;olare. — 
Yenezia, stampato per le mani delle Convertite, Fanno 1^60, 
in 8." — Rarissimo. 

Non vi ha nome eli Stamj)alore. Il Libretto è di carte i^tampale 
3c), ed una Ijianca in fine. 



— Divoto Esercizio per la Santa Quaresima da praticarsi 
dall'Anima Religiosa ec- — Venezia, 1712, presso Gio. Bat- 
tista Recurti, in J2." 

Questa pia Operetta ha una Prof azione^ e termina a pag. 128: 
alla susseguente avvi altra Operetta ascetica della medesima ignota Au- 
trice col titolo : 

— Sette Meditazioni de' principali Dolori di Maria sempre 
Vergine ec — Venezia, 'IT 12, presso Gio: Battista Recurli, 
in ^2. 



— Pie Conversazioni sulla Vita di S- Dorotea V. M. Voi nini 
li. — Venezia, presso la Tipografia Emiliana, 1859, in 8. 

— Il Mese di Luglio, consacrato a Gesù Piedentore Ve- 
nezia, presso la Tipografia Emiliana, ^18595 i" ^•" 

— Considerazioni Cristiane sulla cpialità del vestito- — 
Venezia, per la Tipografia Emiliana,, 4859, in 8." 



Z Ferri, Pietro Leopoldo, 

235^ conte 

W8F^ Biblioteca femminile 

italiana 



PLEASE DO NOT REMOVE 
CARDS OR SLIPS FROM THIS POCKET 

UNIVERSITY OF TORONTO LIBRARY